Macron mette le mani sulla Libia. Forza Italia: "È il fallimento di Gentiloni"

Domani a Parigi il vertice con al Serraji e Haftar. Forza Italia accusa Gentiloni: "Così l'Italia abdica al ruolo che gli spetterebbe nel Mediterraneo"

Emmanuel Macron mette le mani sulla Libia. Domani il presidente francese incontrerà il capo del governo di unità nazionale della Libia, Fayez al Serraj, e il generale Khalifa Haftar, per cercare una soluzione al conflitto del Paese. Una iniziativa che evidenzia il vuoto lasciato dal governo Italiano. "Perché l'incontro non avviene a Roma su impulso di Gentiloni? - si chiedono Paolo Romani, presidente dei senatori di Forza Italia, e Maurizio Gasparri, vicepresidente del Senato - vorremmo che l'esecutivo rispondesse, preferibilmente con i fatti".

Mentre a Tunisi si tiene la seconda riunione del Gruppo di Contatto sulla rotta del Mediterraneo centrale, Macron tesse la tela sulla Libia. Con l'incontro, che avrà luogo a Celle Saint Cloud, alle porte di Parigi, l'Eliseo dice di voler facilitare una "intesa politica" tra al Serraj e Haftar, in un momento in cui il libanese Ghassan Salamé, nuovo rappresentante speciale delle Nazioni Unite in Libia, assume la carica di mediatore. Attualmente, due governi si contendono il potere sostenuti da varie milizie stanno combattendo: Al Serraj, sostenuto dalle Nazioni Unite a Tripoli, e un altro nella zona orientale sotto il generale Hafter, che domina circa il 60% del territorio nazionale. In chiaro Parigi dice di voler creare uno Stato in grado di soddisfare le esigenze di base dei libici, dotato di un esercito unificato sotto l'autorità del potere civile. "È una necessità per il controllo del territorio libico e dei suoi confini, al fine di combattere i gruppi terroristici e il traffico di armi e di migranti - riferisce una nota dell'Eliseo - ma anche di fronte a un ritorno a una vita istituzionale stabile". In realtà il vero obiettivo è rinnovare gli accordi commerciali che un tempo Tripoli era solita stringere con l'Italia. La guerra intrapresa dall'ex presidente francese Nicolas Sarkozy aveva cancellato tutto. E, ora che la situazione va appianandosi lentamente, Macron mira a colmare questo vuoto.

Le mosse di Macron mettono in ombra il premier Paolo Gentiloni. Forza Italia rinfaccia, infatti, al governo di non muovere un dito. "L'Italia è stata lasciata sola dall'Europa ad affrontare l'impatto di una immigrazione incontrollata che ha il suo snodo centrale proprio sulle coste libiche, ma nello stesso tempo è stata sollecitata ed incalzata da Stati Uniti e paesi dell'Unione ad assumere un ruolo guida nella risoluzione della crisi libica - accusano Romani e Gasparri - per tutta risposta il nostro governo sembra in stallo, forse più concentrato sulle beghe interne al partito di maggioranza relativa, e abdica in maniera palese al ruolo che gli spetterebbe nel Mediterraneo". Con la conseguenza di non attivare nessuno degli strumenti che consentirebbe di risolvere la crisi libica e interrompere l'invasione di migranti sulle nostre coste.

Sul piede di guerra anche Fratelli d'Italia e la Lega Nord. Per Giorgia Meloni, "l'incompetenza e la superficialità", con cui il governo ha affrontato la questione libica, hanno tolto all'Italia "il naturale ruolo di interlocutore privilegiato della Libia" facendo esplodere l'emergenza immigrazione. "È l'ennesimo fallimento - rimarca la Meloni - che l'Italia pagherà a caro prezzo". "Nel giro di un paio di mesi il presidente francese è riuscito a fare quello che prima Renzi e ora Gentiloni non sono stati capaci di fare in oltre tre anni e mezzo di inutili 'bla bla'", tuona il senatore leghista Roberto Calderoli spiegando che, in questo modo, la Francia avrà il petrolio mentre lascerà all'Italia gli immigrati. "Complimenti davvero a Renzi e a Gentiloni che con la loro politica di balbuzie e inchini a Berlino - continua - hanno ridotto l'Italia ad una provincia marginale dell'Europa, un'Europa che peraltro ci ha isolato, sigillando i nostri confini e abbandonandoci con il nostro 'tesoretto' di 600mila clandestini da mantenere".

Commenti

alberto_his

Lun, 24/07/2017 - 13:03

Chi era al governo quando si sono poste le basi di questo fallimento arrivando a defenestrare un "fraterno alleato" come Gheddafi?

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 24/07/2017 - 13:05

Veramente Trump prima di incontrare Macron incontrava Mattarella, ma si capisce che faceva flanella.

Iacobellig

Lun, 24/07/2017 - 13:05

QUESTO GOVERNO DI INCAPACI DI SINISTRA, COMINCIATO CON LE NOMINE DI NAPOLITANO, PORTERÀ IL PAESE A GRAVI PERDITE!!! CHE SCHIFO!!!

Tuthankamon

Lun, 24/07/2017 - 13:06

La nostra debolezza politica plurisecolare continua a danneggiarci. La sinistra al governo è l'aggravante soprattutto in politica estera.

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 24/07/2017 - 13:13

Ci dividiamo i compiti. Noi ci prendiamo gli immigrati clandestini, la Francia si prende il petrolio. Semplice, no?

Marcello.508

Lun, 24/07/2017 - 13:17

Prima il massone Sarkozy, adesso il massoncino "Micron": la musica non cambia, i pozzi dell'Eni fanno gola. Gentilò se ci sei almeno alza il ditino, mi raccomando.

bobots1

Lun, 24/07/2017 - 13:20

Dopo essere stata causa della distruzione della Libia e della conseguente invasione dell'Italia ora la Francia vuole fregarci una ennesima volta. Che tristezza questo governo.

agosvac

Lun, 24/07/2017 - 13:21

Ormai tutti noi italiani, almeno quelli dotati di un minimo di intelligenza, sappiamo che il nostro Governo barzelletta latita in campo internazionale. però non credo proprio che il Governo francese possa fare qualcosa il Libia. I libici sanno benissimo che la loro situazione è frutto di un certo Sarkozy. Dubito che possano dare a Macron fiducia. L'unico che potrebbe ricevere la fiducia dei libici è Putin anche perché non interessato al petrolio libico visto che ne ha di suo più che a sufficienza. A Putin interessa solo combattere il terrorismo islamico come ha fatto con successo in Siria a favore di Assad e contro l'Isis.

Luigi Farinelli

Lun, 24/07/2017 - 13:29

Per la Sinistra è un dilemma atroce, somigliante a quello che ha paralizzato i centri radical-femministi quando, dopo decenni di demonizzazione dell'uomo occidentale sempre "sporco, brutto e cattivo" a differenza di quello immigrato, si sono accorti che il 75% degli stupri (vedi casi ormai limite di Svezia e Norvegia) veniva proprio dagli immigrati fatti entrare senza alcun limite. Ora come potrebbero attaccare Macron, il loro personaggio, tanto più quando ispirato da un guru come Jacques Attali, il prototipo del laicista europeista mondialista neo-marxista e vate della sinistra radical chic? Per la sinistra la sicurezza nazionale, la sopravvivenza della nazione, l'avvenire delle generazioni future sono sacrificabili sull'altare delle ideologie internazionaliste e mondialiste politicamente corrette e anche anti-natura, pure se dalla parte di criminali dell'umanità come David Rockefeller (buonanima) e Soros.

onefirsttwo

Lun, 24/07/2017 - 13:33

W la France , W Macron ! Yeahh .

guido.blarzino

Lun, 24/07/2017 - 13:55

Berlusconi e tutto il governo di cdx erano contrari all'intervento in Libia. I francesi hanno distrutto tutto ma ora vanno a tessere i fili dei loro interessi mentre i ns sinistrati dormono.

jenab

Lun, 24/07/2017 - 13:58

gentiloni!!!! dormi, continua a dormire....

TreeOfLife

Lun, 24/07/2017 - 14:08

Macron punta al petrolio, Gentiloni alle "risorse umane".

Giorgio Colomba

Lun, 24/07/2017 - 14:11

A ciascuno il suo: alla Francia il petrolio, a noi gli immigrati.

elpaso21

Lun, 24/07/2017 - 14:14

Devono invitare anche noi perchè sono buoni.

venco

Lun, 24/07/2017 - 14:18

La Francia ha distrutto la Libia, e adesso vuole ricostruirla?

arkangel72

Lun, 24/07/2017 - 14:25

Ma perché esiste un governo degno di questo nome?? Esiste un ministro degli esteri degno di questo nome?? Date spazio all'enfant prodige di Francia e vedrete quante ne combinerà!

Trifus

Lun, 24/07/2017 - 14:27

Un grande Macron, io avrei votato la Le Pen, ma devo dire che Macron per la Francia si sta rivelando un grande presidente. Ha instaurato ottime relazioni con Putin, con Trump e con Al Sisi presidente dell’Egitto. Quindi in accordo con Al Sisi con l’approvazione della Russia, sta provando a riappacificare la Libia. Se la mossa gli riuscirà saranno accordi miliardari per lo sfruttamento del petrolio libico. Coraggio qualche briciola arriverà anche a noi. Poca roba come giusto che sia per un popolo di vigliacchetti come noi. Su ordine di mister 90mila euro al mese (Napolitano) abbiamo bombardato anche noi Gheddafi, il nostro alleato. Per quanto riguarda i migranti non credo che farà nulla, non gli interessa, lo vado ripetendo da una vita e vengo regolarmente cassato. Per Francia. Spagna, Germania, è più facile scaricare i migranti in Italia e blindare l’italietta piuttosto che blindare l’Africa, elementare Watson.

paolo1944

Lun, 24/07/2017 - 14:34

Nel programma elettorale mettere al primo punto: processo per ALTO TRADIMENTO ai governi Renzi e Gentiloni, in confronto ai quali Badoglio era un eroe nazionale. Questa gente deve PAGARE il male fatto all'Italia, pagare caro.

antipodo

Lun, 24/07/2017 - 14:35

Certo, e'proprio cosi'. La stessa cosa capito' quando i francesi decisero di ammazzare Ghedaffi! Silenzio assoluto o meglio appoggio muto assoluto, vedi il fu presidente della repubblica monsieur Napolitano... il post comunista pensionato milionario!!!! I francesi, furbacchioni fanno gli affari loro e noi italiani facciamo gli affari loro, vedi tutti i carrefour in ogni angolo delle citta' senza contare tutto il resto che sarebbe troppo lungo da raccontare. Facciamo proprio pena!!!!!!! four

fert64

Lun, 24/07/2017 - 14:38

agli italiani serve al più presto un governo eletto dal popolo e non i fantocci poltronisti e rubagalline che abbiamo adesso. CHE SI SVEGLINO E FACCINO (alla Fantozzi) gli interessi nazionali prima che i loro e dei loro parenti. Nel Nord Africa serve un intervento militare di peace keeping, che si sbattano per avere luce verde all'ONU e che sia una missione militare di ace sotto la guida italiana, l'unica nazione equilibrata e professionale. Ma si SBRIGHINO i nostri politici forchettoni e da pastasciutta che tra acqua, migranti e costo della benzina, per non parlare del terremoto, siamo alla frutta. Invece di vedere i nostri soldati soffrire sotto il sole a far la guardia ai turisti ciabattoni mandiamoli in Libia a fare il loro dovere sarà certamente meglio per tutti.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Lun, 24/07/2017 - 14:42

Il fine dell'attacco, e uccisione, a Gheddafi prepotentemente voluto dall'asse anglo-francese col beneplacito della merkel e di obama avvallato dal nostro grande stratega e traditore dell'Italia ex PDR comunista per contrariare SB, era proprio questo: togliere all'Italia le commesse che il governo Berlusconi era riuscito a concludere con l'allora capo libico. Ancora dubbi? Solo i sinistroidi col prosciutto negli occhi non vogliono capire questo. Avanti popolo ...

fedeverità

Lun, 24/07/2017 - 14:42

ANDIAMO A VOTARE...SENNO FACCIAMO LA FINE DELLA GRECIA!! VERGOGNATEVI!

Ritratto di illuso

illuso

Lun, 24/07/2017 - 14:48

Siamo seri e non raccontiamoci balle. In europa siamo e contiamo zero e questo anche per colpa nostra. L'unico che da vent'anni a questa parte poteva dire la sua è stato Silvio al quale comunque ho rimproverato di essere rimasto al governo anche dopo il vile assassinio di Gheddafi. A sua discolpa disse che non poteva lasciare l'italieta senza governo in quel frangente. Ora la Francia anche se governata dal ragazzotto Macron fa i suoi interessi "petrolio" e manco ci vede. Noi stupidamente con la nostra poco gloriosa M.M raccattiamo invasori e loro furbescamente riempiranno le petroliere di oro nero. Detto tra noi, io preferisco che alfano e gentiloni siano messi da parte piuttosto che fossero presenti a trattative per salvaguardare gli interessi nazionali...tutto sommato meglio così.

GGuerrieri

Lun, 24/07/2017 - 15:06

Solità tragicommedia all'italiana. Parliamoci chiaro, con il rovesciamento e l'assassinio di Gheddafi, la Francia in primis ha sferrato un colpo diretto agli interessi italiani, paragonabile allo "schiaffo di Tunisi"... Ora non è che anche il Governo Berlusconi allora fece molto per opporsi, anche se stava per essere messo comunque con le spalle al muro con la crisi indotta dello spread. Questi sono i nostri alleati e partner dell'UE.... O forse sono le solite "democrazie plutocratiche e reazionarie dell'occidente che in ogni tempo hanno ostacolato, e finanche minacciato l'esistenza stessa del popolo italiano..."?

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 24/07/2017 - 15:11

Inutile che FI cianci. Loro sono stati passivi e complici tanto quanto la sinistra. Se si fossero opposti all'uso delle basi NATO nella servile Italia "libberata" potrebbero parlare.

gpl_srl@yahoo.it

Lun, 24/07/2017 - 15:13

questi sono i risultati del golp oranizzato da quell' emerito che ha distrutto col MM l' economia italiana !

casela

Lun, 24/07/2017 - 15:32

Tra lui ed il suo ministro degli esteri forse potrebbero trattare con Alice nel paese Delle meraviglie!!

amicomuffo

Lun, 24/07/2017 - 16:15

andate a leggervi il giudizio che diedero gli abitanti della villa Borromea nell'isola Bella, quando Napoleone piombò improvvisamente con tutta la sua corte in quella villa! Purtroppo niente è cambiato!

stefano_5864

Lun, 24/07/2017 - 16:15

Che fessi i Francesi, puntano al petrolio e non si rendono conto di quali risorse stanno perdendo lasciando a noi tutti i migranti

Gius1

Lun, 24/07/2017 - 16:23

alberto_bis non mi dire che in quel periodo c´erano i problemi di adesso . Avete criticato berlusconi per l´amicizia con Gheddafi per poi pentirvi die averlo ucciso da sarkozy e obama.

MarcoTor

Lun, 24/07/2017 - 16:36

sarebbe il caso di riparlare dell'appartenenza a NATO ed UE

Dordolio

Lun, 24/07/2017 - 16:40

Siamo governati da incapaci. E noi siamo loro pari perchè non li abbiamo ancora buttati dalla finestra. Letteralmente, intendo.

Klotz1960

Lun, 24/07/2017 - 17:05

Condivido le perplessita', ma non e' che Macron concludera' qualcosa. E' tutto da vedere. Fino ad ora, non ha fatto assolutamente NULLA di concreto.

Ritratto di valerio_1977

valerio_1977

Lun, 24/07/2017 - 17:13

Ma gentiloni chi? Il maggiordomo? Ahahah non conta nulla quello. Lo chiamano solo per sparecchiare la tavola e quello.

liberal_123

Lun, 24/07/2017 - 17:14

Per questo ringraziamo l'allora capo dell'esecutivo, che ha autorizzato l'utilizzo delle basi italiane per bombardare l'amico Gheddafi a cui, poco prima, baciava le mani(video disponibile online). I traditori alle spalle non meritano molto, ma fate voi... Quello non fu un atto di sottomissione a Sarcosi e Obama? A gia, due pesi e due misure, bravi!

moshe

Lun, 24/07/2017 - 17:14

Gentiloni chi?

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Lun, 24/07/2017 - 17:15

Gentiloni, tutto sommato, è l’ultimo anello di una serie di personaggi osceni che a questo hanno voluto arrivare: gli attori della persecuzione giudiziaria contro Berlusconi; i silenzi e i bastoni tra le ruote dei presidenti della repubblica, nonché presidenti del CSM, Scalfaro e Napolitano; i sorrisini beffardi di Sarkozy e la Merkel; l’abbronzantissimo cripto islamico Obama… Loro hanno ordito la trama di questo complotto internazionale per togliere di mezzio Berlusconi e Gheddafi e dare alla Francia la possibilità di mettere le mani sul gas e il petrolio della libbia. Molti compulsavi elettori di sinistra si sono uniti allo sghignazzare del PD & Co, per il rapporti di amicizia intessuti dal Cavaliere con Gheddafi. La cosa vi faceva ridere? Bene: ridete anche per la marea di presunti profughi che ci arrivano. A noi i cosiddetti profughi a ai francesi il carburante. Capolavori degni dei governanti comunisti!

dakia

Lun, 24/07/2017 - 17:17

Non è vero Meloni, renzi e gentiloni sono riusciti a cedere alla francia proprio quella fascia del mediterraneo di lato alla sardegna e di cui non vi siete mai occupati dei reclami da parte dei pescatori e meno lo ha fatto la stampa, né accertato e meno smentito di cui il Macrone giustamente si sta occupando. nessuno si è mai chiesto perché le navi ong no attraccano più a Lampedusa ma più al centro della penisola o isola della sicilia, questo è il fatto,onde attirarsi simpatie da parte di quel paese che se vero, per renzi e gentiloni non essendoci più altro castigo ci vorrebbe il carcere duro a vita.Indagate invece di sproloquiare a vanvera, un fatto simile vedrebbe tutto il governo colluso, Meloni e forza italia comprese.Non può partire la francia e fare i suoi comodi dopo aver distrutto un popolo, no signori,Macron ha avuto via libera da quel BARATTOLO CHE HA PROPORZIONATO tale rapporto con i libici.

giusto1910

Lun, 24/07/2017 - 17:21

Macro lavora per i suoi vecchi padroni: i Rothschild. E i padroni del Mondo vogliono la Libia. Lui esegue gli ordini. E noi stiamo a guardare!

bruno baly

Lun, 24/07/2017 - 17:23

micron si prende il petrolio libico ? chissenefrega ! noi trivelliamo l'adriatico !!!!!!

gianrico45

Lun, 24/07/2017 - 17:36

E lo stato italiano su ordine del suo presidente ha partecipato pure ai bombardamenti. Siamo proprio i vassalli dei francesi, degli inglesi e dello stato vaticano, manovrati in tutto dal grande impero americano. Il Risorgimento fini con la caduta della repubblica romana del 1848 e con l'uscita di Mazzini.quello che venne dopo fu opera dei signori citati sopra CHE CREARONO IL LORO STATO VASSALLO CHE LO è TUTT'ORA.

giovanni.ceriana

Lun, 24/07/2017 - 17:53

e non solo la libia si è preso macron, ma anche l'iran, concludendo con quest'ultimo accordi commerciali e sui pagamenti internazionali, accordi che il ns. benemerito ministro calenda avrebbe dovuto sottoscrivere fin dall'inizio di quest'anno e che invece sono rimasti nel cassetto, nonostante la valanga di ordini provenienti da quel paese. come al solito i ns. governanti si sono ancora una volta dimostrati bravissimi a farcelo prendere là dove non batte il sole

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 24/07/2017 - 18:14

se continua cosi in poco tempo la Francia si prenderà oltre che la Savoia già presa anche la Liguria e metà Piemonte questo è l'augurio che si sono fatto alcuni tassisti di Sanremo e io pure.

qualunquista?

Lun, 24/07/2017 - 23:22

Dopo l'attacco a Gheddafi, il petrolio a loro, i "migranti" a noi. Impeccabile

Pietro2009

Lun, 24/07/2017 - 23:42

Storia lunga e complessa. Per sommi capi..Mussolini con Nenni si oppone alla conquista della Libia. Poi anni dopo va al potere e la conquista commettendo più o meno lo stesso errore di tutti gli altri colonizzatori...li sottomette invece che renderli cittadinii taliani, poi esagera, e si perde la Libia ecc. Andreotti vecchio volpone tesse buoni rapporti, ma Gheddafi non è un tipo semplice... Lockerbie...gli inglesi e i francesi se lo ricordano e cercano di vendicarsi...segue

Pietro2009

Lun, 24/07/2017 - 23:42

Seguito...Ustica, la conferma Cossiga sono stati i francesi dice con un missile "speciale" smentito da Giovanardi...ma il "buon" Francesco viene quasi ignorato..Poi Primavere arabe..e siamo ai nostri giorni...il petrolio finirà ma nel frattempo...complessità i francesi ci hanno aiutato nel unità d'Italia, molti nostri connazionali vivono li ecc.Non si vede bene che di notte, al buio fitto si vedono miliardi di stelle e galassie e ti accorgi di quanto siamo piccoli...di notte al buio fitto dovremmo noi e più ancora tutti i nostri governanti per giungere alla conclusione che ci sono dei terrestri su un granello di polvere e non dei francesi, italiani, africani ecc ecc ma....Salve

nopolcorrect

Mar, 25/07/2017 - 05:52

Gentiloni? Ma ha mai letto Machiavelli? Piagnucolare non serve, tutto qui.

Ritratto di thunder

thunder

Mar, 25/07/2017 - 07:36

etaducsum 17:15,riassunto ineccepibile riguardo la massa di idioti che calpestano il suolo itagliano.

umberto nordio

Mar, 25/07/2017 - 07:41

Quelli di FI non dimentichino che la Farnesina é retta(?) dall'ex " creatura" di Berlusconi.

Marcello.508

Mar, 25/07/2017 - 08:32

Gentiloni è irritato? Ma dai? E dategli qualche tubetto di Gentalin..

01Claude45

Mar, 25/07/2017 - 08:46

E gli ITALIANI....STANNO A GUARDARE....

sale.nero

Mar, 25/07/2017 - 09:34

Finché per i sporchi interessi personali (di partito) disarcioniamo chi, con vero spirito nazionalista non si fa mettere i piedi in testa e sa dare un ruolo di primo attore sui tavoli che contano, dovremo accontentarci di queste timide figure che reagiscono solo quando ci pestano i piedi. La figura di Gentiloni è quella, al massimo, di un capo ufficio, ad una mezza manica, ma non è certo quella che or occupa

antipifferaio

Mar, 25/07/2017 - 09:41

Scusate...eh...ma non era questo uno dei tanti giornali che alle presidenziali francesi si è sperticato per sostenere l'attuale président français??? Quello che ora "tesse la tela sulla Libia"??? Beh, abbiamo capito che il Nazareno è finito, ma un po' di autocritica potreste anche farla. Quanto al governo italiano, Berlusconi potrebbe anche cominciare a pensare a di segare le gambe a questi burattini piddini servi della UE perchè fino ad aprile del 2018 è dura...e chissà per allora cosa ci aspetta...

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 25/07/2017 - 09:45

Invidio una grande cosa di macaron,la sua mamma.Non è facile districarsi in politica,ma macaron con l'apporto della moglie-mamma ce la farà.Noi purtroppo abbiamo dei gentiloni al governo e tanti tanti buonisti.Vogliamo aggiungere pure il vaticano che prende dall'italia e dispensa solo amore nei confronti degli invasori?? E aggiungiamolo.......................

Marcello.508

Mar, 25/07/2017 - 09:47

etaducsum - Ottima sintesi ma certi sinistri, piuttosto che piegarsi all'amara realtà da lei descritta, si spiezzano.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Mar, 25/07/2017 - 11:07

@Marcello.508 – Lei ha perfettamente ragione. Speriamo, quindi che si spezzino quanto prima; di danni ne hanno fatti già troppi. Da parte nostra non smettiamo di dare loro tutte le spintarelle possibili in quella direzione.