Marocco, decapitarono turiste: tre uomini condannati a morte

I tre avevano violentato e decapitato due giovani scandinave sulle montagne dell'Alto Atlante. Oggi la sentenza: in Marocco non viene eseguita una condanna a morte dal 1993

Le hanno prima violentate, poi decapitate. Ora per i tre marocchini, autori del terribile gesto, c'è la pena di morte.

Lo scorso dicembre Louisa Vesterager Jespersen, 24enne danese, e Maren Ueland, 28enne norvegese, stavano facevano trekking nella regione dell'Alto Atlante quando i tre le hanno aggredite e uccise. Le due giovani turiste erano state trovate morte da un gruppo di francesi e nei giorni successivi all'omicidio era stato diffuso sui social un video della decapitazione di una di loro.

Le autorità marocchine, dopo alcuni giorni di indagini, erano riuscite a identificare e a fermare i tre aggressori. Abdessamad el Joud, venditore ambulante 25enne, Youness Ouziad, falegname di 27 anni e Rachid Afati, falegname 33enne, poco prima di commettere la propria azione, avevano giurato fedeltà al sedicente Stato islamico.

Oggi è arrivata la sentenza del processo a carico dei principali imputati accusati dell'omicidio delle due giovani scandinave. Il processo per terrorismo si era aperto lo scorso 2 maggio a Salé, città vicina alla capitale Rabat. I tre sono stati condannati a morte (in Marocco non viene eseguita una condanna a morte dal 1993) mentre gli altri 21 imputati per complicità a vario livello hanno subito condanne tra i cinque anni e l'ergastolo.

L'agenzia di stampa marocchina Map ha spiegato che gli imputati sono accusati di "apologia del terrorismo", "attentato contro la vita delle persone con premeditazione" e "creazione di un gruppo per preparare e commettere atti terroristici". Due degli imputati hanno ammesso, durante il processo, di aver aggredito e decapitato le due turiste, mentre il terzo di aver filmato la decapitazione e di aver diffuso il video sul sito dei jihadisti.

Commenti

dagoleo

Gio, 18/07/2019 - 17:19

ed invece l'arrestato francese per gli attentati al Bataclan se la ride e se la canta, in una cella con tutti i confort. tra non molto gli daranno anche permessi premio.

Antenna54

Gio, 18/07/2019 - 17:47

Perlomeno in Marocco spno più seri come giustizia.

Ritratto di OdioITedeschi

OdioITedeschi

Gio, 18/07/2019 - 18:09

Ciò che si semina, si raccoglie prima o poi. Spero che questi assassini patiscano le stesse sofferenze che hanno impartito alle loro vittime.

dredd

Gio, 18/07/2019 - 18:13

Giusto

Ritratto di cape code

cape code

Gio, 18/07/2019 - 18:15

Gli amici si Somar el Muktar...occhio Somar che in Marocco con la gentaglia non scherzano.

enzolitti

Gio, 18/07/2019 - 18:31

Paese serio e civile, non come l'Italia, Paese protettore di assassini e delinquenti.

Ritratto di hardcock

hardcock

Gio, 18/07/2019 - 18:33

Pensate che se questi dovessero scappare e venirvi atrovare ve li dovreste tenere. Guai se gli capitasse qualcosa mentre delle ragazze torturate e decapitate la costituzione non ne parla quindi..... Mao Li Ce Linyi Shandong China

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 18/07/2019 - 18:37

Avete capito? Addirittura ergastolo per il reato di complicita'.Ecco,in questo,e nella condanna a morte degli assassini,sono più "civili"di noi. I criminali li fanno fuori senza porsi troppe domande e scrupoli.

razzaumana

Gio, 18/07/2019 - 18:45

...ma,alla fine,la sentenza sarà eseguita??? è probabile che sia commutata in pena detentiva.

Ritratto di tox-23

tox-23

Gio, 18/07/2019 - 18:53

Ma no, subito l'estradizione a fini umanitari in Italia. L'hanno fatto a causa della guerra e degli sconvolgimenti climatici, bisogna capirli.

florio

Gio, 18/07/2019 - 18:57

Il Marocco, dimostra molta più serietà per fatti orribili come questo. La pena di morte è terribile, ma ancora più terribile e tremenda è la fine che hanno fatto le 2 povere ragazze, per mano di tre luridi individui che non meritano di vivere. Giustizia sia fatta!

killkoms

Gio, 18/07/2019 - 18:59

grazie Marocco!

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Gio, 18/07/2019 - 19:00

Onefirsttwo(alias Tutankhamon da Hokkaido(JAPAN)) : Il Marocco è un Paese serio !!! STOP In Marocco la Giustizia funziona !!! STOP Yeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhh .

anna30554

Gio, 18/07/2019 - 19:40

che bella notizia sono felicissimo questa si' che' democrazia.

Ritratto di charlye08

charlye08

Gio, 18/07/2019 - 20:15

Lo dico sempre, prima o poi tutti i nodi vengono al pettine. Questa magistratura ci vorrebbe in Italia.

lorenzovan

Gio, 18/07/2019 - 20:31

allora aveva ragione la Boldrini a dire che dovevamo imp+arare la loro cultura ?!!!! e avevate tanto protestato....bananas mettetvi d'accordo con vpoi stessi

Ritratto di Karl04

Karl04

Gio, 18/07/2019 - 20:32

giusto cosi, 3 Schifosi bastardi in meno sulla terra

lorenzovan

Gio, 18/07/2019 - 20:32

PS se li ammazzano..mica mi metto a piangere...lololol

herve100

Gio, 18/07/2019 - 20:35

Il terrorista del Bataclan se la ride e se la canta,ma almeno é in galera In Italia sarebbe già uscito.

Ritratto di alex274

alex274

Gio, 18/07/2019 - 21:42

Bene così, grazie Marocco.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Gio, 18/07/2019 - 21:51

Evidentemente la civiltà alberga ancora, là!

Silpar

Gio, 18/07/2019 - 22:08

ecco e il nigeriano che ha ucciso e mangiato Pamela???? tre anni di indagini??? poi?? ergastolo??? si ci credo poco.... fra 4/5 anni esce per **buonacondotta** ahahahahah w l'Italia buonista!!!

Boxster65

Gio, 18/07/2019 - 22:31

Fosse successo da noi qualche togato sinistrato nel cervello avrebbe sentenziato: "al loro paese si fa così,assolti!"

baronemanfredri...

Ven, 19/07/2019 - 07:05

PRENDIAMO ESEMPIO DAL MAROCCO GIUSTA CONDANNA SACROSANTA. DAGOLEO HA RAGIONE, IO MI RIFERISCO A QUESTO REATO DELL'OMICIDIO DELLA TURISTA.

tosco1

Ven, 19/07/2019 - 07:43

Questa si chiama Giustizia degli uomini con la G maiuscola. Non posso fare a meno di pensare cosa avrebbero fatto i magistrati italiani, notoriamente noti per essere per niente attenti ai diritti delle vittime.E mi fermo qui.

rudyger

Ven, 19/07/2019 - 07:59

questa è vera giustizia ! ottimo commento quello di dagoleo.

mila

Ven, 19/07/2019 - 08:05

@ razzaumana -Anche se la pena dovesse essere tramutata in ergastolo, e' evidente che il Marocco e' un Paese piu' civile dell'Italia.

Pierluigi64

Ven, 19/07/2019 - 08:18

Il problema dell'Italia (e anche di altri paesi europei se si legge com'è trattato con i guanti bianchi uno degli stragisti di Parigi della notte del Bataclan) è certa magistratura politicizzata che anziché applicare la legge si diletta in ipotesi fantasiose quali "Tunisi non è un porto sicuro" pur di proteggere i complici dei moderni schiavisti. La magistratura del Marocco, invece, accerta le responsabilità ed applica la legge, nell'interesse dei cittadini onesti e di sani pirncìpi di civile convivenza, tra cui la certezza della pena.

01Claude45

Ven, 19/07/2019 - 08:59

"L'agenzia di stampa marocchina Map ha spiegato che gli imputati sono accusati di "apologia del terrorismo", "attentato contro la vita delle persone con premeditazione" e "creazione di un gruppo per preparare e commettere atti terroristici". Due degli imputati hanno ammesso, durante il processo, di aver aggredito e decapitato le due turiste, mentre il terzo di aver filmato la decapitazione e di aver diffuso il video sul sito dei jihadisti". ITALIANI, MAGISTRATI, IMPARATE: QUESTA È GIUSTIZIA!