La Merkel dimentica i cristiani e apre campi per profughi gay

La Germania apre nuovi centri per i migranti presi di mira dai musulmani. A Berlino e Norimberga due campi per gli omosessuali. Ma niente per i cristiani

Dopo Berlino, anche Norimberga allestirà un centro di accoglienza per immigrati omosessuali, lesbiche e transessuali. La Germania è in prima linea per difenderli. E così mette mano al portafoglio per costruire campi di genere. Ma dei cristiani che, come denuncia il quotidiano Die Welt, subiscono quotidianamente angherie e minacce da parte degli immigrati islamici, non sono disposti a muovere un dito.

Come riferisce l'associazione "Fliederlich", che gestirà il centro di Norimberga, gli immigrati omosessuali potranno vivere in una casa. Qui troveranno accoglienza fino a dieci extracomunitari. I costi verranno sostenuti dal comune di Norimberga e potrebbe entrare in funzione prima di quello previsto a Berlino. I responsabili dell'associazione vogliono in questo modo porre un rimedio alla discriminazione che subiscono gli immigrati omosessuali all'interno dei normali centri di accoglienza e, allo stesso tempo, sollevare pubblicamente il problema. Secondo le stime dei responsabili di "Friederlich", sono circa 600 i profughi omosessuali all'interno della comunità di 8.000 immigrati ospitata a Norimberga. A Berlino, invece, il nuovo centro sarà pronto a marzo e ospiterà fino a 120 persone. Anche qui a pagare saranno i tedeschi: toccherà al Dipartimento per l'immigrazione e l'integrazione della capitale far fronte alle spese. E, comunque, non basterà a risolvere il problema dal momento che a Berlino ci sono dai 3.500 ai 5mila immigrati omosessuali.

Se la Germania apre gli occhi sulle angherie subite dai gay, non fa altrettanto per difendere i cristiani. Eppure le denunce sono pubbliche e sotto gli occhi di tutti. "In Siria i guardiani della rivoluzione hanno arrestato mio fratello in una chiesa domestica clandestina - racconta Said che ora vive in una struttura del Land Brandeburgo - io sono sfuggito ai servizi segreti. Pensavo che in Germania avrei potuto finalmente vivere la mia fede - continua - invece nel mio centro di accoglienza non posso dire apertamente che sono cristiano, altrimenti vengo minacciato". E racconta "Durante il ramadan mi svegliano prima dell'alba e mi dicono che posso mangiare solo prima che sorga il sole. Se mi rifiuto mi dicono che sono un 'kafir', un miscredente. Mi sputano addosso. Mi trattano come un animale. E minacciano di uccidermi". Nessuno interviene. Perché persino gli addetti alla sicurezza del centro sono musulmani.

C'è addirittura chi non riesce a sopportare queste minacce e se ne torna a casa. Come racconta la tv Bayerischer Rundfunk, una famiglia cristiana arrivata dall'Iraq in un centro di Frisinga ha preferito rifuguarsi a Erbil, nel Kurdistan iracheno, perché in Germania gli islamici li volevano morti. "Urlavano contro mia moglie e hanno picchiato mio figlio". Gli dicevano: "Ti uccideremo e berremo il tuo sangue".

Commenti

vince50_19

Mar, 02/02/2016 - 09:52

Sora Anghela sta sempre più annaspando: hai voluto la bici, ora pedala ragazzotta amburghese, così rimodelli il tuo enorme e cellulitico lato "b".

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 02/02/2016 - 09:55

Anche queste, ovviamente, derubricabili a bufale. A giudizio insindacabile dei nostri filoislamici da operetta.

Una-mattina-mi-...

Mar, 02/02/2016 - 10:01

Chi persegue nel perpetrare l'attuale abominio sa benissimo cosa sta facendo e quali conseguenze avrà. E' stato messo lì apposta, calato dall'alto, considerato che nessun popolo pagante è stato consultato.

Rossana Rossi

Mar, 02/02/2016 - 10:17

Oggi per avere tutte le considerazioni devi essere un clandestino gay musulmano altrimenti sei il nulla........e il mondo continua a girare al contrario........

Maura S.

Mar, 02/02/2016 - 10:55

Come i nostri komunisti e altri, la cara anghela, senza religione, se ne frega delle persone, vuole solamente sottomettere l'Europa........... non vi ricorda qualcuno?????

Amon

Mar, 02/02/2016 - 11:01

guardate che in un paese LAICO veramente non come l'italia (si siamo laici non cattolici fatevene una ragione) le priorita sono quelle della cittadinanza TUTTA non di uno sparuto gruppo di intolleranti che vorrebbero imporre il proprio stile di vita a tutti ( si parlo di voi fan delle religioni)

Ritratto di wilcoyote53

wilcoyote53

Mar, 02/02/2016 - 11:37

Caro Amon ( che dovrebbe essere l'anagramma di mona) detto da un ateo, se leggi l'articolo , il problema evidenziato è che Fraukulonen si è preoccupada di una esigua minoranza dimenticandosi del gran numero di profughi diversamente mussulmani che fuggono dalla guerra e dalle persecuzioni in Siria. Se un paese è civile , si occupa di tutti , soprattutto se una parte di intolleranti entra nel tuo paese continuando le angherie perpetrate a casa loro.

Sentry

Mar, 02/02/2016 - 12:12

amon , non si tratta tanto della religione ma del fatto che se qialcuno viene in casa mia è lui a doversi , intanto far riconoscere, e poi ad adeguarsi lui visto che è SGRADITO ospite, non come succede qui che chiunque arriva inizia ad avanzare delle pretese per rendere casa mia come era la sua

agosvac

Mar, 02/02/2016 - 12:35

Che c'è da dire? Niente!!! A comandare è la signora merkel, mica i tedeschi anche se, in fondo, i soldi sono dei tedeschi non della merkel!!! Comunque è vero che omosessuali, transgender ed altre piacevolezze molto apprezzate da alcuni occidentali, nell'isis sono ad altissimo rischio, loro li mettono a morte.

agosvac

Mar, 02/02/2016 - 12:45

Egregio Amon, lei, sicuramente, ha delle idee molto chiare, peccato che siano chiare solo per lei perché risultano incomprensibili a chi legge il suo commento!!! Un consiglio: raccolga bene le sue idee e cerchi di esprimersi leggermente meglio.

Ritratto di San_Giorgio

San_Giorgio

Mar, 02/02/2016 - 12:47

Amon... hai una grossa confusione in testa. Ripassa l'articolo.

Ritratto di Chichi

Chichi

Mar, 02/02/2016 - 12:48

@ Amon – Tra «LAICO» e laicista passa la stessa differenza, che rende pelosa l’accoglienza dei richiedenti asilo perché gay, mentre si respingono quelli che la chiedono perché cristiani. Se si parla di «cittadinanza TUTTA», se ne faccia una ragione, i numeri contano. Conta anche il vocabolario: «uno sparuto gruppo» sono i «fan delle religioni», «che vorrebbero imporre il proprio stile di vita a tutti». I credenti cristiani e cattolici sono milioni in Italia e centinai di milioni nel mondo e in tanti luoghi vengono uccisi come mosche. Evidentemente, per la razionalista e imperialista Merkel e per lei, non hanno diritto allo status di richiedenti asilo. Preferite lasciarli in mano ai «fan delle religioni». Ve li raccomando, l’isis in promis!

franco-a-trier-D

Mar, 02/02/2016 - 20:14

ma queste notizie dove le avete viste? La mia partner e alcuni tedeschi dicono se sono pazzo a dire queste cose, qui nessuno dice niente di questo , mah..possibile crediate a tutto ciò che scrivono?

franco-a-trier-D

Mar, 02/02/2016 - 20:14

ma queste notizie dove le avete viste? La mia partner e alcuni tedeschi dicono se sono pazzo a dire queste cose, qui nessuno dice niente di questo , mah..possibile crediate a tutto ciò che scrivono?Daltronde se credete al PD potete credere anche queste cose..