Messico, bimbi al confine mostrano numeri identificativi sul braccio

Un video girato da un reporter americano mostra i bambini migranti che fanno vedere sulle braccia i numeri identificativi in attesa di varcare il confine. Le immagini sono diventate virali

È diventato da subito virale il video girato in Messico, che mostra i bambini migranti che fanno vedere i numeri identificativi sulle braccia, in attesa di varcare il confine con gli Stati Uniti. Il video (guarda il video) non fornisce alcuna informazione su chi ha disegnato i numeri, come o per quale scopo, ma tutto fa credere che i responsabili siano le guardie di frontiera messicane, probabilmente come una tecnica di catalogazione.

Le immagini hanno ovviamente colpito molti cittadini americani, specialmente in un periodo in cui Donald Trump è impegnato a confermare l'impegno del muro per difendere i confini con il Messico. Ed è importante sottolineare che, trattandosi di bimbi trattenuti in territorio messicane, la responsabilità dell'identificazione ricade sulle guardie messicane.

In ogni caso, sono immagini che colpiscono, perché i numeri identificativi sulle braccia hanno ricordato a molti quanto avveniva nei lager nazisti. Chiaramente le due cose non sono lontanamente paragonabili. ma nel mondo dell'informazione contemporanea e dei social le immagini hanno un valore importantissimo, specialmente per la velocità di propagazione. E così, quello che è stato documentato al confine fra Messico e Stati Uniti, è stato da subito utilizzato come arma di propaganda per colpire Trump e la sua scelta di blindare le frontiere.

Commenti
Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 17/12/2018 - 16:24

Che pirloni, bastava tatuare un codice a barre che fa moolto grande fratello con buona pace dei buonoidi.

dagoleo

Lun, 17/12/2018 - 16:24

Se non fai in questo modo come fai a controllarli?

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 17/12/2018 - 16:29

I Numeri identificativi sono gli stessi, ma gli scopi sono completamente opposti. I Tedeschi questi numeri li mettevano a quelli che DEPORTAVANO in Germania. Gli Americani (i Messicani per conto LORO) li mettono a quelli che vorrebbero essere DEPORTATI in USA!!! AMEN

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Lun, 17/12/2018 - 17:07

Che scandalo! Che orrore! Tutto il mondo deve indignarsi. Solo il mondo? Tutto il sistema solare deve indignarsi. Solo il sistema solare? Tutto questo angolo di galassia deve avere un moto di repulsione. Solo questo angolo della galassia? L'intera Via Lattea deve protestare per questi inauditi atti perpetrati contro poveri, indifesi esserini... Che scandalo! Che orrore!

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 17/12/2018 - 17:21

E allora? hanno scritto un numero col pennarello, cosa avrebbero dovuto fare altrimenti, mettergli un'etichetta all'orecchio con un rivetto come fanno per gli animali? Queste sono le classiche sceneggiate degli idioti buonisti e dei komunisti.

Ritratto di giordano

giordano

Lun, 17/12/2018 - 17:29

Anche gli atleti del decathlon hanno i numeri sulla spalla, ma non per questo a fine gara finiscono nei forni.

Ritratto di navigatore

navigatore

Lun, 17/12/2018 - 17:36

ma quelli marcati nei GULAG siberiani, nessuno si ricorda? forse erano solo ricordini di papà STALIN, per non perdere la conta dei nipotini...

blu_ing

Lun, 17/12/2018 - 17:38

1967 è il mio anno di nascita, fatemi sto regalo, lasciatelo in messico! grazie!

gneo58

Lun, 17/12/2018 - 18:04

se gli scrivi nome e cognome non basta il braccio intero !

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 17/12/2018 - 18:56

Se sono arrivati fino al confine statunitense mi chiedo perché sono emigrati dal loro paese d'origine ... forse è meglio essere prigionieri negli USA che internati nel loro paese. E pensare che un tempo i soviet regalavano viaggio e soggiorno con tutti i confort nella immensa e incontaminata Siberia.