È morta Asma, giovane cristiana arsa viva in Pakistan

L'uomo che voleva sposarla non accettava che non volesse convertirsi all'Islam

Si era rifiutata di cambiare religione e sposare un pretendente, e per questa Asma Yaqoob, 25enne cristiana del Pakistan, è morta dopo essere stata arsa viva dallo stesso uomo che diceva di amarla. Non voleva diventare musulmana, rinnegando la sua fede, e tanto è bastato perché Rizwan Juggar le cospargesse il corpo di cherosene, per poi guardarla bruciare.

Ricoverata nel Punjab, all'ospedale Mayo di Lahore, Asma è morta dopo avere sofferto dolori atroci per le ustioni gravissime che le ricoprivano buona parte del corpo. Juggar è stato arrestato dopo avere confessato il delitto. È stato il padre della ragazza a confermare agli inquirenti che il fidanzato era andata a cercarla nella casa di Sialkot dove lavorava come domestica.

I fatti sono avvenuti a 120 chilometri a nord di Lahore, nella zona di Mohalla Pakpura. La ragazza, andata ad aprire la porta dopo avere sentito bussare, è stata aggredita e bruciata viva. L'uomo che pù volte l'aveva chiesta in moglie, e che si è dato alla fuga, è stato poi fermato dalla polizia ha detto loro che non voleva ucciderla, "ma solo spaventarla".

"Stava cercando di costringere la ragazza a sposarlo"m ha detto il padre, che quando i fatti sono avvenuti si trovava nella casa dove Asma lavorava, per informarsi sulla salute della madre del suo datore di lavoro. "Lei ha rifiutato la sua proposta perchè non voleva convertirsi all'islam", ha aggiunto, e chiedeva invece a lui di diventare cristiano. Juggar, ora in carcere, deve rispondere dell'accusa di omicidio.

Sono almeno 1000 all'anno, secondo attivisti per i diritti umani citati dal rapporto annuale di Human Rights Watch, i casi di delitti d'onore contro donne e ragazze pakistane. Lo stesso rapporto sottolinea come giovani hindu e cristiane siano spesso costrette a sposare uomini di fede musulmana e che le donne "delle minoranze religiose sono particolarmente vulnerabili".

Commenti
Ritratto di lucabilly

lucabilly

Lun, 23/04/2018 - 18:34

Dove sono le sguattere nostrane, zitte e omertose. Dovo sono le veglie di preghiera e protesta sotto all'ambasciata di quello stato fetido che ha ammazzato due donne in due giorni. Cosa fanno le sboldrine nazionali? Cosa fanno oltre a grattarsela?

Ritratto di nordest

nordest

Lun, 23/04/2018 - 18:46

Gli animali non hanno nulla a che fare con questa gente ; e continuiamo ad aiutarli, e il papa dice tutto bene ,ma di cosa stiamo a parlare ,quando ci svegliamo quando sarà tardi ?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 23/04/2018 - 19:02

QUesti poi vengono da noi a darci dei razzisti? Accolti dai locali komunsiti che anche loro dicono la stessa cosa?

Ritratto di etasrl

etasrl

Lun, 23/04/2018 - 19:15

Santa ASMA ,prega per il tuo pretendente che non sa che cosa ha fatto ,anche noi recentemente abbiamo conosciuto un episodio simile (Maria Goretti),forse un pò meno raccapricciante e più umanamente giustificabile ,comunque il perdono della vittima al suo assassino ha innescato in lui un processo inarrestabile di conversione sino alla purificazione dalla pena . l'intero Paese potrebbe riscattarsi nella stima dell'umanità intera.

Divoll

Lun, 23/04/2018 - 19:16

Lo detto e lo ridico: i pakistani, di tutti i musulmani, sono assolutamente i peggiori, addirittura davanti ai sauditi.

cgf

Lun, 23/04/2018 - 19:45

@Divoll lo ripeto anche io, i nigeriani sono peggio.

venco

Lun, 23/04/2018 - 19:47

L'islam è la religione degli assassini, altro che religione di pace come dicono loro. Ma quanto sono falsi.

fabiano199916

Lun, 23/04/2018 - 21:05

Le Femen o le Pussy Riot non ci vanno in Pakistan?

AngeloErice

Lun, 23/04/2018 - 21:52

Sia maledetto e con lui i suoi amici e simpatizzanti tagliagole a chi non la pensa come loro. Poi vengono nei paesi fessi per importarci la loro bestialità sedicente religiosa.

Martinico

Lun, 23/04/2018 - 22:32

orribile ciò che sta succedendo. Pare che niente sia cambiato dalla preistoria.

gabriel maria

Lun, 23/04/2018 - 23:01

Chissà come sarà felice il grande IMAM Francesco nell'apprendere questa notizia...Ormai egli è diventato il miglior propagandista dell'Islam,addirittura l'ha chiamata la religione della pace.....ragazzi smettete di dargli l'otto per mille...questo sta trasformando il nostro paese in una repubblica islamica!!!

killkoms

Lun, 23/04/2018 - 23:23

"..religioone di paace..",disse qualcuno..!

kitar01

Lun, 23/04/2018 - 23:26

Questa è una martire vera, a cui va onore e rispetto immensi.

Ritratto di Fanfulla

Fanfulla

Mar, 24/04/2018 - 00:02

Aspetiamo con ansia il commento del Pampero vaticano ....!!

Ritratto di Luigi1671

Luigi1671

Mar, 24/04/2018 - 08:36

giovane cristiana arsa viva in Pakistan - L'uomo che voleva sposarla non accettava che non volesse convertirsi all'Islam: ma adesso cosa dirà l'imam del vaticano dei nostri 'frateeli muusulmani'? e dell'islam 'religione di pace'?

kayak65

Mar, 24/04/2018 - 08:53

Asma e' santa. vera santa. quella che da la vita per la fede come ci insegna il vangelo. e' incredibile che dopo oltre 2000 anni ci sia bisogno ancora di questi episodi per rafforzare il ns credo.concordo in pieno con etasrl@ e mi dolgo di non sentire il ns sommo pastore spendere una parola per quanto avvenuto perche' distratto da finta bonta' verso acccoglienza da tratta schiavista. ci manca davvero un papa che ci insegni a pregare, capire e rafforzare la fede evitando che questa barbaria sia stata inutile e dimenticata.

giorgio2606

Mar, 24/04/2018 - 09:24

e la Santa Sede, non difende un suo seguace? una martire straniera che non ha versato l'obolo su suolo italico, non merita due parole?