"Niente cibo gratis agli stranieri". E l'ente benefico finisce nella bufera

L'associazione: "Ci sono troppi stranieri, anziani e donne si sentono a disagio". E finisce sotto accusa: "I bisognosi non si distinguono per nazionalità"

La scelta della Tafel e.V., associazione di beneficienza che distribuisce il cibo alle persone povere, è già diventato un caso nazionale. A dividere profondamente la Germania è stata la scelta di dare i pacchi alimentari solo ai cittadini tedeschi. Una vera e propria rottura con quanto fatto sinora maturata dopo che negli ultimi tre anni, come racconta il Corriere della Sera, il numero degli immigrati, che andavano a bussare alla loro porta per avere qualcosa da mangiare, è più che raddoppiato. "Nel mese di dicembre - hanno fatto sapere dalla Tafel e.V. - gli stranieri sono stati il 75 per cento".

"I bisognosi - tuonano le altre associazioni benefiche - non si possono distinguere per nazionalità". La polemica è subito montata e ad Essen, città del Nord Reno-Vestfalia dove opera la Tafel e.V., sono piovute critiche da tutta la Germania. "Il bisogno - ha fatto eco Jochen Bruehl, il presidente dell'associazione federale che raggruppa le 900 banche del cibo tedesche - viene prima di tutto e in nessun caso deve pesare l'origine". Ma la Tafel e.V. non è disposta a fare un passo indietro. Anzi, Jörg Sartor ha difeso spada tratta di "non accettare nuovi stranieri oltre a quelli già registrati". "Negli ultimi anni il pensionato, la vedova, la ragazza madre tedeschi hanno smesso di venire da noi perché si sentivano a disagio a stare in fila accanto a giovani extracomunitari che non rispettano le regole, cercano di passare avanti, spingono - ha spiegato al Corriere della Sera - vogliamo ristabilire un equilibrio, è solo una misura di emergenza temporanea, forse fino alla primavera. E comunque, ancora adesso 7 su dieci di quelli che aiutiamo sono stranieri".

In Germania la Tafel e.V., che non riceve alcun sussidio statale, assiste 1.800 famiglie. "Anche se molti rifugiati pensano di aver diritto al nostro aiuto, il nostro resta un lavoro aggiuntivo, non siamo la Croce Rossa o la Caritas - ha puntualizzato Sartor - è lo Stato, cioè la politica a dover assicurare che nessun bambino abbia fame, a prescindere da dove viene".

Mappa

Commenti

istituto

Dom, 25/02/2018 - 11:03

In Italia succede lo stesso e così non si vedono più italiani poveri che chiedono l'elemosina nei pressi delle chiese perché sono stati scacciati con la prepotenza da " quelli che pagheranno le nostre pensioni "......

istituto

Dom, 25/02/2018 - 11:04

Tra l'altro i rifugiati che scappano da paesi in guerra, sono tutti belli in carne e salute, chissà perché.....

Anonimo (non verificato)

titina

Dom, 25/02/2018 - 11:21

Il problema è che una nazione non può farsi carico di tante persone in più quando i propri cittadini non hanno l'indispensabile.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di I1-SWL527

I1-SWL527

Dom, 25/02/2018 - 11:30

giusto prima ai tedeschi ..

gigi0000

Dom, 25/02/2018 - 11:43

Chiunque sarebbe disposto al sacrificio, proprio, della propria famiglia e dei propri figli, pur di non lasciar morir di fame qualcuno. Questo sentimento è ancor più imperante quando la fame è quella dei bambini. Ma chiunque, se dovesse scegliere tra far morir di fame i propri figli, o quelli altrui, non avrebbe scelta.

DRAGONI

Dom, 25/02/2018 - 11:53

UNA SITUAZIONE BEN DIVERSA DA QUELLE CHE SI VERIFICANO IN ITALIA IN CUI SONO STATE REALIZZATE , CON SOLDI PUBBLICI SENZA OBBLIGO DI RENDICONTAZIONE, MOLTE ASSOCIAZIONI COME QUELLA DI "MAFIA CAPITALE!"

piazzapulita52

Dom, 25/02/2018 - 12:00

BUFFONI SENZA CERVELLO! QUELLI NON SONO BISOGNOSI! QUELLI SONO SOLAMENTE DEI PARASSITI, VAGABONDI CLANDESTINI CHE NON VOGLIONO FARE NIENTE E CAMPARE A SPESE DEGLI ITALIANI! CI SONO MOLTISSIMI ITALIANI VERAMENTE BISOGNOSI VECCHI E MALATI. SONO I NOSTRI CONNAZIONALI CHE VANNO AIUTATI E NON QUEI PARASSITI CHE I TRADITORI DELLA PATRIA HANNO FATTO VENIRE NELLA NOSTRA PATRIA PER INFETTARLA!!! NIENTE CIBO NE AIUTI AI PARASSITI STRANIERI CHE VANNO BUTTATI FUORI DALL'ITALIA A CALCI NEL SEDERE!!!

bruco52

Dom, 25/02/2018 - 12:00

"Ci sono troppi stranieri, anziani e donne si sentono a disagio"; ma guarda un'po', anche gli amici tedeschi cominciano ad accorgersi che questi finti profughi, finti immigrati, creano problemi di convivenza, che sono diversi nell'educazione, che non conoscono, che sono pretenziosi e sfacciati. Stessi problemi che da noi. Ci dicevano razzisti e insensibili; ora pagano anche loro le conseguenze della generosità indiscriminata. Prima i tedeschi, dicono ora. Che stiano aprendo gli occhi?

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Dom, 25/02/2018 - 12:07

@istituto - La verità è questa, ma il (S)Governo dei Kompagni è troppo impegnato a proteggere gli interessi delle consociate.SALUTI.

lappola

Dom, 25/02/2018 - 12:13

@istituto ... non solo sono tutti belli in carne e salute, ma se pagano migliaia di dollari a chi li traghetta in Italia, di quattrini ne hanno... e poi vengono a fare i prepotenti per avere qualcosa ... Mandiamoli a casa, ma non con le buone come dice Salvini ...

routier

Dom, 25/02/2018 - 12:18

Quando le sacre scritture dicono che bisogna aiutare il "prossimo" intendono l'aggettivo col significato di "vicino" non l'esotico e lontano.

blackbird

Dom, 25/02/2018 - 12:22

Razzistelli questi buonisti tedeschi, mi pare!

blackbird

Dom, 25/02/2018 - 12:22

Non sono caduti dal cielo, li avete invitati voi, adesso fate la vostra parte!

aitanhouse

Dom, 25/02/2018 - 12:46

stiamo sbagliando tutti, stiamo eccedendo con il principio di carità , stiamo spingendo gli immigrati alla pretesa dell'assistenza fin al punto che i nostri poveri si sentano veri intrusi nel programma assistenziale. Siamo d'accordo che bisogna aiutare chi è in difficoltà a prescindere dal colore o dalla religione ,ma aiutare non significa inserire nello stato di famiglia in eterno bensì mettere in condizioni di provvedere da solo alle sue necessità.

rudyger

Dom, 25/02/2018 - 12:54

Bilderberg e massoneria vogliono distruggere duemila anni di civiltà. Rappresentano il Male assoluto.

bellotti

Dom, 25/02/2018 - 13:21

In Italia invece manteniamo gli stranieri , che neanche dovrebbero stare qui, e buttiamo in strada e in disperazione i nostri vecchi. Sinistra business docet

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 25/02/2018 - 13:23

Anche li finalmente sono FINITI i tempi dell'accoglienza CON LA BANDA CHE SUONAVA!!!! AMEN.

Ritratto di navigatore

navigatore

Dom, 25/02/2018 - 13:27

si cominciano a svegliare, era ora, dare cibo a chi ha bisogno e´umano , ma chi non merita va preso a calci in cxxo

Ritratto di navigatore

navigatore

Dom, 25/02/2018 - 13:28

hahahahaha che bello ola la KULONA, che dice ??

Una-mattina-mi-...

Dom, 25/02/2018 - 13:37

DETTA PAPALE, I PASCIUTI E AITANTI GIOVANI VITELLONI AFRICANI, ABITUATI GENETICAMENTE A NON FARE UN CXXXO DALLA MATTINA ALLA SERA DA SECOLI, DEVONO METTERSI IN TESTA DI TROMBARE DI MENO E DI LAVORARE DI PIU'

Ritratto di moshe

moshe

Dom, 25/02/2018 - 13:38

Con più gli dai, con più ne arrivano! vanno BLOCCATI GLI ARRIVI E RIMPATRIATI TUTTI I CLANDESTINI E A CHI SI RIFIUTA DI DARE LE GENERALITA' LAVORI FORZATI FINCHE' NON SI DECIDE A DIRE CHI E' !!!!!

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 25/02/2018 - 13:38

Questi non sono bisognosi ma clandestini: è tutto lascia pensare che mentre fanno la fila spingendo e non rispettando le regole (se non le proprie) siano anche intenti a chattare su FB o WA col loro iPhone da 800 euro con le cuffiette in testa.

Ritratto di moshe

moshe

Dom, 25/02/2018 - 13:39

Siamo diventati la fogna del mondo, nella quale ogni stato scarica chi vuole !!!!!

Ritratto di I1-SWL527

I1-SWL527

Dom, 25/02/2018 - 13:45

piazzapulita52, non ti mettere contro le donne le spose italiane , questi sono manna venuta dal mare manna fatta arrivare dal PD per fare contente le vostre mogli,da chi credi abbia preso i voti il PD se non in stragrande maggioranza dalle donne? Vi consiglierei di controllare bene a chi danno il voto le vostre mogli, se al PD, per me sarete sempre più kornuti.

Ritratto di I1-SWL527

Anonimo (non verificato)

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 25/02/2018 - 17:21

da noi piuttosto che nmettere i prodotti a basso prezzo alla scadenza almeno chi ha meno possibilità paga meno, la distribuiscono gratis alle opere di carità. Solo alcuni supermercati lo fanno ma non su tutta la merce a pochi giorni dalla scadenza. Una volta cerano i panettoni a metà prezzo a San Biagio 3 febbraio ora dopo Natale più niente. E visto che devono distribuirlo gratis, indovina come si ripagano? Aumentando il prezzo sugli altri.

Malacappa

Dom, 25/02/2018 - 17:59

Ben fatto prima i tedeschi,da noi e' il contrario ma dal 5 marzo tutto cambiera'PRIMA GLI ITALIANI

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 25/02/2018 - 22:04

@blackbird - parli così ai tedeschi, ma vorresti che l'Italia finisse così, nella melma come ti suggeriscono i tuoi amici komunisti? Sicuro di essere a posto? Un TSO non si nega a nessuno.

seccatissimo

Lun, 26/02/2018 - 07:15

x Malacappa Dom, 25/02/2018 - 17:59 Purtroppo dal 5 marzo p.v. non cambierà assolutamente niente ! Ricordiamoci che siamo in Italia e che siamo italiani, ossia tutti quaquaraquà, tante parole ma niente fatti !!!!!!!!!!!!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 26/02/2018 - 13:30

Mettere i Nigeriani in fila per dargli da mangiare, con delle ragazze in carne, può indurli in equivoco... come a Macerata.