Nuova Zelanda, il "manifesto" dell'attentatore: "Vendetta, ispirato a Breivik"

Poco prima della strage uno degli assalitori ha pubblicato un documento per spiegare la strage: "Così ho scelto le moschee"

L'assalto armato a due moschee di Christchurch è una delle pagine più tristi e drammatiche della storia della Nuova Zelanda. L'attacco ha causato la morte di circa 50 persone e il ferimento di altre 27. Ad aprire il fuoco è stato un commando di cui hanno fatto parte 3 uomini e una donna. Uno degli attantatori ha deciso di "raccontare" sui social, in diretta, l'attacco. Nelle immagini un uomo parla davanti alla videcoamera mentre guida e impugna un'arma. Poi mostra il suo arsenale nel bagagliaio e inzia a sparare. La sua fuga però dura poco e la polizia arresta in pochi minuti l'attentatore. Si tratta di Brenton Tarrant, 28 anni. Prima della strage ha pubblicato una sorta di manifesto razzista e suprematista. Le sue parole sono chiare: "Mi sono ispirato a Breivik". Nel manifesto pubblicato online (insieme al video della strage) lo stesso attentatori spiega i motivi dell'attacco: "Ho letto gli scritti di Dylann Roof e di molti altri, ma ho tratto vera ispirazione dal cavaliere giustiziere Breivik", scrive Tarrant nel documento, intitolato "The Great Replacement".

Nel dossier sottolinea "che è necessario difendere la razza bianca" e parla degli invasori "che hanno causato centinaia di migliaia di morti, di voler vendicare gli attacchi terroristi di matrice islamica in Europa e dello stato di schiavitù causato dai supposti invasori". Poi si riferisce ad un attacco in Svezia del 2017. Da qui sarebeb scatto il suo piano di vendetta: "In quel periodo cui cambiai drasticamente le mie opinioni. Il primo evento che fece iniziare il cambiamento era l’attacco terroristico a Stoccolma, il 7 aprile 2017. Non potevo voltare le spalle alla violenza". A questo punto Tarrant parla anche dell'uccisione di una ragazza che fu uccisa "da un islamista" mentre andava a scuola con sua madre. Tarrant descrive se stesso come "un normale uomo bianco nato in Australia, proveniente dalla classe lavoratrice, con una famiglia dal basso reddito". Nella lista degli "obiettivi" anche Angela Merkel, il sindaco di Londra ed Erdogan. Infine spiega la sua scarsa passione per lo studio e soprattutto per l'università: "Non l'ho frequentata perchè non avevo particolare interesse in quello che poteva offrire". Il suo "manifesto" dell'orrore si chiude con la scelta dell'obiettivo da colpire: "Nelle moschee di Al Noor e Masjid sono frequentate da un numero ben più grande di invasori...". Un agghiacciante conto sui "bersagli" da colpire.

Commenti
Ritratto di CesareAugusto

CesareAugusto

Ven, 15/03/2019 - 10:49

Se ognuno restasse a casa propria...

Ritratto di CesareAugusto

CesareAugusto

Ven, 15/03/2019 - 11:01

Ecco cosa succede a non volere difendere i propri confini.

istituto

Ven, 15/03/2019 - 11:02

Spero che dopo questo tragico fatto la Nuova Zelanda la smetta di importare risorse muslims anche se questi approfitteranno di questo fatto e del senso di colpa dei neozelandesi per chiedere più visti di ingresso. Spero che i neozelandesi capiscano che in un modo o nell'altro accogliere muslims significhi destabilizzare e rovinare una Nazione per sempre.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 15/03/2019 - 11:03

Due anni di psichiatria e poi se recuperato sia libero di riflettere. Ammazzare non è mai bello, nemmeno in tempo di guerra.

Royfree

Ven, 15/03/2019 - 11:06

La convivenza coi musulmani e altre religioni è ostica se non impossibile. Sono estremamente convinto che è solo questione di numeri. Quando nelle scellerate Nazioni che hanno permesso che questa gente si radicasse e proliferasse sarà guerra. Basta che saranno in numero sufficiente.

ginobernard

Ven, 15/03/2019 - 11:11

"Se ognuno restasse a casa propria..." perfetto ! molto meglio la segregazione che un mix che non sta ne in cielo ne in terra ... occidente e islam sono troppo differenti. Non c'è possibilità di convivenza pacifica.

NickByte

Ven, 15/03/2019 - 11:11

violenza genera violenza ... è la legge coranica del taglione ...

Dordolio

Ven, 15/03/2019 - 11:18

Tiri la corda pensando di poterlo fare indefinitamente. Poi si rompe. Credi di poter riempire la brocca fino all'inverosimile. Ma poi trabocca. Ecco....

SAMING

Ven, 15/03/2019 - 11:21

Hanno cominciato loro, gli islamici, a compiere gli attentati ai nostri luoghi di culto cristiani, ad uccidere cristiani ed anche gli appartenenti alle altre religioni, e non ho sentito alzarsi alti lai dai mussulmani. Era ovvio che una testa calda e balenga occidentale, sul loro esempio, prendesse delle iniziative. Il Corano è pieno di incitamenti ad uccidere i non mussulmani o quanto meno a discriminare chiamandoli porci, cani, scimmie. Chi semina vento, presto o tardi, raccoglie tempesta. I cristiani ed il Vangelo usano la parola "uccidere" solo una volta: "non uccidere" In conclusione non condivido l'uccisione fatta da un pazzo invasato di persone innocenti e poichè questi gesti vengono spesso, troppo spesso, imitati purtroppo si ripeteranno.

maxxena

Ven, 15/03/2019 - 11:23

Io non sono assolutamente d'accordo sulla gestione dell'immigrazione a livello mondiale che ha spinta da interessi politici, ha perso la sua fisiologicità e il relativo potere di integrazione. In questo caso però io mi limito a esprimere la solidarietà alle famiglie delle vittime ed ai feriti. I terrorismo non ha colore ementre il sangue delle vittime è sempre rosso.

ginobernard

Ven, 15/03/2019 - 11:28

"Vendetta, ispirato a Breivik" beh ma Breivik aveva ucciso dei connazionali ... dei norvegesi se non erro. Mi sembra di vedere una differenza sostanziale. Chissà se farà scuola. Dico solo che io al perdono non credo. Ma proprio per niente.

ginobernard

Ven, 15/03/2019 - 11:31

" I cristiani ed il Vangelo usano la parola "uccidere" solo una volta: "non uccidere" ... " e così si autocondannano automaticamente al martirio ... contenti loro. D'altra parte a parte i papi la maggior parte dei santi cristiani mi risulta siano martiri no ? c'è una vena di apologia del martirio nel vangelo. Facesse invece la apologia della gnocca ... il mondo sarebbe migliore.

SeverinoCicerchia

Ven, 15/03/2019 - 11:36

purtroppo ste cose portano all'emulazione, nelle menti malate di taluni deviati è un cancro esattamente come gli attentatori islamici portavano emuli che in irak si son fatti saltar in aria per anni esattamente come i pazzi che fanno stragi nelle scuole americane ogni uno che lo fa innesta il seme della follia

Dordolio

Ven, 15/03/2019 - 11:36

Decine di innocenti uccisi.... Poi ripenso a tanti assassinii di cristiani o gente comune per mano di islamici. E cerco di rammentare espressioni di sincero dolore da parte di appartenenti alla comunità musulmana. Ma non mi riesce di ricordarne. E mi accorgo - come diceva Woody Allen - di avere a questo punto delle idee che condanno sinceramente e non condivido affatto. Ma purtroppo sono le mie.

mariobaffo

Ven, 15/03/2019 - 11:39

Qualsiasi atrocità è abominevole ,non dimentichiamo neanche le centinaia di morti europei sotto le armi ,le bombe , i tir le auto ecc dei fondamentalisti Islamici.

Altoviti

Ven, 15/03/2019 - 11:50

Che ci sia un'invasione è una cosa ovvia per tutti, l'irresponsabilità dei politici porta la gente alla violenza, questi autori sono vittime anche loro della nostra folle politica discriminatoria nei confronti degli autoctoni a favore di popolazioni immigrate che conquistano il territorio. Ovviamente tali reazioni sono gravi e vanno punite ma stranamente quando un'immigrato aggredisce un poliziotto o un cittadino o non rispetta la legge viene rimesso in libertà, se lo fa un italiano finisce in galera, e così in tutti i paesi occidentali!. Le frontiere servono e vanno rispettate proprio per evitare anche cose del genere. Un pensiero sentito alle povere vittime che come singole persone non c'entrano. vanno incriminati i politici insieme agli autori dell'attentato. La responsabilità morale dei politici sinsitroidi che abbiamo è totale e dovrebbe indurli alle dimissioni.

herman48

Ven, 15/03/2019 - 12:09

Chi di spada ferisce, di spada perisce. Purtroppo pero', quando si uccidono persone innocenti come in questo caso, si scende al livello delle bestie islamiste che hanno ucciso e continuano a uccidere migliaia di persone. Se questi vigliacchi avevano tanta voglia di uccidere, perche' non sono andati a combattere contro l'ISIS? Ah, gia', persone inermi raccolte in preghiera in una chiesa o in una moschea sono meno pericolose di guerriglieri armati con RPG e Kalashnikov.

Luigi Farinelli

Ven, 15/03/2019 - 12:11

Preparatevi: fra un pò comincerà l'attacco della compagnia cantante di sinistra a Salvini. Scommetto!

meverix

Ven, 15/03/2019 - 12:25

Episodio da condannare ovviamente. Però quando i terroristi islamici fanno attentati alle chiese cattoliche gli articoli di questi non sono praticamente mai in prima pagina, ma relegati in pagine interne e di poche righe. Come mai?

Divoll

Ven, 15/03/2019 - 12:26

In realta', mi chiedo se questo tizio ha davvero agito per conto proprio o e' stato "spinto" dai nostri nemici. Perche' con questo atto terroristico tutto ha fatto, tranne che aiutare la causa dei Cristiani e dei bianchi. Non e' a colpi di terrorismo che si fermano l'islam e l'immigrazione, ma con pressioni popolari adeguate, politiche, culturali. Ora, invece, tutti i media si dimenticheranno le centinaia di stragi fatte dai musulmani e parleranno solo della strage fatta da un bianco contro i muslim. Bel risultato.

dagoleo

Ven, 15/03/2019 - 12:29

Di questi fatti se ne verificheranno sempre di più. Importando muslims stiamo importando anche la violenza che loro hanno seminato nei loro territori di origini e queste sono le conseguenze di quello che possono produrre come reazione. Non dobbiamo meravigliarci se succedono di questi fatti. E' la normale reazione a decine di stragi fatte da musulmani in danno di bianchi e cristiani in tutto il mondo. Forse è la prima volta che dei cristiani uccidono musulmani. Di solito è sempre avvenuto il contrario.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 15/03/2019 - 12:45

Non mi meraviglia la sequenza di commenti vomitevoli da parte dei soliti leoni da tastiera lesti di mano ma instabilii di mente... gli stessi che accusano a destra e a menca i "buonisti" di essere anti-italiani. Io sono italiano ma innanzitutto sono un uomo e una persona civile. Sono solidale e mi sento vicino a tutti coloro che nel mondo subiscono discriminazione e violenza per il colore della pelle o per la fede religiosa o politica e, al contrario, combatterò coloro che diffondono odio fossero anche miei connazionali. In genere provo per voi pena ma ad averne diritto sono oggi le povere vittime di criminali senza scrupoli... per questi ultimi e per voi provo solo disprezzo.

istituto

Ven, 15/03/2019 - 13:01

Ho appena ascoltato il Radiogiornale di Radio 2 delle 12:30. È stato detto che nella pagina Facebook dell' attentatore si parla di GREAT REPLACEMANT ovvero di GRANDE SOSTITUZIONE ( ETNICA ) . La conferma me la dà una frase del giornalista Rai che dice che in Nuova Zelanda ci sono ORMAI IMMIGRATI DI TUTTE LE RAZZE. È contro questa immigrazione selvaggia di massa che hanno QUINDI agito i 4 attentatori. Non solamente contro l'Islam. Ci sono quindi persone che si ribellano alla SOSTITUZIONE ETNICA DI MASSA attuata dal loro governo. Il problema che hanno sollevato quindi i 4 attentatori è serio e grave, e ad esso va data risposta bloccando l'immigrazione . Purtroppo il metodo usato per attirare l'attenzione è sbagliato. Ma comunque anche ciò che fanno le autorità neozelandesi è sbagliato concedendo visti a arabi, musulmani, africani, pakistani, indiani ecc. Un giorno, se continua così, comanderanno LORO.

NickByte

Ven, 15/03/2019 - 13:03

il fatto di base è che violenza genera violenza, ce lo hanno insegnato tanti anni fa. La cosa strana è che viene applicata da un cristiano che dovrebbe porgere l'altra guancia, invece si comporta da islamico applicando la legge coranica del taglione .... chissa Andreoli cosa potrebbe dirci in proposito ...

istituto

Ven, 15/03/2019 - 13:12

" Sequenze di commenti vomitevoli.." I Kompagni che scrivono qui i loro commenti contro gli altri commentatori però, quando ci sono le QUOTIDIANE NOTIZIE DI VIOLENZE SESSUALI E FISICHE , OMICIDI, OCCUPAZIONI DI CASE, ATTI VANDALICI, AGGRESSIONI DI BIGLIETTAI BUS/TRENI/METRO , PESTAGGI ,FURTI , DA PARTE DELLE RISORSE IN ITALIA ED ALL' ESTERO OPPURE STRAGI ISLAMICHE AI DANNI DI NON ISLAMICI NEL MONDO , ALLORA SPARISCONO E NON FANNO COMMENTI. SENTI DA CHE PULPITO VIENE LA PREDICA.

giovanni951

Ven, 15/03/2019 - 13:17

attacchi isis a gogó, chiese cristiane bruciate e cristiani uccisi per cui che dire? chi semina vento raccoglie tempesta.

wrights

Ven, 15/03/2019 - 13:32

Per la serie anche gli occidentali ogni tanto "impazziscono".

angelo gennari

Ven, 15/03/2019 - 13:35

Premesso che sono molti di piu' i Cristiani massacrati dai Musulmani che non viceversa ( in Egitto ne ammazzano 100 alla volta ) ma .....come si fa a far crescere 2 Moschee ( non 1 ) in un posto chiamato CHRISTCHURCH ???? Noi critichiamo i nostri Amministratori per le Toponomastiche e per i Permessi ma sono Geni al confronto ....

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 15/03/2019 - 14:03

@Dordolio 11:18@CesareAugusto 10:49....concordo!

ziobeppe1951

Ven, 15/03/2019 - 14:03

Sognatore...capisco la tua vicinanza alle ricchezze..ma non ti leggo mai quando le discriminazioni avvengono nei confronti dei bianchi..fede e politica..per chi non è obiettivo e la sua unica fede è il pensiero unico...provo solo disprezzo

mariod6

Ven, 15/03/2019 - 14:29

Perché non viene dato lo stesso risalto mediatico alle stragi di cristiani in Asia ed Africa ??? Sempre stragi di inermi sono !!!! O gli islamici sono più inermi dei cristiani ???

maurizio-macold

Ven, 15/03/2019 - 14:35

Signor FARINELLI (12:11), per una semplice questione di onesta' intellettuale osservando questo forum lei dovrebbe riconoscere che l'ondata "cantante" e' unicamente di gente come lei, cioe' di persone che non biasimano il criminale autore della strage ne' hanno una parola di commiserazione per le innocenti vittime.

cabass

Ven, 15/03/2019 - 14:36

Adesso musulmani e sinistri pretenderanno di cambiare il nome della città in "Allahmosque" o qualcosa del genere...

jenab

Ven, 15/03/2019 - 14:46

perchè quando ci sono decine di attentati mussulmani va tutto bene, e quando, ogni tanto un folle spara su dei mussulmani, si grida alla violenza e al razzismo? Ce ne dobbiamo fare una ragione i mussulamni non sono compatibili con l'occidente.

martinsvensk

Ven, 15/03/2019 - 14:48

Caro sognatore. Nessuno vuole giustificare questa strage, però è anche vero che esponenti islamici si sono resi e si rendono protagonisti di fatti orrendi sia individualmente, vedi il delitto dell'innocente ternano David, sia di tipo terroristico. Stranamente lei e tutte le persone come lei, anche famose. tacciono in questi casi o cercano di parlare d'altro, il famoso benaltrismo. Charo che simili fatti possano eccitare menti non proprio stabili come quella di questo australiano. Quanto al suo disprezzo a me e credo a tutti gli altri non ce ne può importare di meno.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Ven, 15/03/2019 - 14:51

Dreamer-66, un ossimoro vivente. Qual'è il senso di questa frase? "e mi sento vicino a tutti coloro che nel mondo subiscono discriminazione e violenza per il colore della pelle o per la fede religiosa o politica". Hai riassunto l'islam, gli islamici e il loro agire coranico DI PRASSI ovunque vadano o in qualsiasi luogo stazionino. Per allah, ovviamente.

cabass

Ven, 15/03/2019 - 14:52

Cosa ne pensano i Maori di questo scontro "occidente-islam"? In fin della fiera, gli unici in Nuova Zelanda titolati a dire "ognuno a casa sua", sono loro!

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Ven, 15/03/2019 - 15:01

maurizio-macold, le ricordo che gli autori di stragi perpetrate da islamici al grido Allah Ahbar vengono considerati dai loro confratelli MARTIRI DELLA FEDE e considerati santi con tanto di pensioni per i loro famigliari e ricordati con gigantografie. A me fa un po schifo l'equidistanza sfoggiata vanamente a mo di superiorità morale. Che poi è l'atteggiamento da Dhimmi che ci distruggerà come civiltà.

Ritratto di ANGELO LIBERO 70

ANGELO LIBERO 70

Ven, 15/03/2019 - 15:15

@cabass ... finalmente un commento sensato

perilanhalimi

Ven, 15/03/2019 - 15:41

Purtroppo questo schifoso nazista razzista ha fatto in bel regalo all` islam e a tutti I buonisti che lo difendono tra l` altro colpendo in paese dove sono tutti gia` di sinistra proimmigranti, filoislamici. Nuova Zelanda e` per esempio uno dei paesi piu` odiatori di Israele al mondo e al contrario dell` Australia sono tutti proimmigranti!!! Cordoglio per le vittime innocenti....il problema e` l` islam , non I musulmani!!!

lorenzovan

Ven, 15/03/2019 - 15:47

smettetela con la solita propaganda becera partitaria e settaria...i colpevoli da perseguire sempre e comunque sono i maestri dell'odio...gli autonominati pastori che travisano..corrompono i testi tramandati...offrendo paradisi ai fedeli settari che uccidano e massacrino in nome non della religione ma dell'odio e dal fanatismo di qualche falso pastore di greggi ...siano le greggi...musulmane giudee o cristiane o indu...

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 15/03/2019 - 15:58

Chi semina vento, raccoglie tempesta. E' così da sempre.

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 15/03/2019 - 16:01

Luigi Farinelli E' già iniziato, ma Salvini è vaccinato contro queste vaccate.

grog

Ven, 15/03/2019 - 16:19

E' la dura legge del multiculturalismo e della parità dei diritti. Si vede che il buon Tarrant vista la pletora di attentati islamisti avrà rivendicato il suo diritto di compierne uno pure lui. Anzi quelli perpetrati dagli islamici non erano attentati di matrice islamista, certo si trattava sempre di islamici, ma abbiamo imparato che erano tutte brave persone che avevano solo problemi mentali e non nutrivano odio razziale. Quindi si può concludere che anche il buon Tarrant non è un terrorista ma un poveraccio con problemi mentali che va compianto ed aiutato

ilbelga

Ven, 15/03/2019 - 16:23

l'ho detto e ripetuto mille volte, la guerra tra occidente e terroristi musulmani è già una realtà. solo che come sempre pagano le persone innocenti. vi prego, faccio un appello a chi ama i "cugini musulmani", scandalizzatevi anche quando loro fanno saltare le chiese con i fedeli cristiani all'interno, compresi i bimbi senza colpe...

greg

Ven, 15/03/2019 - 16:25

Purtroppo un altro pazzo. Su 7 miliardi di esseri umani che popolano il pianeta, reputiamoci fortunati che ne salta fuori uno ogni tot anni.

maurizio-macold

Ven, 15/03/2019 - 16:26

Signor Mario Galaverna (15:01), noi occidentali abbiamo superato culturalmente il tempo delle crociate, mentre per molti paesi islamici questo ancora non e' avvenuto. Questo non vuol dire che dobbiamo essere noi ad adeguarci a loro e tornare culturalmente indietro nel tempo di secoli. Per una normalizzazione ed una integrazione sono necessarie tolleranza e cultura, due qualita' nelle quali purtroppo molti forumisti di fede leghista difettano. E quando parlo di integrazione intendo la convivenza pacifica di piu' popoli con tradizioni diverse, senza prevaricazioni e violenze. Ci dobbiamo arrivare, se vogliamo che i nostri figli e nipoti possano crescere bene.

Ernestinho

Ven, 15/03/2019 - 16:28

Ma in Nuova Zelanda esiste la pena di morte?

greg

Ven, 15/03/2019 - 16:34

ISTITUTO - la popolazione neozelandese è di circa 5 milioni di abitanti. Gli islamici sono poco più di 30.000 persone, circa lo 0,6% e il pazzo che ha scatenato questa sua guerra personale è andato in Nuova Zelanda perchè è un paese estremamente normale, quindi una notizia di una strage a Christchurch fa molto più rumore che non a Sydney.

Ritratto di cape code

cape code

Ven, 15/03/2019 - 16:39

E' un pazzo che ha agito da solo no? Non c'entra l'ideologia o la religione come non c'entra quando i buzzulmani prendono i camion e investono la gente no?

steluc

Ven, 15/03/2019 - 16:45

Caro Maurizio Macold, capisco che lei aneli alla pace e fratellanza universale, chi non le vorrebbe, ma bisogna essere realisti, la convivenza pacifica è possibile solo se ognuno vive e prospera a casa sua. Un frullato di culture e religioni diverse ed incompatibili porta frutti sotto gli occhi di tutti. Quanto alla fede leghista, quella non ha mai ucciso nessuno, a differenza di altre fedi, comunismo in primis.

baio57

Ven, 15/03/2019 - 16:55

@ maurizio-macold (16.26) Dopo questo trattato filo-pacifista-integrazionista-multietnico-terzomondista ,Demetra ecc.ecc.ecc. al tuo confronto risulta un razzista guerrafondaio incallito .

emigrante

Ven, 15/03/2019 - 17:02

Piu' leggo di questo esecrando episodio, e meno mi convince. Perche', fosse stato soltanto uno l'attentatore, la patente di pazzia omicida avrebbe dato ragione del fatto. Ma qui sono in quattro: tutti folli? E poi, sicuramente organizzati, e con un puntuale disegno volto a propagandare l'azione, e a "giustificarla" con motivazioni che non possono che scatenare una reazione terroristica generalizzata di matrice islamica. Non si trattera' forse di un attentato volto a scatenare i terroristi contro l'Occidente, ma di certo non me la sento di escluderlo a priori, anche perche', secondo la mentalita' coranica, quanti sono morti, lo sono comunque per la Gloria di Allah, e vediamo giornalmente come le varie fazioni musulmane sono abituate a massacrarsi fra loro senza risparmio.

maurizio-macold

Ven, 15/03/2019 - 17:03

Signor STELUC (16:45), non voglio cercare di convincerla, pero' su una cosa lei sicuramente sbaglia ed e' la seguente: in Italia a provocare centinaia di migliaia di morti e' stato il fascismo. Per fortuna noi non abbiamo avuto un regime comunista: ci e' bastato (ed avanzato) quello fascista. E spero vivamente che il Salvini non abbia intenzione di rimetterlo in piedi: non abbiamo bisogno di un'altra guerra.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Ven, 15/03/2019 - 17:13

signor maurizio-macold, coloro che provano ad emendare il corano vengono messi a morte, tramite fatwa, per apostasia ed ogni musulmano credente ha il dovere di ammazzarli. Eppure la loro è definita cultura a pari dignità e obiettivi. Come si fa a conciliare il libero arbitrio e il suo opposto che è la sottomissione acritica ad un testo sacro IMMUTABILE? Ciò che lei agogna è pura utopia, una civiltà dovrà soccombere.

maurizio-macold

Ven, 15/03/2019 - 19:24

Signor MARIO GALAVERNA, ci sono posti nel mondo dove convivono serenamente popoli con tradizioni e religioni diverse. Qui in Europa e' piu' difficile perche' ci sono di mezzo interessi economici (petrolio). Avremmo bisogno di politici seri invece stanno prevalendo quelli guerrafondai e la colpa e' nostra, di noi cittadini, che li sosteniamo. Andando avanti cosi' avremo terrorismo, disordini sociali, poverta'. La saluto.

corivorivo

Ven, 15/03/2019 - 19:31

Che almeno serva a rileggere la storia patria (e veneziana)!. Onore eterno vada a Marcantonio Bragadin, difensore eroico di Famagosta, tradito e torturato orrendamente dal culoritto mustafà pascià. i conti sono ancora aperti...

dario348

Ven, 15/03/2019 - 19:40

Ma fai capire una cosa, se sono i muslims a trucidare Cristiani occidentali e bianchi si parla di terrorismo, oggi invece parliamo di strage razzista (??) Và là dai che si inizia a pareggiare i conti, e cmq siamo sempre a credito nei confronti del musulmanesimo.

Destra Delusa

Ven, 15/03/2019 - 19:43

Dordolio e Woody Allen Stia attento che Woody Allen la può citare penalmente per assersi appropriato così maldestramente delle sue parole. In tutti i commenti non ho notato una parola di condanna, si nota invece una evidente empatia per questi scellerati. Evidentemente il livello di intelligenza è compatibile. Mi scusi ma "ho mirato a caso" e ho preso lei.

lorenzovan

Ven, 15/03/2019 - 20:02

clorivorivo...gia' che c'eri potevi inneggiare al pazzo che ha ucciso 50 persone in preghiera..tanto per te ...abbiamo gia' capito che sono cose giuste e sane...

Klotz1960

Ven, 15/03/2019 - 20:16

Fa veramente rabbrividire leggere certi commenti, come quello di tal dagoleo, secondo il quale sarebbe forse la prima volta che dei cristiani uccidono dei civili musulmani. Lasciando perdere le crociate, che furono una macelleria anche di civili da entrambe le parti (vedasi la presa di Gerusalemme e lo sterminio di tutti gli abitanti da parte dei crociati), come dimenticare i bombardamenti sui civili islamici in Libano, Afghanistan e Iraq? Cio' certo NON giustifica gli attentati del terrorismo islamico dai quali dobbiamo difenderci. La maggior parte degli islamici e' pacifica ed in Nuova Zelanda non c'e' alcun rischio di una invasione destabilizzante. Son d' accordo che era meglio non farli entrare ma ormai ci sono e sono anche regolari. Non c'e' alcuna giustificazione al gesto di questa banda di sanguinari malati di mente. Ed e' francamente grottesco che un neozelandese uccida civili islamici " in nome dell'Europa".

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Ven, 15/03/2019 - 20:19

Sig. maurizio-macold. Mi può indicare quali religioni convivono pacificamente con l'Islam e dove? Sottolineo Islam, non altre religioni. Le posto l'URL di una mappa interessante. Legga dove gli islamici sono coinvolti. https://www.guerrenelmondo.it/?page=static1258218333

M1CO

Ven, 15/03/2019 - 20:26

Uno legge la notizia di un attentato e pensa "un'altra volta!". Poi legge bene e capisce che le vittime stavolta sono musulmane. La ragione dice "E' orribile". La pancia, però, in fondo in fondo, sotto sotto, ammicca e pensa altrimenti. E me ne vergogno. E quei nasce il problema: se la mia pancia non si rivolta, allora e' probabile che non si rivolti nemmeno quella di alcuni musulmani buoni e moderati, quando le vittime sono cristiani o semplicemente occidentali. E questo ***è*** il problema ed il motivo per cui sarebbe bene che ognuno stesse a casa sua, anche i migliori di noi e di loro.

edo1969

Ven, 15/03/2019 - 20:29

chi semina vento raccoglie tempesta

edo1969

Ven, 15/03/2019 - 20:35

È importante saper distinguere i fascisti buoni dai fascisti cattivi che sono una minoranza, io conosco tanti fascisti che non sono violenti, sono ben integrati e lavorano, adesso più che mai è il momento del dialogo con i fascisti e i suprematisti, e soprattutto bisogna isolare le mele marce. E poi bisogna anche chiedersi quali sono le colpe di noi musulmani, perchè nessuno ci ha chiesto di andare in Europa a fare gli attentati in nome dell’islam, perciò ci odiano tanto. Peace and love a tutti.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Ven, 15/03/2019 - 20:46

Klotz1960, lei segue il sempiterno errore ideologico suicida tipico dell'occidente. Scinde l'islamico singolo dall'ideologia islamica. Vorrei ricordarle che non tutti i nazisti erano sterminatori ma Dresda fu rasa al suolo. Una CIVILTA' TEOCRATICA arcaica ci sta conquistando per imporci la Sharjia, è felice di questo? L'islamico "pacifico" manda al governo SISTEMATICAMENTE i FRATELLI MUSULMANI come in giunta a MILANO, non è difficile capirlo.

Ritratto di 51m0ne

51m0ne

Ven, 15/03/2019 - 21:16

...sinceramente ci sono rimasto peggio quando un islamico tunisino ha rapinato mio figlio in piazza Risorgimento.

Algenor

Ven, 15/03/2019 - 22:23

Un attentato di estrema destra nel nome della lotta all'immigrazione, proprio a due mesi dalle elezioni europee dove é previsto un forte successo elettorale dei partiti sovranisti anti-immigrazione. É una strana coincidenza, vero?

roberto zanella

Ven, 15/03/2019 - 22:55

Quando avvenne a Oslo io scrissi una mail a Libero e al Giornale prevedendo un'altra Reazione e che era solo una questione di tempo. In mezzo c'è stato il Bataclan il Charlie Hebdo, Nizza, Barcellona, e quanti altri che non ricordo...e tutti parlavano di terrorismo in modo vago perchè non si poteva dire Islamico, basta ricordare il caos sul Islamici Bastardi di Feltri. Ora non so se la Reazione all'attentatore sia venuta anche dallo svolgimento finale in Siria con la sconfitta dell'Isis. Comunque Breivik colpì il Partito Socialista favorevole all'invasione. L'Australiano per altre questioni comunque legate alle violenze Islamiche. Meravigliarsi come fanno le Sinistre quando parlano di Razzismo, è pura ipocrisia. Secondo loro non ci deve essere mai una Reazione politica democratica(Sovranismo ) e purtroppo Reazioni individuali, al loro imporre sovieticamente le loro volontà. Il Mondo si sta ribellando in entrambi i modi al Globalismo di cui l'immigrazione fa parte.

Treviso

Sab, 16/03/2019 - 01:01

Che umani siete sapendo che odiate i Musulmani almeno potevate dire una semplice > per i morti non fa niente ormai sono abituato leggere i commenti di brava gente

GPTalamo

Sab, 16/03/2019 - 03:37

Ora sicuramente gli intellettuali (grandi intelletti!) di tutto il mondo applicheranno i soliti due pesi e due misure: mentre i terroristi islamici sono dei martiri disperati che uccidono in nome del loro Dio, il terrorista bianco e' invece un matto disadattato che ha bisogno di cure psichiatriche.

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Sab, 16/03/2019 - 07:29

..... però, fin'ora, i metal detector a "protezione" di luoghi di culto li ho visti solo in paesi islamici per entrare nelle chiese cristiane ....

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Sab, 16/03/2019 - 07:33

X edo1969: non è proprio così, finora hanno seminato tempesta e raccolto vento ...

Dordolio

Sab, 16/03/2019 - 07:43

Caro/a Destra Delusa, la mia citazione di Allen è assolutamente corretta. E in linea con l'uso che ne è stato anche fatto da varie testate in passato. E' poi citata ufficialmente tra i suoi aforismi (brillanti in verità, paradossi di un genere che prima fu molto caro a Mark Twain). E allora? Che vuole da me? La indispone forse che l'aforisma in questione sia di un ebreo intelligente e non di un Goebbels? Descrive pienamente uno stato d'animo generalizzato. Di chi NON approva eventi come quelli di cui qui si parla. Ma si rende conto perfettamente di come possano essere stati generati. Vi vede una logica, anche se perversa. Uno scontro tra civiltà (sempre che quella islamica lo sia...) che ci riporta al clima di Lepanto. Non piace ma è così. E tutti sapevamo che prima o poi sarebbe successo ciò che nessuno sperava. Ma temeva. E non se ne stupisce. A nessuno piace la guerra.

brixia

Sab, 16/03/2019 - 08:03

wilegio, concordo.

Ritratto di rapax

rapax

Sab, 16/03/2019 - 09:32

c'era da aspettarselo e sara' sempre peggio...gli stati occidentali stanno adottando una criminale e corrotta politica di accettazione di grandi masse mono religiose, islamiste, e' una follia, crea enclavi fuori controllo..il tutto in un contesto di recessione economica, cio' crea pressione sociale, insicurezza frustrazione negli autoctoni, il peggio sta che questa azione vicina al crimine sociale, viene perseguita nonostante crei questi sbandamenti, arrivando a perseguire il "bene" delle masse estere e basta. Non si crea parimenti una azione di maggior controllo degli accessi, di una maggior efficacia delle forze dell'ordine, dando via libera all'arroganza di bande straniere, con la polizia sempre piu ' impotente, ecco che escono fuori anche i "mostri" tolto l'atto criminale, e' responsabile di cio' il governo gli stati il vaticano, chiunque sapendo di questo disagio diffuso persegue quella visione criminale e corrotta forse da soldi arabi..

cabiria11

Sab, 16/03/2019 - 11:02

Il nome di Traini non vi dice niente? Continuare a buttare polvere sotto al tappeto è un modo palese di giustificare e legittimare il crescente razzismo e l'odio verso il diverso che ci riporta agli anni '30 del XX secolo. Non lamentatevi se un domani qualcuno di chi qui fomenta disprezzo e disumanità subirà la stessa sorte, perché la discriminazione è una categoria delle menti bacate che per le ragioni più imprevedibili può scatenarsi verso chiunque. Se circondiamo il nostro benessere (vero o presunto) di cavalli di frisia, è come non poterne godere perché imprigionati dall'ansia e dalla paura. Non è dunque questione di "buonismo " o "cattivismo", ma semplicemente di ragionevolezza o di irrazionalità infantile

Dordolio

Sab, 16/03/2019 - 14:53

E quindi, Cabiria? Non c'è nessun DIVERSO, da combattere in quanto tale, per cominciare. C'è invece gente venuta qui CHE NON SI INTEGRA, e si organizza in personali Bantustan propri. Alternativi e conflittuali con una civiltà DIVERSA DA MIGLIAIA DI ANNI: la nostra. Tarrant ha dato una sua risposta alla circostanza con metodi che vengono ritenuti inaccettabili. Se ne aspetta un'altra, che speriamo arrivi e sia seria.