Onu: "Italia sulla giusta via in Libia. Non si può ignorare Haftar"

Il rappresentante difende la scelta di Roma e avvisa: "Haftar non può essere ignorato"

Membri delle milizie libiche impegnati nella battaglia di Sirte

Non spetta al portavoce delle Nazioni Unite decidere chi dovrebbe o non dovrebbe avere un ruolo nel futuro della Libia. Ha le idee molto chiare il rappresentante speciale Ghassan Salamè, che in conferenza stampa alla Farnesina riconosce a Khalifa Haftar "un impatto" su una parte del Paese, la Cirenaica nello specifico, e "seguaci tra il popolo".

Salamè è reduce da un incontro di due ore con il generale avvenuto al castello di La Celle Saint Cloud, in Francia. "È sicuramente un uomo militare - dice - , forse potrebbe avere anche ambizioni militari e politiche". E sostiene sarebbe "poco realistico per il rappresentante speciale dell'Onu ignorare questa forza".

Nelle parole del portavoce c'è anche un placet alla missione italiana, che punta sul sostegno alla Guardia costiera del Paese nordafricano per gestire i flussi di migranti e mettersi di traverso alla crisi in atto. "So che ci sono state discussioni in Libia - dice - , ma credo che la cooperazione e la trasparenza tra Italia e Libia siano il modo più costruttivo" per arrivare ad avere dei risultati.

Proprio il generale Khalifa Haftar aveva minacciato pochi giorni fa gli italiani, sostenendo di essere pronto a bombardare qualsiasi nave battente bandiera tricolore che fosse entrata nelle acque territoriali libiche. Una dichiarazione d'intenti a cui difficilmente potrà far seguito, considerato l'arsenale di cui dispone. Gli aerei sono vecchi, i piloti non sono da meno, di pezzi di ricambio non ce ne sono e pure ce ne fossero i suoi Mig non hanno un raggio d'azione sufficiente per colpirci.

"Noi abbiamo grande fiducia nell'affidabilità politica e personale del presidente Al Sarraj", ha aggiunto il ministro degli Esteri, Angelino Alfano, convinto che "dare forza alle istituzioni legittimate dall'Onu" sia "nei nostri interessi". "Siamo stati tra i primi a proporre per il generale Haftar un ruolo preminente ed eminente nell'ambito delle istituzioni libiche", aggiunge, ma sede deve esserci sarà "sotto l'ombrello delle istituzioni civili".

Poi una mezza accusa: "La questione di fondo è che serve una reductio ad unum dei formati negoziali in Libia, l'Onu deve prendere la leadership su questo dossier. Fino ad oggi ci sono stati troppi negoziati, troppi negoziatori e zero risultati finali".

Commenti
Ritratto di 98NARE

98NARE

Mar, 08/08/2017 - 11:58

ONU ?????? ma perché esisterebbe ancora ??? Ah e a cosa SERVE ?

Aleramo

Mar, 08/08/2017 - 12:03

L'ONU è l'espressione degli interessi delle potenze dominanti, fra cui la Francia. Perché mai "l'Onu deve prendere la leadership su questo dossier"? Non siamo capaci a farlo noi, gestendo la crisi con fatti e non con parole?

Silvio B Parodi

Mar, 08/08/2017 - 12:11

si esiste eccome a cosa serve? a stipendiare gente come la boldrinA cioe' nullita dannose per se stesse e per noi.

VittorioMar

Mar, 08/08/2017 - 12:14

...DOPO IL DISASTRO COMBINATO DA . ONU...USA...UE...CHIESA CATTOLICA E GOVERNO ITALIANO DA MONTI IN POI ...E IL GENOCIDIO CONSUMATO E LE DEPORTAZIONI EFFETTUATE ...ONG UMANITARIE (?)...E FINANZIERI SENZA SCRUPOLI....ORA IL SEGRETARIO ..CI DICE TUTTO BENE ??..LUI ERA A CAPO DELL'AGENZIA PER IL CONTROLLO DEI MIGRANTI...IPOCRITA !!

agosvac

Mar, 08/08/2017 - 12:24

Il ministro alfano ha dimostrato che conosce, se non lui i suoi dipendenti, il latino. Ma che c'entra l'ONU in una questione di questo genere??? La situazione della Libia si potrà risolvere solo se l'ONU se ne esce fuori e non si intromette in questioni che neanche riesce a capire.Se non ci fosse stato l'assenso dell'ONU chi ha distrutto la Libia sarebbe stato un fuori legge, sarkozy per primo e gli obama/clinton subito dopo. Anche Napolitano, per fortuna ex Presidente, non avrebbe avuto alcun alibi nel contrastare Berlusconi!!!

aichemae

Mar, 08/08/2017 - 12:30

non capisco come mai, giornalisti da strapazzo, continuate a parlare di Libia, quando ormai si dovrebbe parlare di Libia1 e Libia2. E comunque entrambe di fatto non esistono, come entità giuridiche nazionali. Esistono e sono legittimate solo dal petrolio (come la precedente d'altronde e come la maggioranza delle nazioni inventate sulla carta da noi occidentali ai tempi delle colonie)

alby118

Mar, 08/08/2017 - 12:32

Bei tempi quelli del colonnello....Il Berlusca aveva visto lontano e tutti ridevano di lui e dei suoi incontri con Gheddafi. Ringraziamo il pagliaccio francese, la culona tedesca e il nostro comunista Napolitaner per l'operato svolto e per i grandi risultati raggiunti, grazie di cuore. IDIOTI !!!!!

cgf

Mar, 08/08/2017 - 12:50

Angelino Alfano non riesce a farsi sentire dai suoi e vorrebbe cosa? Non sarà certo pistolino al-fano a provocare la waterloo di Monsieur le Président, Napoleon Macron.

Klotz1960

Mar, 08/08/2017 - 12:55

L'ONU e' un ente inutile e dannoso, come l' UE.

Gianni11

Mar, 08/08/2017 - 13:09

Se l'ONU e' d'accordo vuol dire che non serve a niente.

Ritratto di Scassa

Scassa

Mar, 08/08/2017 - 13:17

scassa Martedì 8 agosto 2017 Chi di noi ricorda una impresa dell'Onu andata a buon fine ? Ne conosco solo una : il mastodontico mangimificio a sbafo impiantato a uso e abuso di rubagalline di ogni ordine e frodo ! È più mangiano e meno si vergognano . Possibile che mai nessuno gli tagli i fondi ,a sti ladri ?????????????????scassa .

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 08/08/2017 - 14:24

Se lo dice l'ONU, è meglio fare il contrario. Lo dice la storia. Ente inutile, obsoleto, costosissimo, mai stato in grado di risolvere anche la più semplice questione. da chiudere.

carlottacharlie

Mar, 08/08/2017 - 14:25

Non si puo' ignorare Haftar? Il popolo italiano si? Rompiballe in giro per il mondo a far danni.

Bob121157

Mar, 08/08/2017 - 16:27

L' ONU serve a poco, ma se fa una raccomandazione dove dice che hai sbagliato, dà la scusa a chi ti vuole male di farti del male. É come quelle persone che non ti faranno mai del bene, ma se vogliono possono farti male. Perciò attenzione a liquidato come inutile....

VittorioMar

Mar, 08/08/2017 - 16:53

..MA ABBIAMO UN MINISTRO DEGLI ESTERI ???...IL SUO COMPITO DOVREBBE ESSERE DI RAGGRUPPARE PER NAZIONALITA' I NON AVENTI DIRITTO E RIPORTARLI A CASA LORO CON METODI ANCHE COERCITIVI....SPECIALMENTE CHI VIVE A SBAFO NELLE NOSTRE CARCERI A 5 STELLE ,PER LORO!!....SE AVESSIMO UN MINISTRO DEGLI ESTERI CAPACE E ADEGUATO...!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 08/08/2017 - 17:32

Alfano, sono giuste solo le parole finali: "Fino ad oggi ci sono stati troppi negoziati, troppi negoziatori e zero risultati finali".

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 08/08/2017 - 17:33

Aggiungerei, non ultimo, grandi somme spese, purtroppo dai contribuenti tartassati italiani. Lì sì, siamo sempre tra i primi.

investigator13

Mar, 08/08/2017 - 17:45

adesso con l'Onu s'ingarbuglia tutto. "Haftar non si può ignorare" il che vuol dire che anche costui detta le sue condizioni sugli immigrati. La frase "...difficilmente potrà dar seguito considerato l'arsenale di cui dispone" è tutt'altro da prendere alla leggera. Il blocco navale nelle acque libiche è completamente sbagliato e andrebbe subito spostato in acque ns. o internazionali. Haftar quando lo riterrà opportuno ci dichiarerà guerra e chiederà aiuto alla Nato, avendo lui armi obsolete, quindi in Libia entreranno gli Usa che indebolirà Al Serraj e di conseguenza la presenza dell'Italia in Libia, ma si rafforzerà quella francese. E' quanto si proponeva Macron con la sua visita in Libia far strada agli americani e scassare i co...oni all'Italia. Poi siccome anche la Russia ha i suoi interessi in Libia con idee chiare e precise. succederà che anche la Libia sarà destabilizzata e a rimetterci sarà solo l'Italia.

Yossi0

Mar, 08/08/2017 - 17:45

Se siamo nelle mani di Alf ano stamo freschi

Ritratto di vraie55

vraie55

Mer, 09/08/2017 - 08:11

il governo (come l'onu .. la francia) vuole che continuino ad arrivare a frotte .. ma anela i voti di chi li lascerebbe volentieri in mezzo al mediterraneo a prendere il sole suo barconi .. da qui la pantomima tra Minniti e Delirio ecc ecc.