Il partito della Merkel propone il controllo statale delle moschee

La proposta proviene dall'ala più conservatrice della Cdu. Che non è quella della Cancelliera

Il partito della Merkel ha proposto di tenere sotto controllo statale tutte le moschee di Germania. La proposta proviene da Volker Kauder, esponente di spicco della corrente più conservatrice della Cdu: “Dobbiamo riconoscere che all’interno delle moschee vengono predicati concetti che non sono conciliabili con il nostro Stato” ha detto alla Berliner Zeitung. “Lo Stato deve attuare dei controlli per ristabilire di essere superiore a ogni confessione religiosa”.

“Tutti si devono attenere ai nostri valori, anche i capi delle comunità religiose” ha continuato. Ciò nonostante ha riconosciuto che, dal suo punto di vista, sia lecito che all’interno delle moschee si parlino lingue che non sono il tedesco: “Agli italiani viene concessa la messa in italiano, agli ebrei la funzione in ebraico. Tutto ciò va accettato”.

A sostenere queste posizioni è anche il segretario generale del partito Andreas Scheuer, che ha proposto una “legge sugli imam”. Essa prevede che i leader religiosi islamici debbano rendere conto alle autorità il contenuto delle proprie prediche e le persone che le frequentano. Le scuole o le moschee finanziate da governi stranieri, come viene spesso fatto da Turchia e Arabia Saudita, dovrebbero essere chiuse.

Lo Stato tedesco dovrebbe inoltre controllare e monitorare l’arrivo in Germania di imam stranieri. Queste proposte non piacciono però alla Cancelliera Merkel, che si è opposta. Ma che si è trovata in minoranza all’interno del suo stesso partito.

Commenti
Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Ven, 29/04/2016 - 17:55

“Tutti si devono attenere ai nostri valori, anche i capi delle comunità religiose” ha continuato. Ciò nonostante ha riconosciuto che, dal suo punto di vista, sia lecito che all’interno delle moschee si parlino lingue che non sono il tedesco: “Agli italiani viene concessa la messa in italiano, agli ebrei la funzione in ebraico. Tutto ciò va accettato”. E questo sarebbe un pugno duro????

Una-mattina-mi-...

Ven, 29/04/2016 - 18:49

POVERA ILLUSA

salvatore40

Ven, 29/04/2016 - 19:42

Controllo statale sulle Moschee? Non sarebbe meglio dire controllo esercitato dalle Moschee sullo Stato Infedele e Idolatra ? Tale è l'ignoranza dell' islam in occidente che non ci si rende conto che, nella concezione musulmana, il sacro territorio occupato dalla Moschea è già l'avamposto della conquista religiosa e politica di nuove terre da consegnare al governo di Allah ! L'Occidente secolare e incredulo è pure ixxxxxxxe : non riesce nemmeno a capire CHI sta davanti a noi. Miscredenti. passi pure; str... no !

Renee59

Ven, 29/04/2016 - 22:51

È tempo perso, vanno mandati via. Nei loro paesi, i cristiani li stanno perseguitando e trucidando. Sono belve feroci, contrarie alla nostra civiltà che abbiamo costruito, e ora per colpa di certi dementi sinistri senza patria ce li stiamo subendo.

buri

Sab, 30/04/2016 - 09:44

vi vonverebbe imitare la Gernabia ed ibstaurare un registro degli imam aytiruzzati a predicare rigorosamente in italiano

Tipperary

Ven, 08/07/2016 - 05:02

E dai e dai vedrai che anche da noi i rossi , per non farci sembrare islamofobi, studieranno qualche porcata nei nostri esercizi commerciali. E' solo questione di tempo. Si avvicina però anche la resa dei conti.