La polizia di Berlino: "Isis recluta terroristi tra i richiedenti asilo"

Blitz in moschea a Berlino. ll capo dei servizi: "I salafiti vogliono uno stato islamico in Germania"

La polizia di Berlino ha effettuato alcuni raid in una moschea e in diversi appartamenti della capitale germanica in un'operazione contro potenziali terroristi dell'Isis.

Il blitz, scattato ieri mattina, ha dato seguito alle segnalazioni dell'intelligence sul pericolo di un reclutamento di aspiranti tagliagole tra i profughi siriani che da settimane si stanno riversando in Germania al ritmo di diverse migliaia al giorno.

Il capo dei servizi interni, dell'ufficio per la protezione della Costituzione, Hans-Georg Maassen, ha spiegato che le autorità germaniche sono tuttora "molto preoccupate" che elementi islamisti, "sotto la copertura dell'aiuto umanitario possano sfruttare l'emergenza in corso per fare proselitismo tra i richiedenti asilo." Già un'altra volta, nel corso di quest'anno, Maassen aveva avvertito chiaramente che i Salafiti (una branca radicale dell'islam sunnita il cui numero in Germania è in rapido aumento, ndr) vorrebbero e vogliono stabilire uno stato islamico in Germania.

Anche se non ci sono ancora "prove certe" che i jihadisti si stiano introducendo nel Paese sotto le spoglie di profughi, l'allarme rimane comunque alto per quello che riguarda i nuovi reclutamenti. La polizia tedesca ha interrogato un imam prelevato dalla moschea appena dopo le preghiere del mattino, in quanto sospettato di aver incitato i fedeli a recarsi in Siria per unirsi all'Isis.

L'imam, un 51enne marocchino noto come Abdul Qader D, ha rigettato ogni accusa e quindi rilasciato senza alcun addebito. Le perquisizioni, inoltre, avrebbero avuto l'obiettivo di scoprire di più riguardo a un anonimo diciannovenne macedone attualmente in Siria a combattere per lo Stato Islamico. Non vi sarebbero, tuttavia, connessioni, con l'attacco di settimana scorsa, quando un jihadista aveva attaccato e ferito una poliziotta.

II vero e grande, problema, tuttavia, resta quello dei controlli alle frontiere: dopo una settimana di apertura, il governo della Merkel li ha reintrodotti nel tentativo di fare chiarezza sull'identità dei profughi che ogni giorno si presentano ai confini tedeschi. Troppi, però, sono entrati ed entrano con documenti falsi o addirittura senza alcun documento.

Commenti
Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 23/09/2015 - 12:05

Ma noh!!....Che sorpresa!

Ritratto di Willy Wonker

Willy Wonker

Mer, 23/09/2015 - 12:09

Chiedete alla Merkel cosa fare, intanto litaglia sta tranquilla perche e "terra consacrata" per terroristi. E sempre stata e sempre lo sarà perche sanno che possono argire tranquilli qua!!

Ritratto di marmolada

marmolada

Mer, 23/09/2015 - 12:13

Gli islamici gente balorda! Soggiogati dagli estremisti a causa di una fede estremista!! Si facciano uno statoislamico nei loro paesi senza rompere i co......i!!

Jimisong007

Mer, 23/09/2015 - 12:22

Immaginiamo un film di fantascenza dove l'ISIS conquista l'Europa senza sparare un colpo. Esattamente quello che accade, li mettiamo daperturto anche nei paesini sperduti, vinceranno a mani basse.

Tuvok

Mer, 23/09/2015 - 12:41

Se la sono CERCATA. L'unica cosa che mi dispiace e' che verrebbero colpiti anche e soprattutti civili che non hanno nessuna colpa.

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 23/09/2015 - 13:09

Spiace per i civili di tutta Europa, ma quegli incoscenti che ci governano si meritano questo e chissa mai che questi migranti non vadano a rompere le corna ai governati di Brussel !!!

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Mer, 23/09/2015 - 13:39

Altra scoperta di acqua calda...

ziobeppe1951

Mer, 23/09/2015 - 14:20

La notizia sarebbe stata che l'isis NON reclutasse terroristi tra i richiedenti asilo

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 23/09/2015 - 17:17

CDU contro tessera sanitaria per i rifugiati, la domanda per i paesi di più di origine sicuri In Renania-Palatinato parlamento dello stato saranno illustrati oggi sulla via da seguire in termini di profughi. La CDU nel parlamento dello stato resiste ad introdurre la tessera sanitaria per i rifugiati in Renania-Palatinato. Inoltre, il partito chiede ulteriori paesi di origine sicuri.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 23/09/2015 - 17:18

LA GERMANIA SA QUELLO CHE FA, LA ITALIA NO.