Putin difende Trump: "Obama lo vuole screditare"

Putin denuncia il tentativo di delegittimare la vittoria di Trump: "Ho l'impressione che, dopo aver fatto il test a Kiev, siano disposti a organizzare una Maidan a Washington per non lasciar assumere l'incarico a Trump"

Prosegue il botta e risposta tra Mosca e Washington. "Ho l'impressione - dice il presidente russo Vladimir Putin - che dopo aver fatto il test a Kiev siano disposti a organizzare una Maidan a Washington per non lasciar assumere l'incarico a Trump". Putin denuncia il tentativo di delegittimare quella che definisce una "convincente" vittoria del repubblicano alle elezioni presidenziali degli Stati Uniti, con il fango dei presunti incontri con le "prostitute" in un hotel di Mosca.

Come riporta Ria Novosti Putin ha definito "peggio delle prostitute" le persone che "commissionano notizie false" su Trump, e che "le fabbricano e le usano nella lotta politica". Putin osserva che la Russia ha costantemente a che fare con queste persone, "ma il fatto che tali metodi vengono usati contro il presidente eletto Usa è sicuramente un fatto unico. Una cosa simile - prosegue - non si era mai vista e sta a testimoniare il degrado dell’elite politica in Occidente, compreso gli Usa". Secondo il presidente russo "è difficile immaginare che Trump appena arrivato a Mosca sia corso in hotel a incontrare prostitute moscovite" quando da anni organizzava concorsi di bellezza in tutto il mondo.

I servizi di intelligence russi non seguono ogni miliardario americano in visita, ha aggiunto Putin. Che ha poi sottolineato la difficoltà di credere che un organizzatore di un concorso di bellezza possa aver incontrato "giovani donne con un livello basso di responsabilità sociale". Il clamore mediatico sollevato da queste accuse, prosegue il leader del Cremlino, "la dice lunga sull'abbassamento del livello delle elite politiche americane".

Putin si dice convinto che i rapporti tra Stati Uniti e Russia si normalizzeranno. "Risponde agli interessi sia dei popoli europei che di quelli russo e americano". A detta del presidente russo il disgelo "contribuirà allo sviluppo dell’economia mondiale, alla stabilità nel mondo e garantirà la sicurezza".

Smentito incontro Putin-Trump a Reykjavik

La Russia e gli Usa non hanno avuto contatti per quanto riguarda la preparazione di un summit bilaterale al più alto livello a Reykjavik. Lo ha chiarito, in conferenza stampa, il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov. L’informazione sull'incontro tra Putin e Trump "non corrisponde alla realtà", ha spiegato Lavrov. "Tali contatti di discussione per tali piani non ci sono stati".

Commenti
Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 17/01/2017 - 16:18

.....Mi aspetto i commenti,dei soliti "guasta-feste",che come nella storia di Pierino,pur di fare un dispetto alla maestra,si faceva la pipì addosso,da dietro la lavagna!!!

paolonardi

Mar, 17/01/2017 - 16:31

Eia Novosti Putin ha espresso una verita' lampante con un'eccezione: c'e' stato un precedente noto come il copione berlusconiano; dopo il successo in Italia, cercano di esportarlo senza tener conto che una magistratura come quella italiana non ha riscontri nel mondo civile.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 17/01/2017 - 16:34

Gli europei che non vogliono la loro terra islamica né africana sono con lo Zar

VittorioMar

Mar, 17/01/2017 - 17:01

...TRUMP.& PUTIN.....l' EUROPA VI ASPETTA AL PIU' PRESTO !!

Zizzigo

Mar, 17/01/2017 - 17:29

L'oncologo ha scoperto un melanoma, in USA.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 17/01/2017 - 17:52

La Russia è il riferimento, la guida della lotta per la difesa della Civiltà Europea.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 17/01/2017 - 17:54

Qualunque cosa succeda a Trump (non mi faccio grandi illusioni), egli ha già il grandissimo merito di aver smosso le acque e costretto il regime a gettare la maschera e mostrare il suo volto totalitario.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 17/01/2017 - 17:56

Putin denuncia apertamente quel che noi tutti sappiamo: Maidan fu uno sporco e criminale colpo di stato ordito dal Dipartimento di Stato USA su pressione di Soros e l'elite mondialista.

swiller

Mar, 17/01/2017 - 23:09

Nessuno teme il megacriminale obama.

Ritratto di Laura51

Laura51

Gio, 19/01/2017 - 10:39

Ho paura che Putin abbia proprio ragione. Spero che Trump si renda conto del pericolo che corre. Forse farebbe meglio fare una cerimonia blindata, c'è in giro troppa gente pagata dall'abbronzato e dalla pazza (in buona sostanza, dagli americani), per fare un'altra Maidan. Se hanno speso 5 miliardi di $ per fare sto casino in Ucraina, cosa sarebbero disposti a fare per ostacolare Trump? Che Dio gliela mandi buona. E con tutti i miei auguri.