Quando i dipendenti Boeing dicevano: "Il 737 è un aereo progettato da clown"

Ecco cosa ne pensavano i lavoratori della Boeing sul velivolo della duplice tragedia: "È stato progettato da pagliacci supervisionati da scimmie"

"Questo aereo è stato progettato da pagliacci, a loro volta supervisionati da scimmie". L'aereo in questione è il Boeing 737 Max e a definirlo così sono gli stessi dipendenti della Boeing. Già, perché sono stati resi pubblici i documenti che rivelano come alcuni lavoratori dell'azienda fossero certamente a conoscenza dei difetti di progettazione del 737 Max.

Inoltre, i dipendenti sono stati anche pizzicati a parlare male, anzi malissimo, della Faa, l'organismo di controllo dell'aviazione statunitense, dicendo inoltre di essere in grado di ottenere la certificazione 737 con una formazione minima per i piloti.

La società stessa ha preso distanze dalle comunicazioni scioccanti, sostenendo che quanto detto non rispecchia né alla verità né al modus operandi dell’azienda: "Il linguaggio utilizzato in queste comunicazioni non sono in linea con i valori della Boeing stiamo adottando le contromisure adeguate. Queste includeranno anche azioni disciplinari e di altro tipo una volta che le necessarie indagini saranno state completate".

Ricordiamo come il 737 Max sia l’aereo che negli ultimi due anni – a cavallo fra il 2018 e il 2019 – è stato coinvolto in due incidenti aerei diversi, uno in Indonesia e uno in Etiopia, che hanno ucciso, in totale, 346 persone. Da allora, in tutto il mondo, i voli di questo modello di Boeing sono stati cancellati.

Peter De Fazio, presidente del Comitato americano per i trasporti interni, ha dichiarato che i messaggi tra i dipendenti della Boeing "dipingono un'immagine profondamente inquietante delle cose che Boeing era apparentemente disposta a fare per evitare il controllo da parte dei regolatori, degli equipaggi di volo e del pubblico volante, persino mentre i suoi stessi dipendenti suonavano l’allarme".

Tra le mail e le chat interne dei dipendenti si legge di un velivolo "progettato da clown sotto la supervisione di scimmie", di un aereo "ridicolo", definito addirittura "uno scherzo", sul quale nessuno metterebbe mai a bordo i propri cari e la propria famiglia.

"Questo aeroplano è stato progettato da clown che a loro volta sono controllati da scimmie" scrive, appunto, nell'aprile del 2017 un dipendente mentre un altro chiede a un collega:"Metteresti la tua famiglia su un velivolo addestrato al simulatore Max? Io non lo farei",. Dunque, anche un riferimento allo sviluppo dei simulatori di volo sviluppati per il Max 737 che sembra indicare come siano stati nascosti difetti di malfunzionamento di codesti macchinari. "Non sono ancora stato perdonato da Dio per tutto l'insabbiare che ho dovuto fare l'anno scorso" recita, infine un messaggio del 2018.

Commenti
Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 10/01/2020 - 16:12

Non vedo il nesso... Quello ucraino che è "accidentalmente" caduto era un max? Ma fosse anche stato un B29, non vedo cosa avrebbe potuto fare con un missile nella pancia!

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 10/01/2020 - 16:14

Attenti ai titoli! Specificate che state parlando del "737 MAX", perché il 737 "e basta" è l'aereo più diffuso e usato in tutto il mondo!

jenab

Ven, 10/01/2020 - 16:43

i boeing sono scomodissimi, nemmeno in businness si vola bene

dare 54

Ven, 10/01/2020 - 16:45

Quello che è caduto in IRAN è un 737-800. Quest'articolo si riferisce al 737 MAX, i cui voli sono bloccati in tutti i paesi del mondo (e la produzione temporneamente sospesa)dal 1919 a seguito dei due incidenti indicati nell'articolo. I due velivoli (MAX e 800) sono profondamente diversi; non capisco pertanto il senso dell'articolo, che non aggiunge nulla a quanto è stato già scritto sul 737 MAX, né agli elementi noti relativi al "incidente" del 737-800 ucraino.

agosvac

Ven, 10/01/2020 - 16:59

Nessuno aveva specificato che si trattasse del famigerato 737 Max. Questo, si sa, per cadere non ha certo bisogno di un missile, visto che la maggioranza delle compagnie aeree l'ha "messo a terra".

ROUTE66

Ven, 10/01/2020 - 17:15

SUCCEDE ANCHE QUESTO QUANDO SI ESAGERA. DOMANDA SONO AEREI UGUALI, ALTRIMENTI DI COSA SI PARLA? AVERE LA LIBERTà DI STAMPA NON SIGNIFICA MISTIFICARE . AVERE LIBERTà DI STAMPA SIGNIFICA ESSERE MOLTO CORRETTI

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Ven, 10/01/2020 - 17:43

L'Iran fa bene a non mandare le "scatole nere" in USA. Anche se è vero che l'NTSB è indipendente è comunque vincolato alle disposizioni FAA e la FAA usa da sempre due pesi e due misure, sia per il rispetto delle FAR in fase di progettazione e costruzione che successivamente in esercizio. Conciliante, flessibile e talvolta "distratta" con l'aviazione commerciale e generale USA è severissima con il resto del mondo. Il caso del Boeing 737 max è solo l'ultimo, il caso del portellone bagagli del DC10 è stato altrettanto clamoroso. La UE, anziché occuparsi soltanto degli interessi tedeschi, non farebbe male a creare una propria struttura e propri regolamenti raccordati con quelli USA.

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Ven, 10/01/2020 - 17:51

Hanne delocalizzato buona parte della progettazione in India. Qualità indiana da $6/ora.

esse50

Ven, 10/01/2020 - 17:55

Caro Alberto Giorgi , si deve informare meglio il Boing caduto è modello 737-800 che non è uno dei più usati nel mondo e non ha mai avuto problemi di progetto. Quindi attenzione a cosa si scrive anche se riguardo al Max cosa scrive sembra corretto , è un aereo difettoso e resta a terra.

dare 54

Ven, 10/01/2020 - 18:21

chiedo venia ... sospesi dal ... 2019! Errore tastiera!!!

lorenzovan

Ven, 10/01/2020 - 18:37

cavolo wilegio..sei talmente filoamereccano che difendi pure la maffia amereccana della Boeing...lololol..ma il tuo sovranismo..o patriottismo..dov e e' andato a finire ?? nei dollari ???

6077

Ven, 10/01/2020 - 18:39

come già fatto notare, sarà pur sempre un boing, ma questo era un 737-800 non un 737-max. consueto pressapochismo, avanti il prossimo.

Ritratto di wilegio

wilegio

Sab, 11/01/2020 - 17:51

@lorenzovan Innanzitutto mi dia del "Lei", perché non mi risulta che noi due abbiamo mai mangiato insieme. Comunque, distinguere fra un Boeing 737, sul quale miliardi di persone volano e hanno hanno volato senza alcun problema, e le versioni "Max" dello stesso velivolo, che SEMBRA abbiano provocato qualche problema per un componente software difettoso, non mi sembra che significhi essere "filoamericano".