Super Tuesday, vincono Trump e Clinton. Ma Cruz e Sanders non demordono

I due candidati più forti del Super Tuesday sono, come da previsioni, Hillary Clinton e Donald Trump, rispettivamente con otto e sette Stati. Ma Cruz e Sanders restano in corsa, con tre e quattro successi. Flop di Marco Rubio

Il Super Martedì ha emesso il suo responso: sono Donald Trump e Hillary Clinton i candidati più forti. Saranno loro, con tutta probabilità, a sfidarsi il prossimo 8 novembre per la Casa Bianca. Sul fronte repubblicano Trump porta a casa sette Stati, contro i tre di Cruz e uno di Rubio. Sono sette i successi conseguiti dalla Clinton in campo democratico, seguita da Sanders con quattro. Nessuna grossa sorpresa, dunque, anche se il risultato dell'ex first lady è molto meno rotondo del previsto: il senatore ultraliberal vince nel suo Vermont (86%), ma anche in Oklahoma (52%), Minnesota (59%) e Colorado (58%). Testa a testa in Massachusetts, ma alla fine la spunta Hillary. Sanders resta in corsa e continua a sognare di poter scalzare la sua potente rivale: "Questa campagna - insiste riesumando l'obamiano yes we can - è per cambiare l'America".

Molto più netto il successo di Trump, che porta a casa Alabama (44%), Arkansas (34%), Georgia (39%), Massachusetts (49%), Tennessee (40%), Vermont (33%) e Virginia (35%). Ted Cruz la spunta nel suo Texas (43% contro il 23% di Trump), in Oklahoma (34%) e in Alaska (36%), ritagliandosi il ruolo di anti-Trump: "Sono l'unico che può batterlo". Finisce a mani vuote la serata di Marco Rubio, sui cui l'establishment repubblicano puntava le sue carte: ha vinto solo nel Minnesota (37%) ed ora si gioca tutto il prossimo 15 marzo nella sua Florida. Dove i sondaggi, però, lo danno dietro a Trump. Per quasi tutti i commentatori la corsa di Rubio ormai è alla fine.

In totale negli stati del Super Tuesday erano in palio 595 delegati per i repubblicani, quasi la metà dei 1.237 necessari per la nomination. Trump guida la corsa con 316 delegati, seguito da Cruz (226) e Rubio (106). Nel campo democratico erano in palio 865 delegati, più di un terzo del "numero magico" di 2.383: Clinton è in testa con 544, seguita da Sanders con 349.

"Questo Paese appartiene a tutti noi, non solo a chi guarda in una direzione, prega in una direzione o pensa in una direzione", ha detto Hillary Clinton parlando nel suo quartier generale di Miami. Ormai pensa solo a lui, Donald Trump, che le risponde da Palm Beach, sempre in Florida: "Quello che ha fatto Hillary è un atto criminale", dice riferendosi allo scandalo delle email gestire da un server privato. Tutti ormai sono in Florida, dove sarà battaglia campale. Fra due settimane nel "Sunshine State" si giocherà una partita decisiva, visto che è proprio lì, come in altri Stati-chiave, che si assegneranno molti delegati con la regola del "winners-takes-all", chi prende più voti porta a casa tutto il bottino.

"Mi dispiace per Rubio - ironizza Donald Trump - per lui è stata una serata molto dura. E ha speso anche un sacco di soldi...". Trump si vendica così dopo gli ultimi durissimi attacchi ricevuti dal giovane senatore, che cercava in ogni modo di rimontare. Ma ormai sembra troppo tardi, Trump è sempre più forte e non sbaglia un colpo. Anche se lui smorza i toni e, provando a cambiare registro, si definisce un "conservatore di buon senso". Poi, però, rilancia subito una delle sue promesse: il muro con il Messico sarà realizzato, e butta lì anche un paragone di quelli tosti: "Come la Muraglia cinese".

La sfida dell'8 novembre è già iniziata. Salvo clamorose sorprese saranno Donald e Hillary i due sfidanti per la Casa Bianca. I due già si lanciano durissime frecciate (guarda i video). "Invece di costruire muri, noi abbatteremo barriere", dice la Clinton da Miami, attaccando Trump e il suo progetto di costruire una barriera sul confine tra Stati Uniti e Messico. "Questa notte è chiaro che la posta in gioco in queste elezioni è altissima, cercare di dividere l'America tra noi e "loro" è sbagliato, e noi non lo permetteremo". L'ex segretaria di Stato stronca lo slogan dall'avversario repubblicano, il far tornare grande l'America (Make America great again), difendendo l'operato di Obama. "Sappiamo che abbiamo del lavoro da fare, ma non si tratta di rendere l'America di nuovo grande, perché non ha mai smesso di esserlo, dobbiamo rendere l'America unita, dobbiamo riempire le fratture che sono state create". Trump replica a muso duro: "Ho sentito il suo discorso, parla di salari bassi e di tutto quello che va male, ma lei c'era e c'è stata a lungo (al governo) e non è riuscita a cambiare nulla". Sottinteso: sono io il vero cambiamento, lei no. E, dopo aver ribadito che il muro con il Messico si farà (cita l'esempio della Muraglia cinese), manda un segnale all'establishment del suo partito: "Ho allargato il partito repubblicano attraendo gli elettori indipendenti e quelli democratici che hanno scelto di votare per me. Diventeremo un partito migliore, saremo un partito unito, molto più grande, il nostro partito si sta espandendo".

Commenti

linoalo1

Mer, 02/03/2016 - 08:21

Poveri U.S.A. e povero Mondo!!!

vittoriomazzucato

Mer, 02/03/2016 - 08:56

Sono Luca. Ma i Democratici come fanno a presentare come candidata alla Casa Bianca una come la Hillary Clinton. Si sono dimenticati che è tuttora la moglie di Bill Clinton. GRAZIE.

roberto del stabile

Mer, 02/03/2016 - 09:26

una cornutazza che per rimanere nelle stanze del potere ha mentito sulle corna fatte dal marito puttaniere nel'ufficio ovale dovrebbe ora comandare la nazione piu'potente del mondo? spero proprio diNO!!!!!!

Ritratto di ..gufidiTag£ia

..gufidiTag£ia

Mer, 02/03/2016 - 10:10

ormai quasi in ogni parte del mondo gli elettori scelgono sempre i peggiori, tranne che in iTaglia dove i peggiori vanno al governo anche senza che nessuno li abbia mai scelti

franco-a-trier-D

Mer, 02/03/2016 - 10:10

mi sa che se uno di questi due infami vincerà rimpiangerete il negretto.

meverix

Mer, 02/03/2016 - 10:15

Io pensavo che il nostro paese avesse toccato il fondo con Renzi Fonzie, ma l' America ci supererà senz'altro, indipendentemente da chi trionferà fra Trump e la Hillary. Il primo, se eletto, si scambierà confetti atomici con un altro ixxxxxxxe (il coreano Kim Jun Sun), la seconda guarderà suo marito fare sesso (non ho messo un'altra frase che mi sarebbe stata sicuramente censurata dalla moderazione) con la Lewinsky mentre il mondo andrà a rotoli.

Noidi

Mer, 02/03/2016 - 10:23

@vittoriomazzucato: Proprio per quello che la hanno votata. Se Lei ne sapesse un pò di più degli USA saprebbe che Bill Clinton è reputato uno dei migliori presidenti avuti.

Pippo3

Mer, 02/03/2016 - 10:23

se Hillary dovesse arrivare alla Casa Bianca, per non essere da meno del marito, prenderà uno stagista e lo metterà sotto la scrivania.

Ritratto di benita

benita

Mer, 02/03/2016 - 10:31

io tifo per trump che si può definire il SILVIO americano.

bruno.amoroso

Mer, 02/03/2016 - 10:42

roberto del stabile: l'alternativa è il berlusconi d'america. Siamo messi bene

Carboni oreste

Mer, 02/03/2016 - 10:46

Vai Trump,schiacciali tutti. Son sicuro che,libereresti l'eurpa daalla scriteriata subdola islamica invasione. Sicurissimo che ordineresti di bombardare lafrica e il medio oriente con bombe al neutrone(informatevi)

tzilighelta

Mer, 02/03/2016 - 11:36

vittoriomazzucato, e tu invece perché ti chiami così e dici che sei Luca?

sesterzio

Mer, 02/03/2016 - 11:41

Sono convinto che Trump rappresenti la vera America.Per lo meno è un nuovo personaggio.

bruno.amoroso

Mer, 02/03/2016 - 11:43

benita: è proprio quello il problema. Cinesi e Russi già si sfregano le mani in vista del disastro

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 02/03/2016 - 11:46

....tutto come previsto dai democratici...alla domanda fatta ai giornalisti usa "Trump è l'avversario "ideale" per Hillary? Lei lo batterebbe con ampio margine: 52% per l'ex segretario di Stato contro il 44% per il magnate immobiliare newyorchese secondo l'ultimo sondaggio della Cnn."...i repubblicani sono disperati-molti invocano una terza candidatura - come Michael Bloomberg - o dichiarano a priori che non voteranno Trump se sarà lui il candidato consacrato dalla convention di luglio.- anche alcuni generali usa hanno dichiarato che con trump presidente c'è il sincero rischio di casi di insubordinazione-

Pigi

Mer, 02/03/2016 - 11:48

Si preannuncia una catastrofe per i politicamente corretti, per i buonisti, per i burocrati di Bruxelles, per tutti coloro che hanno venduto il cervello all'ammasso della sinistra. Se vince Trump, si mette d'accordo con Putin. Nessun accordo con Erdogan e fratelli musulmani, messa nell'angolo l'Arabia Saudita e i suoi seguaci medioevali. Fine della Merkel e di Renzi, con le loro accoglienze indiscriminate.

greg

Mer, 02/03/2016 - 12:04

Faccio una piccola analisi del voto del Super Tuesday, ieri 1 marzo, e come dicevano in latino i senatori del senato romano antico, la faccio "ab usum pravorum mentes". Partiamo dai Democratici. E talmente evidente che è quasi ridicolo affermarlo: l'avversario della Clinton è stato scelto apposta individuando Sanders, che essendo di estrema sinistra non ha alcuna possibilità di venire scelto come avversario dei Repubblicani, lasciando campo libero alla donnacola che sempre più si comporta come una Erinni, nella figura della terza sorella, Megera, urlando e strepitando e facendo gli occhi feroci affermando che non “c’è bisogno di fare grande l’America, perché lo è già grazie ad Obama”. Quell’Obama che, quasi superfluo ricordarlo, ha creato i disastri delle primavere arabe, i disastri di 11 milioni di clandestini che lui vorrebbe legalizzare per puntellare un eventuale nuovo governo democratico, il disastro del debito pubblico arrivato a limiti da suicidio SEGUE

greg

Mer, 02/03/2016 - 12:18

CONTINUA In campo Repubblicano, leggendo i commenti di tutti i sinistri qui sopra, le "pravorum mentes" che ho citato prima, si evince la paura fottuta che la sinistra italiana ha dell'eventuale vittoria presidenziale di Trump, che per i democratici e la sinistra americana, ma anche per i poteri forti finanziari retti da nemici dell'America, e Rockefeller lo è mortale, significherebbe non potere più attuare il piano di un dominio degli Illuminati sul mondo, sempre più ridotto ad una massa di schiavi al comando dei potenti del denaro, quello che sta già avvenendo nel continente europeo. Trump sta dimostrando che gli americani non vogliono Rubio, prima di tutto, ma anche che non credono a Cruz, entrambi esponenti di una mentalità, quella latina, che è esattamente uguale alla mentalità burocratica italiana, specialmente quella meridionale. E l’esito finale contro la Clinton sarà scontato: Trump presidente.

Libero1

Mer, 02/03/2016 - 12:29

La schiacciante vittoria del mussoliniano Trump e della sinistroide Clinton nel super-martedi salvo colpi di scena abbia gia' deciso che la corsa alla casa bianca sara' tra la sinistroide lady Clinton e il mussoliano Trump.Quello ch'e' certo e' che se il mussoliano Trump sara' eletto a presidente degli USA per i furbacchiotti leccascarpe europei(tra questi quelli italiani)Trump sara' una brutta gatta da pelare.

mauriziosorrentino

Mer, 02/03/2016 - 12:50

@franco-atrier,la Clianton è quella della oscena risata di soddisfacione per l'impalamento con baionetta e omicidio di Gheddafi..."veni vidi e lui morì!!!...hahahaha!",della destabilizzazione della Siria e guerra alla Russia. Trump sembra molto più cauto e assennato a riguardo,ha perfino insinuato che quella dell'11 settembre 2001 non sia la verità...mi sembra il meno peggio. Oppure sai qualcosa di Trump che noi non sappiamo?

mauriziosorrentino

Mer, 02/03/2016 - 12:52

Elkid...i sondaggi della CNN devono essere veramente credibili.... più delle loro frottole sulle guerre di aggressione NATO.

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 02/03/2016 - 12:58

.....greg ...con un trump presidente..quella che dal dopoguerra ad oggi abbiamo conosciuto come "guerra fredda"--potrebbe non rimanere più tale---inutile dire quale sarebbe il campo di battaglia-- meglio avere un presidente disonesto quanto si vuole ma "razionale"--che un presidente umorale ai limiti della paranoia-

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 02/03/2016 - 13:02

alcune cose che vuole fare trump captate seguendo svogliatamente queste lunghe primarie usa 1) non accettare sul suolo americano nessun cittadino di religione musulmana 2)cacciare i musulmani che sono sul suolo americano--da notare che perfino nell'esercito usa ci sono musulmani che hanno combattuto le guerre del golfo-se non è una prova di fedeltà questa ditemi voi cosa lo è... 3)non far entrare più nessun messicano in usa costruendo un muro al confine 4)cacciare tutti i messicani dal suolo americano perchè sono tutti assassini e stupratori---andarsi a vedere quanti sono i messicani in usa e rendersi conto delle elucubrazioni di questo pazzo- 5) vuole chiudere internet ed ogni tipo di social media in usa perchè pericolosi veicoli di estremismo 6)vuole rendere ogni forma di tortura legale per le forze dell'ordine e per l'esercito 7)vuole rendere qualsiasi forma di espropriazione facile e legale da parte del governo in nome della sicurezza nazionale

bruno.amoroso

Mer, 02/03/2016 - 13:03

Pigi: te l'ha detto ieri a cena tutto questo? Questo è una versione provincialotta ed ignorante di Reagan. Il perfetto ignorante al potere da mettere nelle mani delle lobby delle armi e del petrolio. Quindi addio tutela dell'ambiente e nuove guerre in vista. Crescita degli attriti con Russia e Cina e di tutto il peggio che gli USA sono in grado di esportare.

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 02/03/2016 - 13:03

8)favorevole alle tesi del NRA quindi più armi per tutti--immaginatevi i campus universitari con migliaia di studenti armati--ed ogni maggiorenne che esce di casa che prende le chiavi dell'auto e la fondina 9)è contrario ad ogni tipo di intervento di aiuto internazionale---quindi se un paese straniero è sconvolto da un immane terremoto -maremoto o affine si scordi l'intervento dello zio tom 10)la cina deve essere trattata come un nemico ed iniziare grosse sanzioni economiche 11)tutti i tecnici americani che sono in africa a studiare rimedi contro l'ebola non vuole farli rientrare per paura di contagio 12)Contrario ad una delle poche cose buone fatte da obama -ossia la riforma sanitaria---niente da fare --si ritornerà al passato -solo chi è titolare di assicurazione potrà curarsi --chi non ha soldi si terrà la sua povertà e la sua malattia- votate trump-for president--se gli americani son contenti così--evviva la democrazia

zucca100

Mer, 02/03/2016 - 13:04

Complimenti, tifate x un campione di liberalismo e diritti civili

bruno.amoroso

Mer, 02/03/2016 - 13:09

greg: se Trump vince gli USA sicuramente si isoleranno rispetto ad ora e i primi a rimetterci saremo noi Europei. Trump è la sintesi dell'ignoranza del legaiolo medio e dell'ambizione berlusconiana. Un mix micidiale che creerà grossi problemi alla stabilità mondiale. Ma sarei anche curioso di vedere come andrebbe a finire

Vera_Destra

Mer, 02/03/2016 - 13:25

Trump e Sanders sono i candidati più simpatici, sicuramente quelli con un lato umano e più comunicativo. Non ho nessuna simpatia per la Clinton, ma almeno per l'Italia è meglio che vinca lei: Trump troppo imprevedibile, rischia di far deflagrare una crisi internazionale al giorno. Sanders troppo socialista, ci manca solo qualche crisi economica

manente

Mer, 02/03/2016 - 14:03

La Clinton, pupilla di Soros e delle lobby neo-con che imperversano negli Usa, è notoriamente una psicopatica che gode nel nel vedere il sangue versato in Libia, Siria ed Ucraina. Il solo che la forza, il carattere e la indipendenza per evitare la escalatation verso un conflitto mondiale è Trump, checché ne dicano i piddioti nostrani ed i servi della dittatura europea della troika.

greg

Mer, 02/03/2016 - 14:07

Leggo i commenti di Elkid, bruno.amoroso, Vera_Destra e mi domando che cosa questa gente capisca della mentalità americana, che secondo loro, se non asseconda le loro idee sinistre, è tutta fascista. Trump fascista, è la peggiore battura mai letta, in tutto degna delle sceneggiate renziane ogni volta che ha un microfono e una telecamera a disposizione (cioè H24). Il punto è che se Trump diventa presidente, sarà un nuovo Reagan, e vale la pena di ricordarlo fu colui che assieme al papa del'epoca, Giovanni Paolo II, fece implodere l'URSS. Ecco perchè i sinistri ne sono terrorizzati, assieme agli Illuminati, i Bilderberg e rumenta simile

bruno.amoroso

Mer, 02/03/2016 - 14:22

poi sarei proprio curioso di sapere come farebbe Trump a riconoscere i musulmani per cacciarli via o impedirgli di entrare. Pensa che siano tutti stupidi come il grassone americano medio? E che crollo subirà l'economia statunitense, soprattutto negli stati del sud ovest, se manterrà davvero le promesse contro i messicani. Stupido e ignorante, uno così non deve diventare presidente, è pericoloso

atlante

Mer, 02/03/2016 - 14:42

Mille volte meglio Trump che la Clinton. Una fanatica pazza assetata di sangue. Basta guardare il suo sguardo assatanato. E basta vedere su internet come esultava al massacro dei Gheddafi, malgrado avesse accolto il figlio del Rais alla Casa Bianca con tutti gli onori. La Clinton è una ipocrita ambiziosa senza scrupoli.

bruno.amoroso

Mer, 02/03/2016 - 14:46

greg: una domanda per smontare totalmente le tue illazioni: quando ho scritto che Trump è un fascista? Io ho solo detto che è un'ignorante e uno stupido (leggi il suo ASSURDO programma elettorale), incapace di fare politica. Gente così deve continuare a fare l'imprenditore, la politica è per chi sa farla

Libertà75

Mer, 02/03/2016 - 15:03

curioso che in area democratica primeggi colei che è sostenuta dalle lobby finanziarie e da quelle gay

tzilighelta

Mer, 02/03/2016 - 15:08

I repubblicani voteranno in massa per la Clinton! I nostri bananas resteranno scornati ancora una volta!

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Mer, 02/03/2016 - 15:10

Finalmente qualcuno che dice pane al pane e vino al vino. Ci vorrebbe anche in Italia qualcuno che la faccia finita col politically correct del cavolo.

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 02/03/2016 - 15:15

Per me la Clinton non ha possibiltà.L'unia sua mira sarebbe quella di insediarsi alla Casa Bianca solo per rendere pan per ficaccia nella stanza ovale al tanto amato maritino Bill, l'ntenditore di sigari. Ah ah ah ah

schiacciarayban

Mer, 02/03/2016 - 15:22

Scusate, ma con tutti i debiti che ha e con tutte le tasse che ha evaso, come possono permettere che Trump vada alla Casa Bianca? Io credo che sia assolutamente Ineleggibile.

UNITALIANOINUSA

Mer, 02/03/2016 - 15:26

lincalno 1 = La verita'e':povera Italia!

UNITALIANOINUSA

Mer, 02/03/2016 - 15:29

meverix - non c'e' piu' idiota dell'idiota che commenta sugli USA pur vivendo in Italia...

greg

Mer, 02/03/2016 - 15:38

BRUNO.AMOROSO - ma sei proprio un comico nato, ma alla maniera di Ridolini!!! "la politica è per chi sa farla" Questa è la piùà grossa i.m.b.e.c.i.l.l.i.t.à. che tu potessi scrivere. E chi sarebbero i politici che la sanno fare? In USA è Obama? infatti si è visto in questi 8 anni di disastri. In Italia Renzi? Bergamella detto Bersani? Grillo Grullo? Al-Fhano? Napolitano? Letta? Mari o Monti? D'Alema, Verdini? In Europa Junker? Schultz? In Francia Sarkozy? Hollande? ma fammi ridere, tutti esseri che hanno scelto la politica da fare per ingrassarsi di soldi ed evitare di dovere lavorare! Berlusconi? Si, Berlusconi è stato capace di inventarsi uomo politico, dopo essere stato un grandissimo imprenditore, solo che si è scelto la gente sbagliata, sperando di trovare nei battaglioni di politici professionali italiani qualcuno che potesse dargli una mano, e si è vista come è andata. Ah Brunoo! ma datte all'ippica, che forse come somaro potresti anche fare una corsetta

Pippo3

Mer, 02/03/2016 - 15:39

@elkid vedo che lei crede alla favola di Biancaneve, si beve tutto quello che l'establisment politico americano ed i media asserviti le propinano

Pippo3

Mer, 02/03/2016 - 15:42

@bruno.amoroso lei è l'esempio della stupidità della sinistra ormai diventata paladina del potere economico-finanziario delle lobby che contrastano qualsiasi cambiamento.

greg

Mer, 02/03/2016 - 15:42

BRUNO.AMOROSO - Trump ignorante e stupido? Fossi tu laureato come lui e fossi stato tu capoace di diventare miliardario, in dollari, che valgono più degli euro, invece che startene tutto il giorno a bighellonare nel tuo CS mantenuto con i soldi della comunità. Il programma di Trump un assurdo. EH!! si vede proprio che tu di politica ne capisci na sega. Ronald Reagan, con un programnma simile a quello di Trump regalà al paese 10 anni di crescita economica. Ma che scrivo a fare, tu sei di sinistra, quindi tu vai a veline del partito: "contrordine compagni" e tu scrivi I.M.B.E.C.I.L.L.I.T.A'. sotto dettatura

Vera_Destra

Mer, 02/03/2016 - 15:47

Caro greg, Trump è un grandissimo e brillante imprenditore, ma in base a quali precedenti possiamo dire che sarà un grande Presidente? Il paragone con Reagan non ha molto senso: Reagan fu, prima di essere eletto Presidente, un grande governatore della California...uno Stato popoloso come la Spagna e con un PIL maggiore di quello dell'Italia. Infine, anche se lei è un grande esperto di cose americane, le do un piccolo consiglio: applicare categorie politiche "fascismo", "destra" e "sinistra" alla politica americana è l'errore più grosso (e provinciale) che si possa fare, lasci perdere

Pippo3

Mer, 02/03/2016 - 15:48

@greg inutile chiederselo, non capiscono nulla come non hanno capito nulla per 70 anni i loro antenati quando pensavano che il comunismo fosse il paradiso in terra.

Pippo3

Mer, 02/03/2016 - 16:24

@Vera_Destra Reagan venne trattato, dagli stessi media che attaccano Trump, come una sorta di pagliaccio, un attorucolo di quarta fila da cui stare lontano. E chi era Obama prima di diventare Presidente? Non si sapeva neppure della sua esistenza.

ccappai

Mer, 02/03/2016 - 16:35

Greg... Sono evidenti alcune cose... Prima di tutto lei capisce di politica come il cane del suo vicino. La seconda cosa è che lei scrive come un bambino delle elementari. Immagino, quindi, che anche la sua cultura sia grosso modo quella di un bambino delle elementari. Lei, poi stende le lodi di Reagan paragonando Trump a lui. C'è un abisso!! Reagan aveva un'idea del mondo liberista, a modo suo. Trump è, semplicemente, un buffone con idee folli e pericolose. Gli americani potranno anche votarlo decretando la loro fine. Trump è razzista, anti democratico, irriguardoso, folle. Forse non è fascista... ma è molto peggio

bruno.amoroso

Mer, 02/03/2016 - 17:07

schiacciarayban: in Italia è successo, inizia con la B. Spero nella fame di onestà degli yankee

bruno.amoroso

Mer, 02/03/2016 - 17:10

greg: per finire di rispondere alle tue idiozie e insulti (tipico di chi non sa effettivamente come rispondere) evidenzio l'ulteriore idiozia del tuo commento facendoti notare quanto sia stupido e miope paragonare gli anni 80 all'epoca attuale. Ti cito solo una differenza: la Cina. per gli USA è finita la pacchia mio caro e Trump avrà il solo effetto di isolarli ulteriormente mentre il resto del mondo si affaccia alla crescita! E voi bananas a farvi abbindolare dai suoi strali contro internet e i messicani, poveri fessi!!

Luca.IV

Mer, 02/03/2016 - 17:17

Io nn posso e nn voglio neanche pensare che possa vincere uno come Trump...sarebbe la fine del mondo...che mentecatti sti ameri-cani.

Vera_Destra

Mer, 02/03/2016 - 17:19

@Pippo3. Concordo su quanto dice su Reagan. Su Obama, non è proprio così: prima di diventare Presidente, aveva alle spalle due legislature come Senatore dell'Illinois. Beninteso: l'esperienza non garantisce affatto la preparazione e bravura. Io faccio un discorso molto semplice e penso solo agli interessi italiani, non da tifoso. La Clinton (ma sarebbe così anche per Rubio, tanto per capirci) per molti versi è prevedibile, sarà una Presidente in continuità con Obama. Trump è una mina vagante, potrebbe essere anche un nuovo Reagan, ma anche un disastro destabilizzante (soprattutto in politica estera). Eventuali crisi mondiali danneggerebbero l'Italia, vaso di coccio fra vasi di ferro. Fra il certo e l'incerto, preferisco l'odiosa ma prevedibile Hilary

baio57

Mer, 02/03/2016 - 17:23

Bruno Amoroso "..l'ambiente...e nuove guerre...." ??? E Secondo te il premio nobel x la guerra Baracca Obanana sarebbe pure difensore dell'ambiente ? Dopo le primavere arabe e la creazione dell'Isis (sfuggita di mano a detta pure della Clinton) e magari per aver sponsorizzato lo sviluppo dell'estrazione dello shale gas che vuole esportare pure in Europa ? Ma va a ciapà i ratt !!!

Vera_Destra

Mer, 02/03/2016 - 17:23

Aggiungo, se non fosse chiaro, che io non ho la presunzione di affermare in maniera totalitaria che Trump è peggio della Clinton. Può essere benissimo che mi sbagli e, se venisse eletto Trump, mi auguro di sbagliare. Dico semplicemente la mia opinione, basandomi sugli elementi che ho e sforzandomi di pensare a quale Presidente USA sarebbe più utile all'Italia

Ritratto di Alberto86

Alberto86

Mer, 02/03/2016 - 17:23

Se dovesse vincere l'ex casalinga frustrata e femminista della Clinton sarà la fine di ogni speranza per questo occidente in stato comatoso. Speriamo bene...

greg

Mer, 02/03/2016 - 17:40

VERADESTRA - la risposta se l'è data da lei stesso con la capziosità dei suoi ragionamenti. Io in America ci vivo e lavoro e quando Reagan iniziò la campagna elettorale, mi ricordo benissimo ciò che di lui dicevano i media americani, per non parlare del PCI, allora era ancora PCI, che sparava a zero su di lui. Se un bel giorno subì un attentato, la ragione ci fu, prova ne sia che la difesa tentò la carta della incapacità di intendere e volere dello sparatore. Trump diventerà un bravo presidente proprio perché è un bravo imprenditore. ne abbiamo già avuti di imprenditori che sono diventati presidenti.

tzilighelta

Mer, 02/03/2016 - 17:40

e poi mi sembra chiaro che se Trump piace ai bananas è ovvio che il personaggio non può che essere un tipo bizzarro! Infatti è imprenditore fallito più volte, che per attrarre l'attenzione del pubblico spara boiate inverosimili che mai si sognerà di applicare anche perché è fondamentalmente incapace! Lo sanno anche i repubblicani che ormai lo temono come la peste! Ora gli scenari sono due; vince Ilary e tanti saluti, oppure vince Trump e si rimangia tutto quello che ha promesso, anche perché se glielo chiedono il giorno dopo, lui non se lo ricorda neanche quello che ha promesso! Quanto ai vari greg, pippo3 e altri scienziati, per loro ormai non c'è più speranza!

zucca100

Mer, 02/03/2016 - 17:42

Greg, devo dare ragione a ccappai. Ancora la mena con i compagni e i komunisti. Ma cosa c'entra? E davvero come si fa a paragonare Reagan con quel razzista ed evasore di trump?

greg

Mer, 02/03/2016 - 17:43

CCAPPAI - è evidente che lei soffra di disturbi della personalità. La mia cultura? semplicemente due lauree, e non scienze politiche o altre boiate così, ma Economia e Commercio e Ingegneria Meccanica, mentre lei si è non arriva alla terza media. Parlando di buffoni, fra lei e la Clinton penso che ve la giochereste, per la palma, al festival del circo di Montecarlo.

zucca100

Mer, 02/03/2016 - 18:47

Ragazzi, che livello penoso. Speriamo che quel raffinato intellettuale di trump nin vi legga. X Greg: sono laureato in scienze politiche, e allora?

Ritratto di Sniper

Sniper

Mer, 02/03/2016 - 19:29

Il Giornale ridefinisce il concetto di "volano". Ora lo applica a vittorie percentualmente schiaccianti. Fino ad oggi era usato dal Giornale per indicare che Berlusconi e Salvini avevano guadagnato +0,1% nei sondaggi.

Ritratto di Sniper

Sniper

Mer, 02/03/2016 - 19:43

greg - Non occorre essere "sinistri" per temere che uno psicopatico bugiardo e millantattore venga eletto. Ho amici in America, profondamente Repubblicani, che non solo hanno una "paura fottuta" come dice lei, ma si vergognano di avere Trump come candidato del partito, figuriamoci di averlo come Presidente della loro Nazione. Certo, queste sono persone intelligenti che conoscono Trump e sanno che i problemi del Paese non possono essere risolti da un guitto, non sono i commentatori del Giornale che si attizzano solo con l'insulto e la voce grossa alla Salvini. Ma io li tranquillizzo raccontando loro che un simile guitto tragico ha risolto tutti i problemi dell'Italia, e che quindi possono stare sicuri, che anche Trump sconfiggera` il cancro in pochi anni e portera` benessere nell'interesse di tutti, senza pensare minimamente a se stesso e ai suoi interessi personali.

swiller

Mer, 02/03/2016 - 20:20

La sorbettara clinton.

greg

Gio, 03/03/2016 - 15:59

SNIPER - non commento i suoi commenti perché a me non piace perdere tempo. Io sono uno che lavora 8/10 ore al giorno e pago stipendi a tanti dipendenti che, anche loro, lavorano sodo. Se in America c'è un guitto, o più di uno, si chiamano Obama e Clinton. Trump è uno che ha sempre lavorato e prodotto, facendo i suoi errori. Obama non ha mai lavorato in vita sua, che quando faceva l'avvocato difensore dei diritti dei negri, era sua moglie a portare a casa pranzo e cena tutti i giorni: La Clinton? conosce solo l'arroganza e la presunzione di ritenersi una grande politica, peccato che abbia il cervello di una gallina spernacchiata.

tzilighelta

Gio, 03/03/2016 - 19:09

greg sei un contaballe, parli come una pettegola, non sei credibile in niente, è per questo tifi Trump!

zucca100

Gio, 03/03/2016 - 23:06

Grande Greg, quante ore lavori al giorno?