Tutti contro Trump. Lui avanza nei sondaggi ma minaccia: "Corro da solo"

Il candidato repubblicano: "Se non mi trattano con il dovuto decoro e rispetto tutte le opzioni restano aperte". Contro di lui Obama, Zuckerberg e Muhammad Ali

Più la spara grossa e più Donald Trump vola nei sondaggi. Quasi due terzi dell’elettorato repubblicano (il 65%), secondo un sondaggio Bloomberg, sono a favore della proposta di Trump di chiudere le frontiere respingendo chiunque professi la fede musulmana (il 37% di tutti gli elettori americani). Lui non si cura delle critiche ricevute e della bufera suscitata, in patria e all'estero. E minaccia i repubblicani: attenti, potrei decidere di correre da solo. "Penso sia molto improbabile - ha detto in un’intervista alla Cnn - ma se non mi trattano con il dovuto decoro e rispetto (i vertici del Gop, ndr), se non mi trattano come frontrunner, se le regole del gioco non sono uguali per tutti i candidati, allora certamente tutte le opzioni restano aperte. Vedremo cosa accadrà quando inizieranno le primarie, e prenderò una mia decisione". La scelta solitaria non dispiacerebbe ai suoi fan più sfegatati: secondo un sondaggio di Usa Today il 68% dei suoi sostenitori preferirebbe che si presentasse
alle urne da solo (il sondaggio è stato effettuato prima delle affermazioni di Trump sui musulmani, vedremo più avanti se vi saranno variazioni significative).

Barack Obama condanna qualsiasi forma di discriminazione e intolleranza e lancia un attacco indiretto a Trump. Lo fa nel giorno in cui commemora il 150° anniversario dell’abolizione della schiavitù negli Usa. "La questione della schiavitù", ha ricordato il presidente americano in una cerimonia al Congresso, "non è mai stata soltanto sui diritti civili ma sul significato degli Stati Uniti e sul tipo di Paese che vogliamo essere. «Tradiamo gli sforzi del passato se non riusciamo a resistere ai bigottismi in ogni loro forma", ha aggiunto. Sin troppo evidente l'allusione alla proposta di Trump di bloccare l’ingresso negli Usa per i musulmani. Obama ha poi esortato gli americani a ricordare che "la nostra libertà è legata a quella degli altri, a prescindere dal loro
aspetto, dalla loro provenienza, dal loro nome e dalla fede che praticano".

Anche Mark Zuckerberg ha voluto far sapere la sua opinione. "Voglio unire la mia voce a sostegno dei musulmani della nostra comunità e nel mondo", ha scritto su Facebook il fondatore del social network. Non ha fatto menzione diretta a Trump, ma il riferimento era chiaro: "Dopo gli attacchi di Parigi e l'odio di questa settimana, posso solo immaginare la paura dei musulmani di essere perseguitati dalle azioni altrui". Sottolinea poi che "gli attacchi alla libertà di chiunque finiscono per colpire tutti. L’odio di qualcuno - prosegue il fondatore di Facebook - può rendere facile soccombere al cinismo. Ma non dobbiamo perdere la speranza. La speranza di un mondo migliore".

L'ex pugile campione del mondo Muhammad Ali da musulmano ha esortato tutti i suoi correligionari a schierarsi contro chi usa l'islam per portare avanti la sua agenda personale. In una dichiarazione riportata da Nbc News il 72enne ha fatto riferimento ai "candidati alla presidenza che propongono di vietare l'immigrazione musulmana", senza citare apertamente Trump. Ali si è anche schierato contro l'estremismo: "Sono musulmano e non c'è nulla di islamico nell'uccidere persone innocenti a Parigi, San Bernardino, o dovunque nel mondo. I veri musulmani - ha proseguito - sanno che la violenza spietata dei cosiddetti jihadisti islamici va contro i pilastri della nostra religione". Secondo l'ex pugile, "i leader politici dovrebbero usare la loro posizione per portare comprensione sulla religione dell'islam e chiarire che questi malaccorti assassini hanno deviato la visione della gente su che cosa l'islam sia".

Gli ultimi sondaggi

Secondo l’ultimo sondaggio di New York Times e Cbs, condotto dal 4 all’8 dicembre, il 35% degli elettori repubblicani sostengono il re del mattone newyorchese. Allo stesso tempo, però, i due terzi degli americani temono la sua elezione: la proiezione rivela infatti che il 24% ha espresso preoccupazione e il 40% paura per ciò che il miliardario newyorkese potrebbe fare se dovesse andare alla Casa Bianca. Il miliardario stacca di 19 punti Ted Cruz, che si trova in seconda posizione con il 16%. Ben Carson è invece terzo al 13%, seguito da Rubio al 9%. Tutti gli altri candidati, compreso Jeb Bush, sono sotto al 4%.

Commenti
Ritratto di BenFrank

BenFrank

Gio, 10/12/2015 - 10:36

...e se arriva alla meta, vedrete come correranno gli altri! E che farebbe poi "Leuropa"? Sanzioni contro gli USA? Ma mi faccia il piacere!!!

i-taglianibravagente

Gio, 10/12/2015 - 10:45

Tutto il marciume radical-dem si e' gia' mobilitato....come al solito...ma vedrete se Trump ad un certo punto non sparira' per permettere alla vera IATTURA di entrare in partita e di diventare il vero candidato e prossimo presidente degli stati uniti....Jeb Bush

Ritratto di FRANZ58

FRANZ58

Gio, 10/12/2015 - 10:46

TRUMP ESPONE LE SUE IDEE, SE GLI ELETTORI LO VOTANO SARA' PRESIDENTE, IN CASO CONTRARIO NO. NON VEDO PROBBLEMI. IL VERO PROBBLEMA, E' DOVE TI VENGONO IMPOSTI PRESIDENTI DEL CONSIGLIO NON ELETTI. QUESTO SI CHE E' GRAVE.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 10/12/2015 - 10:50

65% dell'elettorato repubblicano? Mica poco. Vuoi vedere che il "becero fascista" riesce a mandare in soffitta decenni di mieloso ed ipocrita politically correct?

paolo b

Gio, 10/12/2015 - 10:56

zucherberg dice: "Dopo gli attacchi di Parigi e l'odio di questa settimana, posso solo immaginare la paura dei musulmani di essere perseguitati dalle azioni altrui.".... mi pare che a parigi non fossero azioni ALTRUI....ma azioni di mussulmani, dalle quali solo una infinitesimale minoranza ha preso le distanze in modo risoluto.

Razdecaz

Gio, 10/12/2015 - 11:05

MA SCUSATE, ALLA FINE HA SOLO DETTO QUELLO CHE IN TANTI PENSANO, MA NESSUNO HA IL CORAGGIO DI DIRE.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 10/12/2015 - 11:15

@Memphis35:....speriamo!@paolo b:....certo,chi gioca la partita sono in pochi,ma i tifosi,sono milioni!!!!

Massimo Bocci

Gio, 10/12/2015 - 11:26

Forza Tramp, riporta la democrazia vera, occidentale nel tuo paese che l'ha creata, fuori i truffatori meticciati dal tempio, i paesi autoctoni, democratici occidentali, che devono rimanere tali ed essere da esempio, da imitare e seguire per i paesi del terzo e quarto mondo,basta subire migrazioni bibliche indotte (da lobby e servi criminali di schiavisti meticci, il nuovo schiavismo che speculano e inducono alla sovrappopolazione (pollaio) extra comunitaria, che poi usano poi come grimaldello per scardinare il mondo e i valori occidentali.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 10/12/2015 - 11:51

@Massimo Bocci:...concordo!

swiller

Gio, 10/12/2015 - 11:59

Razdecaz. Concordo non fa una griza.

chiara 2

Gio, 10/12/2015 - 12:02

Speriamo, quindi, che vinca.

UNITALIANOINUSA

Gio, 10/12/2015 - 12:45

LUI AVANZA NEI SONDAGGI Ma MINACCIA:CORRO DA SOLO.UNA LOGICa del c... Sacchelli vieni in America per capire come stanno le cose. italiano in usa

marco.olt

Gio, 10/12/2015 - 12:49

In questo mondo dove tutti i politici si preoccupano di non apparire razzisti, al costo di agevolare i terroristi e il caos globale, finalmente Donald che dice ciò che pensa (benchè difficilmente realizzabile).

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 10/12/2015 - 13:10

Sono pienamente d'accordo con Trump sui musulmani. Molto meno su Internet. Chiudere Internet sarebbe come chiudere tutte le strade e vietare la circolazione per evitare incidenti.

pastiglia

Gio, 10/12/2015 - 13:28

Viva TRUMP. I musulmani sono tutti uguali odiano l'occidente.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 10/12/2015 - 14:56

@wilegio:...concordo con lei sul fatto di internet....Basterebbe bloccare la vendita di PC,tablets,telefonini vari,e tutto quanto riguardo l'elettronica,come EMBARGO TOTALE,con pene severissime per chi sgarra,a tutti i paesi islamici,e tutta questa gente,abbasserebbe la cresta,ritornando sul dromedario,visto che "producono" solo petrolio e datteri(di cui volendo,possiamo farcene una ragione...),e TUTTA LA TECNOLOGIA,gli ipocriti la acquistano dagli INFEDELI(aerei compresi)!!!Non serve privarli delle armi.PRIVIAMOLI DELLA TECNOLOGIA,e ritornano indietro di 800 anni,a leggersi il loro bel libretto!!!

giovauriem

Gio, 10/12/2015 - 15:00

per che trump non chiede la cittadinanza italiana e viene da noi , prenderebbe il 98% dei voti .trump dice la verità non conoscendoli , figurarsi se conoscesse la realtà europea ,cosa direbbe , comunque va ribadito che i musulmani sono tutti o terroristi o fiancheggiatori o simpatizzanti sonvenzionatori favore dei terroristi

Griscenko

Gio, 10/12/2015 - 15:16

Le parole di Obama non sono da capo di Stato. Un presidente con pieni poteri deve preoccuparsi ed impegnarsi per il benessere della comunità da lui governata. Cosa c'entrano i musulmani che vivono all'estero con la libertà degli statunitensi? Se fosse stata realizzata l'idea di Trump, 14 americani sarebbero ancora vivi. La terrorista musulmana, infatti, era giunta negli USA da poco, dopo il matrimonio.