Gli Usa avvertono al-Baghdadi: "Presto conoscerai il nostro concetto di giustizia"

Il portavoce delle forze statunitensi in Iraq, il colonnello Steve Warren: "Queste le sue alternative: pioggia di missili, Navy Seal o una prigione della CIA, anche se altri ragazzi (inglesi, russi, francesi, canadesi) lo stanno cercando”

“I giorni di Abu Bakr al-Baghdadi come capo dello Stato islamico sono contati, presto conoscerà il concetto americano di giustizia anche se altri ragazzi (inglesi, russi, francesi, canadesi) lo stanno cercando”.

E’ quanto ha affermato il portavoce delle forze statunitensi in Iraq, il colonnello Steve Warren, durante un incontro con la stampa.

“Posso dirvi che al-Baghdadi dovrebbe guardare con apprensione l’orologio perché lo stiamo braccando, giorno e notte. E lo troveremo, così come abbiamo trovato ed ucciso il suo mentore Zarqawi. Lo scoveremo, così come abbiamo eliminato il gran maestro del terrorismo, Osama Bin Laden. Sappiamo che segue con attenzione tutte le nostre conferenze stampa”.

Abu Musab al-Zarqawi è stato eliminato in un raid avvenuto il sette giugno del 2006 nei pressi della città di Ba‘qūba, 50 km a nord-est di Baghdad. Cinque anni dopo, in Pakistan, il SEAL Team Six eliminò Bin Laden. Baghdadi è ritenuto vivo ed in continuo movimento tra l'Iraq e la Siria.

La giustizia piomberà su Baghdadi – ha aggiunto Warren – con spietata violenza.

“L’ultima cosa che sentirà sarà una pioggia di missili Hellfire sulla sua testa. Oppure, l’ultima cosa che vedrà sarà un nostro Seal, quando lo andremo a prendere nel suo rifugio. Se lo dovessimo prendere vivo, posso assicurarvi che passerà il resto della sua vita in una buia prigione della CIA. Abu Bakr al-Baghdadi si sposta ogni giorno e non dorme mai due volte nello stesso posto, ma questo non lo salverà. L’ultima cosa che vedrà o udirà da terrorista libero sarà qualcosa di americano”.

Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 02/04/2016 - 10:45

Eh, la Peppa! E' così che si liquidano gli amici di un tempo?

bobo55

Sab, 02/04/2016 - 10:57

Farlo prima no eehh....

DuralexItalia

Sab, 02/04/2016 - 11:13

Mah... mi sembra solo un po di propaganda roboante... se non si fosse mosso Putin a quest'ora il "califfetto" starebbe dormendo sonni tranquilli almeno per i prossimi 20 anni (tanto è il tempo stimato perché il "terrorismo" venga sconfitto militarmente secondo analisi USA)...

mannix1960

Sab, 02/04/2016 - 11:21

Questo Colonnello Warren o c'è o ci fa, perchè fine di dimenticare che (cito da Wikipedia) il Califfo «fu arrestato nei pressi di Falluja il 2 febbraio 2004 dalle forze irachene, e secondo i dati del Dipartimento USA della Difesa incarcerato presso il centro di detenzione statunitense di Camp Bucca e Camp Adder fino al dicembre 2004, con il nome di Ibrahim Awad Ibrahim al-Badry e sotto l'etichetta di "internato civile". Tuttavia venne rilasciato nel dicembre dello stesso anno, in seguito all'indicazione di una commissione definita Combined Review and Release Board, che ne raccomandò il «rilascio incondizionato», riconoscendolo un «prigioniero di basso livello». Possiamo quindi dire che il sunnominato Califfo ben conosce la giustizia americana, grazie alla quale è diventato il criminale che è oggi

sesterzio

Sab, 02/04/2016 - 11:33

Cosa altamente auspicabile,magari in tempi brevi.

Ritratto di Adry74

Adry74

Sab, 02/04/2016 - 12:34

Gli Americani avvertono al-Baghdadi che ha i giorni contati... perché oramai non possono proteggerlo più DAI RUSSI!

cgf

Sab, 02/04/2016 - 12:43

il colonnello Steve Warren dice giusto, tutti abbiamo i giorni contati, anche lui al quale vorrei dire "ricordati che devi morire". W l'ovvieta'! Riguardo ad Al-Baghdadi sara' solo contento di morire da martire, cosa che invece darebbe accuratamente da evitare. Meglio di 'malattia' come successe per Yasser Arafat o Hugo Chávez. Visto poi cio' ha fatto Putin in 5 mesi, + che gli USA in 5 anni, dubito che sara' un seal o dei missili Hellfire a farlo morire.

lorenzovan

Sab, 02/04/2016 - 13:17

c'eravamo tanto amati....he he he

Ritratto di Sniper

Sniper

Sab, 02/04/2016 - 13:22

Eh si`...Gli amici di un tempo si liquidano proprio cosi`...Saddam Hussein, Bin Laden, Noriega, Gheddafi, Mubarak...etc etc. E` la Realpolitik USA.

titina

Sab, 02/04/2016 - 13:50

Speriamo sia vero

Renee59

Sab, 02/04/2016 - 13:55

Eh no. Prima era amico di Obama, ora hanno litigato perchè Baghdadi si é comportato maluccio, come tutti gli ex amici degli Americani, così ora lo vogliono punire. In ritardo però. Naturalmente dopo aver fatto disastri di portata globale. Sterminato famiglie, donne e bambini. Grazie grande Obama.

Rotohorsy

Sab, 02/04/2016 - 14:04

E' facile notare che quando si parla di "ragazzi che lo cercano" non viene menzionata l'Italia. E già, l'Italia va d'accordo con tutti(quelli che fanno comodo al momento)...non si sa mai. Sì, ma che cagasotto però.

pippo_GE

Sab, 02/04/2016 - 14:11

Lo prenderanno solo quando sapranno che è già morto, come hanno fatto con Bin Laden...oppure non lo prenderanno mai perché lo hanno già nascosto in un'isola lontana, sommerso da parte dell'enorme quantità d'oro che hanno rubato a Gheddaffi...

Tuthankamon

Sab, 02/04/2016 - 14:12

E' ora di farla finita con questo, Bin Laden e compagni! Questi sono solo specchietti per le allodole. Tanto qualcuno peggiore li sostituisce subito. Quella che va eliminata/civilizzata è la linea politica che è all'origine delle organizzazioni di integralisti e terroristi e che risale all'Arabia Saudita, agli Emirati e alla Turchia (e allo sciame di Paesi islamici che li seguono). Difficilissimo intaccarla per gli enormi interessi in gioco che coinvolgono i nostri apparati finanziari e politici.

giottin

Sab, 02/04/2016 - 14:25

Ameri-cani, fate meno gli sbruffoni e pensate a catturarlo, tanto via un "papa" se ne farà un altro.

Malacappa

Sab, 02/04/2016 - 15:42

Mha speriamo.

Ritratto di albauno

albauno

Sab, 02/04/2016 - 15:52

Magari! ma poco ci credo.

roberto.morici

Sab, 02/04/2016 - 16:32

Per me avrebbero dovuto evitare di "crearlo", il Califfo, avrebbero perso meno tempo e meno credibilità. D'altronde, come ha notato il giottin, "morto un Papa se ne fa un altro". E si ricomincia da capo.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Sab, 02/04/2016 - 17:29

Allora riproviamoci con un commento che espone una verità scomoda: Ray McGovern (ex 'impiegato CIA' chiamatelo come volete) ha rilasciato un'intervista a Russa Today dicendo che MAI si era creata una situazione di Pentagono che spara contro agenti CIA (e viceversa). Pertanto suona quasi come un avvertimento quello a Al Baghdadi (tra l'altro contatto personale del senatore McCaine). Perché credete che certi miliziani ISIS stiano col volto coperto? E perché credete non abbiano ancora attaccato Israele?

venco

Sab, 02/04/2016 - 17:46

Questo Al-bagdadi ci ha fatto conoscere il vero islam, quello scritto sul corano.

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 02/04/2016 - 19:51

Leggo : "Gli Usa avvertono al-Baghdadi" – Perché lo avvertono ? Che lo prendano o lo facciano fuori, POI lo informeranno di averlo preso o di averlo fatto fuori. – (3° invio)

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Sab, 02/04/2016 - 19:57

Ma non avvisatelo, fatelo e basta. Poi prendete i suoi brandelli e seppelliteli dopo averli messi in una pelle di maiale!

gianrico45

Sab, 02/04/2016 - 21:53

Prima creano i mostri,poi quando non servono più li eliminano