"Volevano rimuovere Trump": rivelazione choc dell'ex capo dell'Fbi

L'intervista di McCabe andrà in onda domenica prossima. Nel Dipartimento di Giustizia si cercava un modo per rimuovere il presidente

Donald Trump era sul punto di essere rimosso. O almeno questa è l'idea che circolava qualche tempo fa nei corridoi del dipartimento di Giustizia.

A rivelarlo è stato Andrew McCabe, ex capo ad interim dell'Fbi, che ha dichiarato in un'intervista alla Cbs che "ci sono stati incontri al dipartimento di Giustizia in cui è stato discusso se il vicepresidente e la maggioranza del governo potevano essere uniti per rimuovere il presidente degli Stati Uniti applicando il 25esimo emendamento".

L'intervista andrà in onda integralmente domenica. Le anticipazioni sono state date da Scott Pelley, presentatore del programma "60 Minutes", che ha aggiunto che McCabe conferma all'interno del colloquio che il viceprocuratore generale, Rod Rosenstein, si era offerto anche di indossare un microfono nascosto durante le riunioni con il presidente Trump.

Secondo il dipartimento di Giustizia, quella di Rosenstein sul microfono era una battuta. Ma a detta di McCabe, molti lo avevano preso sul serio. E visto lo scontro fra Casa Bianca ed Fbi, non è detto che fosse un'ipotesi così peregrina.

Commenti

cir

Gio, 14/02/2019 - 20:49

ha sempre la bocca " a cxxo di gallina " ?

Divoll

Gio, 14/02/2019 - 23:48

Notiziona, non ce n'eravamo proprio accorti...