Montenapo, nasce l’Università del lusso

Forma esperti di moda, design, cibo e arte per promuovere il «made in Italy»

Soffia forte il vento del lusso. In via Montenapoleone 5 ha aperto da circa un anno «AM5», l'accademia dei manager della ricchezza. Migliaia le domande ma solo 25 i posti per un settore, il lusso, in continua espansione e polo economico trainante in Italia. L'obiettivo dell'accademia è formare i futuri professionisti del mondo della moda, del design, del cibo e dell'arte, tutto rigorosamente di lusso. «AM5 ha voluto specializzarsi nei settori che compongono la creatività finalizzata al lusso attraverso i cinque sensi: moda, design, arte, cibo e del luxury goods, quest'ultima rappresenta una dimensione esistenziale, un mondo che gira intorno al bello, al buono e all'estetica» ci dice Zaira Onorino, responsabile ufficio orientamento. Ma cosa studiano questi aspiranti manager creativi? Due anni di corso per professioni altisonanti: «fashion design» e «coordinator» - responsabili dell'analisi dei trend modaioli della realizzazione degli abiti; «fashion stylist» and «editor» - organizzatore di servizi fotografici per le riviste di moda; «brand manager» - che si occupa di analizzare e sviluppare i desideri, i gusti e le aspettative del pubblico. Professioni ambiziose e buoni stipendi, 2.500 euro appena entrati nel mondo del lavoro. «Ma spesso questi settori sono troppo chiusi - conferma Onorino - e i giovani hanno difficoltà a scalfire i filtri che ne impediscono loro l’ingresso. AM5 vuole mettere in comunicazione la domanda e l'offerta, per far raccontare, studiare e promuovere l'eccellenza del made in Italy». Si studiano materie tradizionali: inglese, informatica, economia ed arte. E altre più specifiche come, ad esempio per il corso di moda, geografia del fashion, tendenze moda, i colori e laboratori pratici che prevedono uscite mirate per negozi, assistere a sfilate e individuare i vari street styles, cioè i trend che nascono spontanei nelle grandi città. «I profili più richiesti sono i fashion stylist and editor, i designer and coordinator, i brand manager e il visual merchandiser» conclude Onorino. Oltre alle due sedi milanesi, AM5 ha aperto recentemente a Roma e Palermo in Italia, Madrid e Belgrado all'estero. Sono in allestimento le sedi di Atene, New York, Tokyo, Pechino e Nuova Delhi. Tutti i percorsi formativi prevedono soggiorni e approfondimenti a Milano, capitale del lusso. Per accogliere gli studenti stranieri (molto numerosi) AM5 ha ristrutturato a Noverate la ex-Ibm e ne ha fatto un campus con 270 camere, servizi di ristorazione, sale studio, biblioteca, palestra, bar, lavanderia. Oltre al percorso di due anni, a settembre la scuola avvierà i master e i corsi brevi anche in orario serale.
AM5 nasce come una vera università ma ha molti iscritti laureati soprattutto in scienza della comunicazione ed economia. L’età è dai venti ai trent'anni (ma ci sono anche persone più adulte), l'80 per cento degli iscritti sono ragazze. I corsi post diploma biennali costano 16.800 euro l’anno. I master post-laurea di nove mesi costano 19.200 euro.