Camion contro una moto: muore tenore della Scala

Giuseppe Bellanca aveva 48 anni e veniva da Palermo. Dal 2004 partecipava alla maggior parte delle produzioni del teatro milanese. L’incidente in piazza Ovidio

La sua moto è stata schiacciata da un autoarticolato in piazza Ovidio a Milano. Così è morto Giuseppe Bellanca, 48enne tenore al Coro della Scala.

L'incidente è avvenuto alle due di questa notte. Dalle prime ricostruzioni della Polizia Locale, sembra che l'autoarticolato, guidato da un italiano di 58 anni, stesse girando quando si è scontrato con la moto guidata da Bellanca.

L'impatto è stato fortissimo e per il tenore non c'è stato nulla da fare. L'automedica ha cercato di rianimare il motociclista, ma il 48enne è morto sul posto.

Nato nel 1970 a Palermo, Giuseppe Bellanca ha frequantato il Conservatorio di Musica Vincenzo Bellini del capoluogo siciliano. Dopo aver studiato violino e chitarra classica, si è avvicinato alla lirica entrando a far parte del Coro del Teatro Massimo di Palermo. Nel 2004 ha vinto il Concorso Internazionale per Artista del Coro alla Fondazione del Teatro Alla Scala di Milano dove lavorava. Il 48enne è stato corista alla gran parte delle produzioni della Scala, ma si è anche esibito come solista.

"Gli artisti del Coro, l'Orchestra, il Corpo di ballo, la Direzione e tutti i lavoratori del Teatro alla Scala apprendono con sgomento la notizia dell'improvvisa scomparsa dell'artista", si legge in una nota del teatro. "L'esuberante vitalità aveva fatto di Bellanca un personaggio amatissimo in Teatro". Bellanca sarà ricordato con un minuto di silenzio in occasione della rappresentazione de I masnadieri di domenica 7 luglio, che gli sarà dedicata.