Le consultazioni di Gentiloni

Terminato il primo giro di consultazioni. Impazza il totoministri. Alfano sogna la Farnesina. Ipotesi riconferma Boschi

Il presidente del Consiglio incaricato, Paolo Gentiloni, ha avviato oggi le consultazioni. Gli incontri con i gruppi politici si svolgono nella sala del Cavaliere. Il premier incaricato, dopo aver incontrato privatamente il capogruppo al Senato del Partito Democratico, Luigi Zanda, ha incontrato il gruppo Idea alle 18.30. A comporre la delegazione Vaccaro e Quagliariello. Intorno alle 20 ha ricevuto invece il gruppo Ala-Sc. In queste ore si sta discutendo dell'ingresso ufficiale a palazzo Chigi con un posto di ministro della componente guidata da Denis Verdini ed Enrico Zanetti.

Verdini: "È andata benissimo"

"È andata benissimo", taglia corto Denis Verdini dribblando i giornalisti al termine delle consultazioni alla Camera con il premier incaricato Paolo Gentiloni. La delegazione di Ala-Sc formata anche da Mariano Rabino, Francesco Saverio Romano e Pino Galati, lascia la sala dei Cavalieri senza dire nulla. L'unica battuta è quella di Verdini, appunto, che poi si ferma a parlare con i suoi nella sala fumatori di Montecitorio. A quanto si apprende, verdiniani e zanettiani avrebbero ribadito la loro disponibilità a entrare formalmente nel governo. Per tutta la giornata è circolata con insistenza la voce di un pressing di Ala-Sc per vedere riconosciuto nel futuro esecutivo il proprio impegno a sostegno della maggioranza renziana.

Impazza il totoministri

Ore decisive per la formazione del nuovo governo Gentiloni. Il premier incaricato ha fretta e vuole presentarsi domani al Colle con la lista dei ministri per mettersi subito al lavoro. Impazza il totoministri. Resta innanzitutto il rebus della Farnesina, ministero chiave: si fa sempre il nome di Piero Fassino ma sta prendendo quota l'ambasciatrice Elisabetta Belloni, favorita rispetto a un altro papabile come Carlo Calenda. Nelle ultime ore si farebbe pure il nome di Angelino Alfano agli Esteri, che lascerebbe il Viminale a un esponente di spicco del Pd e comincia a circolare il nome di Marco Minniti. Secondo le ultime indiscrezioni, insomma, cambiamenti in vista potrebbero esserci per la delegazione governativa di Ncd: se per Alfano si parla di conferma al Viminale o trasloco agli Esteri, a rischio potrebbe essere il posto di Beatrice Lorenzin alla Salute o quello di Enrico Costa agli Affari regionali. In bilico sarebbe Gianluca Galletti, quota Udc, all'Ambiente: al suo posto viene dato favorito Ermete Realacci. Data out in un primo momento, Maria Elena Boschi alla fine potrebbe rimanere per volere di Matteo Renzi, ma con deleghe diverse da quelle attuali. Per le riforme e i rapporti con il Parlamento si fa il nome di Anna Finocchiaro. Sarebbero tra gli 'intoccabilì Pier Carlo Padoan all'Economia, Roberta Pinotti alla Difesa e Andrea Orlando alla Giustizia. Nessun problema dovrebbe esserci nemmeno per Dario Franceschini alla Cultura e Graziano Del Rio alle Infrastrutture.

A rischio Marianna Madia alla Pa, Stefania Giannini all'Istruzione e Giuliano Poletti al Lavoro. Per questioni interne al Pd la responsabile scuola dei dem, Francesca Puglisi, potrebbe succedere alla Giannini, mentre al dicastero del Lavoro viene data in pole l'attuale viceministro allo Sviluppo economico, Teresa Bellanova. Resta un punto interrogativo il ministro di Ala-Sc. In queste ore si è fatto sempre più forte il pressing di verdiniani e zanettiani per avere un proprio esponente al Cdm, ma sono troppe le incognite. Di certo Enrico Zanetti manterrà la poltrona di viceministro all'Economia, ma i suoi spingono per un upgrade. Alle Riforme, al posto della Boschi, si fa il nome di Marcello Pera favorito su Giuliano Urbani.

Video che ti potrebbero interessare di Motori

Commenti
Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Dom, 11/12/2016 - 18:49

Incredibile ... fa anche le consultazioni!!!

Biagiotrotta

Dom, 11/12/2016 - 19:27

Siamo davvero alla frutta, davvero la logica gattopardesca regna sovrana in Italia, non cambierà mai niente il popolo vota e loro se ne fottono. Poi se qualcuno aveva dubbi sull'inadeguatezza di Mattarella è stato servito, si è fatto imporre dal PD consultazioni parallele e ha nominato l'eterodiretto Gentiloni. Fate semplicemente pena

Ritratto di ...viwalitaglia...

...viwalitaglia...

Dom, 11/12/2016 - 20:02

è tutta una TRUFFA, una PRESA per il Q AI DANNI DEI SUDDITI PECORONI

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Dom, 11/12/2016 - 20:08

Tra i tanti nomi quello che mi fa rizzare i capelli è quello della Boschi!

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 11/12/2016 - 20:28

siamo peggio del burundi e della corea del nord....

Kamen

Dom, 11/12/2016 - 20:39

Ho ritenuto incautamente che il fallimento nel referenzum fosse l'ultimo capitolo della boschiade.

Ritratto di jasper

jasper

Dom, 11/12/2016 - 22:11

Certo che è un bel quadretto vedere il nullo Gentilone e i due tonni con l'elmo di Scipio rigidi come stoccafissi a far da pali. Scene del genere non si vedono nemmeno nel Burundi.

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 11/12/2016 - 22:20

Posso acettare che Gentiloni e questi pagliacci che rapresentano il governo,"PROVISORIAMENTE DEBBANO GOVERNARE", ma appena verrà varata la legge per il voto, che non facciano pressioni di alcun genere e che se ne vadano, senza mai più farsi vedere, PERCHÈ DI PORCATE, NE HANNO FATTE TROPPE!!!

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 11/12/2016 - 22:34

Alla televisione, stanno facendo vedere il film "Il Gattopardo", ed è molto strano,che questo film rispecchi la politica italiana degli ultimi 50 anni. """Rinfreschi, banchetti e mangia-mangia""".

kinoman

Dom, 11/12/2016 - 23:03

Gentiloni, il quarto coniglio tirato fuori dal cappello, l'hanno scelto perche' e' un debole e un perdente, altro che statista, il prossimo che prendera' un calcio nel sedere dagli elettori

19gig50

Dom, 11/12/2016 - 23:55

Ma vi rendete conto, verdini al governo!!

Ritratto di Rames

Rames

Lun, 12/12/2016 - 00:20

Gentiloni,carisma pari o vicino allo zero, cultura media, appesantito e grigio.A cosa serve?No,fatemi capire a cosa serve.

miu67

Lun, 12/12/2016 - 00:35

E' tutto assurdo. Il popolo non è più sovrano. Si arriverà alla guerra, non credo ci siano altre strade se vorremo difendere i nostri diritti e la nostra libertà.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 12/12/2016 - 05:16

Cosi' vi Imparate a votare per scopi diversi, chi e causa del suo male pianga se stesso.

Ritratto di scappato

scappato

Lun, 12/12/2016 - 05:24

@Alberto43: ... e non solo I capelli (lol)

Iacobellig

Lun, 12/12/2016 - 06:18

BOSCHI MADIA PINOTTI E GIANNINI FUORI SUBITO. LA BOSCHI ASSOLUTAMENTE FUORI SUA PERCHÈ LEGATA A RENZI SUA PER IL FALLIMENTO DEL SUO PROGETTO SUA PERCHÈ IMMATURA INADEGUATA NON ALL'ALTEZZA SIA PERCHÈ INDEGNA!!! UNA FIGURA DA SCHIFO!!!

Popi46

Lun, 12/12/2016 - 06:25

Ma perché tutta questa enfasi per queste mezze tacche? L'una o l'altra per me pari sono, tanto non passeranno di certo non dico alla Storia,ma neppure a Striscia la notizia.

Duka

Lun, 12/12/2016 - 07:06

Questo è l'insulto per Mln. di italiani che sono andati a votare, molti anche con notevoli sacrifici. CHE SCHIFO!!!!! Siamo ostaggi di una banda di LADRI e solo la piazza ci potrà salvare.

Duka

Lun, 12/12/2016 - 07:10

x Kamen: i palazzi sono strapieni di falliti e più sono falliti e fannulloni più sono richiesti. NON credo di sbagliare dicendo che non affiderei a nessuno di loro nemmeno un chiosco di gelati.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Lun, 12/12/2016 - 07:13

Come volevasi dimostrare,. NULLA DI NUOVO TUTTO DI VECCHIO. Se la giocano sempre e solo tra di loro, il renzi che impone la boschi, e tanti conosciuti (sich) e non che giocano a fare i saputi ministri. Tutto un ciarpame che ben rappresenta gli idioti che li hanno votati.

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Lun, 12/12/2016 - 07:34

Ma dai, non facciamoci prendere per i fondelli. La lista è bell' e pronta, una 'velina' già consegnata al Premier incaricato, convocato con altri in separata sede a prendere precise disposizioni strategiche. E' tutta una pietosa sceneggiata e Mattarella non può non saperlo. Si è tirato a far Dicembre proprio per 'lavorare' con l' acqua alla gola. Poi si tirerà a fare settembre per i vitalizi del parco buoi. Mai così tanto schifo.

incomprensibile

Lun, 12/12/2016 - 07:45

Dopo un giro di consultazioni, la mia serena analisi: HANNO LA FACCIA COME IL CULO, lo scriveva Michele Serra 25 anni fa, quando c'era il pentapartito, Oggi dovrebbe scriverlo per il PD.

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Lun, 12/12/2016 - 08:04

Una vergogna, la consultazione popolare del 4 dicembre ha bocciato il governo Renzi su tutta la linea e questi ce ne propongono adesso una brutta copia? Hanno ragione M5S, Lega e FdI: questo e' l'avatar di Renzi, una copia sfigata del governo precedente e che il popolo ha sfiduciato. Dimostrazione ulteriore del completo scollamento tra politica e popolazione, coi politicanti della maggioranza di nominati che siedono sugli scranni per fare i fatti loro e non quelli dei cittadini che li mantengono a caro prezzo. A casa tutti quanti e nuove elezioni col sistema che si sono fabbricati Renzi e i suoi. Vediamoli alla prova elettorale.

Ritratto di grandi

grandi

Lun, 12/12/2016 - 08:25

Biagiotrotta hai ragione ma come vengo dicendo io da tempo ,bisogna che andiamo a roma e mettere le tende e solo cosi capiranno che il popolo e sovrano loro nostri rappresentanti e nostri dipendenti ,mentre sono ladroni e prepotenti luca

Ritratto di jasper

jasper

Lun, 12/12/2016 - 12:11

Tanto gentil..one e onesto pare il coniglio mannaro tirato fuori dalla cassetta dei trucchi in dotazione al pagliaccio che sta al Quirinale.