Al Naba una lezione aperta di Michelangelo Frammartino

Oggi dalle 16 alle 19 l'autore e regista di «Le quattro volte» documentario vincitore a Cannes terrà una lectio magistralis aperta agli studenti del Biennio specialistico in Film e New media e a tutti gli interessati

Oggi dalle 16 alle 19, gli studenti del Biennio Specialistico in Film and New Media della NABA, Nuova Accademia di Belle Arti Milano, avranno un professore di eccezione: Michelangelo Frammartino. Nell'Aula Magna dell'Accademia l'autore e regista di Le quattro volte, documentario vincitore al Festival di Cannes del 2010, terrà una Lectio Magistralis che anticiperà l'avvio del Biennio Specialistico in Film and New Media diretto da Francesco Monico. Durante la lezione, che sarà aperta non solo agli studenti, ma anche al pubblico interessato, vi sarà la proiezione di estratti dal lungometraggio. La lezione è stata resa possibile anche grazie alla partnership fra il Biennio e Filmmaker Festival, l'associazione che sostiene la ricerca, la sperimentazione, l'innovazione nella produzione audiovisiva italiana.
Presentato nel maggio scorso nella sezione, Quinzaine des Realizateurs, il film racconta in quattro episodi la vicenda di altrettanti protagonisti: gli ultimi giorni di vita di un pastore, la nascita di un capretto, un abete che attraversa le stagioni, la trasformazione dell'albero in carbone attraverso il mestiere dei carbonai. È la storia, ambientata in Calabria, di un'anima che attraversa quattro vite successive. Un film sulla ciclicità del tempo e del mondo (e dei mondi), sulla trasformazione e sull'eterno panta rei che governa il destino di tutto e tutti, ma anche una rilfessione sull'esperienza della vita e della morte.
Michelangelo Frammartino, autore de Il dono, Scappa Valentina e Io non posso entrare, insegna Istituzioni di regia all'Università degli studi di Bergamo. Nato a Milano da genitori calabresi emigrati al Nord, ha studiato al Politecnico e alla Civica scuola di Cinema di Milano. Nella varietà dei temi, delle forme e delle ambientazioni (i due film maggiori sono girati nell'entroterra calabrese, ma non si deve trascurare l'interesse per la dimensione urbana) la sua tensione è costantemente rivolta al rapporto con lo spettatore.
Il Biennio Specialistico in Film and New Media permette agli studenti di approfondire la teoria e la pratica della produzione video e delle nuove arti multimediali, associando un background critico-metodologico alle competenze tecniche e progettuali proprie della produzione multimediale. Grazie alla collaborazione con una rete di case di produzione, aziende e istituzioni partner, i partecipanti affrontano l'esperienza reale della scrittura, direzione e produzione video, sviluppando le conoscenze e le competenze necessarie per operare nel contesto degli studi e delle pratiche video contemporanee. Per informazioni www.master-naba.com/accademiafilmandnewmedia