In cinque sullo scooter senza casco. Lo sfogo: "Non siete napoletani"

È diventato virale il post pubblicato su Facebook dall’attore partenopeo Angrisano, che lancia un grido d’allarme alle istituzioni

Sono centinaia i napoletani che hanno condiviso il post pubblicato su Facebook dall’attore partenopeo Cosimo Angrisano, diventato subito virale. Un grido di dolore quello dell’artista, amareggiato e offeso da quella foto scattata nel centro di Napoli: una coppia a bordo di uno scooter insieme a tre bambini, tutti senza casco. Angrisano ha scritto una lunga lettera, nella quale ha mostrato tutto il suo sdegno per l’immagine negativa che, ancora una volta, varca i confini della città partenopea.

“Siamo stanchi della vostra prepotenza – ha scritto l’attore – delle vostre urla sguaiate, delle suonate di clacson alle tre di notte sui vostri motorini rubati. Siamo stanchi della vostra ignoranza, ci danno la nausea i vostri capelli unti tirati dietro, i vostri orecchini a lampadario e il vostro pressoché nullo senso del contesto e del buongusto. Ci viene il vomito quando vediamo dieci di voi senza casco su un motorino senza targa e i bambini in mezzo. Non ne possiamo più del dover pagare ogni volta che parcheggiamo perché voi dovete "campare", ma non vi siete mai preoccupati del "come". Siamo stanchi della vostra prepotenza alla guida, della vostra inesistente attenzione all'ambiente, del fatto che ancora gettate l'immondizia per strada. Siamo stanchi di dover "tirare a campare" appresso a voi, perché non sapete cosa siano l'efficienza e il senso del dovere”.

Angrisano se la prende con le istituzioni. “Sono stanco – ha continuato - anzi siamo stanchi di questi rifiuti umani che di partenopeo non hanno niente, nonostante siano nati a Napoli. Non ce la faccio più a sopportare questo marciume che scorre per le strade della mia città. C’è una strategica mancanza di controllo sul territorio, colpa dei governi che si sono succeduti negli ultimi trent’anni”.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?

Commenti
Ritratto di gammasan

gammasan

Sab, 07/09/2019 - 10:34

Embè, mica c'ha tutti i torti! La verità fa male, ma se vogliamo ignorarla non è che poi le cose si aggiustano da sole.

01Claude45

Sab, 07/09/2019 - 10:35

Cosimo Angrisano, grazie per aver pubblicato una verità, ma questo grido di dolore lo devi portare a De Magistris e a Palazzo San Giacomo, piazza Municipio, 80133 Napoli. Auguri d'esser ricevuto ed ascoltato.

steacanessa

Sab, 07/09/2019 - 12:08

Il sindaco pensa alla politica nazionale e Napoli muore.

LucaLiv

Sab, 07/09/2019 - 12:22

E io per avere "sforato" di 15 minuti nelle strisce blu mi son preso 29 eurini dall'ausiliario del traffico... "Chista è a Italia"!

Adespota

Sab, 07/09/2019 - 12:29

Mi spiace, ma lo sono, lo sono, fa parte della loro anarchia ancestrale e fa parte del loro altruismo: se uno rispetta le regole è uno scemo e se uno gira da solo sul ciclomotore lo vedono come un grande egoista !!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Sab, 07/09/2019 - 13:16

MA IN TUTTE LE CITTA ITALIANE TUTTA LA GENTE SI METTE IL CASCO?!IO VORREI VEDERE SE TUTTI GLI ABITANTI DI MILANO OPPURE TORINO SONO COSI LIGI E SI METTONO TUTTI IL CASCO?!

scorpione2

Sab, 07/09/2019 - 13:38

01Claude45, una volta in giro per napoli con un mio cugino,al semaforo rosso mi fermo, vedo mio cugino che stava attraversando col rosso per cui gli ho chiesto di rispettare i semafori di risposta mi dice che sono gli automobilisti che si devono fermare, quindi come vedi caro claude non sono le istituzioni altrimenti i semafori non li mettevano, ma siamo noi che vogliamo essere diversi.ciao

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Sab, 07/09/2019 - 14:05

Angrisano,noi siamo stanchi di ripete che nella zona partenopea le istituzioni sono assenti,nel senso che ci sono ma la popolazione fa come meglio gli pare. Lei dovrebbe rivolgersi al suo sindaco,De Magistris,che passa il tempo a cercare di organizzare regate per portare quanti più immigrati clandestini possibili nella sua città. Faccia appello anche al presidente della regione Campania,V.De Luca che fa poco o nulla per scardinare il fenomeno della camorra. ....ecco parta da questi presupposti. Io le auguro che un giorno si viva in un mondo dove esiste pace e cordialità;fino a quando continuiamo ad essere governati da gente che non vede aldilà del proprio naso,facendo i propri interessi, la nostra società non cambierà affatto.

blues188

Sab, 07/09/2019 - 15:14

pasquale.esposito, sei un 'intelliggiende' da oscar

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 07/09/2019 - 16:38

Pasca 13e16, io abitavo a Monza e quando ho comperato 1972 la mia prima moto, SUZUKI 380 giravo gia col casco anche se non era ancora obbligatorio.Ma lo facevo per salvagauardare la mia incolumita!!! Saludos da uno che in MOTO ha girato mezzo mondo.

Enricolatalpa

Sab, 07/09/2019 - 16:51

Caro pasquale.esposito: mi dispiace deludere il tuo stupore, ma a Milano TUTTI, ma proprio TUTTI, mettono il casco! Ti dirò anche che se giri senza casco la gente ti guarda malissimo, e ti senti una m...a! Al di là delle regole, la differenza è culturale; finchè il vostro De Magistris non riesce a far altro che offendersi quando qualcuno glielo fa notare, non credo andrete da alcuna parte...

Enricolatalpa

Sab, 07/09/2019 - 16:55

giùalnord: quando riuscirete a capire che le istituzioni siete voi? Siete voi che godete nel farvi i fatti vostri, siete voi che ignorate le regole per cultura (o per mancanza della stessa?), siete voi che credete che la disciplina sia un segno di stupidità, siete voi che pensate che fregare il prossimo sia un merito...devo proseguire? Provate a fare un po' di autocritica invece di aspettare "le istituzioni" e vedrete che le cose cambieranno!

Ettore41

Sab, 07/09/2019 - 17:15

Caro Angrisano, non dare la colpa alle istituzioni ma solo a voi stessi. Voi che pensate di essere i più' furbi del mondo. Ti ricordi il film di Toto dove c'e' la scena del pacco e contropacco? Beh quel film e' indicativo del vostro carattere. L'insofferenza per le regole la avete nel DNA. Ho vissuto a Napoli per 4 anni e vi conosco bene. Quando mi fermavo al semaforo con il rosso avevo dietro di me decine di macchine che mi insultavano perché' non passavo. Ho visto con i miei occhi la gente proteggere malviventi dalle forze dell'ordine. Non prendertela con le le istituzioni ma solo con voi stessi. Siete irrecuperabili. Io stenderei un cordone sanitario attorno alla città' e non permetterei a nessuno di entrare o di uscire.

Ettore41

Sab, 07/09/2019 - 17:34

@ENRICOLATALPA......... Fiato sprecato, non lo capiranno mai.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Sab, 07/09/2019 - 17:57

Enricolatalpa Sab, 07/09/2019 - 16:55 Credo che lei abbia preso un abbaglio! Non ha afferrato il mio pensiero: In poche parole le leggi ci sono e quei genitori in foto(più negligenti che furbi)pensano di fare quello che vogliono mettendo a rischio l'incolumità dei loro stessi figli. Ecco le leggi sono fatte per la sicurezza dei cittadini e non per baipassarle. Ovvio,le istituzioni siamo noi,se per primo lei non le rispetta che senso avrebbe parlarne?

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Sab, 07/09/2019 - 18:09

Onefirsttwo(alias Tutankhamon da Hokkaido(JAPAN)) : Hi !!! STOP Costui è un vero italiano !!! STOP Coraggio , determinazione , 3 figli , 1 moglie !!! STOP E che moglie !!! STOP Proprio sana !!! STOP Ce ne fossero di italiani così !!! STOP Ma ormai è come cercare un ago nel pagliaio !!! STOP Yeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhh

Ritratto di tomari

tomari

Sab, 07/09/2019 - 18:11

x hernando45: Io, già nel lontano 1962, giravo per Milano e Lombardia con la mia Lambretta 150 LI, con il casco e...meraviglia delle meraviglie, con l'assicurazione. Me ne sono andato da Milano nel 1981, qui a Trieste, si sta da dio...

d'annunzianof

Sab, 07/09/2019 - 18:32

L'educazione civica dovrebbe essere mandatoria, come multe, sequestro del mezzo e prigione, se necessario, per esposizione di minori a pericolo mortale.

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 07/09/2019 - 18:59

Ciao tomari nel 62 io avevo il Garelli!!! A Trieste ci sono stato molte volte, ma erano altri tempi, ora sto meglio qui in Nicaragua!!! Saludos.

Enricolatalpa

Sab, 07/09/2019 - 19:17

giùalnord: chiedo scusa se ho mal interpretato. Resta l'assoluta convinzione in ciò che ho scritto. Se anche lei concorda, me ne rallegro. La realtà di tutti i giorni a Napoli, purtroppo, non è quella che noi auspichiamo...!!!

baronemanfredri...

Sab, 07/09/2019 - 19:52

COSIMO ANGRISANO MA SE I NAPOLETANI INSULTANO E CERCANO ANCHE DI AGGREDIRE CHI LI AVVISA CHE QUANDO SONO IN 3 E CI SONO BAMBINI SOPRA E' PERICOLOSO. FATTI GLI AFFARI TUOI GLI DICONO ALTRIMENTI VUOI UN PUGNO? O TI SPACCO 'A FACCI. SONO ANIMALI? RESTANO ANIMALI, POI VANNO AD INGROSSARE LE FILE CHE SI TROVANO ALL'OBITORIO DOVE CI SONO MEDICI CHE SONO CONTENTI PER FARE LA FAMOSA OPERAZIONE DI TRAPIANTI DI ORGANI. OLTRE AD INGROSSARE I CIMITERI. ISSI SO MIER............ CAPITO? UN MIO PARENTE QUESTO MESE DOVRA' SUBIRE UN TRAPIANTO DI CORNEA FACCIAMOLI FARE COSI' NON DOVRANNO PIU' ASPETTARE MOLTO, TANTO CI SONO I CxxxxxxI.

lupo1963

Sab, 07/09/2019 - 19:52

@pasqualeesposito . Bel commento . Poi vi indignate se vi chiamano terroni ...

jaguar

Sab, 07/09/2019 - 20:05

Ma in tutti questi anni dove ha vissuto Angrisano?

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Sab, 07/09/2019 - 21:22

Ritratto di pasquale.esposito pasquale.esposito Sab, 07/09/2019 - 13:16 Ah Pasquà,non ci sono scusanti,lei il casco lo mette e basta,sia che lo dice il codice della strada sia per la sua sicurezza e quella degli altri...me capì?

Divoll

Sab, 07/09/2019 - 21:43

Non ho capito con chi se la prende. Con degli zingari?

Ritratto di scappato

scappato

Dom, 08/09/2019 - 06:13

Perche' napoletani? Passo i miei inverni sempre in Asia e vedere 5 persone su uno scooter e' cosa piu' normale in Taiwan, Vietnam e Thailandia.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Dom, 08/09/2019 - 09:04

Qui in Francia anche i ciclisti portano il casco. E' solo un fatto di cultura!