Dispersione scolastica, scattano otto denunce nel Napoletano

Offensiva dei carabinieri negli istituti della scuola dell'obbligo, altri nove casi sono stati segnalati alle autorità comunali

Carabinieri in azione contro la dispersione scolastica, è raffica di denunce e di segnalazioni nell’hinterland vesuviano, tra Torre del Greco e centri limitrofi.

In campo i militari della compagnia di Torre Annunziata che hanno passato al setaccio i registri delle scuole dell’obbligo del territorio. Diciassette gli istituti controllati dai carabinieri, dove hanno scoperto diversi casi di ragazzini che erano completamente “sconosciuti” ai loro insegnanti.

Otto genitori sono stati denunciati perché i militari hanno verificato che i loro figli non frequentavano le lezioni alla scuola dell’obbligo. Ma non basta. Perché nel mirino dei carabinieri sono finiti altri nove casi di alunni che adesso sono stati segnalati alle autorità comunali. A cui toccherà, ora, sollecitare e chiedere conto e ragione, alle famiglie, delle assenze degli studenti.

In tutto, dunque, sono stati diciassette gli studenti "fantasma" scoperti dai carabinieri nell'area vesuviana. Proseguono, dunque, i controlli a contrasto del fenomeno della dispersione scolastica in Campania.