Napoli, sgomberati i senzatetto accampati davanti all’ospedale Loreto Mare

A Napoli smantellato l'accampamento all'esterno del nosocomio in via Marina. Lo spazio destinato al verde era occupato da una trentina di senzatetto

Sono stati sgomberati i senzatetto che da circa un mese erano accampati davanti all’ospedale Loreto Mare. Stamattina sono intervenuti in via Marina gli agenti della polizia municipale di Napoli. Con gli addetti dell’Asìa hanno smantellato il bivacco e lavorato per ripristinare lo stato dei luoghi.

In una trentina si erano sistemati lungo il muro di cinta del nosocomio. Avevano occupato spazio del marciapiede destinato al verde dopo l’ultimo sgombero dalla baraccopoli messa in piedi nell’area situata dirimpetto, dove dovrà nascere il parco della Marinella. Finiti per strada, avevano piazzato materassi e cartoni nei giardinetti, e in quello spazio mangiavano, dormivano e facevano i bisogni sotto gli occhi di tutti. Donne e uomini, principalmente stranieri. Che, secondo quanto si è appreso, ora sarebbero stati collocati presso dei centri di accoglienza.

Per la presenza stabile di quei clochard fuori al Loreto Mare, nell’ultimo mese due erano stati i solleciti inviati alla polizia municipale dall’ospedale. Per il direttore sanitario quel bivacco danneggiava solo l’immagine del presidio, non ne intaccava l’igiene, che invece si presentava in condizioni pessime esternamente. Tracce di urina e feci disseminate ovunque. E, per chi lavora e vive in zona, i problemi erano aumentati anche in termini di sicurezza. Oggi l’area è stata riportata ad uno stato di decoro e civiltà, con soddisfazione di residenti, commercianti e delle associazioni impegnate sul territorio che in quest’ultimo mese hanno premuto per ottenere una risoluzione del problema.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?