Picchia la compagna e le porta via i figli: arrestato 26enne

La donna aveva subito già in passato violenze e maltrattamenti e si era rivolta ai carabinieri

L’ha prima colpita al volto con un pugno e, poi, è fuggito via con i due figli minorenni. L’episodio è accaduto a Marigliano, nel Napoletano, dove un 26enne ha aggredito la sua ex, che si rifiutava di ritirare le querele presentate contro di lui. La donna aveva subito già in passato violenze e maltrattamenti e si era rivolta ai carabinieri.

La fuga dell’uomo con i due bambini è durata poco. La mamma 23enne ha immediatamente avvisato le forze dell’ordine, che hanno bloccato e arrestato l’ex convivente, il quale non è riuscito a far perdere le proprie tracce.

Il 26enne, già destinatario di un divieto di avvicinamento alla donna, adesso è in carcere, con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni. La donna vittima della violenta aggressione ha subito un trauma cranico, ma ha potuto subito riabbracciare i suoi figli grazie all'intervento dei carabinieri.

Alcuni mesi fa a Marano, sempre nel napoletano, un 44enne è stato arrestato in flagranza di reato perché picchiava l’ex compagna. L’aggressore è stato condotto in carcere con l’accusa di maltrattamenti, atti persecutori e lesioni personali ai danni della fidanzata di 42 anni, che lo aveva lasciato e denunciato per percosse già in precedenza.