Pompei, turista inglese ruba pezzi di mosaico

Una turista inglese in visita agli Scavi di Pompei ha staccato e rubato alcune tessere di un mosaico all'interno dello storico sito archeologico ed era pronta a scappare con il reperto, ma è stato bloccata e denunciata dai carabinieri

Una giovane turista inglese in vacanza in Italia ha compiuto un incredibile furto all'interno degli Scavi di Pompei, storico sito archeologico campano di grande importanza e famoso in tutto il mondo. La protagonista di questa assurda vicenda è una ragazza di 20 anni di nazionalità inglese, che si trovava in visita agli Scavi di Pompei e ha deciso di rubare alcuni pezzi di un pregiato mosaico, portardoli a casa come souvenir del viaggio.

Per portare a termine la sua impresa, la ragazza avrebbe scavalcato il cordolo di protezione della zona in cui si trova il pavimento mosaicato della Domus dell'Ancora e in seguito avrebbe staccato tre tasselli dal mosaico. Dopo averli rimossi, la turista ha messo i tasselli nel suo zaino ed era pronta a darsi alla fuga. Fortunatamente, però, i custodi che vigilano all'interno degli Scavi hanno intravisto la donna rubare i pezzi i repertti e hanno subito allertato i carabinieri di Pompei, che sono riusciti a fermare la ragazza prima che uscisse dal complesso archeologico.

La turista inglese è stata quindi denunciata per danneggiamento aggravato; i pezzi di mosaico sono stati recuperati e verrano rimessi al loro posto dai restauratori del Parco Archeologico di Pompei, che si occuperanno di ripristare il mosaico. Lo spiacevole episodio si è concluso questa volta in maniera positiva, ma certamente non è la prima volta che un turista ruba dei reperti storici dagli Scavi. Proprio la scorsa primavera, infatti, i carabinieri arrestarono due turisti francesi, sopresi a rubare pezzi di marmo e cocci di terracotta di gran valore. Nel 2016, invece, un 31enne americano staccò un tassello di marmo dal pavimento della Domus della fontana piccola, una delle residenze più antiche del sito archeologico.

Per evitare, dunque, furti come questi sarebbe senza dubbio necessario un maggior controllo del sito storico, che dovrebbe essere salvaguardato e preservato il più possibile, in quanto rappresenta un patrimonio artistico e storico di immenso valore.