Scritte offensive contro la Lega per l’arrivo di Matteo Salvini in città

Durante la notte, all’esterno del cinema Metropolitan, alla riviera di Chiaia, alcuni ignoti hanno deturpato con la vernice spray lo storico edificio

Amore e odio. È questo il sentimento che i cittadini di Napoli esternano nei confronti dell’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini, il quale divide i residenti ogni volta che arriva in città. Anche questa volta ad anticipare il consueto bagno di folla ci sono state le solite scritte offensive nei confronti del leader della Lega. Durante la notte, all’esterno del cinema Metropolitan, nella zona più chic di Napoli, la riviera di Chiaia, alcuni ignoti hanno deturpato con la vernice spray lo storico edificio.

“Salvini, Napoli ti schifa” e “Odio la Lega” le frasi che hanno accolto l’esponente politico. A distanza di un mese dall’ultima sua visita, il rappresentante del partito di centrodestra ha dovuto ancora fare i conti con i suoi avversari, sempre più agguerriti. Tra le scritte è spuntata anche la frase: “Parlaci dei Rubli”, con un chiaro riferimento ai presunti fondi russi che avrebbero finanziato la Lega. Ma ad attenderlo c’erano tanti supporter, ansiosi di capire le intenzioni del leader del Carroccio in vista delle prossime elezioni regionali del 2020.

L’obiettivo di Salvini è di mandare a casa l’attuale governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca che, a detta del leghista, non ha le capacità per risolvere i problemi cronici di Napoli: la sanità, il lavoro e i rifiuti. Giunto al Metropolitan di Chiaia, l’ex ministro dell’Interno ha subito attaccato i suoi competitor politici. “Dobbiamo liberare la Campania – ha detto – dai tre moschettieri sfigati: Luigi Di Maio, Vincenzo De Luca e Luigi de Magistris”. Salvini ha ribadito che il centrodestra nella scelta del candidato alla presidenza dovrà fare i conti con la Lega.

“Anche perché – ha spiegato - se si votasse oggi la Lega avrebbe il 34 per cento in Italia e sarebbe il primo partito anche in Campania. Abbiamo già 200 amministratori locali in tutta la regione. In settimana saranno disponibili le tessere nelle sezioni campane e l'obiettivo è arrivare a 10mila iscritti entro fine anno”. L’ex ministro dell’Interno si è dichiarato disponibile al dialogo con gli alleati. Nessun paletto o pregiudizio, anche nei confronti di esperienze civiche esterne ai partiti, questo solo dopo aver discusso del programma.

“Se Forza Italia esce con il nome di un candidato da battaglia – ha puntualizzato Salvini – siamo pronti a sostenerlo. Il primo requisito di uomini e donne che si candideranno sarà l'impegno a combattere, senza se e senza ma, la camorra, che va estirpata con ogni mezzo necessario”.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?

Commenti
Ritratto di .risorsediTaGlia...

.risorsediTaGlia...

Mar, 05/11/2019 - 16:23

cosa ci fa salvini a napoli? e soprattutto chi gli paga il viaggio all'estero?

carpa1

Mar, 05/11/2019 - 18:02

Ma che vadano a farsi fottere loro e il loro reddito di nullafacenza! Quanto sono lontani i tempi in cui, anzichè vivacchiare di reddito non prodotto, spaccio e camorra, si rivoltavano contro gli spagnoli affamatori di "tasse"! Un po' d'orgoglio e darsi una sveglia no eh? Invece di parlare di Salvini perchè non ci spiegate i 12.000 redditi di cittadinanza su 25.000 abitanti in quel di Pomigliano d'Arco, frutto della bell'idea del pir.la di Genova e messa in pratica del bibitaro del San Paolo?

machete883

Mar, 05/11/2019 - 18:04

napoli fa schifo..... forse si son sbagliati !

cecco61

Mar, 05/11/2019 - 18:04

Attenzione a non cancellare le scritte altrimenti tutti i sinistrati ad urlare alla censura e poco importa se hanno imbrattato una pubblica struttura. Tanto quanto il can can per la rimozione dello striscione contro Salvini in Bergamasca ma tutti zitti per la rimozione dei 2 striscioni contro Gori. Solita ipocrisia comunista.

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Mar, 05/11/2019 - 23:35

Tenetevi stretti i Giggini, e anche la monnezza.

Franco1410

Mer, 06/11/2019 - 08:14

.risorsediTaGlia... E' libero di andare dove vuole e stai tranquillo, i viaggi se li paga da solo, di sicuro non glieli paghi tu col reddito di cittadinanza che prendi a sbafo sulle nostre spalle.

Ritratto di roberta martini

roberta martini

Mer, 06/11/2019 - 08:20

Logico, se sale Salvini, forse, saranno costretti a "faticare" e addio ai vari redditi di cittadinanza false pensioni di invalidità e cosi' via….

Capricorno29

Mer, 06/11/2019 - 08:46

Poveri9 comunisti fate pena non siete capaci nemmeno a combattere le idee degli altri con dei fatti siete voi che fate schifo

aleppiu

Mer, 06/11/2019 - 10:06

Ecco qui i veri leghisti, che danno contro i napoletani. Io sono lombardo ma adoro i napoletani, e spero che non si dimentico cosa e' la lega e cosa e' sempre stata...... padania is not italy, senti che puzza...... molte persone hanno un cervello e non dimenticano....

GioZ

Mer, 06/11/2019 - 10:19

Il colpo di grazia a Napoli l'ha dato il sindaco De Magistris. Adesso la città non ha più speranze. Addio, Napoli! Ci ho lavorato e vissuto quando ancora eri bella, ma ora non ci tornerei per niente al mondo.

pendra

Mer, 06/11/2019 - 10:30

Mi dispiace contraddire i soliti minus habens che parlano a sproloquiano a vanvera su vocaboli e concetti come razzismo o antimeridionalismo che di cui non conoscono e non comprendono il significato. I primi intolleranti odiatori e razzisti sono proprio iMancini che per anni hanno costruito il loro consenso con le offese la calunnie e voitando quintalate di livore e disprezzo nei condronti dei loro avversari politici. Come I nazisti negli anni hanno utilizzato ogni genere di calunnia ai fini politici. Pietosi.

Divoll

Mer, 06/11/2019 - 23:40

C'e' Napoli e Napoli.