Sorrento, 17enne malmenato dal branco per difendere la fidanzata

Il liceale è stato preso a pugni e a calci da tre coetanei sotto gli occhi della ragazza, che chiedeva disperatamente aiuto ai passanti

Aveva deciso di trascorrere una serata romantica con la fidanzata a Sorrento, nella splendida costa della provincia napoletana, ma non immaginava di subire un’aggressione così violenta per futili motivi. Un giovane 17enne, residente nel quartiere Chiaia di Napoli, è stato malmenato dal branco per difendere la sua compagna.

Il liceale è stato preso a pugni e a calci da tre coetanei sotto gli occhi della ragazza, che chiedeva disperatamente aiuto ai passanti. Gli aggressori avrebbero preso in giro il 17enne, non risparmiando avances sulla ragazza, prima che la situazione degenerasse.

È stato lo stesso giovane, dopo essere stato medicato in ospedale, a raccontare alla polizia l’episodio dell’altra sera. I ragazzi del branco avrebbero iniziato a prendere in giro la coppia e poi a fare apprezzamenti alla fidanzata del giovane. A quel punto il ragazzo avrebbe reagito, semplicemente chiedendo di smetterla. Le sue parole hanno però fatto infuriare i tre aggressori che hanno iniziato a picchiare con calci e pugni il giovane davanti alla sua ragazza.

A fermare il pestaggio sono stati alcuni passanti e poi i poliziotti, ai quali il ragazzo picchiato e la sua fidanzata hanno denunciato l'accaduto. Il giovane aggredito ha riportato la frattura del setto nasale e alcune contusioni: ne avrà per due settimane. I tre aggressori sono stati individuati e fermati dai poliziotti.