La nuova scuola araba è pronta ad aprire

Presentati i documenti d’idoneità in Comune Accoglierà i figli delle famiglie islamiche

Augusto Pozzoli

Pronta la documentazione sull’idoneità della scuola di via Ventura, a Lambrate: si avvia dunque a soluzione la vicenda delle famiglie immigrate di origine araba (soprattutto egiziani) che vogliono che i figli possano frequentare un corso di studi sia secondo i programmi del Paese d’origine che italiani. Una scuola bilingue che l’associazione «Insieme», promotrice dell’iniziativa, intende avviare nel pieno rispetto delle regole previste dalla legislazione italiana. Nei giorni scorsi sia l’Asl che i vigili del fuoco hanno accertato che la struttura di via Ventura rispetta le norme di sicurezza previste. Ora la relativa documentazione verrà consegnata sia alla direzione scolastica regionale sia al Comune cui con ruoli diversi spetta il compito di verificare la regolarità dell’iniziativa.
Per circa 150 alunni tuttora a casa a differenza dei loro coetanei che da tre settimane hanno iniziato le lezioni, potrebbe essere dunque imminente il ritorno sui banchi di scuola, per lo più alle classi elementari, ma anche alle medie.
Il ritardo verrebbe recuperato rinunciando alle vacanze di Natale. Il progetto didattico, il primo del genere in Italia, potrà avvalersi della supervisione di un gruppo di esperti tra cui figura Susanna Mantovani, preside della facoltà di Scienze della formazione, della Bicocca.