Oggi la Giornata nazionale contro la Sla

La Sclerosi laterale amiotrofica è una malattia resa tristemente famosa in questi anni dal caso dell'ex calciatore Stefano Borgonovo: in Italia ne soffrono circa 5000 persone

Oggi 3 ottobre è in programma la terza edizione della Giornata Nazionale contro la Sla promossa da AISLA Onlus - Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica . Un evento che quest'anno è impreziosito dall'Alto Patronato concesso dal Presidente della Repubblica e dal Patrocinio dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani.
La Sclerosi Laterale Amiotrofica è una malattia con un fortissimo impatto sulla vita di chi ne è colpito e dei suoi familiari. In Italia oggi sono circa 5.000 persone a soffrirne. Con il tempo, non sono più in grado di muoversi, comunicare, nutrirsi e respirare autonomamente pur mantenendo, nella maggior parte dei casi, intatte le loro capacità cognitive. Ad oggi l'unica possibilità per vincere questa malattia, di cui ancora non si conoscono le cause, è la ricerca.
Anche quest'anno AISLA Onlus organizza la Giornata Nazionale contro la SLA per promuovere la ricerca , stimolare e diffondere la conoscenza delle problematiche connesse alla SLA al fine di sensibilizzare l'opinione pubblica, le Autorità politiche, sanitarie e socio-assistenziali, nei confronti dei malati e dei loro familiari e di raccogliere fondi per la ricerca mirata sulla malattia.
i volontari AISLA delle sezioni operanti sul territorio Nazionale saranno presenti in oltre 90 piazze italiane per sensibilizzare tutti sul fatto che i malati di SLA vogliono sentirsi parte attiva della comunità, e che se adeguatamente sostenuti, possono essere liberi di vivere. Oltre 200 volontari delle varie sezioni provinciali e regionali dell'Aisla allestiranno stand nelle numerose piazze del nostro Paese (per conoscere quella più vicina basta consultare il nostro sito internet www.aisla.it ) per distribuire materiale informativo sulla Sla e dare vita all'ormai tradizionale iniziativa "Quello buono ... sostiene la ricerca" sostenuta dalla Camera di Commercio di Asti.