Oriana Fallaci dagli insulti al santino in tv

Quella sulla Fallaci è una fiction deludente, leggerina, poco aderente alla realtà

Parlare male della Rai è la cosa più comoda del mondo: basta guardare i suoi programmi e sceglierne uno a caso per avere materiale all'uopo. Prendiamo L'Oriana, la fiction dedicata alla Fallaci, e diciamo subito ciò che hanno detto praticamente tutti: deludente, leggerina, poco o punto aderente alla realtà. Eppure mi aspettavo di peggio. Infatti, se gli autori avessero pescato nel grande mazzo di luoghi comuni raccontati sulla scrittrice dai suoi detrattori, quando era in vita, ne avrebbero ricavato un quadro clinico, quello di una pazza isterica, piena di sé, sempre alla ricerca del successo facile.

La maggioranza degli intellettuali, specialmente i mediocri e i conformisti, ignoravano e ancora ignorano che il successo non è mai facile, altrimenti ce l'avrebbero anche loro, e le rare volte che scrivevano di Oriana lo facevano soltanto per denigrarla e irridere alle sue opere, giudicandole alla stregua di sfoghi isterici ispirati al desiderio di piacere al popolazzo. La Fallaci in attività era più che disprezzata: le recensioni della sua produzione giornalistica e letteraria sprizzavano odio una riga sì e l'altra pure. D'altronde, come si fa a non detestare una signora i cui libri vendevano centinaia di migliaia di copie, che le procuravano diritti d'autore in quantità mai vista dai suoi colleghi, costretti per campare a pubblicare boiate su rivistucole varie, preferibilmente progressiste?

L'invidia porta chi la prova ad abbassare la bravura altrui per livellare la propria. Se afferma che tu, persona capace di ottenere risultati eccellenti, sei stupido, mi sento superiore a te. L'umanità tende a consolarsi così dei propri fallimenti. Ora che finalmente Oriana è morta e non irrita più gli scribi (limitati) con i suoi folgoranti best sellers, costoro si sono placati e hanno smesso di sputare veleno su di lei. Ma noi siamo di buona memoria e non dimentichiamo le loro invettive puntuali che la colpivano quando un suo volume compariva in libreria. Il diapason delle feroci critiche alla Fallaci fu raggiunto allorché ella pubblicò la famosa trilogia sulle minacce islamiche alla nostra civiltà, testi che oggi vengono riconosciuti da chiunque come profetici.

La fiction mandata in onda a puntate dall'antenna di Stato segna quindi una svolta netta. La giornalista fiorentina è trattata addirittura con affetto. Niente insulti e solo carinerie. Intendiamoci, non siamo davanti a un capolavoro, bensì a un compitino diligente, edulcorato che narra la storia tribolata di Oriana più in chiave sentimentale che non professionale. Non importa. Conta un fatto: è cessato il fuoco contro di lei. Meglio una carezza maldestra di un calcio nella schiena. Forse non è sbagliato ripetere che il tempo è galantuomo. Peccato. La donna è sottoterra e non ode i tanti peana che la renderebbero felice.

Commenti

J.S.Mill

Dom, 22/02/2015 - 18:42

Bravo Feltri, condivido! Non si può parlare dell'Oriana senza mettere il dito nella piaga. E cioè della prosopopea dei lacchè di sinistra, che l'hanno osteggiata in vita solo perchè temevano il suo successo. Una nemica per la sinistra e quindi da dileggiare, infamare...distruggere,insomma!! Il compitino della RAI? Insulso!

Ritratto di IRNERIO1968

IRNERIO1968

Dom, 22/02/2015 - 19:10

Un personaggio, obsoleto, stantio. Comodissimo alla destra quando s'accende l'allarme terrorismo islamico, così, a fasi alterne, come una lucetta dell'albero di Natale. Stessa cosa per Pasolini, quando c'è da "tifare per i poliziotti" si ritra fuori il suo immortale articolo degli scontri di Valle Giulia il 1° Marzo 1968. Il "Pansismo", cioè il passare all'altro fronte perché ci si sente la terra franare da sotto i nostri piedi, è tipico dell'italiano medio....e "L'Oriana" (dalla terribile fiction "Nonna Libera") non era differente dagli altri suoi connazionali.

lamiaterra

Dom, 22/02/2015 - 19:12

Daccordissimo la miniserie Tv è stata molto deludente La Fallaci era tutta altra cosa.

lamiaterra

Dom, 22/02/2015 - 19:18

RABBIA ORGOGLIO E quest’Italia, un’Italia che c’è, anche se viene zittita o irrisa o insultata, guai a chi me la tocca, guai a chi me la ruba, guai a chi me la invade (Oriana Fallaci - 2001.)

lamiaterra

Dom, 22/02/2015 - 19:18

RABBIA ORGOGLIO E quest’Italia, un’Italia che c’è, anche se viene zittita o irrisa o insultata, guai a chi me la tocca, guai a chi me la ruba, guai a chi me la invade (Oriana Fallaci - 2001.)

lamiaterra

Dom, 22/02/2015 - 19:20

RABBIA ORGOGLIO ...Non capite o non volete capire che se non ci si oppone, se non ci si Difende, se non si combatte, la Jihad vincerà. E distruggerà il mondo che bene o male siamo riusciti a costruire, a cambiare, a migliorare, a rendere un po' più intelligente cioè meno bigotto o addirittura non bigotto. E con quello distruggerà la nostra cultura, la nostra arte, la nostra scienza, la nostra morale, i nostri valori, i nostri piaceri... Cristo! Non vi rendete conto che gli Usama Bin Laden si ritengono autorizzati a uccidere voi e i vostri bambini perché bevete il vino o la birra, perché non portate la barba lunga o il chador, perché andate al teatro e al cinema, perché ascoltate la musica e cantate le canzonette, perché ballate nelle discoteche o a casa vostra, perché guardate la televisione, perché portate la minigonna o i calzoncini corti, perché al mare o in piscina state quasi ignudi.. . (2001-Oriana Fallaci).

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Dom, 22/02/2015 - 19:37

ma si puo' far recitare la parte della Fallaci ad una tipa come la Puccini di Rivombrosa? Vomitevole...

Ritratto di DASMODEL

DASMODEL

Dom, 22/02/2015 - 20:00

Bisogna leggere i libri della Signora Fallaci, comprenderla e forse dopo, molto dopo azzardare una fiction, è stata tratteggiata in modo osceno, come se fosse stata Cesira della posta del cuore...mancavano trine e profumi, pessima. La sinistra? Tasto dolente, ricordo, quando ha gioito tramite le volgari battute di una "ragazzotta" pseudo-comica, alla notizia della grave malattia della Signora...che aggiungere? Malvagità oltre ogni limite, vergogna Italiana.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 22/02/2015 - 20:12

@Irnerio1968- Lei è uno stolto,indegno di pronunciare il nome della Fallaci. Il suo metro di giudizio si adatta solo a lei,che probabilmente ha tentato di studiare giurisprudenza, come sembra suggerire il suo nick, ma non vi è riuscito o ha usufruito del 18 politico di marca sessantottina, poi si sarà sistemato sotto qualche sigla di sinistra. Un personaggio obsoleto la Fallaci? Lei non capisce proprio niente.

camucino

Dom, 22/02/2015 - 20:34

La ragazzotta di cui parla DASMODEL è Sabina Guzzanti. Ricordo quella scena oscena (mi pare circoli anche in YOUtube), e mi sono annotato la risposta della Fallaci: «Giovanotta, essendo una persona civile io le auguro che il cancro non le venga mai. Così non ha bisogno di quell'esperienza per capire che sul cancro non si può scherzare. Quanto alla guerra che lei ha visto soltanto al cinematografo, per odiarla non ho certo bisogno del suo presunto pacifismo. Infatti la conosco fin da ragazzina quando insieme ai miei genitori combattevo per dare a lei e ai suoi compari la libertà di cui vi approfittate».

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 22/02/2015 - 21:02

@ camucino- La Fallaci marchiò la Guzzanti con l'appellativo di 'oca crudele', e fu fin troppo benevola.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 22/02/2015 - 21:07

proprio come avevo previsto... infatti non ho per nulla visto il film!

Giacinto49

Dom, 22/02/2015 - 21:46

Oriana Fallaci ha incarnato, più di tante maschiette, nel nostro Paese il coraggio, l'orgoglio e l'amor di Patria. Chi non dispone di questi sentimenti non è autorizzato a parlarne.

J.S.Mill

Dom, 22/02/2015 - 21:51

lamiaterra, Euterpe, camucino, DASMODEL; leggervi è un piacere e mi concilia con questa società piena zeppa di italioti dal pensiero mediocre. C'è ancora una speranza a quest'egemonia vischiosa e perdente? (ben rappresentata su questo blog da IRNERIO 1968)

timoty martin

Dom, 22/02/2015 - 22:20

Vero la fiction non è il massimo ma Lei aveva capito prima di tutti il pericolo dell'Islam

piero calca

Dom, 22/02/2015 - 22:24

Cosa si pretende da una tv di stato che manda in onda Don Matteo , i cui autori e interpreti ( come giustamente dice Boncompagni ) andrebbero mandati di fronte a un plotone d'esecuzione ?

Prameri

Dom, 22/02/2015 - 23:05

Rabbia e Orgoglio sono stati i più nobili ultimi sentimenti di una eroica combattente. Oriana credeva e amava la nostra cultura, la nostra arte, la nostra civiltà. Io non ho più le sue certezze. Penso che fra un certo numero di generazioni ci sarà veramente, per melting pot, l'Eurabia e l'ArabUsa. Perché l'Europa si comporta come l'impero Romano del secondo secolo dopo Cristo e gli Islamici come i barbari che premevano ai confini dell'Impero. I Barbari venivano combattuti e uccisi, noi gli extraeuropei li accogliamo.

Prameri

Dom, 22/02/2015 - 23:05

Qualunque cosa facciamo, gli islamici sono destinati a superarci, sia per numeri demografici, per le utopie della loro civiltà meno esperta più arretrata e folle della nostra. Ma la civiltà islamica sembra avere vent'anni, la nostra settant'anni. Ci inorridiscono alcune frasi coraniche, la familiarità islamica con la crudeltà, il facile spargimento di sangue e il modo dei maschi di trattare le donne. Potremo tentare di vincerli con il nostro buonismo, la nostra burocrazia cavillosa, con la nostra corruzione capillare, con la nostra politica gay-friendly. In secoli passati e in diverse aree geografiche Cristiani e Islamici hanno convissuto in pace. Temo che accadrà anche in Italia, finché dei vecchi Italiani qui resti almeno una esigua ma nobile rappresentanza.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 23/02/2015 - 00:17

È il primo passo di una sinistra imbrogliona e culturalmente analfabeta che col passare del tempo cercherà di farle fare la fine di Montanelli. TRA QUALCHE ANNO IL CULTURAME ROSSO LA TRASFORMERÀ IN UNA ICONA DELLA SINISTRA. Basterà indottrinare le greggi di giovani pecore delle prossime generazioni ed il gioco sarà fatto. COSÌ SI PERPETUA IL CULTURAME ROSSO. Un esempio di indottrinamento? I CENTRI ASOCIALI (NEOBR?) CHE NEGANO LE FOIBE.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Lun, 23/02/2015 - 08:20

Irnerio68@ provo a risalire dal tuo acronimo...IRriverente...NEl. ...RInnegare....Oriana. Poi per 68 mi rimane il dubbio de siano le pere che ti sei fatto o le volte che lo hai preso (dimmi tu dove!)

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Lun, 23/02/2015 - 08:49

Caro Feltri non sarei così sicuro che la Fallaci sarebbe felice di ascoltare le ridicole e tardive carinerie maldestramente rappresentate nella fiction della RAI. Anzi, sono convinto che la farebbero irritare molto di più, proprio perchè spudoratamente ipocrite e false, tanto quanto le strumentali critiche ricevute in vita.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Lun, 23/02/2015 - 09:12

@IRNERIO 1968- "Chi sa fare fa, chi non sa fare insegna, chi non sa insegnare insegna agli insegnanti, e chi non sa insegnare agli insegnanti fa politica" questo è il tuo motto, vero?

ORCHIDEABLU

Lun, 23/02/2015 - 09:20

oriana faòòaci era semplicemente una donna della sua epoca con poca sensibilita' per poter capire che tutti nel mondo hanno idee diverse dalle sue,uguale a tutti i prepotenti sia maschi che femmine.Io la rinnego come italiana,come donna, e come scrittrice.oriana fallaci era una femminista che odiava dover competere con gli uomini perche' si sentiva inferiore a loro,quindi li sfidava purtroppo in modo ignobile,ignorante perche' non ha tenuto conto del parere della gente comune,considerati da lei popolicchio.Sentendosi cosi' superiore non ha dato la possibilita' a tutte le famiglie di potersi difendere dalle sue stupide idee rivoluzionarie.meglio tante lavoratrici semplici e madri casalinghe,che queste stupide intellettuali del c....

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 23/02/2015 - 09:29

Noto una punta di disappunto e di delusione nelle parole di Feltri. Sicuramente avrebbe preferito commenti al vetriolo da parte dei "komunisti" nei confronti della giornalista e scrittrice toscana, giusto per alimentare maggiormente la contrapposizione fra i crociati difensori della fede e i fiancheggiatori dei tagliagole musulmani. Maledetti radical chic... mai che diano qualche soddisfazione.

Giacinto49

Lun, 23/02/2015 - 09:39

Irnerio 1968 - L'unica cosa condivisibile del suo post, peraltro esposta in maniera sintatticamente incerta, è che un certo tipo di sinistra stia definitivamente "franando". Per il resto la rimando al mio post precedente. Saluti normali.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Lun, 23/02/2015 - 09:42

@ORCHIDEABLU- E' sin troppo evidente che hai cambiato spacciatore.

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Lun, 23/02/2015 - 10:16

ORCHIDEABLU...TI MANCA L'ACQUA E TI è APPASSITO IL CERVELLO. E PRIMA DI CRITICARE LA FALLACI IMPARA A SCRIVERE E A METTERE GLI SPAZI COME SI DEVE. GNURANT !

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Lun, 23/02/2015 - 12:01

@orchideablu- Beh, hai starnazzato abbastanza, tornatene nella tua famiglia, quella degli anatidi.

ORCHIDEABLU

Lun, 23/02/2015 - 12:21

heinzvonmarken,COME VEDI IL TUO NIK LO SCRIVO IN MINUSCOLO PERCHE' RAPPRESENTA LA TUA INTELLIGENZA AHAHAHAHHHAHHAHHAHAHAHAHAHAHAH

ORCHIDEABLU

Lun, 23/02/2015 - 12:24

euterpe stupido essere ahahahahahahahahahahahahah

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Lun, 23/02/2015 - 12:28

EUTERPE...ANATIDI è TROPPO DI DIFFICILE COMPRENSIONE PER UNA ORCHIDACEA

ORCHIDEABLU

Lun, 23/02/2015 - 13:11

la stupida oriana scrivo in minuscolo apposta,lo ha anticipato perche' ha provocato lei stessa,tanto una volta convinti tutti i rabbiosi come voi,lei semplicemente ha guadagnato successo e denari infischiandosene del futuro degli uomini e' donne di oggi.HO APPREZZATO MOLTISSIMO LA PARTE DELL'ATTRICE NEL MOMENTO IN CUI SI RIVEDE DA GIOVANE E INTERPRETANDO LA SUA COSCIENZA DA GIOVANE INVITAVA LA VECCHIA (ORIANA) A CAMBIARE ATTEGGIAMENTO A RIVEDERE IL SIO MODO DI FARE CITANDO MARTIN E GHANDI.BRAVI AUTORI DEL FILM.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Lun, 23/02/2015 - 14:56

@orchideablu- Ho l'impressione che tu abbia cambiato nick,ma lo stile è sempre quello,non vale la pena prendere in considerazione una nullità come te. La risata sguaiatissima ti qualifica per quello che sei.

Giacinto49

Lun, 23/02/2015 - 17:29

Orchideablu, ore 13:11- Complimenti! Grazie a questo post lei sarà sicuramente chiamata a far parte della giuria dei prossimi premi Oscar. Prima di parlare della Fallaci, però, ne legga qualche libro. Se ne avvantaggerà anche il suo modo di scrivere.

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Lun, 23/02/2015 - 19:08

ma le orchidee blu creano tossicodipendenza?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 23/02/2015 - 23:42

Se c'è una cosa che Oriana non si merita è di venire insultata dopo morta da una miserabile ignorante ovviamente trinariciuta. La povera sciagurata ORCHIDEABLU è così stolta che dovrebbe essergli proibito oltre che di scrivere il nome di Oriana anche e soprattutto di parlare di lei. GNURANTA

ORCHIDEABLU

Mar, 24/02/2015 - 10:09

chi pensa con la proria testa,chi scrive opinioni diverse dalle vostre e' ignorante??? ahahahahahahahahahhaahh grazie grazie e grazie.liberta'questo conta,liberi dai vostri inganni e falsita'.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 24/02/2015 - 18:46

Orchidea blu, il problema è che tu sei acefala.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 24/02/2015 - 23:13

# ORCHIDEABLU 10:09 Non si illuda di essere in grado di pensare con la sua testa. Lei fa parte di quella massa ameboide che ha rinunciato alla libertà di pensiero per belare in coro con il gregge del culturame rosso. ORIANA ESPRIMEVA LA VERA LIBERTÀ DI PENSIERO CHE A LEI È IMPEDITA. Sghignazzi pure sulla sua illusoria libertà da trinariciuta. A noi che apprezziamo Oriana non ce ne frega proprio un bel nulla.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 25/02/2015 - 13:57

@Runasimi- Se orchideablu è colei che io immagino sia, fa parte del gregge grillino,che in quanto ad ottuso fanatismo e volgarità superano persino i trinariciuti.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 25/02/2015 - 23:03

# Euterpe 13:57 Grazie per l'informazione. Che si tratti di una grillina o di una trinariciuta non cambia nulla. Fanno parte entrambe di quella massa di sprovveduti con il cranio vuoto che hanno bisogno di qualcuno che glielo riempia. Naturalmente di fesserie.