Origini Una «mappa» primordiale del pianeta

Il satellite Planck il più potente telescopio a microonde mai concepito, guarderà ai confini estremi del tempo. Coglierà la prima istantanea possibile dell'Universo: quella scattata appena 350.000 anni dopo il Big Bang, quando l'Universo divenne trasparente. Osservando la prima luce rilasciata nello spazio circa 14 miliardi di anni fa, il cosiddetto fondo cosmico di microonde, Planck costruirà una mappa dell'universo primordiale con una precisione senza precedenti e darà agli astrofisici l'opportunità di raggiungere nuovi traguardi nella comprensione delle origini, della composizione e della evoluzione dell'universo. Nonostante i passi avanti della cosmologia in questi anni, è ancora difficile rispondere alla domanda principale: Di che cosa è fatto l'Universo? Si sa che il 4% è composto di luce e materia come la conosciamo noi. Mentre il 26% è materia oscura di cui si sa che c'è perché si vedono gli effetti gravitazionali, ma non è stata ancora osservata, mentre il restante 70% è energia oscura.