Pacchetto anti crisi:il premier incontreràAlfano, Casini e Bersani

Angelino Alfano ospite a Che tempo che fa: "Ieri sera mi ha chiamato Monti, incontrerà separatamente tutti i leader". Ma sul contenuto delle misure d'emergenza è ancora giallo

Una telefonata con Mario Monti nella serata di ieri e poi l'impegno a incontrare separatamente tutti i leader delle coalizioni. E' quanto ha "rivelato" il segratrio del Pdl Angelino Alfano ospite alla trasmissione Che tempo che fa di Fabio Fazio. "Ieri sera - ha detto Alfano - mi ha chiamato Monti e con garbo e cortesia mi ha detto di aver tirato giù le linee guida del programma economico del governo".

Poi l'invito, e la promessa, di una serie di incontri per vagliare il pacchetto. "Mi ha detto: 'prima di mandarle in consiglio dei ministri gradirei parlare con te, con Casini, con Bersani e con quanti sostengono il governo, separatamente, per concordare i punti di intesa e di dissenso". Ma le misure contenute nel pacchetto che arriverà al Cdm il 5 dicembre sono ancora avvolte dal più stretto riserbo o, come ha malignamente chiosato il Financial Times di ieri, dalla nebbia.

Però "come metodo quello che sta seguendo il presidente Monti - ha proseguito Alfano - è corretto, rispetto a forze parlamentari che tra di loro non sono insieme, ma che separatamente convergono". Poi l'ex Guardasigilli è voluto tornare sull'affaire tunnel, la galleria sotterranea che unisce Palazzo Giustiniani a Palazzo Madama e che, secondo alcuni giornali, sarebbe stata teatro di alcuni incontri "sotterranei" con Monti, Casini e Bersani
Tesi "affascinante" ma smentita da tutte le parti in causa. "Io, citando un cantante - ha sottolineato - dico che siamo fuori dal tunnel. Tengo ferma la linea, non ci siamo mai visti".