Di Pietro smonta la finta pace di Marta e Claudio

«Sono qui con Claudio» premette il sindaco Vincenzi. «Ringrazio Marta» chiosa alla fine del discorso il presidente della Regione Burlando. Una conferenza, ci voleva quella, per comunicare che loro, Marta e Claudio, principali amministratori locali appartenenti allo stesso partito, vanno d'amore d'accordo. E per questo, gomito a gomito, hanno convocato la stampa nel Salone di Rappresentanza di palazzo Tursi, quello dove, guarda un po', il Comune celebra i matrimoni civili. La Vincenzi non usa mezze parole: «Ci siamo rotti di sentirci dire che noi due litighiamo». Poi però, si rifiutano di accontentare i fotografi con abbracci e strette di mano. Nel mentre, quasi una beffa, a dire che i loro litigi provocano immobilismo per Genova e la Liguria, non è la stampa, ma il ministro delle Infrastrutture Antonio Di Pietro. (...)