Pirata travolge moto, una ragazza in coma

Stavano tornando a casa dopo aver trascorso la nottata con alcuni conoscenti, ma la festa che si erano da poco lasciati alle spalle è terminata con un violento impatto sulla strada Padana superiore a Vimodrone. Quello che per una giovane coppia di sudamericani avrebbe dovuto essere un weekend di svago si è così trasformato in una tragedia. All’altezza del centro commerciale Auchan, il conducente dell’auto di grossa cilindrata che precedeva la Honda Hornet a bordo della quale viaggiavano i due ragazzi ha effettuato una manovra azzardata provocando un terribile incidente e facendo poi perdere le proprie tracce.
Erano da poco passate le 6.30 quando S.S., un argentino ventiseienne da anni residente in Italia, stava percorrendo con P.L.S, 30 anni, sua compagna, la statale 11 in direzione Pioltello, dove la donna risiede. All’improvviso però la vettura davanti alla sua moto ha frenato e ha fatto inversione di marcia tagliandole la strada. Impossibile per il centauro evitare l’impatto con l’automobile che, invece di accostare e prestare soccorso ai due giovani, si è allontanata in pochi secondi e ha fatto perdere le proprie tracce. I sudamericani feriti sono così rimasti sull’asfalto fino a che, poco dopo, è sopraggiunta un’altra vettura. È stato il conducente di quest’ultima a fermarsi e a chiamare i medici del 118. Sul posto sono così arrivate le ambulanze, un’automedica e i carabinieri della compagnia di Sesto San Giovanni. Le condizioni della donna sono subito apparse gravi. Mentre infatti il ventiseienne, nonostante l’impatto violento, è riuscito a raccontare alle forze dell’ordine qualche dettaglio sul pirata della strada alla guida probabilmente di una Bmw di colore scuro, la trentenne non ha ripreso conoscenza. Il giovane è stato trasportato al San Raffaele e le sue condizioni non destano preoccupazione. La donna invece è stata accompagnata all’ospedale Niguarda dove è tuttora ricoverata in prognosi riservata. Dopo l’urto è infatti entrata in coma.
I carabinieri sono ora sulle tracce del pirata della strada, fuggito dopo l’incidente senza prestare alcun aiuto ai feriti. Per tutta la mattina gli uomini dell’Arma hanno passato al setaccio l’asfalto alla ricerca di qualche frammento dell’auto che possa aiutarli a identificare il conducente.