Una bufala l'inchiesta che infangò l'Italia

Adesso i pm archiviano la posizione di Finmeccanica. Intanto perà sono andati in fumo 560 milioni di commessa con l'India

Scusate ci siamo sbagliati. A parte il fatto che nessuno lo dirà mai, il mondo non può girare così. Ci riferiamo al caso Finmeccanica e alla presunta tangente che avrebbe pagato in India per piazzare una dozzina di elicotteri in un affare da 560 milioni di euro poi andato in fumo. Il fatto risale ad un paio di anni fa, ma tra poco capirete perché riguarda l'oggi. I magistrati con la solita grancassa arrestano l'allora numero uno di Finmeccanica e quello di Agusta Westland (la ditta che produce i rinomati velivoli). Li tengono in gattabuia per circa tre mesi decapitando il vertice della più importante azienda manifatturiera italiana. Ma vanno oltre: in una miriade di intercettazioni pubblicate ovunque viene svelata una rete di corruzione che sarebbe andata dai contratti navali in Brasile (che fine ha fatto quella vicenda?) alle tangenti alla Lega.

Finmeccanica e Agusta Westland erano la Spectre. Tanto da meritarsi di venire messe alla sbarra come persone giuridiche (grazie alla legge 231 che punisce le società e non solo i suoi manager). Il che non è irrilevante. Se io pizzico una mela marcia è un conto, se tutto il cestino è fradicio è un altro. Proprio all'epoca il Giornale si chiedeva in splendido isolamento: e se le imprese avessero ragione? In questi ultimi due anni per Finmeccanica e le sue dodici società operative è stato un casino fare affari all'estero. I nazionalismi della difesa, il mercato ristretto, e soprattutto una pesantissima accusa di corruzione internazionale è stata la buona scusa per i concorrenti di Finmeccanica e dell'Italia per dire: se i giudici italiani pensano che la sua azienda, per di più in parte pubblica, paga tangenti come si regalano caramelle, vuol dire che da quelle parti ci deve essere un inferno. E però quell'inferno impiega 68mila addetti e fattura più di 16 miliardi di euro.

Lungo preambolo per dire che ieri si viene a sapere con una nota di Finmeccanica che la sua posizione viene archiviata. E per la controllata Agusta la vicenda giudiziaria si conclude con il pagamento di qualche decina di migliaia di euro, ma senza alcuna ammissione di colpa. La settimana scorsa sono state archiviate invece le presunte tangenti pagate alla Lega.

Oggi ci sarà il solito assetato di sangue giudiziario che ci ricorderà come Orsi (all'epoca numero uno della holding) e Spagnoli (suo pari grado negli elicotteri) siano ancora sotto processo e che per loro siano stati richiesti rispettivamente sei e cinque anni di galera. Il punto è proprio questo e già ai tempi si poteva scrivere e capire: Finmeccanica, con tutto il rispetto, non è il bar sotto casa, non gode di immunità, ma prima di sbattere in galera i suoi vertici e l'azienda stessa e cioè distruggere una delle poche manifatture strategiche di questo Paese, occorre procedere con i piedi di piombo. Ai soliti assetati di giustizia e frustrati delle manette, si potrebbe ricordare che il commissariamento di un'azienda come Finmeccanica (era ciò che chiedevano i pm) avrebbe significato la sua morte commerciale; si può ricordare che strombazzare intercettazioni ai quattro venti con il solito giochino di voler creare consenso intorno ad una inchiesta è pratica incompatibile con un giusto processo.

Se ci potessimo liberare una volta per tutte dalla sindrome Berlusconi e cioè quella malattia per cui confutare il comportamento di alcuni magistrati è sempre e solo fatto per difendere il Cav, ebbene se potessimo liberarci da questa sindrome potremmo aprire gli occhi e dire che in un Paese normale il giudice che ha sbattuto in galera Rossetti e Scaglia per il caso Fastweb e che ha provato a commissariare la loro azienda, non lo vorremmo vedere tra i membri del Csm. Tra i più votati alle ultime elezioni. E invece continuiamo a dimenticarci Fastweb, Finmeccanica e Agusta.

 

Commenti

giosafat

Mer, 30/07/2014 - 12:17

Nomi e cognomi dei responsabili di queste nefandezze si conoscono: spennarli di ogni bene, compresi quelli dei parenti fino al trentesimo grado, esporli per un mese alla gogna in piazza e poi ingabbiarli e buttare la chiave. Come minimo. Vi risparmio l'elenco di quello che farei io....

obiettore

Mer, 30/07/2014 - 12:20

questi sono stati pagati dalla concorrenza. Non c'è altra spiegazione umanamente possibile

luigi.muzzi

Mer, 30/07/2014 - 12:26

per par conditio vorremmo i titoloni di scuse nei giornali manettari, senza considerare i danni d'immagine a livello mondiale di questa inchiesta condotta male e finita peggio...

dottquixote

Mer, 30/07/2014 - 12:29

Naturalmente nessuno paga. Maledetti!

nalegior63

Mer, 30/07/2014 - 12:38

FRANCIA ruba la commessa in cambio di? GRAZIE ALLA GIUSTIZIA/......FRANCIA ruba il GAS uccidendo GHEDDAFI in cambio di cosa? grazie al silenzio EUROPEO...

diodemerf

Mer, 30/07/2014 - 12:39

Ed il crac in borsa del titolo?? Non è che i signori magistrati hanno speculato?? Cara Consob vogliamo fare un inchiesta?? E questo è il minimo, senza parlare del danno di immagine, economica,morale e blablabla. Solo nel nostro paese accandono simili schifezze??? Se alla fine della storia ( fra qualche.. milione di anni) li chiavassimo in galera sti signori??Bohhhh. Saluti

agosvac

Mer, 30/07/2014 - 12:39

E adesso chi rimborserà Finmeccanica di quanto perso in soldini ed immagine internazionale??? Non certo i Pm incaricati a suo tempo di questa inchiesta farlocca!!! Ci mancherebbe, loro non pagano mai, a pagare sono sempre e soltanto gli italiani perché quando si colpisce una delle più grandi e produttive aziende italiana si colpisce tutta l'Italia e tutti gli italiani. In un paese serio questi magistrati sarebbero immediatamente messi sotto inchiesta per gravi danni alla nazione! In Italia, probabilmente saranno promossi ed avranno altri incarichi di "prestigio", ovvero la possibilità di rovinare altre aziende.

Ritratto di fullac

fullac

Mer, 30/07/2014 - 12:57

chi commette un grave errore come questo ( e decine di altri ) deve pagare, non si può accettare che ci sia una categoria di impunibili ed impuniti!!

Aristofane etneo

Mer, 30/07/2014 - 13:08

La concorrenza internazionale si frega le mani dalla contentezza anche se avrebbe voluto acquistare tutta la Finmeccanica per quattro lire come successo con il glorioso "Nuovo Pignone". I rapporti con l'India, che è una Nazione seria - credetemi, parlo con cognizione di causa - si sono deteriorati. Se l'Italia fosse governata da Italiani veraci e non da servi di potentati stranieri, ricucirebbe i rapporti con l'India - che va trattata da Nazione seria qual è - la farebbe pagare con interessi da strozzino a quanti si sono prestati a danneggiare gli interessi nazionali. Come fanno le Nazioni serie quali la sopra citata India, la Germania, la Francia, ecc. ecc.

guerrinofe

Mer, 30/07/2014 - 13:14

INSOMMA QUANTO CI VUOLE A CAPIRLA CHE L'INDIA BISOGNA METTERLA SOTTO EMBARGO!

giovauriem

Mer, 30/07/2014 - 13:24

è inaudito che delle braccia sottratte all'agricoltura(quasi tutti i magistrati sopra i 45 anni di età) che con i rubli che venivano dalla russia, si faceva diventare magistrati questi mancati coloni,mezzadri e fattori,per orientare e deviare la politica italiana e in questo caso per favorire (dietro congruo pagamento) un paese straniero.chi deve richiamare all'ordine questi infausti personaggi?

silvano45

Mer, 30/07/2014 - 13:28

devono e dovrebbero pagare se sono degli incompetenti e incapaci o scelgono di fare le prime donne sulla pelle dei cittadini dovrebbero pagare sino all'ultima lira e spostati da posti di responsabilità o cacciati.In questo caso la procura di busto andrebbe chiusa per i danni provocati al paese ma sicuramente saranno tutti promossi il resto non si può scrivere ne dire per non incorrere nella carcerazione preventiva tanto in uso presso questi supermagistrati...............

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Mer, 30/07/2014 - 13:32

Ecco a cosa porta la politica manettara dei compagni, loro giornali e loro magistrati, abbiamo perso una commessa importante, ci siamo sputtanati, e credo che per questo abbiamo anche lasciato correre sui due marò ancora prigionieri; quanti mosti di lavoro sono stati persi?, in un paese civile, non comunista, prima si indaga e si divulga solo quando si hanno prove, non chiacchiere, da noi invece, prima su sputtana e poi si vede, basta che si colpisca il "menico", ma tra poco andrà tutto a posto, con il grande predicatore, la riforma del senato e le nozze gay faranno volare l'economia, la magistraiura funzionerà e gli asini prenderanno il volo nei cieli finalmente tersi, anche il sole finalmente splenderà in questa estate di m...a

Ritratto di manasse

manasse

Mer, 30/07/2014 - 13:34

la categoria più distrttrice d'Italia è la magistratura che si riempie la bocca di legslità ed è quella che più esercita senza esserne responsabile la più macroscopica delle illegalita e cioè inquisire infangare e sopratutto diffondere notizie che dovrebbero esse segrete a giornali amici e fare strame di persone e aziende che alla fine si dimostrano estranee è questi figurimche affondano l'Italia e gli italiani dai quali vengono LAUTAMENTE pagati ed è un vergogna che un magistrato dica che se la paga non è adeguata ai suoi gusti diventa ricattabile ma l'onore e la corruzione si possono quantificare in € l'ONESTA' non è MAI ricattabile qualunque sia lo stipendio

Ritratto di tppgnn

tppgnn

Mer, 30/07/2014 - 13:36

A PROPOSITO DI MAGISTRATI POLITICIZZATI E CONNIVENTI CON LA GRANDE FINANZA SPECULATIVA . Adesso i pm archiviano la posizione di Finmeccanica. Intanto per il nostro paese sono andati in fumo 560 milioni di commessa e fatti fuori tutti i vertici di Finmeccanica, tenuti in galera da innocenti per mesi mentre il titolo crollava in borsa con grande soddisfazione dei grandi speculatori internazionali. Per non parlare del danno recato all’immagine internazionale al gioiello manifatturiero e tecnologico italiano. Si è sgonfiato anche un altro presunto scandalo leghista. I magistrati fiancheggiati da giornali come ilfattoquotidiano e LaRepubblica accusarono i leghisti di aver fatto la cresta sulle tangenti. Era tutto falso,tutto inventato dai magistrati per annientare la Lega che viaggiava oltre il 10% e fare spazio a Grillo e al suo movimento che nelle regionali non avevano superato il 3%

Isigrida

Mer, 30/07/2014 - 13:37

A volte ci si chiede quali siano i guadagni, economici e non. Pare che le incriminazioni e le leggi vengano fatte, dagli aventi diritto, dopo una notte insonne in preda agli incubi, senza essersi ancora resi conto di essere svegli. Chissà perchè è tanto difficile pensare e controllare prima di agire, in modo di non creare troppi danni con le proprie, avventate azioni, sicuri della propria immunità. E, i danni, chi li paga?

scala A int. 7

Mer, 30/07/2014 - 13:41

ma che male c'e' , in fondo so' ragazzi che si divertono un po' a mandare avvisi di garanzia , a fare perquisizioni , a richiedere rogatorie internazionali ; un po' come fanno certi figli di papa' che prendono l' auto del genitore ( ultimo modello ) e vanno a sballare un po' al centro , col finale che il genitore deve staccare un assegno per comprarsi l'auto nuova perche' la propria il figlio ha provveduto a distruggerla. A differenza del malcapitato e distratto genitore , qua ci rimette l' Italia .......significa Noi !!.....Mi suggeriscono che e' fatto in nome della legalita' , della onesta' della....( c'e' un' altra ta' che non ricordo ) ....la mia risposta e' : chi se ne fott

igiulp

Mer, 30/07/2014 - 13:54

Dire che abbiamo una magistratura da terzo mondo significa offendere il Terzo Mondo. Chi pagherà i danni di questa scellerata campagna diffamatoria contro Finmeccanica e contro la Lega Nord che viene sempre tirata in ballo ogniqualvolta serva a fini politici ?

comase

Mer, 30/07/2014 - 13:55

e adesso chi paga? I magistrati che fanno guai simili devono essere spogliati di ogni loro avere economico. oltre naturalmente cacciati con infamia dalla magistratura e a vita da ogni funzione pubblica e privata.

pao77

Mer, 30/07/2014 - 13:55

Magistrati e giudici in carcere!!!! Vergognosi!! Anti italiani ma soprattutto anti giustizia!!!

Giorgio Mandozzi

Mer, 30/07/2014 - 13:56

Ma quando sarà possibile liberarsi dalla persecuzione di questa magistratura che assomiglia sempre più ad una cieca, inutile e perversa "santa inquisizione"? Sono quasi riusciti a fare fallire l'Italia (ILVA, Fastweb, Finmeccanica etc.). Cosa dobbiamo aspettare per prenderli a pedate su per i c..o? Ci penalizza già l'incapacità e l'insipienza dei nostri politici per poterci permettere anche la caccia alle streghe di questi intoccabili, annoiati ed incapaci "buontemponi" magistrati. E NON PAGANO MAI!!!!!

rosa52

Mer, 30/07/2014 - 13:56

credo che tutto sommato questi famigerati magistrati a cui si addossano tanti dei mali italiani ,siano in realta' solo gli esecutori materiali di interessi a volte politici a volte finanziari,si stabilisce chi deve essere decapitato e loro agiscono a comando come un esercito di mercenari !

meloni.bruno@ya...

Mer, 30/07/2014 - 14:01

Io Italiano,posso essere orgoglioso di esserlo dopo quest'altra VERGONGA di mala giustizia? In quelle aziende ci sono persone responsabili che si alzano la mattina presto per garantire alle proprie famiglie il pane quotidiano!Mi taccio contro certi giudici,altrimenti non mi basterebbe il dizionario d' italiano cercando gli aggettivi qualificativi nei loro confronti.

un saluto romano

Mer, 30/07/2014 - 14:04

e non dimentichiamoci che i nostri marò sono stati fatti ritornare in India proprio per quegli elicotteri. Bahh!!!!

elpaso21

Mer, 30/07/2014 - 14:05

vabbè ma ci penserà Berlusconi a sistemare tutto.. (quando sarà eletto) :-)

hectorre

Mer, 30/07/2014 - 14:12

l'ennesimo risultato straordinario della nostra solerte magistratura.....forse servirebbe un'indagine per capire se è solo incompetenza o c'è dell'altro.....560 milioni non dono bruscolini e a pensar male.........................

Giorgio5819

Mer, 30/07/2014 - 14:22

Grazie al lugubre presidente del consiglio dell'epoca, grazie alla brillante magistratura italiana. Quando ci svegliamo?

Raoul Pontalti

Mer, 30/07/2014 - 14:27

Ma quale bufala! La bufala è questo articolo! Le due aziende Agusta, l'italiana e la britannica, hanno patteggiato! E gli ax AD di Finmeccanica e AgustaWestland restano imputati. Se l'è cavata solo Finmeccanica in quanto azienda riconosciuta estranea come tale.

Raoul Pontalti

Mer, 30/07/2014 - 14:41

Ma quale bufala! La bufala è questo articolo! Le due aziende Agusta, l'italiana e la britannica, hanno patteggiato! E gli ax AD di Finmeccanica e AgustaWestland restano imputati. Se l'è cavata solo Finmeccanica in quanto azienda riconosciuta estranea come tale.

Ritratto di depil

depil

Mer, 30/07/2014 - 14:50

prendere questi criminali con la toga sicuramente al servizio di potenti deviati ed impiccarli assieme a tutti i membri delle loro famiglie. Sarebbe ancora un punizione molto lieve. Invece fare loro causa internazionali e metterli alla berlina non sarebbe male se si potesse lanciare loro statuette riproducenti il tribunale.

killkoms

Mer, 30/07/2014 - 14:50

e chi punirà oggi quei togati incompetenti?nessuno!

maubol@libero.it

Mer, 30/07/2014 - 14:58

siamo alle solite, loro sbagliano paghiamo noi, Finmeccanica c'ha rimesso una barcata di soldi, a loro ovviamente non succede niente.

giovanni PERINCIOLO

Mer, 30/07/2014 - 15:02

Ormai il danno é stato fatto ma cio' che più brucia é che come al solito nessuno pagherà!

Giorgio5819

Mer, 30/07/2014 - 15:05

Rosa 52, quindi per questo vanno espulsi da ogni ordine e grado della magistratura. In quanto esecutori sono equiparabili a killer prezzolati.

Ritratto di nonmollare

nonmollare

Mer, 30/07/2014 - 15:13

non è solo Berlusconi o Finmeccanica, anch'io ho subito lo stesso trattamento e poi....nulla tutto non si bene finito dove....ma se i cosidetti magistrati (non tutti ovviamente) ed i giornalisti che li assecondano, non pagano !!! Beh, non ci resta che aspettare il prossimo danno. Saluti

Ritratto di Loudness

Loudness

Mer, 30/07/2014 - 15:21

Quindi Raoul Pontalti lei è anche magistrato? Medico, magistrato... minchia signor tenente...

Ritratto di dbell56

dbell56

Mer, 30/07/2014 - 15:40

Raoul Pontalti, vedrai che tra un po' si scoprirà che anche le due imprese che hai indicato con una pervicacia manettara senza fine, risulteranno del tutto estranee alle accuse ricevute. Ci chiederai e chiederai scusa per tutto il vomito di cui voi sinistrati sinistronzi siete capaci di buttare addosso a chi vi capita per disgrazia a tiro? Dubito molto della cosa, conoscendovi molto bene! Falsi ed ipocriti come siete, voi non amate la VERITA' ma solo la vostra misera verità!

Massimo Bocci

Mer, 30/07/2014 - 15:47

Finalmente lo potranno,(ARCHIVIARE) un altra loro fatica????, fascicolo???, chissà se questi Dio lex hanno l'incentivo fascicolo??,cioè se si beccano una provvigione, a PRESCINDERE!!!, all'apertura, dunque ora il fascicolo ricuso lo potranno riciclare come carta DA CESSO!!!  (anche senza aspettare la provvigione fascicolo) , tanto a questa avranno già' pensato GENEROSAMENTE!!!, i concorrenti di Fimmeccanica che hanno venduto al loro posto gli elicotteri grazie al fascicolo (CADO') , chissà se anche questa si chiama PARCELLA ISTITUZIONALE......O SOLO CRIMINALE MODO DI MALVERSAZIONE....POLITICA, ah scordavo anche i Maro' ringraziano e più di loro i succedanei avvocati dalle parcelle MILIARDARIE, dopo il danno la beffa per il solito COGLIONAZZO BUE.

Raoul Pontalti

Mer, 30/07/2014 - 15:58

dbell56 volte mona: hanno patteggiato! E si tratta di aziende che hanno i soldi per resistere in giudizio a differenza del privato poveretto che sceglie di patteggiare anche se innocente per evitare il salasso giudiziario (parcelle degli avvocati e spese processuali, etc.). Hanno patteggiato per evitare che troppe cose venissero poi scoperchiate nel processo. Hanno lasciato nel guano i manager di cui si erano già tempestivamente disfatte tutte le aziende coinvolte, Finmeccanica per prima.

Il giusto

Mer, 30/07/2014 - 15:59

noto che il censore da qualche giorno mi usa un filtro molto sottile....bravo,bel lavoro!!!

gedeone@libero.it

Mer, 30/07/2014 - 15:59

Ed il Presidente del CSM che dice??? ed il Vicepresidente del CSM che fa??? Sono come le tre scimmiette, non vedono non sentono non parlano??? E se chi di dovere non reagisce il Popolo Italiano non può promuovere una class-action contro questi PM? Lo chiedo al Direttore ed alle maestranze di questo Giornale, saremmo decine di migliaia ad aderire... Bisogna dare un segnale forte: i sigg. magistrati quando sbagliano con dolo o colpa grave devono pagare come tutti gli altri cittadini!

Ritratto di perigo

perigo

Mer, 30/07/2014 - 16:04

Vogliamo fare una proposta seria una volta tanto? Certi PM, chissà come e perché assurti a quell'incarico, vengano d'imperio trasferiti a sede più consona alle loro "attitudini" e "capacità" e finiscano degnamente la "carriera" zappando la terra in quel del Burundi!

Ritratto di perigo

perigo

Mer, 30/07/2014 - 16:05

Vogliamo fare una proposta seria una volta tanto? Certi PM, chissà come e perché assurti a quell'incarico, vengano d'imperio trasferiti a sede più consona alle loro "attitudini" e "capacità" e finiscano degnamente la "carriera" zappando la terra in quel del Burundi!

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mer, 30/07/2014 - 16:08

Caro Porro trattasi di attività anti italiane e favoreggiamento delle concorrenze straniere. I miliardi che le aziende hanno perduto a favore delle concorrenti per un mascariamento poi rivelatosi fasullo lo paghiamo tutti noi ed i dipendenti di quelle aziende. Se i togati, per far contento il loro zelo, i loro parenti, mogli, figli o addirittura imprese straniere concorrenti, hanno messo in ceppi un gigante dell'imprenditoria statale (addirittura), ci dovrebbe essere, simmetricamente, una commissione parlamentare che chiamasse i magistrati a spiegare, a giustificare questa colossale idiozia. Insomma manca in questo povero paesello una chiara legge per le attività anti italiane che riguardi, toghe, polizia, finanza, giornalisti, culturame, politici e mafiosi vari.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mer, 30/07/2014 - 16:09

Caro Porro trattasi di attività anti italiane e favoreggiamento delle concorrenze straniere. I miliardi che le aziende hanno perduto a favore delle concorrenti per un mascariamento poi rivelatosi fasullo lo paghiamo tutti noi ed i dipendenti di quelle aziende. Se i togati, per far contento il loro zelo, i loro parenti, mogli, figli o addirittura imprese straniere concorrenti, hanno messo in ceppi un gigante dell'imprenditoria statale (addirittura), ci dovrebbe essere, simmetricamente, una commissione parlamentare che chiamasse i magistrati a spiegare, a giustificare questa colossale idiozia. Insomma manca in questo povero paesello una chiara legge per le attività anti italiane che riguardi, toghe, polizia, finanza, giornalisti, culturame, politici e mafiosi vari.

Il giusto

Mer, 30/07/2014 - 16:28

Purtroppo per scoprire chi è innocente e chi colpevole bisogna fare le inchieste!Finmeccanica risulta innocente ma non i suoi a.d.!Per non parlare di Augusta che ha patteggiato!Perciò bisogna ringraziare i magistrati per il lavoro svolto!Ma lo possiamo fare noi onesti,voi silvioti,che i delinquenti li difendete,invece dovete insultarli!Ridicoli...

pietrom

Mer, 30/07/2014 - 16:32

Caro Porro, non si possono raccogliere un po' di firme (lettori de il Giornale, 68mila addetti Finmeccanica, ...) e fare causa contro i responsabili di questo atto di alto tradimento nei confronti degli interessi dell'Italia?

Ritratto di lordvader

lordvader

Mer, 30/07/2014 - 16:36

Maledetti pagliacci, incompetenti traditori! E cosi che smembrate l'Italia, infami!!!

petra

Mer, 30/07/2014 - 16:45

Ci sono Italiani che non sanno come fare per distruggere l'Italia. Vorrei sapere: ma cosa ci guadagnano?

ANTONIO1956

Mer, 30/07/2014 - 16:45

Bene e adesso chi paga?? Visto che i 560 milioni di euro non li avremo più spero che almeno qualche magistrato verrà radiato !! Ma anche se ci fosse stata veramente una tangente chi se ne frega?? per vendere 560 milioni di tecnologia italiana io pago tutte le tangenti possibili ed immaginabili a chiunque.... fuori dai coglioni questi magistrati che entrato a gamba tesa in qualsiasi cosa (senza esserne richiesti) e che poi non vengono mai puniti.

Luigi Farinelli

Mer, 30/07/2014 - 16:56

Il giusto 30707714-16:28: forse sarebbe meglio che cambiasse il suo pseudonimo con uno più coerente con quanto esprime. Questa sarebbe la maniera corretta di portare avanti le inchieste?

Pinozzo

Mer, 30/07/2014 - 17:10

Ammesso che l'articolo sia vero (non ce n'e' traccia su nessun altro quotidiano, nemmeno sul SOle), se a un chirurgo una volta muore un paziente bisogna radiarlo? Bananas, il vostro livore verso le regole e la vostra adulazione per il pregiudicato vi rende ciechi.

makeng

Mer, 30/07/2014 - 17:25

Pinozzo..... razzista verso le banane..... Mi sa che più che nostra "adulaZione" trattasi di "tua maledizione"!!! HA HA HA HA!!!

Ritratto di mark911

mark911

Mer, 30/07/2014 - 17:36

Pinozzo ...si informi prima di scrivere ...ma sappiamo che voi sinistrati vedete solo quello che volete voi e da domani ancora meno visto che sparisce anche la vostra fonte principale di informazione comunque http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2014-07-29/finmeccanica-archiviata-indagine-elicotteri-forniti-india-181903.shtml?uuid=AByDkVfB&fromSearch

Zizzigo

Mer, 30/07/2014 - 18:32

C'è un'incomprensibile sete di protagonismo... senza ricordare che la fama può portare alle vette, ma anche alle latrine.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 30/07/2014 - 19:07

questa storia dimostra perfettamente come la gente, specialmente i PSICOSINISTRONZI si sono fatti abbindolare dalla stampa di sinistra, che ha attaccato in modo vergognoso, solo perchè la magistratura ha aperto una indagine e sparpagliato i segreti istruttori .... e i poveri coglioni di questi PSICOSINISTRONZI, con il cervello spappolato dalla merda, abbaiano a comando! ora hanno scoperto che si erano sbagliati su tutto. semplicemente deficienti....

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 30/07/2014 - 19:09

ILGIUSTO ha scoperto l'acqua calda. noi "bananas" lo sapevamo già. il giornale lo sapeva già. feltri lo sapeva già. solo i cretini come lei fanno i gnorri e cadono dalle nuvole, e fanno la scenetta patetica " oh ma come mai, oh ma perchè, oh non capisco proprio".... patetici... :-)

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 30/07/2014 - 19:32

Grazie a voi e al vostro complice mariomonti, ci abbiamo smenato un sacco di milioni e sempre grazie a voi, disgraziati, i nostri due Marò sono tornati là in quel paese di m... Meritereste di essere impiccati per i coglioni, dopo aver naturalmente rifuso il danno procurato alla nostra industria e a noi tutti.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mer, 30/07/2014 - 19:56

quanta disinformazione, in India stanno indagando, non credete a quello che vi si dice, i Poteri Forti vi condizionano.

fer 44

Mer, 30/07/2014 - 21:56

Peccato che grazie a quella "bufala" Ansaldo Energia, che fa parte del gruppo, abbia perso importanti commesse! Ed io che ho come principale Cliente Ansaldo energia, dallo scorso anno ad oggi ho già fatto 26 settimane di cassa integrazione! E se va tutto bene a fine anno l' azienda chiude! Siamo solo in 7 ma sono 7 padri di famiglia che restano senza lavoro! Grazie 1000!

Dordolio

Mer, 30/07/2014 - 21:58

Salvo qualche suo episodico intervento considero Pontalti come un gatto infilato nelle mutande. Ma vorrei capire effettivamente come stanno le cose: hanno patteggiato come dice lui o il tutto è stato archiviato?

leo_polemico

Mer, 30/07/2014 - 22:58

Diceva un noto politico che a pensar male si fa peccato ma ci si indovina.... Chi ha tratto vantaggi notevoli dalle faccende "elicotteri" e "finmeccanica"? I concorrenti, come è ovvio, e, per pura strana combinazione, stranieri. Non è che, guarda un po', che "qualcuno" sia stato opportunamente "foraggiato" da tali concorrenti per far scoppiare il caso? Diceva un vecchio proverbio che ognuno di noi ha un prezzo....Ai colleghi lettori le conclusioni... Chi pagherà per il danno diretto ed indiretto causato e le sue conseguenze? Chi ne porrà rimedio? Ne saranno "capaci"?

killkoms

Mer, 30/07/2014 - 23:09

il giusto!ovvero il raglio d'asini che non arriva in cielo!

dare 54

Gio, 31/07/2014 - 00:04

Se Il Governo dirige il "Sistema Paese" nell'interesse economico e politico dell'Italia, questo stesso Governo dovrebbe far pagare chi ha danneggiato con le sue azioni il "Sistema Paese"!

Ritratto di snoopy881

snoopy881

Gio, 31/07/2014 - 06:59

Esimio Nicola Porro, condivido in pieno il contenuto del tuo articolo, ma resto un tantino perplesso su quale possa essere l'obiettivo che si vuole centrare. In particolare in questa vicenda giudiziaria i vertici di due aziende con partecipazioni statali sono stati in carcere per poi essere stati scagionati e allora che cosa si vuole sostenere che la magistratura in certi ambiti non ci prende? se così fosse direi che siamo messi male, anzi malissimo. Personalmente sono convinto da molto tempo che le vicende di Finmeccanica e Augusta si incrociano con la vicenda dei due fucilieri di Marina trattenuti in India secondo il mio parere come ostaggi e non certamente come assassini di due pescatori. Ipotesi folle, può essere, ma il caso vuole che le autorità indiane avevano commissionato alcune navi (fregate) a Finmeccanica e un paio di decine di elicotteri ad Agusta, ordinativi che poi non sono andati totalmente a buon fine. Come mai?????? Intanto son passati, ad oggi, 893 giorni di trattenimento in India per i due sottufficiali di Marina senza che su di essi sia stato mai formulato un chiaro capo di accusa, proprio oggi la Corte dovrebbe mettere un ulteriore tassello su questa tristissima vicenda in cui due militari italiani imbarcati su una nave civile avevano la funzione di proteggere la LEXIE dai pirati e sembra che gli indiani li vogliono processare come terroristi. Staremo a vedere......

swiller

Gio, 31/07/2014 - 08:22

Adesso dovrebbero incriminare i pm e presentargli il conto chi sbaglia paga.

edo1969

Gio, 31/07/2014 - 08:30

Grazie Porro, bellissimo pezzo, allora c’è ancora qualcuno che ci informa, come dovrebbe fare il vero Giornalismo. E troviamo conferma – se mai servisse - che l’industria di Stato italiana è stata uccisa dai poteri pubblici (ci mettiamo magistratura e la madre di tutto, cioè la cattiva politica). Ossia quelli che dovrebbero proteggerla “con tutte le armi”. Dovremmo imparare da inglesi, tedeschi o francesi. Il paragone con Berlusconi però se mi permette non c’entra: lasciamolo da parte per un momento; purtroppo tutto ciò risale a molto molto prima: la chimica, il cemento, il petrolio, la siderurgia e già – non solo da oggi - pure l’aeronautica, in cui noi italiani eravamo tra i migliori. Tutto distrutto negli ultimi decenni dai nostri politici. Francia e Germania (non parliamo dell’USA) eccellono ancora in questi campi, e i nostri tecnici che fanno? emigrano. I loro governi si battono con tutti i mezzi per far eccellere la proprio patrimonio tecnologico, che è ciò che dà vero valore ad un’economia. Noi invece sembriamo sempre più un Paese del terzo mondo. Si riuscirà mai a far rinascere la nostra industria? Ha ragione Renzi (almeno su una cosa...) che ha detto pochi giorni fa: smettiamola di ripeterci che siamo il Paese del buon cibo, del bel clima, del patrimonio archeologico etc. etc. e tutta questa solita solfa. O meglio: è anche vero, ma non possiamo vivere solo di quello e di turismo! O ci “ri-modernizziamo” o moriamo.