"Da 17 anni aspetto scuse per papà Bettino"

Oggi l'anniversario della morte del leader Psi. La figlia: «La sinistra non dice mai ho sbagliato»

Roma «Mi aspetto ancora che qualcuno, prima o poi, chieda scusa a mio padre». Non c'è asprezza nella voce di Stefania Craxi che ricorda il padre, Bettino, 17 anni dopo la sua scomparsa da esule ad Hammamet.

Occorre guardare a quel segmento di Storia con occhi nuovi e senza pregiudizi?

«È la sinistra italiana che non ha mai voluto fare i conti con la figura di Craxi. Mai ho sentito pronunciare il nome di Craxi da un esponente della sinistra se non con toni da inquisizione spagnola».

Che cosa chiede?

«Se la sinistra non fa i conti complessivamente con la sua storia non può certamente confrontarsi con la figura di Craxi perché tutti i nodi irrisolti del suo passato sono ancora carne viva qui ed ora. La sinistra italiana non ha fatto i conti con la storia inemendabile del Pci. Sono passati dai carri armati a Praga alla democrazia e all'europeismo senza mai dire una volta ho sbagliato».

C'è anche un 'altra data difficile da dimenticare. Il 30 aprile del' 93, il lancio delle monetine mentre suo padre usciva dall'Hotel Raphael. Proprio in quei giorni fu piantato il seme dell'antipolitica che oggi cresce rigoglioso un po' ovunque.

«Resta un episodio vergognoso le cui ragioni però vanno cercate anche fuori dall'Italia in un contesto che stava per entrare nel processo di globalizzazione all'indomani della caduta del muro di Berlino quando la Finanza ha iniziato la sua scalata ed ha prevalso sulla Politica. L'Italia era l'anello debole dell'Europa ed ha finito per svendere tutto. Anche lo Stato. In questa prospettiva mio padre aveva avuto delle intuizioni per difendere il ruolo centrale dell'Italia».

Quali per esempio?

«Craxi aveva intuito che l'Italia doveva avere un ruolo guida nel Mediterraneo altrimenti non ne avrebbe avuto alcuno. Puntava ad una democrazia partecipata e ad ottenere stabilità attraverso il presidenzialismo. Poi è arrivata la seconda repubblica ed ha tradito tutte le promesse. Le istituzioni e la democrazia sono più deboli. Si doveva sconfiggere la partitocrazia e invece si è impoverito il dibattito delle idee ed è calata la partecipazione».

Il ministro degli Esteri, Angelino Alfano, parteciperà alla commemorazione nel cimitero di Hammamet. Ma lei come vorrebbe che fosse ricordato?

«Mio padre diceva che un uomo fa ciò che è suo dovere sempre. A prescindere dalle conseguenze e dagli ostacoli. Ecco spero che la Storia racconti che Craxi ha sempre fatto il suo dovere nei confronti del suo Paese».

Commenti
Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 19/01/2017 - 09:15

cara signora craxi , per le scuse dovrà aspettare la morte (fisica o politica , quest'ultima improbabile) di tutti quelli che parteciparono al massacro , ma tenga presente che ce n'è uno che tutt'ora scoppia di salute e di soldi(ricevuti per fare il "mastro titta") che detiene i misteri dell'operazione "mani insanguinate" questo sarà sempre d'intralcio alla verità ,vita natural durante .

Trinky

Gio, 19/01/2017 - 09:16

Ma scuse di cosa? Di aver illuso milioni di persone facendo loro credere che vivevano nel benessere quando in realtà era tutta una messinscena?

vince50

Gio, 19/01/2017 - 09:21

Le sinistra e i sinistrati non diranno mai ho sbagliato,sarebbe come ammettere onorevolmente un'errore tra le mille cosa giuste.Questo non è possibile,in quanto l'unico errore che potrebbero commettere sarebbe quello di fare un cosa giusta.

Cheyenne

Gio, 19/01/2017 - 09:22

e puoi aspettare ancora 100 anni. I comunisti rinnegherebbero anche la madre per non ammettere errori e persecuzioni

cecco61

Gio, 19/01/2017 - 09:32

Che Mani Pulite sia stato un golpe bianco orchestrato dal partito comunista è cosa risaputa ma, è altrettanto vero, che Craxi e il PSI hanno contribuito all'insediamento del socialismo sia in Italia che nel mondo. Quello che, grazie al politically correct e al falso buonismo, sta distruggendo il mondo intero e creando milioni e milioni di poveri. In Italia partì la stagione del finto assistenzialismo sperperando i soldi pubblici per garantire laute prebende a particolari categorie e comprarne così i voti. Fu l'inizio del declino. Posso comprendere il disappunto umano della figlia ma pure lei sguazzava nello stesso stagno.

ilbelga

Gio, 19/01/2017 - 09:42

Stefania, stai tranquilla la storia dirà alle generazioni future quanto è stato importante e grande per l'Italia Bettino. a proposito della sx direi che oltre alle scuse dovrebbero chiedere l'immediato ritorno della salma da Hammamet, allora si che ci sarebbe una pacificazione. comunque tanti socialisti come me e non solo ritengono Bettino uno dei più grandi statisti che abbia avuto l'Italia. ciao e sempre forza...

carlolandi

Gio, 19/01/2017 - 10:19

Stefania, tuo padre è stato il leader indiscusso del fine 900, colui che dava un senso ed un strada all'Italia con l sua presidenza. Lui è stato ostacolato e crocifisso dalla sinistra di allora che è tale e quale oggi, sinistra che mai ha voluto riconoscere la grandezza e l'autorità dell'uomo politico Craxi. Mi dispiace per tutti coloro, e sono stati tantissimi, che voltando le spalle al PSI, hanno cercato la strada nella sinistra rappresentata ora dal PD ( eufemismo ). Io non sono nessuno ma mi permetto di dirti che nella vita bisogna essere coerenti, soprattutto quando tutti si approfittano spogliandoti anche delle tue idee. Con affetto.

paolonardi

Gio, 19/01/2017 - 10:54

Non le avra' mai perche' i comunisti responsabili dell'aggressione fisica e morale e i magistrati, loro sodali, che l'hanno condannato, non riconoscono mai i loro errori perche' sono depositari del vero, giusto e bello anche quando immiseriscono interi popoli seguendo le loro utopiche ubbie.

Ritratto di Svevus

Svevus

Gio, 19/01/2017 - 11:10

Ricordiamo con commozione Bettino Craxi per la sua grande visione sull' Italia ! Al comntempo esprimiano il disprezzo più grande e la disistima eterna e totale verso coloro che nelle istituzioni, nella politica,e nella magistratura si resero parte attiva nella distruzione di un grande politico e del' Italia interna per asservirsi alle potenze atlantiche e teutoniche da sempre nemiche dell' Italia !

elio2

Gio, 19/01/2017 - 11:25

Certo, certo che la sinistra non chiede mai scusa, perché con l'aiuto di una magistratura marcia e corrotta, è convinta di saper rubare meglio degli altri, ma allora il tuo caro fratellino, come mai gli continua a tenere il sacco? Per una poltroncina, a meglio per un semplice strapuntino, visto che è il massimo che abbia mai ottenuto?

rondine69

Gio, 19/01/2017 - 11:45

Craxi si pose di traverso al potere bancario, la sua fine politica la conosciamo tutti, un processo farsa, prove inventate di conti miliardari nei paradisi fiscali, nessuno sa che fine avrebbero fatto quei soldi sequestrati, in presunti conti esteri a nome di Craxi, la verità e che non sono mai esititi i conti se non nella fantasia dei banchieri che hanno inventato e fornito le false prove a dei magistrati di bassissimo livello.......

angelovf

Gio, 19/01/2017 - 11:47

Non mi risulta che c'era la miseria di adesso, accompagnata dal grande schifo i tutti i livelli di vita, certamente ci faceva rispettare. In Italia tutti quelli che provano a renderla grande, fanno tutti una brutta fine, la maggior parte di questo popolo è lecchino, è questo è quello che rispecchia la politica.

frank173

Gio, 19/01/2017 - 11:48

Te lo puoi scordare.

Pinozzo

Gio, 19/01/2017 - 11:50

Ma non si vergogna? Chieda scusa lei piuttosto, suo padre non ha fatto che indebitare il paese e derubarlo, altro che servirlo!

Ritratto di Pedretti

Pedretti

Gio, 19/01/2017 - 11:53

ancora un paio d'anni e verrà ricordato come un onesto e generoso politico dedito solo al bene comune e vittima di persecuzioni; Stefania e Bobo intanto vivono ancora di rendita

Libertà75

Gio, 19/01/2017 - 11:55

sicuramente Craxi ha svolto una politica realmente di sinistra nell'ottica della socialdemocrazia e del social-liberismo... fino ad oggi, in 20 anni di politica PD, l'unica cosa in linea con il social liberismo è stata la sventuolata di liberalizzazioni di Bersani, poi per il resto solo azioni pro-finanza, pro-banca, pro-assicurazioni e pro-benedetti.

Willer09

Gio, 19/01/2017 - 12:09

SAI UNA COSA? SONO IO CHE ASPETTO LE SCUSE DA VOI CRAXI PER TUTTI I SOLDI CHE IL TUO GENITORE HA SOTTRATTO ALL'ITALIA. VERGOGNATI A CERCARE LE SCUSE PER CHI HA RITENUTO DI SCAPPARE DALLA PROPRIA PATRIA E ANDARE A NASCONDERSI IN AFRICA PER EVITARE LA GALERA

Marco-G

Gio, 19/01/2017 - 12:17

Molti cretinetti ancora credono alla favola che Craxi è stato il responsabile dell'attuale debito pubblico e della consuetudine corruttiva. La storia ha dimostrato che il debito si è raddoppiato, che la corruzione è diventata sistemica e che l'attuale classe politica è mille volte peggio. L'unica colpa reale dei socialisti fu quella di aver avuto ragione nel ripudio del comunismo e di essersi trovati in una posizione politica che l'ex PC doveva usurpare per non perdere elettorato ed interessi. Grande rispetto per Craxi ... vero Trinky?

stesicoro

Gio, 19/01/2017 - 12:25

Condivido il pensiero di giovinap, soprattutto per quanto riguarda il losco figuro che sarà sempre d'intralcio alla verità.

Duka

Gio, 19/01/2017 - 12:30

DA CHI LE ASPETTA? DAI COMUNISTI? NON le riceverà mai, eppure dovrebbe conoscere che brutta gente sia.

Agev

Gio, 19/01/2017 - 12:45

Grande Onore a Craxi e a tutta la Sua Progenie. Con affetto . Gaetano

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 19/01/2017 - 13:10

Ma cosa ti aspetti dalla sinistra? cose buone mai.

elpaso21

Gio, 19/01/2017 - 13:36

Aspetterai altri cinquanta.

SergioV

Gio, 19/01/2017 - 13:38

sono passati 17 anni: Oggi l'Italia è più povera, conta molto meno nello scenario internazionale. Ha ridotto le sue libertà personali. E' governata, nei comuni come nel governo, molto peggio. Ha una classe politica degradata. il peso dei poteri forti ha assunto ruoli decisivi quanto scopi oscuri. E' molto più indebitata. Qualcuno dovrebbe domandarsi di chi è la colpa dal nostro attuale stato e riconoscere i meriti a chi ci aveva portato nel 1991 a sederci nel tavolo come la 4.ta potenze mondiale...... Craxi rimarrà nella storia dell'Italia. Gli altri solo nella cronaca del giorno....

amicomuffo

Gio, 19/01/2017 - 14:08

Bettino Craxi ha pagato per tutti! Non era l'unico a quei tempi a compiere quello di cui è stato accusato. La sua ombra era di fastidio ad una certa sinistra che a tutt'oggi è peggio di lui!

Ritratto di onollov35

onollov35

Gio, 19/01/2017 - 14:08

Io sono di Destra e riconosco la grandezza politica di Tuo padre che è stato ostegiato dai Comunisti di allora e oggi, che stanno rovinando l'Italia.

gattomannaro

Gio, 19/01/2017 - 14:30

Cara Stefania, lo dico con grande affetto da vecchio socialista craxiano: io non voglio le scuse di 'quella' gente, nè ora, nè mai. Semplicemente nulla voglio averci a che fare: falsi e bugiardi erano, falsi e bugiardi sono ora. Nessuna scusa dagli assassini.

Ritratto di uccellino44

uccellino44

Gio, 19/01/2017 - 14:42

@Trinky@ - Mi scusi, la lei vede forse qualche differenza con i tempi attuali? Mi scusi ancora una volta: lei forse è un tesserato PD ex PDS ex PCI?! Un consiglio: legga bene quello che ha scritto @giovinap@ e ne faccia tesoro!!!

unosolo

Gio, 19/01/2017 - 15:07

i primi a chiedere scusa devono essere i socialisti che lo abbandonarono per quel piatto caldo in parlamento , ancora sono lì a prendere soldi , si sono tutti nascosti , quelli sono i più pericolosi ma mai chiederanno scusa , la storia ha dato ragione della rissa contro chi aveva capito il loro gioco e le ambizioni ai danni del Paese ,.

diwa130

Gio, 19/01/2017 - 15:16

A parte che il PCI ha fatto autocritica e se non lo sa sig. Craxi, si rilegga la storia di Enrico Berlinguer. Craxi ha sbagliato a non affrontare i processi che lo aspettavano in Italia, diventando un latitante. Non si puo' pretendere di avere delle scuse a valle di questo comportamento. Poi che politicamente abbia avuto (a volte) ragione e' un altro discorso. Tuttavia nel suo percorso politico ha scelto i compagni sbagliati, schierandosi con la destra e non cercando un ponte comune col PCI. Questo e' stato l'errore strategico che condanna tutta la sua visione politica. Umanamente mi dispiace molto per la sua fine lontano dal suo paese e capisco il dolore dei figli. Tante cose si potevano fare, ma non sono state fatte e purtroppo le cose sono andate cosi.

ben39

Gio, 19/01/2017 - 15:37

I fondatori di repubblichella, barabapapà in primis seguito dai suoi scagnozzi, lo odiavano allo stesso modo di Berlusconi.

MOSTARDELLIS

Gio, 19/01/2017 - 15:58

Craxi è stato l'univo vero grande statista in una Italia america dipendente. Sono certo che la storia gli darà ragione, a dispetto di tutti i suoi nemici di cui oggi l'Italia è ancora piena: PD, magistratura, e tutti i suoi "amici" del PSI, in particolare coloro che lo sostituirono al Governo.

Ritratto di ludaucr

ludaucr

Gio, 19/01/2017 - 16:13

La gentile Signora Stefania e tutti coloro che esaltano la correttezza l'onestà e la limpidezza di Craxi, anche nel trattare le sue faccende private, dovrebbero spiegarmi come mai sono stato pagato per le TRE spedizioni che ho fatto a nome suo, per la sua Famiglia, ad Hamamet, con un assegno emesso da I.E.S.S. (Istituto Europeo Studi Sociali) e firmato dalla sua segretaria Signora Tomaselli ?...

Libertà75

Gio, 19/01/2017 - 16:15

@diwa130, quindi sarebbe stato meglio finisse in prigione e li vi morisse per poi avere le scuse dell'intelligenza di sinistra? Tutto sommato, stante le cose come stanno, possiamo dire che ogni persona intelligente terrebbe il suo medesimo comportamento. Chi ha creduto nella correttezza della giustizia, l'ha avuta vinta post mortem o post vita distrutta (da campagne mediatiche e salute compromessa).

Libertà75

Gio, 19/01/2017 - 16:16

@trinky, quindi lei considera la politica di Obama (che dal lato del debito pubblico non si è discostata di molto da quella del nostro ex pentapartito) la peggiore dell'umanità? Beh se lo dice un compagno, ci credo!

Giorgio1952

Gio, 19/01/2017 - 17:16

diwa130 il suo commento mi sembra il più obiettivo, personalmente non ho mai avuto grande stima di Craxi, uno che non guardava mai negli occhi il suo interlocutore, ricordo che quando gli facevano domande lui rispondeva sempre distogliendo lo sguardo con atteggiamento arrogante e di superiorità. Vorrei ricordare anche a coloro che considerano gli ultimi premier italiani non elette, che Craxi fu premier con meno del 15% di voti politici.

Libertà75

Ven, 20/01/2017 - 15:34

@giorgio52, il PSI prese il 15%, Craxi raccolse la maggioranza in parlamento che rappresentava la maggioranza nel paese. All'epoca c'era il proporzionale, non il minchiellum che lei sostiene. Oggi il PD ha oltre il 50% dei seggi alla camera con un consenso nel paese inferiore al 40%... Fare paragoni così dimostra tutta la malafede che avete voi PDfan!

Giorgio1952

Ven, 20/01/2017 - 15:56

Libertà75 anche oggi ci vuole la maggioranza al Parlamento per governare ed avere la fiducia, siamo in una repubblica parlamentare! Guardi che il minchiellum o porcellum che dir si voglia, che da oltre il 50% dei seggi alla camera è una legge votata dal CDX il PD non centra nulla. Forse è lei in malafede visto che si scalda tanto, io mi attengo ai fatti anche su Craxi, l'unico politico italiano che se le è data a gambe levate per evitare i processi, poi è arrivato l'erede che tra prescrizioni, depenalizzazioni di reati e legittimi impedimenti l'ha quasi sempre fatta franca.