Gli alfaniani accusano Renzi: "Ci chiede la fine di Gentiloni"

Pizzolante (Ap) va all'attacco: "Da febbraio l'ex premier ci chiede di far cadere il governo. Vuole la rivincita"

"Renzi ha la smania di prendersi la rivincita dalla sconfitta sonora del referendum" del 4 dicembre, "ed è da febbraio che chiede a noi di far fuori Gentiloni. In cambio ci ha detto: la legge elettorale scrivetela voi". Lo dice a Repubblica Tv Sergio Pizzolante, componente della segreteria nazionale di Alternativa Popolare. "Noi non abbiamo chiesto il 3 per cento - spiega ancora Pizzolante - ma è lui che ci ha offerto il 3, il 2, l’1 e lo 0,5%. Questa è la verità storica sulla quale Renzi non risponde". Insomma non si spegne la tensione tra gli alfaniani e Renzi. Il segretario del Pd ieri aveva messo nel mirino Alfano: "Se sei stato cinque anni al governo, hai fatto il ministro di tutto e non prendi il 5% non è che possiamo fermare tutto". E ancora: "Se io avessi voluto sarei rimasto a palazzo Chigi. Lui mi diceva di restare. Ho impressione che sia più la paura loro di non tornarci. Non è accettabile nel 2017 il veto dei piccoli partiti", ha affermato l'ex premier. Insomma ormai è guerra aperta tra il Pd e Alternativa Popolare. Pizzolante poi rincara la dose: "Renzi è uno strano fenomeno. Se non ha un nemico da insultare o da rasserenare, non sta bene. D’Alema, Bersani, Letta, Cuperlo, Orlando e adesso Alfano e Gentiloni. In Italia, più di ogni altro paese europeo i populisti, fra M5S e Lega, sono quasi al 50% e il problema di Renzi qual è? Alfano! E qual è il delitto commesso da Alfano? Non aver fatto cadere Gentiloni già nel mese di febbraio". Infine afferma: "Perchè bisognava e bisogna far cadere Gentiloni? Perchè il nostro vuole la rivincita, dopo il referendum. Perchè - accusa - gli è stato tolto il giocattolo del governo e adesso lo rivuole. È un capo che divide e si alimenta d’odio. Gli ritornerà tutto contro. Non riavrà il giocattolo. Un’altro, prima di Renzi, aveva detto: »molti nemici molto onore. Non ha fatto una bella fine".

Le parole di Pizzolante hanno nuovamente agitato le acque a sinistra e arriva il commento di Mdp: "Le dichiarazioni di alcuni deputati di Alternativa popolare sulle manovre di Renzi per far cadere il Governo sin dal mese di febbraio lasciano allibiti", afferma il deputato di Mdp Arturo Scotto che aggiunge: "Se dovessero avere conferma sarebbe evidente che il principale fattore di destabilizzazione della legislatura è stato il Pd. Insomma, è come se Matteo Renzi avesse appeso fuori Palazzo Chigi il cartello ’torno subitò. Sarebbe ora che anche Gentiloni dicesse una parola", conclude Scotto.

"Mi dispiace per il partito di Alfano perché i partiti piccoli, sotto il 5%, non rientreranno in Parlamento: quindi capisco il loro nervosismo", replica Matteo Renzi, "Quanto al governo da far cadere, io ho fatto cadere il mio, di governo. Mi sono dimesso perché avevamo perso il referendum tutti insieme e io mi sono dimesso. Quelli del partito di Alfano la parola dimissioni, lasciare la poltrona, non la conoscono benissimo. Ma questo non vuol dire niente. L'importante è che Alfano faccia bene per questi restanti mesi il ministro degli Esteri. In bocca al lupo per tutti. Poi, se fanno più del 5%, evviva per loro".

Commenti

GMfederal

Gio, 01/06/2017 - 15:41

MA IL BIMBOMINKIA È PROPRIO CONVINTO CHE GLI ITALIOTI LO VOTERANNO?!

Ritratto di falso96

falso96

Gio, 01/06/2017 - 15:55

La fine (politica) di: alfano il traditore ,di verdini il traditore . Spero si mettano insieme alfaniani , verdiniani , finiani e i casiniani FORMANDO IL NUOVO PARTITO: ILMERCENARIO col simbolo , dipende ... ,così, da poter raggiungere almeno il 2% grazie ai familiari. :-]

cameo44

Gio, 01/06/2017 - 16:01

Ancora una dimostrazione che la polita tutto è tranne che nobile ora si accusano a vicenda Renzi e Alternativa Popolare ennesimo partito personale di Alfano in quanto detto da Lupi che oggi si stanno rac cogliendo i frutti dal lavoro fatto dal Governo si vuol rovinare tutto andando ad elezioni di quali frutti parla Lupi lo sa lui e Alfano sbarchi senza controlli dilagare della criminalità aumento dei poveri zero sicurezza con anziani violentati e derubati in casa loro gente che non ha i soldi per curarsi estenzione del cedo medio ecco i risultati dei Governi Monti Letta Renzi Gentiloni sostenuti dall'UDC ora AP cambiano i nomi come il P.C.I. ma la musica non cambia ora tutti a difendere la comoda poltrona

nordcorea

Gio, 01/06/2017 - 16:13

.....E CHI SE NE FREGA...

Ritratto di VladoGiulio

VladoGiulio

Gio, 01/06/2017 - 16:24

NON PERDETE L'OCCASIONE DI FARE L'UNICA COSA SANA E UTILE DELLA VOSTRA INUTILE ESISTENZA E STACCATE LA SPINA A QUESTO GOVERNO DI SOMARI OGGI. SALVERESTE QUEL POCO DI DIGNITA' CHE VI RIMANE PRIMA DELLA VOSTRA NATURALE ESTINZIONE.

Marcello.508

Gio, 01/06/2017 - 16:24

Volano stracci al curaro, chissà perché! Oramai sta legislatura è defunta. Aspettiamo gli ultimi "ululati" ..

i-taglianibravagente

Gio, 01/06/2017 - 16:57

pestilenziali

gianfran41

Gio, 01/06/2017 - 18:13

Anche questa la potremmo definire una collaborazione un tantino interessata...tu dai una cosa a me ed io ne do un'altra a te. E a noi, poveri tapini, chi ci pensa? Politici, andate a.....

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Gio, 01/06/2017 - 18:35

Liti tra topi mentre la loro nave affonda. La legge elettorale voluta da BERLUSCONI ha fatto da detonatore.

ilbarzo

Gio, 01/06/2017 - 18:38

Dei due, Pizzolante e Renzi,credo fermamente al primo.Che Renzi sia un bamboccio non ho alcun dubbio,anzi credo fermamente che questo signor pagliaccio Rignanese sia la peggiore feccia della politica.Napolitano il verme,doveva dare l'incarico di fare il governo proprio al fanatico del potere quale egli è, che emana odio rancore e veleni verso tutti coloro che non stanno dalla sua parte.la conferma ne è il referendum perso il 4 dicembre.Se fosse persona onesta,ma non lo è,dovrebbe dimettersi anche da segretario del PD,invece il signor pentolaio pare intenzionato a voler tornare a Palazzo Chigi per fare ancora tanti danni,alla faccia del comunista Napolitano.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Gio, 01/06/2017 - 18:38

Certo che il cazzaro di Rignano non ne azzecca una che è una. E per noi è una benedizione, una manna dal cielo.

ilbarzo

Gio, 01/06/2017 - 18:45

L'idillio tra Renzi ed Alfano è finito.Adesso stà arrivando la resa dei conti.Comunque Alfano si merita questo ed altro.I traditori prima o poi pagano sempre il fio.

moshe

Gio, 01/06/2017 - 18:45

Tutti quelli che si sono fidati del ciarlatano hanno preso delle sonore fregature, speriamo che un certo Berlusca non ci ricaschi!

Aprigliocchi

Gio, 01/06/2017 - 19:00

Ma questo uomo che non ha alcuna caratura ed alcuna dimensione, e che passa il suo tempo a cercare di abbottonarsi la giacca, da dove é uscito ?

magnum357

Gio, 01/06/2017 - 20:24

Sono tutti dei giuda da ambo le parti !!!!!!!!

unosolo

Gio, 01/06/2017 - 20:38

stracci in faccia , uno è corruttore l'altro corrotto o meglio voglio un ministero o esco , prendi il ministero , oppure se mi appoggi ti lascio un ministero va bene ? , se non fossero stati parlamentari forse qualche querela ne usciva , ma sappiamo bene che per baratto si accetta anche il ricatto , questo avviene per i governi mai eletti dal popolo ,.,.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 01/06/2017 - 22:44

Sono in troppi a volere la fine di gentiloni. Se il volere di nmoltissimi è questo, significa che lo hanno usato come l'inutile idiota. E lui non se ne è neppure accorto. Ed è a capo dell'Italia. Poveri noi.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 01/06/2017 - 22:49

Certo che il bamboccione ha fatto il tiplo gioco. Inaffidabile. Lavorasse e fosse buono quanto parla....

leopard73

Ven, 02/06/2017 - 06:57

LEGGENDO TI FA CAPIRE CHE SOGGETTI ABBIAMO IN POLITICA SONO VERAMENTE DEI CIALTRONI INCAPACI TI FANNO PASSARE LA VOGLIA DI VOTARE, UN SCHIFO DA VOMITO.

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Ven, 02/06/2017 - 07:07

Il tradimento è nel DNA degli antifascisti-marxisti-resistenti. Guidati dagli eroi scalfari, fo, ecc. hanno tradito Mussolini che osannavano, poi hanno tradito i tedeschi, poi li hanno ri-traditi alleandosi con i loro nemici, poi hanno tradito Salò ammazzando i repubblichini a sangue freddo, poi hanno tradito il popolo osservandolo cadere per le rappresaglie tedesche a seguito dei loro atti "eroici" tanto cari alle brigate rosse, poi hanno tradito l'italia (togliatti e kompagni) cercando di portarla nell'urss; come ciliegina sulla torta hanno tradito il semitismo schierandosi con i palestinesi contro Israele. Viva l'anti-antifascismo.

cameo44

Ven, 02/06/2017 - 08:20

Come mai solo adesso gli Alfaniani dicono she Renzi ha chiesto loro a febbraio di far cadere Gendiloni? qualche sospetto viene questa accusa non viene fatta per ripicca dello sbarramento al 5%? Renzi di balle ne ha dette tante ma forse questa volta ha detto la verità sono solo in cerca di poltrone

cespugliando

Ven, 02/06/2017 - 08:23

Non c'è niente di strano. Renzi, da parte sua ha ragione e lo sbarramento al 5%, è anche poco per fare sparire per sempre i partitini che ognuno si fabbrica per galleggiare. Alfano giustamente vuole il ringraziamento per la stampella salva governo di questi ultimi anni. Il problema vero è la governabilità futura del nostro paese e questa legge elettorale che stanno cercando di approvare( e non è detto che ci riescono) non è proprio l'ideale. A guadagnarci è solo il movimento 5 stelle. Forza Italia guadagnerà qualcosa, ma chi sarà il suo premier? Salvini? Non credo, Silvio non fa nomi, qualcuno uscirà dal suo cappello a cilindro? Sarà una lepre o un coniglio?

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Ven, 02/06/2017 - 09:53

Mi pare chiaro che lo sbarramento al 5% (e non quello promesso al 3%) serve ai due "riformatori" di nuovo consoci, Renzi e Berlusconi, a fare i loro comodi, con listini bloccati e giochi di candidati con le quote proporzionali, ma l'indecenza di Renzi, che non può sopprimere la sua natura egoistica e captiva, è tale che i cespugli di traditori e cacciatori di poltrone (suoi simili) prima gli andavano bene mentre adesso reclama la fine dei "piccoli partiti"! Meno male che lo stesso disegno del Cavaliere è stato sonoramente messo a nudo, a suo tempo, da Salvini guadagnando meritati consensi contro il ricatto.