Alfano fai qualcosa: la polizia non ha armi per battere il crimine

Aumenta la violenza a Napoli. Ieri l'agguato a un agente: è gravissimo. E il weekend la città resta sguarnita. La denuncia del Sap: "Non si può continuare a disinvestire in sicurezza. Qui si rischia grosso"

NapoliA Napoli lo Stato va « à la guerre comme à la guerre ». Mandando al massacro quei pochi che ancora ci credono e senza preoccuparsi più di tanto delle conseguenze di una battaglia impari, sul piano dell'organizzazione e delle risorse, con la Bestia camorristica. L'ultima vittima in divisa si chiama Nicola Barbato. È ricoverato in gravissime condizioni all'ospedale Loreto Mare perché, durante un servizio di appostamento, è stato investito da una sventagliata di piombo. Un estorsore lo ha scambiato per un killer rivale e ha aperto il fuoco davanti all'affollatissima stazione della Cumana, a Fuorigrotta. Barbato non aveva il giubbotto antiproiettile sottogiacca. E non perché si sentisse Rambo, ma perché proprio non ce ne sono in ufficio. Non costa molto, circa 500 euro ma al ministero dell'Interno fa più comodo annunciare l'arrivo di 50 (inutili) agenti di rinforzo piuttosto che impegnarsi seriamente per un equipaggiamento davvero adeguato. La Mobile partenopea conta oggi circa 300 unità, ma quelli sul campo non sono più di un centinaio. La maggioranza è imboscata negli uffici, nell'indifferenza dei piani alti. «I giovani girano al largo da queste stanze – dice un vecchio investigatore – perché si guadagna poco e si rischia tanto». E non solo per le pallottole. «Guardate che cosa è successo all'ex dirigente Vittorio Pisani: la Procura lo ha messo sott'inchiesta, i giornali lo hanno picchiato per mesi e mesi, e alla fine è stato assolto in primo e secondo grado. Ma davvero per uno stipendio da fame si deve pagare un conto così salato?».

Per dire: la sezione Narcotici, che dovrebbe dare la caccia ai trafficanti che scorrazzano per i 92 Comuni della provincia trasportando tonnellate di cocaina, hashish, marijuana e pasticche, oggi ha appena una trentina di agenti. E se scappa il conflitto a fuoco coi criminali bisogna affidarsi solo alla Madonna di Pompei. I poliziotti hanno un unico caricatore con munizioni, peraltro, adatte più a una trincea che a un contesto urbano per il loro alto potere penetrante e rimbalzante. La pistola d'ordinanza pesa oltre un chilo, ed è assai ingombrante. È un'arma di vecchia generazione, come il mitragliatore M12. Quanti siano in grado di premere il grilletto in condizioni di pericolo non è però dato saperlo considerato che gli addestramenti al poligono sono di fatto sospesi da anni. Chi vuole tenersi in allenamento, si attrezza in proprio. «Quello che è accaduto a Napoli è gravissimo – commenta Ernesto Morandini del Sap - ma potrebbe succedere ancora. Non si può friggere il pesce con l'acqua, non si può continuare a disinvestire in sicurezza, a bloccare il turn over, a tagliare presidi e ad avere mezzi e strutture in condizioni fatiscenti e spesso in riparazione».

Già, le quattro ruote: il parco auto della Questura napoletana è desolante. Ci sono vetture che tra un po' diventano maggiorenni. Sono le macchine confiscate ai criminali negli anni Novanta. Camminano e tossiscono. E si scassano con incredibile puntualità. Certo, ci sarebbero pure i Suv e le vetture di grossa cilindrata recuperati durante i grandi blitz antimafia ma quelli – chissà come mai – restano a Roma a disposizione dell'Amministrazione. Consumano troppo, è la spiegazione. E se bisogna fare un inseguimento o uno speronamento per bloccare un pericoloso latitante? Arrangiatevi. Almeno fino al week end perché dal venerdì sera fino alla domenica sera l'anticrimine va a riposare. Tutti i reparti investigativi abbassano le saracinesche. Non ci sono i soldi per pagare gli straordinari notturni. E allora i killer festeggiano. A modo loro.

Commenti

unosolo

Sab, 26/09/2015 - 14:29

a forza di togliere soldi alla giustizia ci ha resi inermi e sottomessi al volere della mala , ecco i risultati , governo che spende miliardi per regalarli agli amici togliendoli alla sicurezza e alla Sanità , mai nessun governo ha fatto tanti danni proprio su chi deve prevenire e tutelare la Nazione ,. aereo , auto blu , viaggi con una marea di persone al seguito e al popolo manca la difesa , mancano uomini , mezzi , soldi e la tutela per chi opera nella sicurezza .,che governo, ma le scorte possono scioperare e mandare a piedi i ministri o il capo ?

kallen1

Sab, 26/09/2015 - 15:10

E' da anni che va avanti questa triste storia ma tutti, dico TUTTI, si voltano dall'altra parte. Vogliono eliminare la Polizia? Certo, solo che nessuno vuole restare alla fine con il cerino in mano.

beale

Sab, 26/09/2015 - 15:17

è la certezza della pena che genera la sicurezza non i giubbotti antiproiettile. chi abitualmente delinque non è sconosciuto alla polizia ma manca la prevenzione.non si può fare prevenzione quando i magistrati invece di applicare la legge, la interpretano....a modo loro.

linoalo1

Sab, 26/09/2015 - 15:24

Più che ad Alfano,bisogna rivolgersi a questo Governo di Incapaci!!!!Loro pensano alla Buona Scuola ed agli Immigrati!!Solo dopo,forse,all'Italia ed ai suoi Cittadini!!!!

Beaufou

Sab, 26/09/2015 - 15:43

I soldi ci sarebbero. Basterebbe toglierli al CSM e a tutti gli altri impuniti vestiti da pagliacci che infestano l'Italia come le zecche. Ma a quelli, non si riesce neanche a togliere un giorno di ferie...Bella Italia, finché dura. Ma non dura ancora per molto.

billyserrano

Sab, 26/09/2015 - 15:52

Credo che la cosa sia voluta. L'Italia deve rimanere nel caos. Con troppe leggi e poco chiare, dove si dice tutto e il suo contrario, e così la criminalità a buon gioco. Per criminalità, non intendo solo chi svaligia le banche o rapina i negozi, ma intendo anche la criminalità organizzata che ha bisogno dell'appoggio della politica per poter svolgere il suo lavoro criminoso. Se la polizia poi, non è nelle condizioni di intervenire efficacemente (causa mancanza di atrezzature), tanto meglio. Se ci aggiungiamo poi, che la magistratura (per non so quale strana ideologia), è sempre ben disposta verso chi compie crimini con condanne lievi (a meno che tu non sia una persona per bene allora li sono inflessibili), e magari con strani permessi. Chissà se un giorno vedremo spazzati via questi ometti che hanno preso il potere, e lo gestiscono per fini che non coincidono con l'interesse del popolo italiano, ma solo con i propri interessi.

marcosabelli

Sab, 26/09/2015 - 15:54

Nell'articolo si parla di Polizia, ma ci sono sempre i carabinieri di rincalzo che sono sempre efficientissimi.

marcosabelli

Sab, 26/09/2015 - 15:58

Ma i soldi ci sarebbero anche lo sapete che fra polizia, carabinieri, guardia di finanza, polizie locali ecc. abbiamo più del doppio dei poliziotti che mettono in campo sia la Germania che l'Inghilterra, però nel contempo abbiamo il 70% del territorio controllato dalla criminalità organizzata, come mai questo? Cosa c'è che non gira per il verso giusto? che la corruzzione abbia infiltrato anche le forze dell'ordine e la magistratura? Io non lo so, è una domanda che mi faccio, sicuramente qualcosa che non quadra c'è.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Sab, 26/09/2015 - 16:01

Li volete i comunisti e i finto-comunisti (m5s)? Sí, certo che li volete, basta guardare voti e sondaggi. E allora vi cuccate anche talenti e risorse, e non un euro per la polizia, che è notoriamente "fascista". L'italiano si merita questo e altro. E lo avrà, quando saremo una terra di nessuno.

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 26/09/2015 - 16:12

Il titolo è incompleto. La frase esatta è: "Alfano, fai qualcosa: dimettiti.".

VittorioMar

Sab, 26/09/2015 - 16:24

....ma c'è sempre l'Esercito ,che oltre a proteggere le zone sensibili e l'EXPO,potrebbe essere impegnato nelle zone a più alto rischio di "Criminalità"e di "Micro criminalità" ..la più diffusa e "Avvertita" dal cittadino comune senza scorta...i reati non più perseguibili non vengono più denunciati...si risparmia tempo denaro e ..burocrazia..non servono nemmeno per i dati ISTAT..

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Sab, 26/09/2015 - 16:24

Ma Alfano volete che si interessi della sicurezza? ho si interessi se la polizia sia equipaggiata con i Giubbotti ho le armi?Lui è troppo occupato a baciare i piedi a Renzi per mantenersi la poltrona, tanto è vero che il suo partitino si sta scioliendo perché lui pensa a se stesso ora tradisce anche chi lo ha seguito CHI DI TRADIMENTO FERISCE DI TRADIMENTO SPARI LUI ORA CANTERA BANDIERA ROSSA

killkoms

Sab, 26/09/2015 - 18:02

alf ano pensa solo a traghettare i clandestini!per il loro capo,i poliziotti sono "cretini" se non si picchiare dai dimostranti violenti!poveri agenti!

tiromancino

Sab, 26/09/2015 - 18:05

Comunque la si pensi alfa-no,altrimenti sto ca..o di cellulare fa la a maiuscola,è finito come ministro. Per i soldi occorre una cura da tregenda,per la p.a.naturalmente,ma votano e quindi. Saluti al nicaraguense,io penso alla N.Z.

Ritratto di frank60

frank60

Sab, 26/09/2015 - 20:53

Come non ha armi... e lo spray al peperoncino?