Almeno dieci balle nel curriculum: Conte ora rischia il posto da premier

Da New York alla Sorbona fino a Cambridge, le Università straniere citate dal docente lo smentiscono Una vicenda imbarazzante che può costare cara al giurista indicato da M5s e Lega per Palazzo Chigi

Roma - Qualche anno fa uno degli autori di questo articolo, in vacanza a New York, visitò alcuni negozi di strumenti musicali e chiese di provare i migliori sax. Tornato in Italia si vantò «di aver suonato a New York». Ecco, pare che il professor Giuseppe Conte abbia applicato un criterio simile ai propri studi all'estero. Solo che, invece di raccontarlo al bar, l'ha scritto nel pur nutrito curriculum. Sta di fatto che, per quel che riguarda le esperienze all'estero, l'amministrativista avrebbe un po' arrotondato, per così dire. E chissà che sia stata anche la decina di punti dubbi emersi nel curriculum a frenare la sua corsa verso Palazzo Chigi, ormai divenuta ardua. In serata tra le ombre è spuntata pure una maxi cartella di Equitalia che il docente avrebbe pagato, secondo l'Espresso, solo dopo aver subito un'ipoteca sulla propria casa romana. Infortunio purtroppo comune a molti italiani.

Il primo «fact checking» è partito addirittura dal New York Times. Conte dichiara di aver, dal 2008 al 2012, «soggiornato per periodi non inferiori a un mese presso la New York University, per perfezionare e aggiornare i suoi studi». Il quotidiano ha interpellato Michelle Tsai, portavoce dell'ateneo, secondo cui «una persona con questo nome non risulta in nessuno dei nostri registri». Il Nyt specifica che Conte potrebbe aver seguito corsi brevi, di due giorni. O forse ha solo svolto ricerche in autonomia presso la biblioteca d'ateneo o con docenti locali. Il professore non ha diffuso precisazioni, ma ieri pomeriggio, una manina interessata ha diffuso alcune sue email, scambi con il bibliotecario dell'Università e con un professore della Nyu, Mark Geistfeld, che Conte avrebbe contattato per parlare del progetto di un libro. Il docente gli risponde che lo aspetta nella sua stanza la «room 411A». Unica nota stonata, la mail è del 2014. Che il prof sia stato così modesto da accorciare addirittura la lunghezza dei suoi prestigiosi studi all'estero?

Il problema è anche altre voci del curriculum pubblicato sul sito della Camera sembrano vacillare. Conte sostiene di aver «soggiornato presso l'Université Sorbonne di Parigi per attività di ricerca scientifica nell'estate dell'anno 2000». Peccato che la Sorbona non abbia una sola sede e i corsi, ed eventuali «ricerche», abbiano nomi e cognomi che lui non cita. Conte non risulterebbe comunque né tra gli iscritti ai master né tra quelli dei ricercatori. La Sorbona è un brand, un nome storico e accattivante, ma privo di qualunque sostanza se non debitamente contestualizzato. Scrivere genericamente «presso la Sorbona» è un classico all'italiana.

Destino simile hanno subito anche altri periodi di studio all'estero dichiarati da Conte ma messi in dubbio dalle verifiche effettuate da varie testate italiane e non. Come la ricerca al Girton college di Cambridge «nel settembre 2001» periodo in cui, sottolinea l'agenzia Reuters, l'ateneo inglese è chiuso per vacanza.

Anche la Duquesne University di Pittsburgh ha fatto sapere che «non è presente nell'archivio come studente dell'Università, non ha quindi mai frequentato alcun corso ufficiale». Apre dubbi anche l'Università di Malta, dove Conte dice di aver insegnato. Dall'ateneo si limitano a dire, al Messaggero, che potrebbe aver collaborato con la defunta Foundation for International Studies, che però, si sottolinea, è un'entità separata.

Anche gli studi giuridici «presso l'International Kultur Institut» cadono sotto i colpi di una giornalista svizzera, Joeanne Perego, la quale spiega che la scuola citata da Conte «non esiste, esiste invece l'Internationales Kulturinstitut ed è esclusivamente una scuola di lingue che offre corsi di tedesco». Anche alcune delle esperienze lavorative scricchiolano. Conte dichiara di aver fondato uno studio legale nel 2002 con il professor Alpa ma lo studio, contattato dal Foglio, spiega che era solo un collaboratore. E pure la «cooptazione presso il Social justice group», sarebbe in realtà solo una firma in calce a un manifesto di un collettivo di accademici promosso da altri. Così pure, spiega IlPost, Conte sostiene di essere membro della Association Henri Capitant des amis de la culture juridique française, ma non precisa che chiunque può aderire all'associazione, pagando. Il prof infine, si qualifica come membro della Commissione cultura di Confindustria, ma in realtà il ruolo è cessato nel 2012. Di sicuro tutto questo non sconvolgerà Luigi Di Maio che nel suo cv si dichiara «studente» nonostante abbia superato i trent'anni, età in cui o si passa alla categoria di studioso o è meglio definirsi ripetente.

Commenti

gabriella.trasmondi

Mer, 23/05/2018 - 08:10

conte è il premier giusto, a misura e immagine di di maio e company.

Ritratto di italiota

italiota

Mer, 23/05/2018 - 08:13

Io a questo punto opterei su Conte.. Antonio (l'allenatore del Chelsea). E' agghiacciante quello che dicono"...!!

grog

Mer, 23/05/2018 - 08:14

Più che sedersi sulla poltrona da premier questo avrebbe bisogno di sdraiarsi sul lettino di uno psicanalista

AndyFay

Mer, 23/05/2018 - 08:18

Si parte male, molto male. Se Conte è davvero una persona seria non dovrebbe accettare l'incarico. Oppure, qualora decidesse di accettarlo dovrebbe fare una conferenza stampa e dare delle spiegazioni.

Cygnus01x

Mer, 23/05/2018 - 08:18

Se avessimo "fatto le pulci" al curriculum di gentiloni di balle ne sarebbero venute fuori a tonnellate. Non parliamo poi di Renzi e co. Il problema é che qui si stanno trovando dei cavilli da parte dell' ultimo uomo del PD al potere per impedire all' Italia di avere un governo legittimamente eletto... a differenza degli ultimi. Direi che siamo a metoli "Stalinisti" per la conservazione del potere fregandosene del voto del popolo e della democrazia.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Mer, 23/05/2018 - 08:24

non dimentichiamo pero',che qualcuna si è spacciata per laureata,mentre non l o era.e nessuno l'ha schiodata dalla sua poltrona

demetrio_tirinnante

Mer, 23/05/2018 - 08:29

Solo un ex direttore del tiggi/4 avrebbe saputo stigmatizzare con abile sintesi una situazione - fattuale - come questa.

un_infiltrato

Mer, 23/05/2018 - 08:33

Mi sembra troppo parlare di balle. Si tratta, come diceva ieri un bollettino medico dei pentastelluti, di semplice cosmesi di un curriculo di tutto rispetto.

Ritratto di Rudolph65

Rudolph65

Mer, 23/05/2018 - 08:35

strano... sono tutti bravi e puri questi del M5S

Happy1937

Mer, 23/05/2018 - 08:36

Rischia? Per me dovrebbe essere sicuro perché per conferire l'incarico a uno spudorato venditore di fumo bisognerebbe che il conferente si fosse bevuto il cervello.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mer, 23/05/2018 - 08:40

Fatto il primo curriculum mi consigliarono di elencare solo esperienze significative, ed evitare quelle non pertinenti al lavoro cercato, non certificabili con referenze o molto brevi.

Ritratto di viktor-SS

viktor-SS

Mer, 23/05/2018 - 08:41

Auguratevi che le "notizie" che riportate siano vere, perché altrimenti dovrete trovarvi un lavoro come giardinieri.

Renee59

Mer, 23/05/2018 - 08:44

Sarà napoletano come Di Maio??

Dordolio

Mer, 23/05/2018 - 08:45

Articolo fazioso e scemo. Conte probabilmente descrive circostanze corrette, MAI mi sembra citi master, pergamene, papiri. Fa quello che CHIUNQUE nel proprio curriculum scriverebbe. E' nella mente correntemente distorta di tutti estrapolare e percepire un messaggio sbagliato. E cioè che se cito una mia permanenza a Cambridge (magari solo per perfezionare la lingua inglese) "si vuole" e "si legge" che vi abbia preso un dottorato lì o addirittura vi insegni. La malizia (o l'ignoranza) sta nell'occhio di chi legge, non nella sostanza.

1957

Mer, 23/05/2018 - 08:48

Inizio della fine !!!

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Mer, 23/05/2018 - 08:49

Dieci balle? Ma è il politico perfetto! Su su, non ci formalizziamo troppo....

Renee59

Mer, 23/05/2018 - 08:56

No, è foggiano, peggio!!

chebarba

Mer, 23/05/2018 - 08:56

A me queste polemiche fanno ridere, premetto che non ho simpatia per il M5S, ma le polemiche e le indagini sul curriculum fanno davvero ridere, è una scempiaggine tutta italiana con l'unico risultato degli incapaci giornalisti di buttare fango sul nostro Paese. Non mi pare che le vite di altri predecessori di destra e di sinistra fossero così magnificenti e neanche dei tanti capi di governo esteri, un sarkò, un macron, ma anche una "angela" per tacere sui britannici ne hanno di scheletri nell'armadio che a tratti escono fuori ma si perdono senza alcun clamore, i panni sporchi si lavano in casa e all'estero sono abilissimi a mettere lo sporco sotto il tappeto, ai nostri, invece, piace tanto sollevare il ridicolo e il grottesco.

Ritratto di Antimo56

Antimo56

Mer, 23/05/2018 - 09:15

Questo giornale sta diventando ridicolo. Il problema su Conte non è il suo CV d'archivio o la cartella esattoriale, ma se sia in grado di fare il capo dl governo.

un_infiltrato

Mer, 23/05/2018 - 09:16

In realtà non rischia niente perchè solo un allocco gli avrebbe dato l'incarico. Anche se, in fondo in fondo, si sarebbe trattato di un innocente ritocco a un curriculo tarocco, in palese accrocco di un governo farlocco.

Ritratto di Feyerabend

Feyerabend

Mer, 23/05/2018 - 09:16

OK. Ha abbellito un poco il suo curriculum, Ma chi non lo ha mai fatto? Un paese che tra i propri primi ministri ha avuto personaggi che definire dubbi è un eufemismo, ora tutti partecipano al tiro al bersaglio contro una persona che personalmente non conosco, ma che fino a prove contrarie è un galantuomo. Mi spiace che, subdolamente, anche il Giornale si allinea.

Michele Calò

Mer, 23/05/2018 - 09:17

Al netto delle vanterie farlocche di Conte mi stupisce, e mi fa anche schifo, questa impietosa indagine internazionale di pennivendoli sul conto di un candidato PdC italiano. Ovviamente che il tutto avvenga all'indomani della riunione della "cupola" del PPE a Sofia in cui le carogne del 2011 hanno pelosamente "riabilitato" Berlusconi è del tutto casuale, vero?

Holmert

Mer, 23/05/2018 - 09:20

Ognuno, con un minimo di cultura e carriera,potrebbe costruirsi un curriculum chilometrico, inserendoci di tutto,anche le ore di lezioni impartite ad eventuali allievi,corsi frequentati senza esame finale o diploma rilasciato, convegni o che altro. E così il premier in nomination, ha scritto di tutto,anche le volte che è andato dal barbiere. Uno così meglio se ne stia nel suo habitat. Altro che premier! A quanto pare la Fedeli ha fatto scuola.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mer, 23/05/2018 - 09:41

Certo che se Di Maio si è giocato Conte per mandarlo al massacro e poi prenderne il posto sarebbe la dimostrazione della pochezza di questo uomo. Conte, titoli a parte, è perlomeno docente universitario, l'altro faceva il bibbitaro, anche volendo taroccare il suo di CV al massimo può dire che lo faceva in tribuna d'onore.

fergo01

Mer, 23/05/2018 - 09:43

d'altronde un buffone, un pagliaccio, come grillo può soltanto creare una congrega di buffoni, pagliacci suoi simili....d'altronde il camuffare il cv dimostra che se non lo facessero sarebbero costretti ad accettare l'impiego di lavoro offerto dal berlusca in mediaset

Solovale48

Mer, 23/05/2018 - 09:47

Dunque vediamo, il prof Conte è inviso ai "poteri forti" UE che scatena i propri scribacchini all' assalto,con articoli tanto diffamatori quanto inconsistenti. Il prof ha dichiarato di aver fatto una ricerca in agosto in un ateneo chiuso in quel mese? Può essere,anche se è strano,comunque la ricerca l' ha fatta sicuramente in Biblioteca,che non è mai chiusa.Altra bufala giornalistica,il giocare sul dichiarare di aver fatto una o più ricerche e chiedere all'istituto nominato se il prof. Conte è stato un ricercatore di detto Istituto... Ovvia risposta è no, visto che sono due posizioni diverse. E via di questo passo. Un articolo che si basa sulla spazzatura prodotta dai vostri colleghi è semplicemente miserabile.

Ritratto di Rik1954

Rik1954

Mer, 23/05/2018 - 09:56

Ero orgoglioso di essere un lettore e sostenitore del Giornale. Concordavo con il 99,99% delle argomentazioni critiche di tutti gli articolisti. Ma adesso si sta rasentando il patetico!! Nemmeno a me piacciono i 5 stellati,ma avendo una fiducia illimitata in Salvini e nelle sue idee,credo che questi attacchi dal fuoco amico e ricerca a tutti i costi del cavillo pretestuoso sia solo una manovra stucchevole e servile di una stampa pavida e non libera.

federik

Mer, 23/05/2018 - 09:58

Come Oscar Giannino e Valeria Fedeli, inizia bene!!!

Schweizer

Mer, 23/05/2018 - 10:00

Ad averlo saputo... nel 1986 soggiornai presso il college della NY University per ben tre mesi, senza alcun titolo, attraverso un mio amico, studente NYU, che aveva le chiavi di vari monolocali sfitti del college. Alla fine fui cacciato, smascherato dai consumi di acqua e corrente. Andò peggio per il mio amico che fu espulso da NYU ma oggi presiede uno degli studi legali più importanti di NYC. Ieri sera ci siamo fatti con lui un sacco di risate al telefono per come tanti Italiani millantano titoli di NYU anche dopo un seminario di soli due giorni e tra questi c'è anche chi vuole fare il primo ministro...

roberto.morici

Mer, 23/05/2018 - 10:00

@Antimo56. Sono d'accordo. Il fatto di ricordare, con non eccessiva esttezza, le sue esperienze culturali non impedisce certo al Conte di poter dimostrare di essere "più migliore" della Ministra Fedeli.

Giorgio Colomba

Mer, 23/05/2018 - 10:17

Questo signore, che in un paese normale sarebbe sotto inchiesta per taroccherie protratte, nel bordello-Italia rischia di diventare premier.

flip

Mer, 23/05/2018 - 10:18

rischia il posto? è quello che ha voluto il guappo. via LUI DENTRO IO!

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Mer, 23/05/2018 - 10:24

Davvero sconcertante. Opacità che paiono artificiose e sufggeriscono ambiguità su una figura che, nella sua istituzionalità, non può prescindere dalla massima trasarenza. E maggiormente sconcertano i diffusi giudizi poco edificanti dei suoi studenti che abbamo letto. Tutto vero, tutto falso? Non sappiamo con certezza. Ma allo stato delle cose, direi che il soggetto è quantomeno inopportuno per la carica. La diffidenza non è a comando. Come la fiducia.

Ritratto di Tutankhamon

Tutankhamon

Mer, 23/05/2018 - 10:25

A questo punto, qualsiasi persona dotata di un minimo di dignitoso buon senso, avrebbe detto: "Egregi signori, sono una persona onesta (onestà! onestà!... il motto di battaglia del mio partito di riferimento) e, se avete tutti questi dubbi andate a vaffa' (idem c.s.) tutti quanti, cercatevi qualcun altro che io vivo bene lo stesso, con le mie cattedre, con il mio metodo stamina, il mio studio legale ipergalattico, il mio curriculum e con Padre Pio. Tanti saluti a tutti e buonanotte ai suonatori. " Detto ciò, avrebbe preso il cappello e se ne sarebbe andata. Ripeto: qualsiasi persona dotata di un minimo di dignitoso buon senso e mi auguro, per lui e per noi, che il lustrissimo signor Conte ne sia abbondantemente dotato. Anzi ,senza auguri: sono sicuro che. Ma forse no.

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Mer, 23/05/2018 - 10:33

Un nome bruciato. Un personaggio inadatto al ruolo.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 23/05/2018 - 10:36

A nessuno è venuto in mente di controllare le polveri del cannone prima di sparare? Forse erano bagnate...

Nick2

Mer, 23/05/2018 - 10:46

Alla Sorbona non lo conoscono? Avete provato alla Sorcona? Siamo o non siamo il Paese di Pulcinella?

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Mer, 23/05/2018 - 11:00

^°©°^ 10 palle fanno un bel cioppo (mucchio) ballate voi che io son zoppo.

Nick2

Mer, 23/05/2018 - 11:13

Tutankhamon, secondo te, una persona di buon senso accetterebbe di fare il premier, per attuare, agli ordini di due pagliacci incompetenti, un programma strampalato e completamente irrealizzabile?

gianfran41

Mer, 23/05/2018 - 11:20

Conte rischia giustamente il premierato per i finti master. Al posto di Conte si ripropone Di Maio che non è laureato ed in più sbaglia i congiuntivi. C'è da preoccuparsi?

libertatem

Mer, 23/05/2018 - 11:26

Nel CV del Conte manca che ha fatto un master in frottole tenuto da Giannino.

Ritratto di Flex

Flex

Mer, 23/05/2018 - 11:28

Sono stupefatto, possibile che anche a questo accademico nessuno abbia controllato il curriculum? Si può lavorare e fare carriera solo presentando un "pezzo di carta" tanto nessuno controlla, allucinante e quel che è peggio è che se ne occupano solo se si occupa di politica.

pierk

Mer, 23/05/2018 - 11:29

i primi a dover stare zitti sono tutti quelli che, fino a poco tempo fa, hanno nominato ministri come fedeli e madia, per ricordare gli esempi più eclatanti, che hanno portato una cospicua eredità di balle pidiote...ma con loro anche tutti quelli che le hanno supportate ed accettate, questo sia chiaro. però ora... cerchiamo di cominciare bene ,se no tornerà di moda il vecchio detto :"è necessario che tutto cambi perché tutto rimanga uguale"...a buon intenditor...

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Mer, 23/05/2018 - 11:30

^°©°^ 10 gran balle per noi possono bastare, 10 gran balle per noi per poterci poi governare, una poltrona su cui sedere e tanti benefit su cui contare, con 10 balle così sarò un premier si sì.... Vorrei sapere chi ha detto che non racconto balle per me, matto quello è proprio matto perché, ne sparo una per il giorno una per la sera, Però quel matto mi conosce perché ha detto una cosa vera……….

schiacciarayban

Mer, 23/05/2018 - 11:45

Io chiederei ai 5S e Conte i danni all'immagine dell'Italia. È mai possibile che un gruppo di sciammanati mettano in crisi un paese? Mattarella, datti una mossa.

apostata

Mer, 23/05/2018 - 11:48

non direi "rischia", se questo fosse un paese serio il posto da premier, per nostra fortuna, se lo sarebbe giocato e si sarebbe andato a nascondere assieme a di maio e a salvini

dado47

Mer, 23/05/2018 - 11:51

Rik1954. Cavilli pretestuoso? Manovra stucchevole? Stampa pavidae no libera? ma che dice? Se risponessero al vero le notizie riportate, non solo da Giornale, saremmo di fronte ad un millantatore. E' un preciso dovere della stampa libera, non pavida e non servile svelare queste "pietose bugie". La stampa libera e non pavida come in questo caso il Giornale, ha fatto cadere un presidente degli USA , il Post, si ricorda. Questo signore non si presenta pe essere assunto da uno studio legale privato ma, per diventare primo ministro. Se ne rende conto? Anch'io nutrivo molta fiducia in Salvini, ora quasi quasi rimpiango Bossi. W il Trota, la Fedeli e Giannino!

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Mer, 23/05/2018 - 12:18

Mentre leggevo l'articolo mi risuonava in mente la canzoncina di Cristicchi:"L'Italia di Piero"... direi che ben si abbina come colonna sonora per la prima uscita di Conte, e terminerei con la frase storica di Emilio Fede..."Che figura di..."

libertatem

Mer, 23/05/2018 - 12:26

Caro dottor Berlusconi lei si lamenta del futuro di questo disgraziato paese, ormai nelle mani di un’accozzaglia di demagoghi, affamati di potere, espulsioni selvagge e forche in mezzo alle piazze. A lei però spetta soprattutto l’obbligo di un mea culpa. Se è stato dissipato un patrimonio di opportunità politiche e siamo in questa triste situazione la colpa è in buona parte sua. Diciamolo: lei in passato ha fatto male il suo mestiere di rappresentante pubblico dell’Italia e non tanto per la sostanza quanto per la forma. Le sue intemperanze, a partire dal “cucù” alla Merkel, hanno screditato ancora di più un paese che di credito ne ha già ben poco. Lei si è scavato la fossa con le sue mani. Che un uomo della sua intelligenza e capacità comunicativa sia caduto in certi gravissimi errori proprio di comunicazione, si spiega solo con il suo smisurato, incontenibile narcisismo che la fa presumere al di sopra di ogni regola. E intanto l’Italia affonda.

filippoxxxx

Mer, 23/05/2018 - 13:58

Dunque abbiamo avuto come premier un plurindagato e condannato, al confronto queste sono sciocchezze ....

Ritratto di Gisvelto

Gisvelto

Mer, 23/05/2018 - 14:08

IN CHIAVE AGRUMICOLA; CON "TAROCCHI" "SANGUINELLI" E "NOVELLINI", SIAMO RIDOTTI ALLA FRUTTA, "BACATA"-

nopolcorrect

Mer, 23/05/2018 - 14:23

Insomma un ballista sputtanatosi a livello internazionale. Se poi si va a controllare Google Scholar si vede che è citato pochissimo, 9, 7, 5 e 4 nei quattro articoli più citati. Certo, più di Mattarella citato solo 12 e 3 volte in due articoli. Due curricula modestissimi, a parte le balle.

Solovale48

Mer, 23/05/2018 - 14:27

Caro sig. Viktor SS ma lei pensa veramente che le amene fregnacce dei pennivendoli UE saranno controllate e, se false come è evidente anche a chi ha fatto anche solo la 5 elementare,saranno sanzionate ? Ma sicuramente no. Avranno una vacanza premio a Cambridge,in agosto.

Divoll

Mer, 23/05/2018 - 17:21

Le elite globaliste negherebbero anche che questo signore si chiama Conte Giuseppe, pur di non avere preoccupazioni per il loro predominio. Non credo a nessuno, credero' solo ai FATTI e alle AZIONI, e quando li vedro', solo allora daro' il mio giudizio.

Divoll

Mer, 23/05/2018 - 17:31

Nel curriculum di Monti era scritto che era stato un pezzo grosso della Goldman Sachs per anni. E direi che questa posizione, molto veritiera, sia peggiore di qualunque abbellimento il Prof. Conte abbia mai potuto fare al suo curriculum. E i fatti ce lo hanno dimostrato.

Ritratto di Attila51

Attila51

Mer, 23/05/2018 - 21:36

Meglio dieci balle nel curriculum che le amenità presentate da Vespa davanti agli italiani dal 1994. Qualcuno invece che gli studi alla Scuola Radio Elettra ha evidenziato le danze delle Olgiattine