Altro che giustizia a orologeria. Il Pd è sommerso dai processi

La superiorità morale della sinistra è un mito ormai tramontato. Da Mafia Capitale, la "madre" di ogni scandalo, alle procure di tutta Italia: sono centinaia i dem indagati

Povero Enrico Berlinguer, sepolto assieme alla «questione morale» del Pci e alla rivendicazione della presunta superiorità della sinistra. Altri tempi, altre persone. Non vengono neppure più chiamati «compagni che sbagliano»: ormai nel Pd non è questione di un errore individuale o di tanti casi isolati. Il coinvolgimento del partito di Matteo Renzi in decine di inchieste in tutta Italia, con centinaia di tesserati indagati comprese alcune figure di primo piano, non descrive un insieme di «mariuoli» isolati ma un sistema. Un modo di agire diffuso e radicato, altro che «giustizia a orologeria».

La «madre» di questi scandali è Mafia Capitale che ha portato alla caduta della giunta di Roma guidata da Ignazio Marino, anche lui indagato ma per altre vicende. Non c'è livello del Pd del Lazio che non sia coinvolto in Mafia Capitale, dagli uomini ombra di «big» democratici (come Luca Odevaine e Maurizio Venafro) ai presidenti dell'assemblea capitolina e di municipi periferici, da assessori (Daniele Ozzimo) ai semplici portaborse di partito fino ai capi delle coop rosse che strappavano appalti a colpi di mazzette.

Le accuse sono pesantissime e alcune condanne di primo grado sono già arrivate. L'altro grave scandalo che ha travolto il Pd romano è quello che ha portato alla condanna in primo grado del senatore Luigi Lusi, ex tesoriere della Margherita. Qui si tratta di rimborsi elettorali percepiti indebitamente.

Decine di consiglieri regionali del Pd (come di quasi tutti i partiti) sono finiti nei fascicoli di inchiesta sulle spese pazze delle Regioni. Tra loro compaiono parecchi parlamentari che nel frattempo hanno fatto il salto dalle periferie a Montecitorio e Palazzo Madama. Alcuni ne sono usciti subito, altri finiranno a processo: è il caso di Francesca Barracciu, che dopo il rinvio a giudizio ha dovuto dimettersi dalla carica di sottosegretario alla cultura del governo Renzi.

Metà della vecchia giunta della Liguria, compreso l'ex governatore ed ex ministro Claudio Burlando, è indagata per disastro ambientale colposo nell'inchiesta sull'inquinamento della centrale a carbone di Vado Ligure della Tirreno Power (che ha gravitato a lungo nell'orbita degli interessi finanziari della famiglia De Benedetti). E per restare in Liguria, le alluvioni degli ultimi anni hanno travolto anche l'ex sindaco di Genova Marta Vincenzi e l'ex assessore Raffaella Paita.

Filippo Penati, un tempo braccio destro di Pier Luigi Bersani, è uscito grazie alla prescrizione (ma all'inizio aveva promesso che non se ne sarebbe avvalso) dal processo per corruzione e concussione: il pm gli aveva contestato «gravissimi episodi» per presunte tangenti nell'ambito del cosiddetto «sistema Sesto». Un caso di finanziamenti irregolari a una coop, presieduta - forse non a caso - dal fratello, ha portato alle dimissioni di Vasco Errani da governatore dell'Emilia Romagna e successivamente al processo per falso ideologico: è lo scandalo Terremerse svelato dal Giornale. Assolto in primo grado, Errani è stato condannato in appello ma la Cassazione ha ordinato di ritornare davanti al giudice di secondo grado.

Non c'è angolo d'Italia risparmiato da indagini riguardanti qualche amministrazione targata Pd, compresi grossi comuni. Giorgio Orsoni, sindaco di Venezia, è stato arrestato nell'inchiesta sui fondi neri del Mose, il sistema di dighe contro l'acqua alta. A Brindisi il primo cittadino Mimmo Consales è finito ai domiciliari accusato di aver preso tangenti per un'inchiesta sulla gestione dei rifiuti. Nella Firenze di Matteo Renzi sono stati condannati due ex assessori e l'ex capogruppo in consiglio comunale per appalti di opere pubbliche.

In Sicilia la magistratura ha indagato l'ex senatore Vladimiro Crisafulli per una serie di reati che vanno dall'apertura abusiva di un'università all'abuso di ufficio per il trasferimento di un prefetto: in questo fascicolo compaiono anche i nomi del viceministro Filippo Bubbico e del ministro Angelino Alfano (che però è del Nuovo centrodestra).

Accuse di contiguità con la 'ndrangheta hanno portato alle dimissioni del sindaco di Brescello, il paese di don Camillo e Peppone. E dimissioni ben più eccellenti, quelle del ministro Federica Guidi, sono state provocate dall'inchiesta sul petrolio in Basilicata che riguarda anche il sindaco pd di Corleto Perticara. In Piemonte si indaga su firme false raccolte per la campagna elettorale delle ultime regionali.

Ma è la Campania la regione degli «impresentabili», dove i pm stanno facendo luce sui guasti delle giunte rosse, e in molti casi su presunti legami con il crimine organizzato, da Ischia (tangenti da una coop rossa) a Villa Literno, da Ercolano a San Giorgio a Cremano, da Casavatore a Villa di Briano fino all'arresto, l'altro giorno, del sindaco di Santa Maria Capua Vetere. E non dimentichiamo il governatore Vincenzo De Luca, che ha in corso due procedimenti penali e uno contabile.

Commenti
Ritratto di Azo

Azo

Gio, 28/04/2016 - 09:21

Su questi dirigenti Democristiani, """FACCIAMO DI TUTTA L`ERBA UN FASCIO, E COMPRESI I PENSIONATI D`ORO, LI METTIAMO TUTTI SULLE (ISOLE Eolie) , SE C`È POCO SPAZIO, MANDIAMO I SICILIANI IN AFRICA E FACCIAMO POSTO PER QUESTI SCIACALLI DI DEMOCRISTIANI. COMTROLLATI DA MILITARI ( NON CORROTTI ) E ARMATI """!!!

xgerico

Gio, 28/04/2016 - 09:21

Ma Silvio si è sempre lamentato della "magistratura democratica" che l'attacca sempre con processi?!

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Gio, 28/04/2016 - 09:25

MAFIA ROSSA RAZZISTA ANTI-ITALIANI oggi è al potere. Naturalmente senza che nessuno li abbia votati.

glasnost

Gio, 28/04/2016 - 09:34

Cari DEM..enti, è vero, dà fastidio essere presi di mira dai PM con relativo seguito di giornali. Peccato che quando ve ne avvantaggiavate perché queste operazioni le organizzavate contro FI, non vi siate mai resi conto che la musica sarebbe potuta cambiare e sarebbe stato meglio avere arbitri impraziali. Basterebbe avere un po più di dignità ed onestà (parole purtroppo a voi sconosciute)

tonipier

Gio, 28/04/2016 - 09:36

" LA MAFIA CAPITALE?" In buona compagnia? Basterebbe verificare quello che succede in varie Procure-Tribunali-Cancellerie, per verificare il danno economico arrecato da questi al popolo ITALIANO mettendoli in ginocchio.( DA DOVE INCOMINCIA LA PAPPA PER ARRIVARE ALLA CORRUZIONE?)

giovanni PERINCIOLO

Gio, 28/04/2016 - 09:53

Aspettiamo prima di parlare. Ricordate il compagno del conto "gabbietta"??? se fosse stato dell'altra sponda sarebbe ancora in galera invece..... Per il momento e fino a prova contraria penso più a manovre "interne" della vecchia guardia tesa a scalzare il bischero che non a una improvvisa e provvida guarigione del torcicollo unilaterale di certa magistratura. Pure Di Pietro aveva ammesso la difficoltà a "guardare a sinistra"!

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Gio, 28/04/2016 - 09:58

Direi che tramonta definitivamente la tesi di una Magistratura che agiva per conto di una parte politica contro una'altra parte politica. Spesso ci vuole molto tempo ma alla fine le bugie vengono fuori! Penso che la Magistratura, in larga maggioranza, agisca in nome del popolo e per tale motivo non abbia guardato il colore del potente di turno ma i reati che gli si contestava. C'è poi una parte, minoritaria per fortuna, che agisce invece prevalentemente per il proprio conto, per non perdere privilegi acquisiti e il potere che ne deriva. Ma la cura non è certo assoggettare un potere dello Stato al Governante di turno.

antiom

Gio, 28/04/2016 - 10:02

Xgerico, alla lunga, per la sequela, interminabile e continua dei fatti e misfatti che riguardano, già da vecchia data, i post comunisti nelle loro molteplici denominazioni e simboli: è naturale che i giudici debbano, anche forzosamente, fare il loro dovere. Persone come lei che rimettono Berlusconi in tutte le salse, non si può che pensare a dementi, invasati, strumentalizzati e confusi! Si svegli, che è veramente ora.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 28/04/2016 - 10:11

Mentre, Cosentino é in galera senza processo da 900 giorni perche lui é del PDL,Del "Partito Delinquenti" che ha piu di 420 indagati in tutta Italia nessuno di loro é in galera,É in italia se tu vuoi RUBARE! TRUFFARE! ASSASSINARE ÉD EVADERE LE TASSE! senza andare in galera devi avere la tessera del Partito Delinquenti, é figuramoci che anche Beppe Grillo ha detto che il "Partito Delinquenti" ha ogni giorno un nuovo scandalo con cui confrontarsi, é questo e il Partito che faceva la morale a Berlusconi?! HAHAHAHAHAA!.

glasnost

Gio, 28/04/2016 - 10:13

@el presidente : certo che per scrivere cose come quelle che scrive ci vuole davvero una bella fede"o una buona "miopia". Mi sembra invece corretto quello che dice @perniciolo e cioè la storia delle "lotte interne" alla sinistra all'origine di queste (presunte) operazioni della nostra magistratura (non di parte, ovviamente)

Alessio2012

Gio, 28/04/2016 - 10:19

Sono solo indagini-farsa per confondere le idee... In realtà gli unici condannati sono sempre quelli di Forza Italia, come Galan, che è stato condannato senza passaggio di soldi nei suoi conti (e allora dov'è la corruzione?)

senzasperanza

Gio, 28/04/2016 - 10:23

el presidente,non e" tramontata la tesi che la magistratura , agisca solo contro una parte politica.il fatto e",che i casi adesso sono troppi.non si possono nascondere. ladri,briganti,ecc.superiorita morale,ha ha ha ha ha eccccccc.. andate a lavorare...

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 28/04/2016 - 10:29

Vi siete stancati della professione di garantismo senza se e senza ma? Ben svegliati! Anche se con congruo ritardo.

Alessio2012

Gio, 28/04/2016 - 10:37

@ pasquale.esposito: giusto... non dimentichiamo Cosentino... carcerazione preventiva... una persona normale si sarebbe già suicidata... Invece nel PD tutti indagati e tutti assolti... giusto per dare lavoro ai magistrati, ai giudici e agli avvocati che in Italia sono milioni.

Ritratto di gattofilippo

gattofilippo

Gio, 28/04/2016 - 10:41

Berlinguer e la questione morale. Ci voleva già una bella faccia tosta anche in quei tempi a rivendicare la superiorità della sinistra quando il PCI veniva foraggiato dall'URSS ossia dalla potenza nemica dell'occidente democratico. Roba da traditori della patria.

Rossana Rossi

Gio, 28/04/2016 - 10:44

Lupi si dimise per un orologio, questi ladri invece hanno ancora il coraggio di pretendere 'la superiorità morale'? Se tutte queste porcherie le avesse fatte la destra avrebbero crocifisso tutti ma dei kompagni ladri non ne parla nessuno, la loro disonestà è palese ma c'è ancora il 30% di italioti che li sostiene........di cosa vogliamo parlare?........

un_infiltrato

Gio, 28/04/2016 - 10:46

Ma quale orologeria. Hanno perfettamente ragione Davigo e Roberti. Rubano più di prima e hanno smesso di vergognarsi. Perchè, non è vero? Devo proseguire in questo mio sproloquio facendo nomi e cognomi?

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Gio, 28/04/2016 - 10:51

Se questo avviene è perché la magistratura è "stata" subordinata al pci-ulivo-pdi da sempre. Una connivenza che ha prodotto il disastro che pian pianino emerge solo perché negli anni le parti si sono invertite. Quello che una volta era un Ordine, ora è, non un potere ma, "Il Potere". Ora può fare bella mostra di se senza più guardare in faccia nessuno. Può fare e decidere quello che vuole, tanto non pagherà mai.

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 28/04/2016 - 10:53

Giustizia ad orologeria?Piuttosto non tutti i pidioti sono LADRI ma la MAGGIORANZA dei pidioti è arrestata con il sorcio in bocca!Ciaparatt!

buri

Gio, 28/04/2016 - 10:58

dopo averla applaudita quando colpiva il centro destra il PD si trova nella sgradevole situazuine di dover assaggiare la stessa amara medicina, e poi che ne è della loro pretesa superiorità morale?

timba

Gio, 28/04/2016 - 11:11

El_Presidente e un_Infiltrato. MI spiace ma vi sbagliate. E' ad orologeria perchè, guarda caso, tutte queste inchieste spuntano o vengono date in pasto ai giornali proprio quando il governante di turno cerca di mettere mano alla riforma della giustizia, delle intercettazioni, delle ferie spettanti ai giudici e via dicendo. Chiunque prova a toccare l'orticello della casta, guarda caso, da lì a breve viene raggiunto da un avviso di garanzia diretto o indiretto. Questi sono puri messaggi mafiosi. Chi tocca i fili muore. Poco importa se anni dopo arriverà la soluzione. Nel frattempo di metto a tacere o ti intimidisco. Ed infatti Renzi ha già cambiato/frenato (e di molto) le riforme sul tema. Poi c'è ancora da dire che se sei di dx non solo sei raggiunto dall'avviso ma ti fai anche galera. A sx gli va meglio.

Libertà75

Gio, 28/04/2016 - 11:11

Possiamo inequivocabilmente affermare che è tramontata l'era della superiorità morale e i fatti hanno dimostrato un'assoluta superiorità solo nel volume di immoralità, tanto è che Craxi e Andreotti ridono dall'aldilà.

timba

Gio, 28/04/2016 - 11:18

Aggiungo. Che poi il PD sia il più marcio dei partiti (oltre che il più ipocrita) non ci piove. Che appena si guardi sotto il loro tappeto se ne trovi di ogni... altrettanto. E che tutta la stampa con la "schiena diritta" si sia improvvisamente ammutolita... pure. Immaginatevi una Guidi o un Graziano o un Penati o un Burlando fossero stati di cdx... Apriti cielo. In Piemonte tutti quelli del PD hanno patteggiato per le firme false raccolte alle ultime elezioni regionali. Niente. Nessuno ha detto niente. Tutti delinquenti che ammettono. Tutto scivolato via come l'olio. Però si parla ancora delle mutande verdi di Cota...

mezzalunapiena

Gio, 28/04/2016 - 11:30

è inutile che alcuni quotidiani parlino del pd in quanto per renzi &c gli indagati si autosospendono e quindi il pd rimane vergine e pulito anzi sono orgogliosi di dimostrare agli alti partiti come ci si deve comportare.

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 28/04/2016 - 11:36

Questo detto da Putin, passa al 100x100 su ciò che in Italia si chiama democrazia e i suoi rapresentanti: """per chi si crede nel giusto anche la menzogna è una virtù; per questo “bisogna mentire come il diavolo, non timidamente, ma con coraggio e sempre”.

Ritratto di dbell56

dbell56

Gio, 28/04/2016 - 11:39

Poi dicono che il Movimento 5 Stelle dice cavolate! I politici italiani si sono dati alla politica solo per farsi i cavoli propri e delle lobby che li votano, fregandosene allegramente dei bisogni del popolo del quale si fanno beffe. Il più pulito ha la scabbia e fanno tutti schifo. Spero che vadano al potere ed adottino lo stile dell'Ok Coral!!

antipifferaio

Gio, 28/04/2016 - 11:45

"Il coinvolgimento del partito di Matteo Renzi in decine di inchieste in tutta Italia, con centinaia di tesserati indagati comprese alcune figure di primo piano, non descrive un insieme di «mariuoli» isolati ma un sistema."... Frase emblematica per capire chi ci governa...cioè UN SISTEMA DI MARIUOLI!!! SVEGLIATEVI....

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Gio, 28/04/2016 - 11:46

...Ora si ergono a paladini d'Italia facendo bella mostra di se ripulendo ciò che loro hanno prodotto e tenuto al buio per anni nei loro cassetti. E vero, questa non è giustizia a orologeria ma una loro dimostrazione di forza. Sanno di essere subordinati solo a se stessi, nessuno li può giudicare e guai a chi osa contestarli. Se è sacrosanto applaudire alle loro retate altrettanto lo è scandalizzarci e ribellarci quando pronunciano le loro assurde sentenze. Purtroppo, anche le recenti uscite di Piercamillo sono tutt'altro che incoraggianti. Da questa magistratura ci guardi Iddio!

Vigar

Gio, 28/04/2016 - 11:53

Chi di spada ferisce, di spada perisce! Ma come, era tanto brava la magistratura quando colpiva il cavaliere nero!!!......

Alessio2012

Gio, 28/04/2016 - 12:00

Ok, adesso che facciamo? "Indaghiamo qualcuno del PD, così ci prendiamo un po' di soldi pubblici, tra indagini e tutto". Ma dobbiamo condannarne qualcuno? "Ma che sei matto? Alla fine dobbiamo assolverli tutti... gli unici da condannare sono quelli di Forza Italia, innocenti o colpevoli". Ah... senti... e Nichi Vendola? "Magari lo mandiamo in prescrizione oppure quando torna tiriamo fuori uno scandalo su Berlusconi per coprire la notizia del suo ritorno". Perfetto. Ah... ma perché gli italiani sono così stupidi? "Perché hanno paura."

geronimo1

Gio, 28/04/2016 - 12:07

E' indubbio che la magistratura stia prevelentemente a sinistra: lo dimostrano le iscrizioni "bulgare" a Magistratura Democratica.. Tranne che ora sono superati storicamente, visto che i "padroni" sono diventati i kattocomunisti..... Dopo che hanno negli ultimi 25 anni ucciso ogni nemico politico con le sentenze (Berlusconi per sottostima dei titoli = frode fiscale..?? Ma non sarebbe stato condannato in alcun paese al mondo, vedremo a livello di storia il pronuciamento di Strasburgo...n.d.r...) sono attualmente giunti ad un livello di cannibalizzazione verso i lor stessi padrini politici.... E' il cane che morde il padrone....dovuto anche al fatto che nel tempo il cane e' diventato piu' potente del padrone.....che ha perso il controllo.... In sostanza penso che ne vedremo delle belle tutte a sinistra (a' logico, la Destra l' hanno distrutta....!!!!!!!)

Ritratto di lettore57

lettore57

Gio, 28/04/2016 - 12:22

@xgerico ogni tanto Lei dice delle cose (semi) sensate peccato però che le dica in parte: Silvio si lamentava della magistratura e voi, comunisti o presunti tali, godevate e la incitavate ad andare avanti senza se e senza ma. Ora che tocca a voi invece fate, e anche questo vi viene benissimo, gli ipocriti.

giovauriem

Gio, 28/04/2016 - 12:36

solo degli idioti(i sinistroidi)potevano credere che dopo aver abbattuto Berlusconi, i magistrati di sinistra si sarebbero fermati , accontentandosi di essere subalterni alla politica p.d. cialtrona e ladra .

Ritratto di 654321

654321

Gio, 28/04/2016 - 12:48

Se ci fosse la volonta' ,e i signori PM coraggiosi scoperchiassero la Toscana, il sole rosso non vedrebbe piu' l'alba.

xgerico

Gio, 28/04/2016 - 13:11

@lettore57- Ancora! Io non sono comunista!

Una-mattina-mi-...

Gio, 28/04/2016 - 13:24

QUANDO L'OPERATO NON RISPETTA NEPPURE IL SENSO COMUNE ED UN QUALSIASI CITTADINO SCOPRE l'incongruenza, il doppiogiochismo e la quotidiana contraddizione di certi politici, sodali e coesi, ovviamente dietro c'è dell'altro, quasi sempre SORDIDI interessi.

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Gio, 28/04/2016 - 13:30

Se nessuno tocca i magistrati con tutte le loro prebende e tutti i loro favoritismi, allora sono tutti bravi. Chi tocca i fili muore

Gasparesesto

Gio, 28/04/2016 - 13:42

Non dimentichiamo Nicola Zingaretti ( falso in atto pubblico ) in arrivo sul caso Stefano Acanfora . . !

odifrep

Gio, 28/04/2016 - 13:43

E' proprio vero che siamo amanti dei forestieri : ci adoperiamo per salvare i migranti mentre i nostri magistrati lasciano annegare i sinistrati italiani del PD. Speriamo che il Papa non legga questo servizio.

Ritratto di leno lazzari

leno lazzari

Gio, 28/04/2016 - 13:45

E' sin dal '94, da quando ho visto la piega tutta-da-'na-parte che aveva preso l'Operazione Mani Pulite che sognavo e pregavo che arrivasse sulla scena il magistrato onesto, soprattutto coraggioso, che scoperchiasse quel verminaio . Raffaele Cantone santo in vita . Ciao Stefano Leno Lazzari

Finalmente

Gio, 28/04/2016 - 13:48

se facessero un'indagine su come è stato gestito il caso della Continassa a Torino, scommetto ne vedremmo di tutti i colori, ma il rischio di tirare in ballo una famiglia che in Italia è intoccabile, fa si che la magistratura si volti dall'altra parte... sindaco in oggetto tal Fassino, inutile presentarlo.

montenotte

Gio, 28/04/2016 - 14:23

Mi domando: ma perchè se Lupi si è dimesso per un orologio regalato al figlio, la Guidi per intrallazzi del compagno e la Boschi perchè non si è dimessa o costretta alle dimissioni per il padre inquisito? Cadeva forse il governo o e raccomandata di ferro?

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Ven, 29/04/2016 - 05:44

Montenotte,Mariaetruria è intoccabile.Se questa se ne va oltre che cadere Fradiavolo escono fuori tutte le zozzerie combinate in quella banca.

machete883

Mar, 03/05/2016 - 13:18

il piu sano ha la rogna di sti viscidi rossi !

narteco

Mar, 03/05/2016 - 14:15

La prova irrefutabile che buona parte di certa magistratura agisce per conto di una parte politica contro un'altra è che quella esclusa era sempre LA SINISTRA fatto confermato dalle numerose indagini e richieste di condanna verso i vertici di pci,pd,sel,idv e affini poi finite scandalosamente archiviate o prescritte,insabbiate o svanite. Dalle tante inchieste su cooprosse o mpdsiena alle tangenti e sistema sesto di penati a vendola e sanitopoli a bersani e segretaria o leggi ad aziendam pro coop o alle tangenti della missione arcobaleno di dalema finita nel nulla,telekom serbia,caso unipol consorte e fassino che ha pure osato chiedere e poi ottenuto i danni a Berlusconi perchè padrone del giornale reo di averlo sputtanato per il suo allora c'abbiamo una Banca e vari intrallazzi tutti ritenuti non penalmente rilevanti o strane moratorie su expo e 0 controlli su coop e eataly dei vari compagni in expo senza contratti regolari la dicon tutta su certe toghe apolitiche o “superpartes”