Anche l'Italia finanzia l'Isis Così compriamo il petrolio

Il greggio viene trasportato da Siria e Irak attraverso il Sud della Turchia. Il picco degli scambi in coincidenza con le principali battaglie del Califfo

Una petroliera italiana di 115mila tonnellate è al largo del porto turco di Ceyhan in attesa di caricare il greggio. Un'altra battente bandiera greca sta arrivando da Trieste, dove probabilmente tornerà a scaricare il petrolio. Il flusso di petroliere con l'Italia dal sud est della Turchia riguarda anche Augusta e altri porti. A Ceyhan arriva l'oleodotto dal Mar Caspio e anche il petrolio dei nostri alleati curdi dal nord dell'Irak, ma secondo uno studio dell'università Greenwich, di Londra, pure il greggio insanguinato del Califfo.Il presidente russo, Vladimir Putin, è stato il primo a denunciare che l'oro nero del Califfo viene contrabbandato via Turchia da Siria o Irak e arriva sul mercato internazionale compresa l'Europa e l'Italia. «Abbiamo informazioni che il petrolio dai depositi controllati dallo Stato islamico entra nel territorio turco su scala industriale - sostiene Putin - Avviene giorno e notte grazie a camion cisterna, che percorrono il tragitto fino ai porti dove è caricato sulle petroliere».George Kiourktsoglou e Alec D. Coutroubis dell'università londinese non hanno trovato «la pistola fumante», ma numerose tracce sul traffico dell'oro nero insanguinato. Dalla fine della primavera del 2014 a metà di quest'anno i ricercatori hanno individuato tre picchi «inusuali» di flusso marittimo sulla rotta da Ceyhan all'Europa, che corrisponde alle maggiori battaglie o conquiste dei pozzi da parte delle bandiere nere. La prima impennata dei costi di noleggio e relativi carichi di petrolio da Ceyhan, attorno al 10 luglio 2014, coincide con la conquista dell'importante giacimento siriano di Al Omar da parte dello Stato islamico. Il secondo picco, nel novembre 2014, è concomitante con i duri combattimenti per il controllo degli impianti di gas di Jhar e Mahr. Ed il terzo, dalla fine di gennaio 2015 al 10 febbraio, è simultaneo alla campagna aerea americana vicino a Kirkuk, la cassaforte del petrolio nel nord dell'Iraq. «Crediamo che ci siano forti indizi relativi ad una catena illecita di approvvigionamento che imbarca il greggio dello Stato islamico da Ceyhan» scrivono gli autori.Il Califfato è riuscito ad estrarre, nei momenti di maggiore produzione, fino a 50mila barili di petrolio al giorno. Ogni barile viene venduto dai miliziani jihadisti a 20-35 dollari ciascuno a seconda del prezzo di mercato del petrolio. Un camion cisterna può contenere 30mila litri di greggio. Il profitto ad ogni viaggio varia da 3000 a 5000 dollari. Secondo Mehmet Ali Ediboglu, parlamentare d'opposizione ad Ankara, il giro d'affari «del contrabbando di petrolio del Califfato è di 800 milioni di dollari all'anno, ma nel 2014 potrebbe aver raggiunto il miliardo sul mercato nero turco».Fonti riservate di intelligence citate nella ricerca dell'università di Londra indicano con precisione la «rotta» del contrabbando da Siria e Irak attraverso il sud est della Turchia fino al terminale di Ceyhan. Sanliura, Urfa, Hakkari, Siirt, Batman, Osmaniya, Gaziantep, Sirnak, Adana, Kahramarmaras, Adiyaman e Mardin sono tutti centri del mercato nero. Parte del greggio, che viene raffinato in maniera rudimentale, è venduto sul territorio turco. Colonne di una trentina di cisterne «entrano giorno e notte in Turchia» secondo i russi, che li inseguono con i droni. In alcuni casi sono implicati mediatori curdi, nostri alleati nel nord dell'Iraq. E uomini d'affari vicini al regime di Damasco, che comprano petrolio dagli estremisti islamici per rivenderlo al regime, come George Haswani finito ieri nella lista nera del Dipartimento di stato Usa.Il premier, Ahmet Davutoglu, respinge le «accuse senza fondamento che chiamano in causa la Turchia su presunti acquisti di petrolio» dallo Stato islamico. Le stesse autorità turche, però, hanno ammesso che sono aumentati i sequestri di prodotti petroliferi di contrabbando fino ad arrivare ad oltre 79 milioni di litri nel 2014, quando il Califfo ha messo le mani sui giacimenti in Siria e Irak. Secondo l'intelligence irachena un giro del genere, che arriverebbe fino a Ceyhan e poi via mare in mezzo mondo, compresa l'Italia, «è possibile solo con la copertura dei servizi di sicurezza turchi». La documentazione di accompagnamento del petrolio insanguinato deve risultare regolare per venire imbarcato su una petroliera e venduto sul mercato internazionale.Solo il 16 novembre i caccia Usa hanno colpito le prime 116 cisterne dello Stato islamico. Il Pentagono sostiene di aver distrutto altri 280 camion nell'ultima settimana. I russi ne avrebbero polverizzato un migliaio da fine ottobre, quando sono intervenuti con i raid in Siria.

Commenti
Ritratto di SAXO

SAXO

Mer, 02/12/2015 - 10:23

Tutto l occidente compresa l Italia sono paesi filoterroristi.Il petrolio comprato per pochi dollari al barile viene rivenduto alle raffinerie a meta prezzo.Dopodiche il comune mortale ,ignaro cittadino paga quasi due EURO al litro con accise e tasse varie per fare ingrassare tutta la feccia plutocratica mafiosa nel mondo occidentale ,e il gioco ricomincia.Ora si spiega l immobilismo forzato di tutti i paesi UE a schierarsi contro la Turchia.Siamo in un regime plutocratico,fariseo dittatoriale criminale.

Edmond Dantes

Mer, 02/12/2015 - 10:25

Bisogna costringerli a trasportare il petrolio con le carriole ed i secchi.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mer, 02/12/2015 - 10:38

L'ITALIA E SUDDITA DEL NUOVO ORDINE MONDIALE, RICEVE ORDINI PRECISI DALL'U.E. INFATTI IL PREMIER NON LO AVETE SCELTO VOI CITTADINI COME MONTI E LETTA PRIMA DI RENZI. VOI DOVETE SOLTANTO LAVORARE, PAGARE LE TASSE E FAR SAPERE DOVE SIETE E COSA FATE E PER QUESTO VI SONO SMARTPHONE, GPS IN AUTO, CARTE DI CREDITO E BANCOMAT. SERVITE SOLO PER MANTENERE IN VITA IL SISTEMA DEL NUOVO ORDINE MONDIALE, COME BATTERIE CHE DANNO ENERGIA AL GIOCATTOLO, QUANDO NON SERVIRETE + VI ELIMINANO NEGANDOVI CURE COSTOSE SANITARIE O INVENTANDOSI INCIDENTI AMBIENTALI O ALTRO.

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 02/12/2015 - 10:40

Ecco il perchè del FALSO BUONISMO, DI MOLTI PARLAMENTARI, CHE HANNO IL DITO NELLA ZUPPA!!! Anche gli Italiani """NON SI SONO DIMENTICATI DEL DOPPIO-GIOCO, ANZI, INSIEME CON I TURCHI SONO MAESTRI NEL FARLO, PERCHÈ LE CONSEGUENZE, VENGONO PAGATE SEMPRE DALLA POPOLAZIONE""".

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mer, 02/12/2015 - 10:44

Ma vi sembra questo il vero problema??? Il vero guaio è che a Canicattì l'angioletto del presepe posto sulla mangiatoia ha il braccino destro palesemente attaccato con il nastro adesivo!!! Un oltraggio alle nostre tradizioni... un attentato ben orchestrato dalla lobby comunista-massonico-islamica!!!

Ritratto di semovente

semovente

Mer, 02/12/2015 - 10:57

Poteva essere altrimenti? E' la nostra professione quella di avere le mani in pasta ovunque. Non si sa mai.

audionova

Mer, 02/12/2015 - 10:57

ma siete proprio dei coppi,fatevi vedere da un grosso dottore,fomentatori del terrore.

Ritratto di mambo

mambo

Mer, 02/12/2015 - 10:59

perchè tutta questa meraviglia? La malcelata simpatia della sinistra verso questi ragazzi contestatori vestiti di nero (invece che di rosso come ai vecchi tempi), mussulmani ed assassini fa pensare a cose ancora peggiori, visto anche quale ospitalità offriamo loro invece di aiutare i nostri numerosi morti di fame. Ma l'attuale governo non sapeva di questo immaginabile traffico? E nostri 007? Ma andate........

Jimisong007

Mer, 02/12/2015 - 11:07

Capito perchè il prezzo del petrolio è crollato? Ladri e ricettatori è la formula vincente, quando aumentano il prezzo li facciamo fuori.

scarface

Mer, 02/12/2015 - 11:14

Ma va ?

Ritratto di echowindy

echowindy

Mer, 02/12/2015 - 11:15

..."BUSINESS IS BUSINESS".

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Mer, 02/12/2015 - 11:18

Dragon_Lord - Concordo, la quale a sua volta riceve ordini dagli USA (e logge transnazionali). Verissimo quello che dice sugli smartphone. La NSA (orecchie e occhi della CIA) ha messo a punto con la Apple un programma per attivare telecamera (da un pezzo su entrambi i lati del telefono) e microfono a comando. Ed è per questo che l'iPhone, ad esempio, non si può aprire, in quanto l'unico modo di tagliare i fili con questi ficcanaso, sarebbe quello di togliere la batteria...

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Mer, 02/12/2015 - 11:20

mambo - Lo sapeva lo sapeva, ripeto (NON CENSURARE) Cosa Nostra e la Camorra rifornivano di armi l'ISIS. Dati venuti fuori dalla magistratura italiana coinvolta nelle indagini, indagini che poi si areneranno per volere dei servizi italiani (che sono asserviti alla NATO e non all'Italia).

Ritratto di alejob

alejob

Mer, 02/12/2015 - 11:36

E' da molto che in occidente non si governa con le leggi, ma con la MONETA. I soldi sono il POTERE per governare, anche se per averli bisogna abbattere barriere e culture. Gli Industriali Italiani che sostengono lo SMIDOLLATO, che sta al potere, non potrà mai andare contro di loro, perché sono i ricchi che decidono chi e come si governa, Loro devono continuare a fare i loro SPORCHI INTERESSI come sempre, senza che nessuno gli metta i bastoni tra le ruote.

Ritratto di il navigante

il navigante

Mer, 02/12/2015 - 12:13

Forse la gente incomincerà ad aprire gli occhi, e a smetterla di bersi tutte le fandonie della TV e mass media vari. Alle grida continue di: attenti al lupo! attenti al lupo! è ora di prendere coscienza che l'agnello che lancia queste grida non è altri che il lupo travestito da agnello.

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Mer, 02/12/2015 - 12:26

SAXO - hai detto perfettamente. L'occidente (inteso é il suo establishment) genera il suo stesso nemico per poter fare i propri sporchi affari alle spese del popolo che dovrebbe rappresentare. Dopo le popolazioni islamiche siamo noi le vittime di questo sporco gioco.

vince50_19

Mer, 02/12/2015 - 13:05

Pecunia non olet (per NESSUNO)! Paghiamo, fra le tante, carissimo l'oro nero ma di calar di tasse neanche l'ombra mentre il debito pubblico, pur lentamente, sale sempre più. Della serie ogni scusa è buona per tenerle alte artificialmente e lucrare il più possibile da aprte di certe sanguisughe. A che pro? Tenere la gente appesa per il collo e sfruttarla finché possibile. "Smiling ass" in casa nostra è sempre la punta di diamante della Troika, imbevuta di massoneria reazionaria, quella in cui ambirebbe affiliarsi (come afferma il massone Magaldi in un suo libro denuncia). E la loquela, logorroica, non lo abbandona.

Malacappa

Mer, 02/12/2015 - 13:36

E bene se lo sa Putin perche'non li fa saltare in aria con i droni con i bombardieri infischiandosene della Turchia e di tutti i cosidetti ALLEATI duro senza pieta'

Paul Vara

Mer, 02/12/2015 - 13:40

Continuiamo a costruire macchine ed a usare petrolio...

Italiano_medio

Mer, 02/12/2015 - 14:15

Cioè vorrei capire meglio ... se un cittadino acquista materiale rubato è giustamente accusato di ricettazione, se alcune aziende acquistano dai terroristi materiale non esattamente di loro proprietà ma risultato di occupazione è tutto regolare ?

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 02/12/2015 - 14:27

Robe da matti, e noi continuiamo a mettere sanzioni alla Russia. I sinistri pidioti sono proprio la nostra prima rovina.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Mer, 02/12/2015 - 14:27

vince50_19 - Sì Joele dice tante cose (sembra abbia ingoiato una radiolina quando aveva tre anni). Comunque parla anche a ragion veduta... intendiamoci.

vince50_19

Mer, 02/12/2015 - 16:05

Italia Nostra - "parla anche a ragion veduta..." Beh .. certo. Però bisognerebbe vedere che ragione è la sua, se fa comodo solo a lui e ai suoi riferimenti o a noi cittadini. Scusi l'ironia..

Giorgio5819

Mer, 02/12/2015 - 20:12

audionova, com'è la connessione su marte? Prende bene la linea? Prontoooooo.....

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 03/12/2015 - 08:51

vince50_19 - Lui parla di cose che conosce, certo Lei ha ragione a mettere l'accento su questo distinguo. Il 'Va tutto bene' assume significati diversi a secondo che lo dica il giudice o il criminale. (Magaldi non è un criminale, intendiamoci).

Aegnor

Dom, 27/12/2015 - 14:11

Intanto Frottolongolo ...gongola