Anm contro Morosini: "Parole inopportune"

L'Anm: "Le dichiarazioni attribuite al consigliere del Csm Morosini, se confermate, sono "inopportune e ingiustificate" e mettono a rischio "un leale rapporti sui poteri dello Stato"

Le dichiarazioni attribuite al consigliere del Csm Morosini, se confermate, sono "inopportune e ingiustificate" e mettono a rischio "un leale rapporti sui poteri dello Stato". È quanto si legge in una nota della Giunta Esecutiva Centrale dell'Associazione Nazionale Magistrati.La Giunta dell'Anm - si legge nella nota - "in relazione all'intervista sulla stampa attribuita al consigliere togato del Csm Piergiorgio Morosini" ribadisce "il diritto del singolo magistrato di esprimere le proprie opinioni", ma "ritiene che si tratti di dichiarazioni che, se confermate, risultano per alcuni aspetti inopportune e ingiustificate e per altri riguardanti temi e argomenti non di pertinenza di un rappresentante dei magistrati presso l'organo di governo autonomo".

Tali dichiarazioni - aggiunge l'Anm - "incidono sul prestigio della magistratura e sul leale rapporto tra i poteri e gli organi dello Stato". La Giunta Esecutiva Centrale dell'Associazione Nazionale Magistrati, "in relazione all'intervista sulla stampa attribuita al consigliere togato del Csm Piergiorgio Morosini", ribadito "il diritto del singolo magistrato di esprimere le proprie opinioni", "ritiene che si tratti di dichiarazioni che, se confermate, risultano per alcuni aspetti inopportune e ingiustificate e per altri riguardanti temi e argomenti non di pertinenza di un rappresentante dei magistrati presso l'organo di governo autonomo e che incidono -si legge in una nota- sul prestigio della magistratura e sul leale rapporto tra i poteri e gli organi dello Stato".

Commenti

tonipier

Ven, 06/05/2016 - 12:58

" VORREI RENDERMI CONTO DOVE ARRIVA IL PRESTIGIO DEI MAGISTRATI?

umbe65it

Ven, 06/05/2016 - 13:28

Se qualunque affermazione è in grado di scalfire il prestigio di questi signori vuol dire che probabilmente è costruito sul nulla e quindi talmete fragile da essere messo in discussione ad ogni piè sospinto.

giottin

Ven, 06/05/2016 - 13:29

Fenomeno costui, ammette di avere parlato con una giornalista ma non di avere rilasciato un'intervista, Facce ride!

linoalo1

Ven, 06/05/2016 - 13:33

Certo che le ha dette,anche se giudicate innoportune dai soliti Sinistrati Sottomessi!!!Qui si parla di Democrazia e di Libertà di Pensiero e di Parola!!Però,visto che siamo in un Regime,dire liberamente quello che si pensa ,non è permesso,pena la Scomunica!!!!

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Ven, 06/05/2016 - 14:24

NON SO SE ABBIA DETTO QUESTO, MA SE LO HA DETTO NON GLI DO TORTO RENZI E' UN PERICOLO PER LA DEMOCRAZIA LUI VUOLE RIFARE DELL?ITALIA UNA SUA DITTATURA

Tuthankamon

Ven, 06/05/2016 - 14:34

Già, inopportune, ma ha detto la sua verità e, a quel livello, non viene fatto per caso! Se fosse Berlusconi al centro di questo pasticcio, sarebbe già impalato!

agosvac

Ven, 06/05/2016 - 14:49

Qui siamo proprio in guai seri: adesso l'anm se la prende e bacchetta addirittura il Csm!!! Questo non era mai successo! Evidentemente il nuovo capoccia dell'anm si sente addirittura superiore all'organo di controllo di tutti i magistrati!!! Roba da non crederci se non fosse all'occhio ed alle orecchie di tutti. Forse siamo arrivati al momento giusto: riforma totale della magistratura con eliminazione dell'anm e completa ristrutturazione del Csm.

unosolo

Ven, 06/05/2016 - 14:58

la libertà di opinare fuori dal ruolo ? scommettiamo se avesse espresso favore al comportamento del PCM passava inosservato , come sono strani , eppure si evidenzia che il governo non vuole rispettare le sentenze , lo ha dimostrato rigettandole facendo appositi cambiamenti dopo la sentenza , la corte ha abbandonato e si è sottomessa non intervenendo al rispetto della sentenza ( FIRNERO) che riguardava la classe abbandonata quella dei pensionati ovviamente.

MarcoBak1962

Ven, 06/05/2016 - 15:42

magistrati italiani, ma quale prestigio avete siete dei corrotti e collusi con lo Stato, vergognatevi tutti senza eccezioni

diesonne

Ven, 06/05/2016 - 15:52

diesonne la libertà di opinione deve andare secondo il soffio del vento non si può parlare CONTRO TRADOTTO= IL PD NON AMMETTE LIBERTA' DI OPINIONE CONTRO-SIAMO IN UNA DEMOCRAZIA CONTROLLATA E MONOCRATICA-chi comanda ha sempre ragione e allora chi ha ragione?la monocrazia e non la democrazia-il governo pd è molto sensibile al riguardo in senso negativo-sta nascendo un nuovo modo di intendere la democrazia,ma non convince,credo msi possa dire.