Assicurazioni, tagliati gli indennizzi per gli incidenti stradali

Nel dl Concorrenza appena elaborato dal Palazzo Chigi le basi di calcolo degli indennizzi sono state ritoccate al ribasso. Ecco cosa cambia

Qualcuno si è mangiato il 15% degli indennizzi di invalidità. Colpa del dl Concorrenza appena elaborato dal Palazzo Chigi. Qualora dovesse passare al vaglio del parlamento, le basi di calcolo degli indennizzi verrebbero ritoccate al ribasso. Come denuncia Antonio Castro su Libero, si passerà da 795,91 a 674,78 euro. Una limatura che farà risparmiare alle assicurazioni svariati milioni di euro lasciando (quasi) a bocca asciutta gli incidentati.

Già paghiamo la Rc Auto più alta di tutta Europa. In media un abbondante 30% in più. Adesso ci toccherà anche subire i tagli degli indennizzi di invalidità. "Il provvedimento - spiega l’avvocato Cristiano Pellegrini Quarantotti a Libero - andrà ad abbattere considerevolmente la misura dei risarcimenti per le vittime di incidenti stradali, in quanto, oltre a ridurre la base di calcolo (punti di invalidità, ndr) per i danni di lieve entità derivanti da sinistri conseguenti alla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti, è andata a riformulare la denominazione degli articoli 138 e 139 del Codice delle Assicurazioni Private, sostituendo la dicitura 'danno biologico' in 'danno non patrimoniale'". In questo modo le assicurazioni risparmieranno un sacco di soldi. Se dovesse passare la riforma voluta da Matteo Renzi, i cittadini si troveranno col cerino in mano. Tanto che, da diversi giorni, le associazioni dei consumatori accusano il governo. "Numerose sentenze di Cassazione - fa notare Federconsumatori - hanno ribadito che, per la liquidazione del danno biologico, occorre fare riferimento alle Tabelle del Tribunale di Milano (già basse per i danni), che l’Ania ed il governo vogliono dimezzare, cassando così equi risarcimenti consolidati dal diritto sul danno alla salute".

Commenti
Ritratto di ventavog

ventavog

Gio, 26/02/2015 - 13:49

i critici del provvedimento dimenticano di dire che i propri onorari vanno in proporzione all'entità del risarcimento. Non sono propriamente disinteressati, quindi...

cgf

Gio, 26/02/2015 - 14:01

Se dovessi usare lo stesso metro che usano alcuni oserei dire che è un decreto legge ad UNIPOL.

Libertà75

Gio, 26/02/2015 - 14:10

Ci vuole la sinistra per togliere diritti e denari alla povera gente, per poterli poi trasferire alle lobby da cui ricevono finanziamenti! Forza PD, facci tutti più poveri!

blackbird

Gio, 26/02/2015 - 14:10

@ ventavog: i critici del provvedimento, temono di non ricevere un equo indennizzo quando saranno investiti. Ma non finiranno mica tutti sotto a qualche auto! Bisogna pensare positivo! C'erano due categorie di ebrei in Europa negli anni trenta: gli ottimisti e i pessimisti. I pessimisti se ne andarono in America. Recita così una tragica battuta ebraica...

Ritratto di Blent

Blent

Gio, 26/02/2015 - 14:52

ogni giorno il governo a targa PD ci dimostra che è contro i cittadini medi a molto pro lobby , ma pare che ancora il 38% dell'elettorato non se ne accorga. Tutti lobbisti o cxxxxxxi ?

curiosity1

Gio, 26/02/2015 - 14:56

@ventavog: invece di andare sempre a cercare quali interessi hanno i vari favorevoli/contrari ai provvedimenti perchè non si esprime nel merito? Lei è daccordo alla riduzione dei risarcimenti per danni da invalidità permanenti? (che poi a mio avviso sono già ridicole!)

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Gio, 26/02/2015 - 15:34

O ragazzi,dovrò pur ringraziarli gli amici della Fondiaria,pardon,UnipolSai.Firmato Pinocchio Renzi-no, Signore di Pontassieve e delle terre fiorentine.Baciate l'anrllo.

Rossana Rossi

Gio, 26/02/2015 - 15:46

Italioti svegliatevi........questi usurpatori di potere ci stanno riducendo alla fame e noi stiamo lì a guardare............

ezio51

Gio, 26/02/2015 - 16:55

una manina sulla coscienza, se cert'uni ce l'hanno.........bisognerebbe metterla. Le assicurazioni sono care e distinte da regione in regione, perche' molte denunce sono fasulle in alcune regioni..........e sono furti alla collettivita' perche' aumentano in base alla statistica di incidenti e dei risarcimenti fatti...........e colpiscono chi e' leale e un bravo automobilista. In quelle regioni, obligherei SEMPRE la dichiarazione delle forze dell'ordine di avvenuto incidente della sua descrizione altrimenti niente risarcimento.........e allora vedrete che le assicurazioni sarebbero nella norma ........

Ritratto di Maurizio Brollo

Maurizio Brollo

Gio, 26/02/2015 - 17:19

Un altro provvedimento che va nella direzione voluta dalla signora Merkel, che lui si vatava di aver zittito. Trattasi, per chi non lo avesse ancira capito di quella che si chiama "deflazione salariale". NOn occorre che salga l'inflazione basta che ti aumentinoi le tasse o come in questo caso ti tolgono arte di ciò che ti spettava.

Pinict

Gio, 26/02/2015 - 17:34

Sarò da ridere, se ci aspettiamo che i grazie a questa legge i prezzi delle assicurazioni scenderanno di botto! Forse, fra 4/5 anni si avrà un calo del 5/10%, ma forse... Intanto con la scusa dei finti incidenti e delle truffe sanitarie, le assicurazioni ci derubano da più di 15 anni! Vi ricordo che nel 1996 un'assicurazione RC per un motociclo costava circa 60 mila lire... Poi siamo arrivati al paradosso che assicurare un motorino costa più del valore della mezzo stesso! Come se non bastasse, ogni tanto la finanza o la polizia si accorgono che ci sono in Italia persone fisiche che hanno intestate centinaia di automobili... Quindi, in un epoca nella quale siamo monitorati a livello bancario, il sistema che muove la più grande industria nazionale, cioè l'automobile con il suo indotto, è totalemte fuori controllo!!

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Gio, 26/02/2015 - 18:05

Eppoi i Kompagni dicono che fa l'interesse degli italiani.NON MI PARE. LA FREGATURA E' ANCHE PER VOI.

mifra77

Gio, 26/02/2015 - 18:13

Non ci resta che augurare a Renzi e famiglia di sperimentare sulla propria pelle, le porcate che sta facendo sulla nostra. Sulla pelle dei cittadini comuni, sta foraggiando industriali, banche , assicurazioni e preti e coop. Se poi ci rendiamo conto che nonostante tutto, ci sono comunisti mononeuronici che continueranno a dargli il voto a prescindere... ed ad essere licenziati legalmente.... ed andare a pagare le primarie oltre che sovvenzionare i circoli sempre in perdita. Io l'unica sovvenzione che gli darei, è quella per la luce perpetua ma solo per ringraziare il cielo per averli distesi.