Augias super pagato. Il radical chic di Rai 3 guadagna più del dg

Al conduttore 300mila euro per la striscia quotidiana sui libri. Gli ascolti? Minimi

Tra la miriade di furbetti raccomandati che sono in Rai, lui li batte tutti. Anche per l'età, 83 anni, il vecchio Corrado Augias potrebbe dare lezioni all'Università su come lavorare poco guadagnando il massimo. Alla parassitaggine del carrozzone Rai siamo abituati da sempre (vedi Fazio, Littizzetto, Dall'Orto, Bignardi, etc.), ma questa sembra superarle tutte. L'ottantenne giornalista conduttore di Quante Storie, secondo quanto scrive davidemaggio.it, per il suo programmino intellettual-chic in onda su RaiTre (diretta da Stefano Coletta), si porta a casa la bellezza di 240mila euro (il massimo previsto dal tetto sugli stipendi Rai), cui vanno aggiunti i diritti d'immagine. La sua. Secondo un calcolo approssimativo, quindi, l'ottuagenario conduttore si avvicinerebbe alla soglia dei 300mila euro. Ad occhio e croce, insomma, con queste cifre il collaboratore di Repubblica supererebbe, per busta paga, pure il direttore generale della Rai, Mario Orfeo, che secondo quanto dichiarato dalla stessa Rai per motivi di trasparenza nel 2017 ha percepito «appena» 240mila euro.

Una somma regalata per un insignificante trasmissione che parla di libri con austero tono professorale e noia assoluta e che, in termini di share, è un fiasco totale: viaggia, infatti, tra il 4 e il 6 per cento. Augias, negli anni Novanta, ha però ideato e condotto anche programmi di grande successo tra i quali Telefono giallo, e il programma culturale Babele, dedicato interamente ai libri. È rimasta nella memoria una puntata di Telefono giallo dedicata alla strage di Ustica, durante la quale telefonò un ufficiale in servizio la sera della tragedia che comunicò dei particolari così rilevanti da spingere l'allora pm Paolo Borsellino a riaprire l'inchiesta. Oggi che invece i suoi format sono un fallimento, la Rai continua a pagarlo profumatamente. Perché?

La notizia del super stipendio da star di Augias ha suscitato parecchia irritazione e rabbia all'interno del cda Rai, dove è stata riferita di recente, e un generale malumore tra gli addetti ai lavori di viale Mazzini. Con la cultura difficilmente si campa, a meno che non ti chiami Augias.

Ma ora che, sfortuna per lui, il vento della politica è cambiato, il vecchietto potrebbe iniziare a fare le valigie, perché nel nuovo cda targato Lega e M5s, difficilmente verrà tollerato un simile sperpero di denaro. Il comunistone anti-berlusconiano Augias dovrà fare i conti coi nuovi padroni che certo non sopporteranno la sua proverbiale spocchia e l'arroganza nell'arraffare così tanti quattrini a 83 anni.

Commenti

ortensia

Ven, 15/06/2018 - 09:08

Detto anche" control C e control V"

Giorgio Colomba

Ven, 15/06/2018 - 09:17

Hanno il cuore a sinistra, il portafoglio a destra e il superattico in centro.

aitanhouse

Ven, 15/06/2018 - 09:18

...il paese degli sprechi ,delle mazzette e dei contributi a compagni veri o falsi che siano,non importa, è essenziale che vadano in tv o radio ed esprimano le solite idee infarcite di proclami , propositi e fesserie che ormai anche i vetero comunisti si vergognano di ripetere.

giginonapoli

Ven, 15/06/2018 - 09:33

il tipico parassita comunista a spese di Telekabul(RAI).

gabriella.trasmondi

Ven, 15/06/2018 - 09:43

più antipatico di lui?? pochi, forse il papocchio…..

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 15/06/2018 - 09:48

Bravo,ora tienitene 1000 euro come molti italiani, ed il resto dalli per mantenere i migranti. Tu come tutti quelli che vogliono farli sbarcare in Italia.

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 15/06/2018 - 09:52

non si direbbe, per che ha la finta pacatezza, il parlare sottovoce e l'approccio come un torturatore del kgb prima della tortura. questo stalinista(mai pentito)è peggiore di saviano, santoro, grumer, berlinguer, vauro, travaglio, mineo e tanti altri comunisti messi insieme!

perseveranza

Ven, 15/06/2018 - 09:57

Non mi esprimo sul compenso poiché non sono un esperto in materia di stipendi giornalisti Rai. Di certo non apprezzo Augias poiché assolutamente schierato e di una faziosità allucinante. Sputa sentenze e trasuda odio per chi non é di estrema sinistra come chiaramente é lui. Da tempo non resisto a seguire suo programma per oltre i 30 secondi. Anni fa lo ricordo diversamente, cosa é cambiato?

kayak65

Ven, 15/06/2018 - 09:59

sarebbe ora di tagliare rami secchi e decrepiti che nonostante tutto succhiano linfa pagata dal canone tv. e sulla stessa scia anche tutti questi predicatori al vento che percepiscono guadagni fuori controllo solo perche' hanno la tesserae rossa

Epietro

Ven, 15/06/2018 - 10:00

SARA' ANCHE STRANO, MA IN RAI CERTI PERSONAGGI SICURAMENTE DI SX GUADAGNANO MOLTISSIMO ANCHE SE MI SEMBRA NON VALGANO POI COSI' TANTO. COME MAI SUCCEDE QUESTO E' UN ATTO DI GENEROSITA' NEI LORO CONFRONTI O FANNO A MEZZO CON COLORO CHE LI HANNO LI' PIAZZATI?

WSINGSING

Ven, 15/06/2018 - 10:02

Io l'ho sempre definito: lo scopritore dell'acqua calda.

Ritratto di italiota

italiota

Ven, 15/06/2018 - 10:25

paragnosta parassita come tanti in Rai

Ritratto di italiota

italiota

Ven, 15/06/2018 - 10:25

paragnosta parassita come tanti in Rai

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 15/06/2018 - 10:25

@GiorgioColomba...commento superazzeccato! Loro spaziano dappertutto,a 360°,e quindi trovano sempre dove si pappa di più.

Trentinowalsche

Ven, 15/06/2018 - 10:33

Giuliano Soria, ex patron del premio letterario Grinzane Cavour, lo descrive come un vorace e famelico postulante di pagamenti in nero per ogni sua partecipazione.Lo indica come essere avido e ripugnante nei rapporti privati. In pubblico appare come buonista desideroso di giustizia. Un essere immondo...

babilonia

Ven, 15/06/2018 - 10:38

All'insigne Augias bisognerebbe chiedere indietro anche gli arretrati....

marinaio

Ven, 15/06/2018 - 10:46

Intanto la figlia l'ha già sistemata in RAI.

dagoleo

Ven, 15/06/2018 - 10:47

Le sforbiciate 5 stelle dovrebbero partire in primis da questi sinistrati arricchiti con i soldi nostri.

dagoleo

Ven, 15/06/2018 - 10:49

Mettetelo a dieta, gli farà bene e farà bene anche alle casse dello stato e della RAI.

rise

Ven, 15/06/2018 - 10:55

E' la solita indecenza della casta che guadagna stipendi, strepita dai pulpiti contro i ricchi, nascondendo il proprio gruzzolo. Ricordo una trasmissione di pochi anni addietro quando si mise in discussione lo stipendio di un assessore regionale del nord Italia, che pretendeva il suo stipendio netto mensile di oltre diecimila euro, a fronte delle sue "competenze" (è ancora Assessore nominato da un partito del cambiamento). Non è ancora campbiato niente e il governo è 5 stelle!

giovanni235

Ven, 15/06/2018 - 10:56

Ma Augias non era lo spione in TV per conto dei russi???Dovrebbe essere pagato da loro o almeno vivere con quanto passatogli dal KGB.

Ritratto di Candidoecurioso

Candidoecurioso

Ven, 15/06/2018 - 10:57

E a questi introiti sommiamo quelli che riceve da Repubblica per copiare format e contenuti nella sua rubrica on line.

Boxster65

Ven, 15/06/2018 - 11:03

Uno dei tanti motivi per cui il canone dovrebbe essere abolito. La Rai deve stare sul mercato coi suoi fragili piedini e non dev'essere il ricettacolo di rifiuti dei rifiuti della politica (che di rifiuti è generalmente composta) e di raccomandati. Che Augias campi di pensione (che sempre lauta sarà). Chi gli continua a mantenere il posto (C.d.A RAI) con performance così scarse che sia denunciato alle autorità competenti per il risarcimento del danno erariale prodotto.

Giorgio1952

Ven, 15/06/2018 - 11:10

Il radical chich Augias che voi "definite furbetto", prende 300 mila euro per fare trasmissioni con ascolti minimi, perché sono di nicchia non per la massa di ignoranti che guardano per esempio Bonolis, che ha un cachet di milioni di euro e prende per i fondelli i concorrenti, oppure Barbara d'Urso che guadagna pochissimo, lo ha detto lei "solo" 500 mila euro, per fare trasmissioni trash come il GF.

effecal

Ven, 15/06/2018 - 11:13

qui si parla del fior fiore degli intellettuali di sinistra , a livelli da presentarsi in ginocchio alla suo cospetto, una eventuale critica è piena lesa maestà, la cifra è assolutamente irrisoria se si considera le ostriche il caviale e lo champagne che corre a rubinetto aperto come si conviene ad un maestro di pensiero della gauche

DRAGONI

Ven, 15/06/2018 - 11:15

EPPURE LA RAI MESSA IN SICUREZZA (CANONE PAGATO CON LE BOLLETTE ELETTRICHE) DAL GRANDE STATISTA RENZI E CON I CONTI SALVAGUARDATI DA UNA VITA DAL MINISTERO DEL TESORO .....NON E' SOTTOPOSTA AD UNA SERIA E APPROFONDITA VERIFICA DA PARE DELLA CORTE DEI CONTI CON UN MASSICCIO IMPIEGO DELLA GUARDIA DI FINANZA.E' PRATICAMENTE UNA ENCLAVE OVE LA POLITICA TUTTA HA LE PROPRIE CLIENTELE. OCCORRE UN REFERENDUM PER OTTENERNE LA PRIVATIZZAZIONE!!!!!!!

honhil

Ven, 15/06/2018 - 11:35

Il pane quotidiano dell’intellighenzia garantito dallo stato. E per il quale i sinistri sono rinomati per saperselo procurare senza il sudore della fronte.

27Adriano

Ven, 15/06/2018 - 11:36

Mi auguro che il Governo, se ha le palle, chiuda questo inutile programma con un inutile conduttore, risparmiando quattrini da devolvere a qualcosa di più culturale.

Reip

Ven, 15/06/2018 - 11:38

Beh lo sappiamo che i radical schic di sinistra sono i primi capitalisti in Italia.

Triatec

Ven, 15/06/2018 - 12:06

Tipico comportamento da comunista e ora il vecchietto potrebbe fare le valigie e raggiungere, a La7, i fuoriusciti da Telekaul, per la maggior parte comunistoni anti-berlusconiani.

silvano45

Ven, 15/06/2018 - 12:24

Vorrei conoscere se il curriculum per essere assunti in Rai corrisponde ai seguenti requisiti:essere di sinistra frequentare tutti i salotti bene essere un radical scic interessarsi a parole solo a parole di poveri e immigrati avere la puzza sotto il naso magari saper delegittimare gli avversari politici?

Reziario

Ven, 15/06/2018 - 12:35

A me Augias piaceva. Poi ho smesso di seguirlo quando ha preso l'andazzo del moralismo da mainstream, con le lezioncine edificanti pro politicamente corretto e pro pd, e la pagliacciata delle altrettanto finte domande dei poveri ragazzi costretti alla recita.

Ritratto di gianky53

gianky53

Ven, 15/06/2018 - 12:47

Moderatore è tuo amico questo che becca 300 mila euro senza fare niente? Ti disturba così tanto quello che ho scritto, senza offese? VFC

Ritratto di gianky53

gianky53

Ven, 15/06/2018 - 12:51

Ancora fame di soldi a 83 anni, i soldi della Rai poi, estorti con la bolletta della luce. E pensare che metti che è domani e di là dove andrai non te li fanno portare.

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 15/06/2018 - 13:05

-2--sono briciole quelle che guadagna augias rispetto ad altri campioni rai---vi interessano le ricette per caso?--andate a vedere lo stipendio della clerici--o vi interessano i giochini stupidi tipo cruciverba di un carlo conti o similari?--andatevi a vedere quanto guadagnano costoro---vi interessano i programmi politici inutili di vespa?--che guadagna almeno il quadruplo di augias?--e quasi 100 mila euro a puntata per gli speciali?--gli speciali de che?--nulla che si dibatte da vespa è inedito --basta comprare un misero quotidiano al giorno per saperne di più--ed allora?---vi sembrerà strano --ma quando spesso mi sono trovato alla feltrinelli col dubbio di quale libro comprare--qualche suggerimento di augias l'ho preso in considerazione e sono rimasto soddisfatto--questo è servizio pubblico--swag ganja

dario_faber

Ven, 15/06/2018 - 13:07

Articolo volgare e vergognoso ad attacare un personaggio sempre pacato è fra i pochissimi a fare della cultura in televisione. 300000 euro è tanto ma molto di meno rispetto ai cachet di tutti i conduttori di programmi trash che infestano il panorama televisivo italiano. Lo share non è tutto, se fosse così avremmo esclusivamente programmi per decerebrati.

Reziario

Ven, 15/06/2018 - 13:25

@Elkid: una logica di ferro, la tua. Allargare il problema, e sviare la questione. Siccome ci sono programmi di m@@a, allora non si può criticare Augias? "Servizio Pubblico", bravo: dovrebbe essere servizio pubblico e non il Bollettino di Partito del PD.

Ritratto di navajo

navajo

Ven, 15/06/2018 - 13:31

Egregio Colomba il maggior numero di voti a Roma, il PD, alle ultime elezioni, lo ha conquistato nel quartiere Parioli, il quartiere dei super ricchi, super snob e super radical chic. E come dice Lei, con il portafogli(da 500), però accuratamente a destra.

acam

Ven, 15/06/2018 - 13:55

Mi hanno regalato un libro su Roma di questo tizio no son riuscito a leggere più di quattro cinque pagine del suo stucchevole stile. la mia città piange perchè stata descritta da lui

moichiodi

Ven, 15/06/2018 - 14:21

S'è invece non fosse radical chic potrebbe prenderli? Non è mai stato fatto un intervento serio sui compensi RAI. Solo renzi ci ha provato..

nopolcorrect

Ven, 15/06/2018 - 14:32

Cuore a sinistra ma portafogli rigorosamente a destra.

stedo54

Ven, 15/06/2018 - 15:32

Augias? Personaggio sgradevole alla massima potenza. Ma la colpa non è sua se ruba certi stipendi, ma di chi ce l'ha messo da anni.

adal46

Ven, 15/06/2018 - 15:42

Ecco altro esempio prodotto dalla SINISTRA: che ama tanto i poveri che ne vuole sempre di più; per sfamare gli eletti....! Speriamo che si faccia presto MOLTA pulizia in Rai e carrozzoni vari, fino in fondo ai cassetti dei cessi!

lagentiliana

Ven, 15/06/2018 - 17:17

Questi sono i comunisti! Immigrati a iosa, tanto c loro cosa importa a pagare sono sempre gli altri.

agosvac

Ven, 15/06/2018 - 17:18

Ho visto una volta, per sbaglio, una trasmissione di Augias. Ovviamente dopo poco ho cambiato canale e mai più sono incorso in simile errore!!!

VittorioMar

Ven, 15/06/2018 - 17:30

...devono pur MANTENERE LA FAMIGLIA di appartenenza...viene iscritto a ruolo il contributo al PARTITO??...e non è il solo a contribuire..ecco il perché dei contratti ESORBITANTI...HANNO FAMIGLIA e quanto mangiano!!!

nopolcorrect

Ven, 15/06/2018 - 17:35

Ci vorrà una bella spending review alla RAI....

tonipier

Ven, 15/06/2018 - 18:06

" CHI DIFENDE QUESTA CATEGORIA SONO SOLO INFAMANTI PAPPONI COMUNISTI" Il parassitismo super valutato. Cinquanta anni fa nessuno poteva prevedere od immaginare che si sarebbe giunti alla impudicizia di voler elevare l'osceno e la pornografia ad arte, la scemenza a motivo di merito, le stranezze e le corbellerie esotiche a costume nazionale. Di schiere di pezzenti squinternati.