Barbara Lezzi, la 5S che vuole sostituire l'acciaio con cozze e alpinismo

Ministro per il Sud del governo gialloverde, la senatrice 5S Barbara Lezzi guida la rivolta del Movimento contro lo scudo penale ad Arcelor Mittal per chiudere l'ex Ilva. "Ci sono tante altre strade da percorrere", come cozze e alpinismo. A Taranto

"Ci sono tantissime strade da percorrere per risolvere la situazione". Barbara Lezzi, senatrice del Movimento 5 Stelle e ministro per il Sud del Conte I, risponde così alle critiche di chi contesta l'approccio pentastellato alla questione dell'ex Ilva, che rischia di chiudere dopo il passo indietro degli anglo-indiani di Arcelor Mittal. Un dietro-front che mette a rischio migliaia di posti di lavoro, oltre che una fetta importante - e strategica - del Pil italiano. Ma che problema c'è.

"Per risolvere la situazione" - spiega Lezzi in un video pubblicato dal canale YouTube del Movimento - ci sono tantissime strade da percorrere" per rimediare alla chiusura degli stabilimenti di Taranto, Novi Ligure e Genova. Una su tutte, la mitilicoltura. Vale a dire la coltivazione di cozze. Sfidando il senso del ridicolo, è questa la soluzione pensata da Lezzi e da una parte consistente dei 5S per ovviare alla perdita della nostra siderurgia.

Barbara Lezzi, professione gaffeur

È tutto vero. Dalle mani di Lezzi, diploma di perito industriale e nel curriculum 20 anni come impiegata di un'azienda di forniture per orologi di Lecce, dipende il destino dell'acciaio italiano. E delle decine di migliaia di persone, tra lavoratori e famiglie, che operano in questo settore. Una gaffeur eccezionale, la senatrice.

Una volta, aveva sostenuto che d'estate il Pil cresce grazie a chi accende i condizionatori. Mentre in un'altra occasione aveva invitato tutti i cittadini pugliesi contrari al Tap a "stendere un asciugamano sopra il gasdotto". Il cui progetto ne prevede la realizzazione, com'era facile immaginare pur non avendo una laurea in ingegneria, a 10 metri di profondità. Oltre alla cultura scientifica, Lezzi ha dimostrato anche tutte le sue competenze giuridiche, promettendo la riduzione del numero dei parlamentari con un decreto da approvare in sole due settimane. Cosa quantomeno difficile, trattandosi di una materia regolata costituzionalmente. E dimostrando così la sua scarsa cultura sulle fonti del diritto.

Calenda: "Lezzi vuole diventare governatrice della Puglia"

A differenza della Tap, sull'ex Ilva la senatrice non sembra disposta a fare un passo indietro. È stata lei, come prima firmataria di un emendamento al decreto imprese approvato lo scorso 22 ottobre, ad eliminare l'immunità penale per i gestori delle acciaierie un tempo dei Riva. Ed è lei, nonostante la sua secca smentita, a guidare la fronda dei 5 Stelle contro il ripristino dello scudo ad Arcelor Mittal. A costo di mandare all'aria tutto: acciaio e governo.

"La fabbrica più importante d'Europa salta per le ambizioni politiche di Lezzi, che vuole diventare governatrice della Puglia". Lo ha detto l'europarlamentare Carlo Calenda, che dell'ex Ilva si era occupato da ministro del Mise stringendo con gli anglo-indiani l'accordo per l'affitto, vincolato al successivo acquisto, dei tre stabilimenti italiani. Accordo stracciato (definitivamente?) il 12 novembre con il deposito dell'atto di recesso in tribunale a Milano. Lezzi risponde così a Calenda: "Non è vero, non ho nessuna ambizione sulla Puglia, non ho mai detto di volermi candidare a governatore. Inoltre non l'ho mai incontrato, quindi non capisco da dove gli sia venuta fuori quella enorme sciocchezza pur di difendere quel disastro che lui ha combinato". Vale a dire la mediazione con gli anglo-indiani e il salvataggio di tutta la fabbrica.

"Cozze e alpinismo per sostituire l'ex Ilva"

Un "disastro" a cui Lezzi vorrebbe rimediare sostituendo le attività industriali dell'ex Ilva con le cozze. Emblematica una sua frase di qualche tempo fa: "È giusto che Taranto contribuisca al Pil nazionale, ma non solo con il siderurgico, può farlo anche con altri investimenti che guardino al futuro. È una bella città di mare di cui si parla solo per l'ex Ilva, ma ha, per esempio, una lunga tradizione nell'attività di mitilicoltura, che non può essere dimenticata".

Trasformare gli oltre 10mila dipendenti - 7.040 operai, 2.223 impiegati e 1.007 intermedi - in coltivatori di cozze. È possibile? Secondo il Corriere del Giorno sì. I calcoli sono presto fatti. Nel 2018, l'ex azienda dei Riva ha fatturato 2,2 miliardi di euro. Per compensarli, basterebbe che la città di Taranto producesse 689.655,152 tonnellate di cozze: 11 volte la produzione totale italiana e circa 2 volte e mezza la produzione totale dei Paesi Ue.

Oltre alle cozze, tra le idee grilline c'è anche quella di trasformare Taranto - parole del deputato 5S Gianpaolo Cassese - in una "città verde capitale del cleantech", con la creazione di parchi tematici e di centri di alpinismo. Ecco la ricetta grillina per salvare Taranto: cozze, alpinismo e una spruzzata di verde. All'insegna della decrescita (in)felice di cui il Movimento è un cantore triste.

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Gio, 14/11/2019 - 10:48

e lo sci agonistico,no???

Ritratto di Civis

Civis

Gio, 14/11/2019 - 11:03

Il Meridione e l'Italia risorgeranno con la produzione di specchietti, collanine, oggetti intagliati nel legno, maschere da cerimonia, sveglie da appendere al collo.

ulio1974

Gio, 14/11/2019 - 11:24

...spero che questo articolo sia una grandissima fake new ma, purtroppo, penso sia tutto vero....

novi

Gio, 14/11/2019 - 11:27

come siamo messi male in questa italia, con un nord super attivo e industrializzato e un meridione in affanno con tanta disoccupati e cosa accade, che una signora di origine pugliese( deputata o senatrice) cosa fà :E' per la schiusura dell'ex Ilva sostituindo il pilastro dell'accaio con le cozze e sci alpinistico (se non ho capito mele). Il mio commento è SIAMO PROPRIO MESSI MALE.

ulio1974

Gio, 14/11/2019 - 11:28

ma non potete ignorarla!?!? tra pochi mesi dovrà tornare a vendere forniture per orologi,....se la riprendono.

QuasarX

Gio, 14/11/2019 - 11:37

Il problema (o la tragedia) e' che sono anche convinti sulle cozze che fanno alpinismo

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Gio, 14/11/2019 - 11:38

vorrei tanto vedere la faccia di quelli che l'hanno votata, magari la votano anche la prossima volta, ma se proprio uno vuole risvegliare un neurone oggi dovrebbe pentirsi di aver mandato questa incapace al governo.

ulio1974

Gio, 14/11/2019 - 11:43

ma non ha ancora proposto di lasciare l'UE per entrare nell'UA (Unione Africana)??

Giorgio Colomba

Gio, 14/11/2019 - 11:51

Lezzi? Nomen omen.

rawlivic

Gio, 14/11/2019 - 12:05

meglio chiudere e demolire Taranto, per poi ricostruirla altrove.

fjrt1

Gio, 14/11/2019 - 12:29

Questa poveretta, considerata che fa parte di un movimento che pretende di essere un esempio di democrazia, perché non va in fabbrica a spiegare queste rosee prospettive ai dipendenti della ex Ilva?

Ritratto di navajo

navajo

Gio, 14/11/2019 - 12:31

Alpinisti da arrampicata sui vetri.

kayak65

Gio, 14/11/2019 - 12:33

la colpa non e' sua ma degli italiani che hanno votato lei e tutta la ciurmaglioa dei 5 stelle che stanno portando al disastro totale. meno male che qualcuno se ne e' accorto e li sta preminado con il vaff...inventato dal comico istrione

maurizio50

Gio, 14/11/2019 - 12:48

Abbiamo capito tutto. Nel M5S i criteri di assegnazione degli incarichi sono esemplificati sui criteri in uso fino a tempo fa nell'Esercito di leva. Chi faceva il barbiere veniva messo in cucina; chi faceva l'autista doveva fare il muratore; chi era medico lo mettevano a fare il conducente. Non di veicoli. Ma di muli!!!!

pierk

Gio, 14/11/2019 - 12:54

CARA LEZZI, lei arriva 60/70 anni troppo tardi... dopo la guerra di poteva e si DOVEVA pensare che il nostro meraviglioso meridione potesse diventare il giardino, l'orto, la bellezza turistica d'europa e non a tutti i costi farlo diventare una monnezza industriale... allora sarebbe stata una proposta efficace ed innovativa, ora non fa altro che dimostrare la sua pochezza intellettuale...

ulio1974

Gio, 14/11/2019 - 13:04

maurizio50 12:48: beh, uno vale uno , o no?!?

Sabino GALLO

Gio, 14/11/2019 - 13:04

Bisogna riconoscere che l'idea delle cozze è geniale ! Avremmo le prime "cozze d'acciaio" del mondo ! Il loro prezzo sarebbe molto alto e non comparabile con quello delle cozze mollicce, giallognole e scivolose del mercato attuale. Meno convincente è l'idea del "parco alpino"! Chi potrebbe gestirlo ? Difficile sperare negli "alto-atesini"! Certo, ci sono tutti gli operai dell'ex-ILVA ! Non hanno una grande esperienza in merito, ma tutto è possibile! Basterebbe "riciclarli"! Resterebbe comunque un problema : sono pochi!

ulio1974

Gio, 14/11/2019 - 13:06

un merito bisonga riconoscere ai 5stelle, ovvero un nuovo record assoluto: il maggior numero di ministri ignoranti ed incompetenti di tutta la storia unitaria d'Italia (Regno compreso) spetta seza dubbio a loro. Probabilmente si tratta anche di un record mondiale.

cgf

Gio, 14/11/2019 - 13:22

il vero problema dello stabilimento dello stabilimento Whirlpool di Napoli è che manca materiale per ricoprire i frigoriferi ed i forni a microonde, servono urgenti tonnellate di gusci di cozza tarantina

Ritratto di vonstop

vonstop

Gio, 14/11/2019 - 13:34

Uno stato non puo permettersi una persona di tale ignoranza che e’ stata anche ministro. C’e’ da vergognarsi

Ritratto di adl

adl

Gio, 14/11/2019 - 13:42

Sfruttare le risorse del territorio, non è necessariamente una bestemmia anzi potrebbe essere anche una strategia vincente, il problema è che se lo fanno i pentastellari, si rischia di assumere 10 mila navigators per formare 10 mila cozzaroli con picozza.

noodles09

Gio, 14/11/2019 - 13:44

Il Sud è un paradiso, Taranto e Bagnoli o il Sulcis lo erano prima che anni fa si decidesse di installare acciaierie e miniere. Non sono la pianura padana, che paradiso non è, e sulla quale si sono installate industrie di tutti i tipi che continuano ad inquinare dando posti di lavoro anni 80. Lavoro a tutti i costi? Senza visione SI, come i centri commerciali che cementificano e assumono personale nei servizi a basso livello. Quale valore aggiunto potrà mai dare uno o una commessa di un negozio di abbigliamento a basso prezzo? L'Italia ha una territorio che permette una biodiversità che non ha pari nel mondo, ha un patrimonio artistico immenso ed un Sud che potrebbe vivere di turismo per il mondo intero organizzando strutture ricettive, ospedali funzionanti e ospitare tanti atenei di tutto il globo che si occupano di arte. E' un processo di visione a medio/lungo termine che alla data in Italia è inconcepibile per i politici che abbiamo votato.

Ritratto di adl

adl

Gio, 14/11/2019 - 13:48

...se l'ILVA chiude, l'acciaio per le picozze da chi lo compriamo ??? dalla Merkel, da Macron, o da Ping sulla via della seta ???!!!!

TitoPullo

Gio, 14/11/2019 - 13:57

La miserrima pochezza di tale personaggio é lo specchio dell'abissale pochezza di chi l'ha votata!

arilibellula

Gio, 14/11/2019 - 13:57

potrebbero anche coltivare manghi, già che ci sono...

schiacciarayban

Gio, 14/11/2019 - 14:00

noodles09 - "Il Sud è un paradiso..." E basta con sta storia che il sud è un paradiso! Se lo è veramente, cari meridionali, datevi una mossa, abbiate un minimo di iniziativa, fate impresa per il turismo, non bisogna sempre aspettare che il governo faccia qualcosa. Al nord non è certo venuto il governo a dire cosa fare, lo hanno deciso gli impremditori, è il loro lavoro.

maurizio-macold

Gio, 14/11/2019 - 14:00

Che uno valga uno e' lo slogan piu' ixxxxxxxe mai pronunciato da uno schieramento politico. Nel caso della Lezzi (e di Toninelli, Paragone, ed altri) lo slogan che piu' si addice sarebbe "zero vale zero".

Ritratto di adl

adl

Gio, 14/11/2019 - 14:03

....Battute a parte ed a prescindere dalle decisioni sull'ILVA che prima o poi a mio avviso chiuderà perchè la globalizzazione DOCET, ed accantonando l'alpinismo cozzarolo che non può essere determinante nè sostitutivo, è il caso che qualcuno ad esempio il Patuanelli di turno, o chi per lui faccia una seria analisi costi benifici. Della serie quante imposte paga oggi il mezzogiorno con pochi imprenditori del turismo e dei servizi e quante ne pagherebbe se applicando un TAX RATE pari a quello dell'Irlanda ad esempio, attirasse dal Nord e dall'Estero imprenditori capaci ???!!!! La Bundes Republik Deutschland lo ha già fatto con la DDR, agendo sul cambio.

ilrompiballe

Gio, 14/11/2019 - 14:08

noodles09 : per governare una nazione occorre un progetto, o meglio, una visione a lungo termine. Le risulta che gli attuali politicanti (non politici) siano dotati di questa capacità? E'vero, l'Italia potrebbe fondare la sua economia su agricoltura e turismo. Le risulta che qualcuno abbia questo obiettivo?

ulio1974

Gio, 14/11/2019 - 14:12

noodles09 13:44: secondo te è possibile ospitare così tanti "atenei di tutto il globo che si occupano di arte" da poter dare un lavoro a tutti i meridionali?...o

ziobeppe1951

Gio, 14/11/2019 - 14:13

Per dirlo, si vede che se ne intende di cozze

paco51

Gio, 14/11/2019 - 14:15

anche quella che porta in spiaggia a prendere un barcone verso l'africa! se i hanno votati si meritano l'ILVA chiusa!

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Gio, 14/11/2019 - 14:16

UNA OSI POTEVA MILITARE SOLO NEL M5***** CI VUOL SPIEGARE DOVE OVREBBERO ANDARE TUTTI I LAVORATORI? NON DATEGLI RETTA CACCIATELA

Romolo48

Gio, 14/11/2019 - 14:59

Perchè non ci va lei a convincere gli operai dell'Ilva a trasformarsi in mitilicultori? Vediamo se poi diventerà governatore della Puglia!

nopolcorrect

Gio, 14/11/2019 - 15:05

Un'adoratrice del potere e dei soldi, l'idea di poterli perdere la fa impazzire, l'ho vista ieri, una furia incazzatissima, mentre andava a prendere il suo adorato posto. in parlamento.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Gio, 14/11/2019 - 15:13

L'epiteto 5stalle, che denota la vera origine culturale, politica e tecnica, suona proprio a pennello con le soluzioni proposte dai politici e ministri 5stelle. Come può un paese come l'Italia che ha dato i natali ai più grandi uomini della scienza, dell'arte e della cultura storica e moderna dell'intero globo scendere talmente in basso per far decidere le proprie sorti a degli emeriti incapaci? Quando usciremo dal torpore in cui siamo caduti?

barnaby

Gio, 14/11/2019 - 15:19

La Lezzi vuole cozze a 370°.

imani

Gio, 14/11/2019 - 15:34

La verita' e' che Mittal vuole andarsene perche' non conviene produrre in Italia. Quindi dopo solo 1 anno chiede gia' 5mila esuberi e produzione al minimo, ma per favore molto meglio che quel mostro chiuda x sempre. Ha ragione la Lezzi ci sono molte alternative come lo sviluppo portuale ed il turismo.

Grix

Gio, 14/11/2019 - 15:51

Propongo la dismissione totale dell' ILVA per riconvertirla nel piu' importante centro mondiale di studio delle scie chimiche, ovviamente sempre sotto la tutela e supervisione dei terrapiattisti.

Massimo Bernieri

Gio, 14/11/2019 - 16:18

Se non altro è coerente perché da sempre si batte per chiudere l'acciaieria.Non è poco un paese dove sevun politico decide cosa fare poi se lo fa il tuo avversario,allora non va più bene. P.S Non sono per lasciare a casa migliaia di operai.

giuseppegrasso

Gio, 14/11/2019 - 16:56

Non si vuol chiudere la fonderia per salvare i posti di lavoro, ma si vorrebbe chiuderla perché provoca malattie e tumori, e bonificarla prima di rimetterla in moto. Questo mi sembra che sia il problema. Però è da moltissimi anni che se ne parla e nessun governo si è mai assunto e voluto prendersi la responsabilità di una decisione forte e decisa in merito. Allora adesso aspettiamo Arcelor Mittal come fosse Babbo Natale. Ma per piacere... Oramai l'Ilva è persa, e tutto per non voler prendere una decisione. Ma siamo in Italia e così vanno le cose. Altri colossi faranno la stessa fine, purtroppo!

bruco52

Gio, 14/11/2019 - 17:10

dopo vent'anni a stampare fatture, per uno stipendio che non sarò stato di certo favoloso, l'aver svoltato con uno stipendio da parlamentare le ha dato alla testa...conto corrente pingue e delirio di onnipotenza....

Anticomunista75

Gio, 14/11/2019 - 17:18

rimandatela in cucina..

poli

Gio, 14/11/2019 - 17:24

secondo questa signora 3 anni fa' il pil aumentava perche' faceva caldo,e quindi girando i condizionatori si impennava il pil.

Noncisono

Gio, 14/11/2019 - 17:31

Purtroppo non è una mosca bianca. È solo una minima parte di quanto emerge di un enorme iceberg. Rabbrividisco quando ascolto in Tv o leggo politici parlare di Aziende o Investimenti senza nemmeno conoscere la differenza tra costi e uscite o ricavi e entrate o quello di Valore Attuale. Il problema è trasversale ai partiti.

fergo01

Gio, 14/11/2019 - 17:42

questi sono i terrapiattisti che parlano delle scie comiche. ma come si fa a votare gente simile, mi chiedo...

schiacciarayban

Gio, 14/11/2019 - 17:43

Poveraccia, è messa proprio male... Ma la cosa peggiore è l'arroganza e la presunzione di parlare di cose di cui non ha la minima idea! Purtroppo in Italia competenza e meritocrazia non contano una cippa, ma non ho ancora capito cosa conta. Con tutta le gente brava e preparata che c'è in Italia come mai una come la Lezzi fa il ministro? Facciamoci queste domande quando andiamo a votare.

dredd

Gio, 14/11/2019 - 17:51

Ma perché non lo dice a conte? Magari il genio dell'economia ci fa un pensiero

Ritratto di gio53

gio53

Gio, 14/11/2019 - 18:07

Giusta rappresentante del pittoresco (?) @beppe_grillo , un po' meno degli italiani. In aggiunta alle scie chimiche, alla decrescita felice, faremo le carrozzerie delle auto con i gusci delle cozze. Evvai, Italia sempre più bananara. Si, questo vogliono gli italiani...

bernardo47

Gio, 14/11/2019 - 18:17

ottima commessa questa......un mestiere che le si addice molto.Nominata con un clic! addirittura ex ministro! povera italia.

Ettore41

Gio, 14/11/2019 - 18:18

Ragazzi ma vi rendete conto che questa era una impiegata di 3 livello e le hanno fatto fare il ministro!!!! Peggio del bibitaro. Se e' pur vero che il lavoro nobilita l'uomo e' pur altrettanto vero che se i due avessero avuto qualità' e capacita' eccellenti avrebbero fatto una carriera diversa prima di militare nei 5 stelle. Che Dio abbia pietà dell'Italia

ilrompiballe

Gio, 14/11/2019 - 18:24

L'otto settembre 1943, mentre la Germania si preparava ad occupare l'Italia, il re (minuscolo) e le alte cariche militari abbandonavano l'Esercito allo sbando. Nel novembre 2019 il Governo abbandona migliaia di lavoratori e si chiude nei luoghi del potere incapace di affrontare il problema ILVA e aziende varie in crisi. Il re e soci ci erano stati imposti dal sistema politico sociale in vigore. Ma questi ce li siamo scelti e votati noi! Che sia un destino infame?

Ettore41

Gio, 14/11/2019 - 18:24

Con tutte quelle cozze poi che ci facciamo? Decreto legge: Ogni italiano dovrà' mangiare 10 Kg di cozze al giorno. Chi ne mangera' di meno verra' sanzionato dall'erario con una multa di 100 euro per ogni grammo in meno consumato. Per quanto attiene all'alpinismo poi, basta ghiacciare il mare con enormi produttori di freddo a meno 50 gradi.

corivorivo

Gio, 14/11/2019 - 18:26

si chiama oLezzi per gli effluvi marini che salgono dalle gonne

salmodiante

Gio, 14/11/2019 - 18:27

Si apre una discussione con soli due sbocchi,cozze vs acciaio, subito i commentatori si dividono fra "acciarini"e "cozzari". Poca visione del futuro, poca autonomia di pensiero, popolo schiavo e succube di pagliacci al governo!! LIBERI, SVEGLIA!!

honhil

Gio, 14/11/2019 - 18:30

Vengono, boicottano e se ne vanno. All’Italia, che intanto sì è svenata, restano i cocci, mentre i grillini adesso si possono dare alle cozze e alle scalate! Da scompisciarsi dalle risate, se non fosse per quei diecimila e passa (con famiglie a carico) che dovranno dire addio al lavoro.

detto-fra-noi

Gio, 14/11/2019 - 18:32

certo è che ci vuole uno stomaco d'acciaio, per non desiderare con tutta l'anima il male di tizi come questa qua.

detto-fra-noi

Gio, 14/11/2019 - 18:44

vabbè che la paura fa 90, ma se gli italiani votano persone simili per timore tornino i fassisti...

d'annunzianof

Gio, 14/11/2019 - 18:44

Bell'articolo, sarcasmo fine su` assurdita` da stoltezza e ignoranza, ma si sa`, i cervelli spappolati hanno sempre odiato benessere, ricchezza e progresso, non concepiscono da dove possano provenire

honhil

Gio, 14/11/2019 - 19:16

Vengono, boicottano e se ne vanno. All’Italia, che intanto sì è svenata, restano i cocci, mentre i grillini adesso si possono dare alle cozze e alle scalate! Da scompisciarsi dalle risate, se non fosse per quei diecimila e passa (con famiglie a carico) che dovranno dire addio al lavoro.

gustinet

Gio, 14/11/2019 - 19:32

Inviare questi nostri commenti alla Sig.ra Barbara Lezzi e a tutti quelli che a Taranto non vogliono proprio lavorare, in attesa del Reddito di cittadinanza, o a quelli che non hanno ancora imparato a lavarsi le mani dopo il lavoro ...

Ritratto di LongJohn

LongJohn

Gio, 14/11/2019 - 19:48

Ma i leghisti ed il Salvino nazionale che fino a qualche mese fa ci volevano far credere che i loro alleati al governo erano bravi e preparati?

Ritratto di scapiddatu

scapiddatu

Gio, 14/11/2019 - 19:59

......... Egregia signora Lezzi, io le ho chiesto un paio di lacci e mi ha mandato LUCCI, ma ora mi domando...., se le chiedo cozze cosa mi manda?..... Totò: Onorevole? Ma mi faccia il piacere

Ritratto di scapiddatu

scapiddatu

Gio, 14/11/2019 - 20:07

Signora Lezzi, io le ho chiesto un paio di lacci e mi ha mandato LUCCI, ma ora mi domando...., se le chiedo cozze cosa mi manda?..... Totò: Onorevole? Ma mi faccia il piacere

Ritratto di mailaico

mailaico

Gio, 14/11/2019 - 20:51

lezzi,sboldrina,serracchiani,bonino,gruber e chi ne ha piu ne metta di sta spazzatura "rosa"

Ritratto di saggezza

saggezza

Gio, 14/11/2019 - 21:42

la mittal se ne va per lo stesso motivo che se ne sono già andate le migliaia di aziende italiane al 100%. Ci sono tante strade da percorrere benissimo avanti aspettiamo...

5stardust

Gio, 14/11/2019 - 22:39

un centinaio per coltivare le cozze "rigorosamente pelose " e 9900 a depilarle con le pinzette per aumentare il prezzo di vendita come cozze depilate e tutti a Taranto col reddito di "depilazione" spero proprio che sia una notizia falsa

killkoms

Gio, 14/11/2019 - 23:39

che capa!

killkoms

Gio, 14/11/2019 - 23:44

@nppdle09,almeno nei centri commerciali (almeno al nord) pagano a contratto i commessi!da roma in giù,i suoermercati e i piccoli negozi superstiti assumono commessi part time,con mezza paga,ma lavori a tempo pieno (se vuoi lavorare)!

Duka

Ven, 15/11/2019 - 08:25

E' perfetto, più cozze però.

antipifferaio

Ven, 15/11/2019 - 08:27

Quanto a cozze...Ahahahah...la Lezzi avrebbe fatto meglio a nominare un altro mollusco... Comunque, sia i 5S che Salvini ogni volta che parlano dell'economia del sud ne sparano una peggio dell'altra. Ad esempio il leghista ha detto che al meridione bisogna fare solo agricoltura... Ne poteva sparare una più grossa? Vabbè... Sui 5S stendiamo un velo pietoso. In ogni caso concordo solo su una cosa. Il SUD è una miniera d'oro per il turismo e le bellezze naturali. Per non parlare dei beni culturali come ad esempio i resti archeologici della Magna Grecia, etc. Se i prossimi governi regionali sapranno sfruttare queste ricchezze uniche la mondo, allora l'Italia potrà risollevarsi.....altrimenti...beh!!!

Popi46

Ven, 15/11/2019 - 09:21

Bene,chiuda pure l’ILVA, la sostituisca con l’allevamento di cozze, poi le raccolga e zaino in spalla vada a gustarsele sulle Alpi, ma non torni più

Ritratto di gianky53

gianky53

Ven, 15/11/2019 - 09:29

Nel M5S più sono ignoranti e incapaci e più vengono assegnati ad incarichi importanti. La sen. Lezzi ne è l'esempio vivente.

diesonne

Ven, 15/11/2019 - 09:59

diesonne lA GRILLINA DEL SUD,POTREBBE ANCHE INDICARE PER L'ILVA ANCHE LA COLTIVAZIO DEI GAROFANI,GERBER,TULIPANI E CRISANTANI E RENDERE LA PUGLIE LA NONAQ MERAVIGLIA DEL MONDO,SIC!SI RICORDI CHE I GRILLI CANTANO NELLE PRATERIE

ortensia

Ven, 15/11/2019 - 10:07

Lezzi, ma 'ste cozze che misura devono avere?

tormalinaner

Ven, 15/11/2019 - 10:15

Nessun problema perche metteranno tutti in cassa integrazione a vita come i minatori del Sulcis a spese degli Italiani, i tarantini faranno i mantenuti a vita, una pacchia.

Ritratto di DVX70

DVX70

Ven, 15/11/2019 - 10:17

Potremmo usare gli altoforni dell'ILVA per produrre il caciocavallo; tanto che ci siamo. :-)

dagoleo

Ven, 15/11/2019 - 10:29

ma la Lezzi a Taranto pensa di passarci in futuro o se ne terrà bene alla larga? ma guarda che i Tarantini girano e potresti trovarteli anche a Roma o da altre parti.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Sab, 16/11/2019 - 14:01

Signora Lezzi ci va lei ad avvisare i futuri licenziati dell'Ilva che presto prenderanno dominio le cozze tarantine?