Benigni, il retroscena sul Sì alle riforme: "Così lo hanno convinto"

Stefano Rodotà spiega come Roberto Benigni abbia deciso di schierarsi per il sì al referendum sull Costituzione: "Mi disse che non voleva esprimersi". Poi qualcosa è cambiato

Qualcosa ha convinto Roberto Benigni a votare "sì" al referendum di ottobre sulla Costituzione. Cosa abbia convinto il comico a cambiare opinione sulla "Costituzione più bella del mondo" non è ancora dato sapere. O forse sì. In questi giorni si sprecano le ricostruzioni sulla decisione del premio Oscar, e ora a spazzare via gli utlimi dubbi ci sono le dichiarazioni di Stefano Rodotà. Con cui il comico si è sentito poco prima di dire dal palco di Rai1 che avrebbe appoggiato la riforma di Renzi.

Il cambio di casacca di Benigni

Fino a pochi giorni fa, Roberto Benigni era ancora indeciso. E pensava di non prendere posizione. Il 3 maggio, ricostruisce il Fatto Quotidiano, il comico si era lasciato andare a questa dichiarazione: "Sarei orientato a votare No - diceva Benigni - proprio per proteggere la nostra meravigliosa Costituzione. La Costituzione è certamente perfettibile, ma preferirei un dibattito più ampio e pacato sui contenuti, piuttosto che il referendum su Renzi". Poi concluse: "Comunque no ho ancora un'opinione definitiva". A quanto pare, però, poco dopo ha cambiato idea. I promotori del comitato per il No, infatti, avrebbero contattato Benigni per chiedere se voleva fare da testimonial. E lui cortesemente avrebbe rifiutato perché ancora "indeciso" sulla posizione da prendere, anche se orientato per il No. Poi tutto cambia.

La svolta renziana

Ad un certo punto, pochi giorni dopo, però, il comico ha cambiato idea. A spiegare tutto è Stefano Rodotà, che del comitato del No è una delle bandiere. "Alcuni gorni fa Alfiero Grandi e Alfonso Giannim attivissimi nel Comitato per il No, mi dissero che Roberto Benigni voleva parlarmi. Benigni mi ha chiamato tre volte". E in una di quelle telefonate arriva la "confessione": "Mi disse che non se la sentiva di esprimersi per il Sì o per il No". Poi però a convicere il comico a dire Sì a Renzi sarebbe bastata una chiacchierata con Ezio Mauro: "Riforma pasticciata? Vero. Scritta male? Sottoscrivo. Ma meglio di nulla".

Commenti
Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Sab, 04/06/2016 - 10:50

pare che anche feltri

il sorpasso

Sab, 04/06/2016 - 10:55

Ma chi se ne frega di quello che dicono Benigni e Rodotà mi fanno schifo entrambi.

onurb

Sab, 04/06/2016 - 11:25

Queste piroette che assomigliano ai tuffi carpiati con avvitamento della Cagnotto hanno ragioni molto terra terra. Dai tempi di Roma, quando i cristiani si lasciavano massacrare pur di non abiurare la loro fede, non ho più visto nessuno mantenere incrollabilmente le proprie idee. Ma poi uno con la schiena dritta come Benigni, che a Berlusconi gliele ha sempre cantate indifferente di fronte al potere, è credibile che possa avere cambiato parere per meschine ragioni di bottega? Io penso proprio di sì.

steffen

Sab, 04/06/2016 - 11:28

Benigni, prima di essere "comico" è un affarista, (con tutto quello che posside), quindi faccio male a pensare che ha cambiato opinione, per qualcosa in cambio? E la costituzione italiana non è la più bella del mondo!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 04/06/2016 - 11:38

le giravolta dei fedeli di sinistra! un giorno dicono una cosa, il giorno dopo dicono l'altra, e si contraddicono! però, poverini, sono soltanto compagni che sbagliano (e si prendono lautissimi compensi grazie al canone rai!!) vigliacchi comunisti!!

Ritratto di Zago

Zago

Sab, 04/06/2016 - 11:41

Il buffone di corte questa volta ha passato i limiti. Va dietro la corrente per ottenere le grazie di Renzi et company. Perfino al premio nobel e giullare Foa gli ha fatto schifo e gli ha detto le sue. Il Dio quattrino fa questo e altro. Comunque renzi ha assoldato Verdini e ora Benigni, una vera vergogna nazionale.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Sab, 04/06/2016 - 11:47

Resterei enormemente delusa e prenderei consequenziali provvedimenti se anche Feltri, come quello squallido ed insulso benigni avesse fatto qualche giravolta.

Ritratto di pinox

pinox

Sab, 04/06/2016 - 12:10

nella tv di partito in cambio hanno già pronto per lui un bel gettone di presenza....stavolta spiegherà il corano!!!

diesonne

Sab, 04/06/2016 - 12:19

DIESONNE BENIGNI AL CUOR NON SI COMANDA,MA LA MENTE RIFLETTE E DOMINA IL CUORE,ALTRIMENTI L'ATTORE FA CILECCA SUL PALCO E SONO FISCHI E L'ARTISTA COME MORTO CADE

Ritratto di bobirons

bobirons

Sab, 04/06/2016 - 12:21

oggi - h. 11,12 - Assist al premier ? Solo i sinistrati di sinistra potranno prendere in considerazione il guitto leccacuxo.

ARGO92

Sab, 04/06/2016 - 12:23

anche lui infetto maleodorante komunista come tutta la risma rossa e dal 45 che cuore e sopratutto portafoglio vanno in sintonia vigliacchi ladroni e traditori del piu bel paese del mondo se voi non sareste mai nati

ectario

Sab, 04/06/2016 - 12:28

Cazz...aro!! prima, quando a suon di milioni affermava la più bella costituzione del mondo (ma va a ....bu...fone); ora, da zerbino che afferma che va modificata per favorire sempre e comunque i comunisti o frattaglie e derivazioni varie.

wrights

Sab, 04/06/2016 - 12:29

Benigni chi??? Quello da 1,8 milioni di Euro per magnificare la Costituzione?????

Ritratto di Ratiosemper

Anonimo (non verificato)

Ritratto di RindoGo

RindoGo

Sab, 04/06/2016 - 12:45

Questo pagliaccio - perché di nullità intellettuale si tratta - non doveva essere chiamato nemmeno dai sostenitori del NO per fare propaganda. Smettiamola di prendere qualsiasi saltimbanco alla Fedez o alla Eco ed ergerlo ad autorità morale, spirituale e culturale. È tutta gente scollata ed avulsa da problematiche reali, pratiche e tecniche. I testimonial lasciamoli alla pubblicità degli assorbenti intimi e delle acque minerali, non alle cose serie.

florio

Sab, 04/06/2016 - 13:13

I congiuntivi sono il flagello dell'Italia dopo Renzi.

jackmarmitta

Sab, 04/06/2016 - 13:15

I SOLDI SONO UN BUON DIVERSIVO X CAMBIARE IDEA, VENDUTO

elpaso21

Sab, 04/06/2016 - 13:18

Benigni non si è piegato, quello che si piega sempre è un'altro.

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 04/06/2016 - 13:22

E' evidente che ha cambiato opinione perché qualcuno gli ha "suggerito l'opportunità" di appoggiare Renzi. Più o meno come la "proposta che non si può rifiutare", del Padrino. Non è una questione di scelte fatte con il cuore o il cervello. E' solo una questione di portafoglio. Ed il nostro buffone di corte, come tutti i compagni con il cuore a sinistra e portafoglio a destra, tiene più a quello che a cuore, cervello, fegato, milza e frattaglie varie.

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Sab, 04/06/2016 - 13:26

Cultura e mondo dello spettacolo è in mano alla sinistra.Se Benigni vuole continuare a lavorare...Si deve adattare.

ziobeppe1951

Sab, 04/06/2016 - 13:31

Pecunia non olet

MOSTARDELLIS

Sab, 04/06/2016 - 14:07

Quasi sicuramente a farlo propendere per il si sono stati i favolosi cachet che la RAI gli da ogni volta che appare in TV per propinarci la sua bellissima costituzione e la sua Divina Commedia... Una volta era un comico, oggi non fa più ridere nessuno, d'altra parte come Litizzetto, Fazio, Crozza e tutti gli altri compagnucci della parrocchia, ops.. pardon,..della sezione...

scimmietta

Sab, 04/06/2016 - 14:24

Prima di affibbiare a benigni il soprannome di "johnny lecchino", come opportunamente suggerito, gradirei sapere come ha votato nel 2006 al referendum confermativo della riforma costituzionale varata dal governo Berlusconi. Se ha votato "si" è credibile anche oggi, ma, come credo di aver inteso allora, ha votato "no" (in compagnia di napolitano e scalfaro) in difesa della "costituzione più bella del mondo" ... beh, inizierò anch'io a chiamarlo "johnni lecchino" ... ad essere gentili.

uberalles

Sab, 04/06/2016 - 14:56

Rodotà: la sua legge sulla privacy ha fatto in modo che il fisco conosca tutto dei contribuenti, mentre il privato cittadino che si informa sulla solvibilità di un cliente commette un reato abominevole, bravo Rodotà!! La legge più inutile e dannosa degli ultimi 100 anni

Ritratto di hermes29

hermes29

Sab, 04/06/2016 - 16:53

PARTE 2 "TI IMMAGINI LE RISATE CONTRO I CONTRIBUENTI RAI" Non ha altre spiegazioni tale esborso economico a spese dei contribuenti, però mi meraviglio che la Corte dei Conti non abbia mai indagato. Però ora comprendo l'immediato allineamento del NO sulle riforme di Renzi. Per Benigni la RAI è una gallina dalle uova d'oro, basta essere al servizio dei PD.

Ritratto di hermes29

hermes29

Sab, 04/06/2016 - 17:04

PARTE 3 Questo voltafaccia di Benigni conferma tutte le ipotesi, che in sospetto accreditavano il totale possesso di Renzi sulla RAI TV Il giullare di palazzo non è altro che un infido opportunista, che si piega alla volontà del potere per ottenere diretti benefici economici. Pinocchio fino in fondo! Il servilismo non ha arte ne coscienza, però nella volgare gestualità ammette i propri limiti intellettuali. "non ci resta che piangere" direbbe: qualcuno.

Duka

Sab, 04/06/2016 - 17:17

Eh.... tiene famiglia.

bruco52

Sab, 04/06/2016 - 17:25

..la cassaforte sarebbe rimasta vuota....vuoi mettere, pancia e portafoglio pieni e chi se ne frega della costituzione, che non si mangia...

guardiano

Sab, 04/06/2016 - 17:44

Benigni ha cambiato opinione sulla costituzione più bella del mondo? vuoi vedere che tra qualche mese lo vediamo su rai uno a recitare il calendario di padre indovino?

lolafalana

Sab, 04/06/2016 - 17:54

Mi pare evidente che gli sarà stato detto che se voleva ancora fare le sue noiosissime tirate in RAI avrebbe dovuto schierarsi per il SI', altrimenti ciao...!

asalvadore@gmail.com

Sab, 04/06/2016 - 18:16

Panta rei, tutto cambia. Ma per cercare la conversione di un pagliaccio si ha bisogno di un'altro pagliaccio.

giuseppe1951

Sab, 04/06/2016 - 18:20

E' inutile che c'è lo spieghi Rodotà, l'abbiamo capito da soli che Benigni si è venduto a Renzi, mi dispiace solo che questo sxxxxxo, riesce a comprarsi tanta gente, per ultimo è riuscito a comprarsi ed a toglierlo dal suo programma Del Debbio, mi meraviglio come Del Debbio accetti di condurre solo Quinta Colonna.

istituto

Sab, 04/06/2016 - 19:45

È stata una decisione "spintanea "........

Massimo Bocci

Sab, 04/06/2016 - 21:52

Un miserabile guitto, giullare per miserabili, che per la pecunia disconoscerebbe tutto e tutti e poi Rignano è uno dei suoi migliori padroni, a Firenze e in Rai per decantare (ragliando) il divino Dante, ( e lui il divino Dante , chissà dove lo avrebbe messo un simile mistificatore,parassita,pronto a ogni raggiro, senza dubbio tra le tra zecche e parassiti) che per ragliata si fuma regime, 700mila Euri a RAGLIATA , in ragliata e di falsità, in falsità, il villico del contado di Prato se fatto ville e piccioli e sol dell'avvenire con i NOSTRI, soldi degli Italiani elargiti........REGIME i suoi sodali di truffa.

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Sab, 04/06/2016 - 22:03

Dal palco del PCI in poi (Berlinguer per chi ricorda), è stato un crescendo di leccamenti di kulo. Oggi è il turno del pittibull (razza canina bastarda non riconosciuta). Domani, potrebbe far comodo anche Verdini. Mai mettere limite alla "divina provvidenza". Tu fai ridere solo quelli come te. Dalton Russell.

Anonimo (non verificato)

ilbarzo

Lun, 21/11/2016 - 08:45

Benigni,un pagliaccetto qualsiasi cher però non fa più neanche ridere.Ormai è giunto al tramonto e farebbe qualsiasi cosa pur di sopravvivere.