Berlusconi: "Un accordo nel centrodestra prima del ritorno alle urne"

Il Cavaliere adesso serra i ranghi dei moderati in vista del voto anticipato: "Non facciamo perdere al Paese altro tempo"

Silvio Berlusconi chiede un ritorno alle urne in tempi brevi. Il leader di Forza Italia serra i ranghi degli azzurri in vista di un voto che potrebbe arrivare già nel mese di ottobre. Il Cavaliere manda così un messaggio chiaro a tutto il mondo dei moderati del centrodestra e chiede che venga firmato un accordo prima del voto: "Non facciamo perdere al Paese altro tempo, risparmiamo agli italiani avventurismi e scegliamo la via della chiarezza: sottoscriviamo un accordo prima del voto per regalare un nuovo sogno agli italiani, scriviamo un programma tutti insieme, scegliamo le donne e gli uomini migliori, mettiamo subito in campo la squadra dei 'Sì".

Insomma anche l'ex premier non accetta i troppi "no" che sono arrivati dai Cinque Stelle in questa esperienza di governo. E così il leader azzurro spiega il suo piano in vista delle urne: "Da ormai molti anni -ricorda Berlusconi- la maggioranza degli elettori premia il modello del centro-destra, che oggi governa il maggior numero delle Regioni e dei Comuni italiani con successo. Questo modello sarebbe oggi capace di eleggere un numero di parlamentari più che sufficiente per varare in autonomia un ambizioso progetto di riforme istituzionali e, tra queste, il taglio dei parlamentari che già il mio governo era riuscito ad approvare molti anni fa e purtroppo poi fermato con un referendum dalla sinistra. Potremo finalmente avere il presidenzialismo e dunque una Repubblica più efficiente". E nel centrodestra, su questo fronte, vanno sottolineate anche le parole della leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni: "Noi le alleanze le facciamo prima del voto e non dopo, perchè vogliamo essere chiari, siamo la forza più coerente e affidabile. Non credo che Salvini vada da solo - ha aggiunto - non avrebbe molto senso rischiare di fare un altro governo con un gioco di palazzo dopo il voto. Nelle ultime elezioni Lega e Fdi sono cresciuti", ha affermato la Meloni ai microfoni di Radio Anch'io su Rai Uno. Insomma il centrodestra si prepara per la grande sfida elettorale che ormai potrebbe essere alle porte. Lunedì con la calendarizzazione della sfiducia a Conte parte l'iter che potrebbe portare alle urne. Infine Salvini, rispondendo agli "inviti" per le alleanze che arrivano dalPrima fissiamo la fata delle elezioni, poi ne parliamo centrodestra, afferma: "Prima fissiamo la fata delle elezioni, poi ne parliamo".

Commenti

roberto zanella

Ven, 09/08/2019 - 23:28

FURBO LUI.....PAURA CHE SI PRESENTI TOTI?....ARRIVA IL FURBONE DI ARCORE CON IL SUO 4,5% CHE VUOLE AVERE LA PARITA'...NO CARO SILVIO CORRI E VEDIAMO COSA PRENDI PERCHE' TOTI E' LI AL 3%....SALVINI CORRA DA SOLO E POI SI VEDRA'...

Ritratto di wilegio

wilegio

Sab, 10/08/2019 - 00:01

Se non lo conoscessimo, avrebbe anche una certa dose di ragione e credibilità. Ma purtroppo lo abbiamo visto all'opera troppe volte e ne conosciamo le inclinazioni (chiamiamole così), che rendono per lui impossibile recitare la parte del fedele alleato di minoranza. E' più forte di lui! Tutti ricordiamo la sceneggiata della numerazione sulle dita dietro le spalle di Salvini al Quirinale. E tutti, ahimè, ricordano la drammatica resa al governo monti-fornero e ai successivi governi di sinistra. Quindi alleanza sì, ma su solide basi: patti chiari e amicizia lunga. Sarò forse un illuso fuori dal mondo, ma Silvio lo vedrei molto bene al Quirinale.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Sab, 10/08/2019 - 00:09

Possibilmente mai con quest'uomo, Salvini.

brunog

Sab, 10/08/2019 - 00:43

Berlusconi non vuole ammettere che non lo vuole piu' nessuno, nemmeno FI.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 10/08/2019 - 07:19

Per contro c'è. Il patto di centrosinistra fra Di Maio, Zingaretti e tutte le sue frattaglie. Capolista Bergoglio.

Ritratto di wilegio

wilegio

Sab, 10/08/2019 - 18:29

roberto zanella Da solo no. Meglio con la Meloni.