Berlusconi fissa l'obiettivo: centrodestra unito al 40%

Il Cav guarda già alle Politiche: è convinto di poter recuperare 8 punti ed evitare il ballottaggio. Continua la ricerca di una nuova classe dirigente da mandare in tv

Obiettivo 40%. Silvio Berlusconi ha fissato un traguardo ambizioso su cui vuole chiamare a raccolta il partito e gli alleati. Il presidente di Forza Italia, memore delle sue passate rimonte, è convinto di poter recuperare otto punti e poter riportare il centrodestra unito attorno al 40%. Una soglia che consentirebbe in eventuali elezioni politiche di evitare il ballottaggio «che non ci faranno mai vincere». Per fare questo scatto bisogna, però, apportare alcune modifiche allo schema adottato finora.

Silvio Berlusconi durante le feste natalizie ha evitato i consueti vertici allargati e le riunioni affollate. Al contrario ha scelto di convocare singoli dirigenti per confrontarsi in maniera approfondita sulle mosse da compiere alla ripresa in un formato «one to one». Non è un mistero che Berlusconi cerchi da tempo nuova classe dirigente da portare in tv. Per questo vorrebbe individuare due «sindaci-modello» o «sindaci-pilota» per ogni regione da far diventare i volti di Forza Italia a livello locale. L'altra mossa, quella più delicata, riguarda l'intenzione di chiedere alla vecchia guardia di non andare più in tv, giocando più nelle retrovie piuttosto che in prima linea. Il presidente di Forza Italia vuole anche aumentare la presenza su internet del partito - «anch'io sto prendendo lezioni», racconta - e vuole anche riattivare l'Università della Libertà di Villa Gernetto per lavorare proprio sulle nuove leve. Berlusconi non crede alla tenuta di Renzi ed è convinto che sia iniziata la sua discesa. «Lo aspettano al varco con tutte le promesse che ha fatto, da qui in poi può solo scendere». E ha anche assegnato all'europarlamentare Fulvio Martusciello il compito di organizzare i rappresentanti di lista in vista delle prossime elezioni, in modo da farsi sottrarre «meno voti possibile» dalla sinistra.

L'idea di ritirare il logo di Forza Italia alle prossime amministrative non è all'ordine del giorno, anche se l'idea di mettere in campo liste civiche aggiuntive o sostitutive è stata evocata svariate volte negli ultimi due anni. «Sin dal '94, anno della discesa in campo di Berlusconi, è ricorrente il tema di liste civiche senza simboli di partito alle amministrative» spiega Maurizio Gasparri. «Poi, invece, i simboli si sono sempre regolarmente presentati. Sarà così anche questa volta».

Berlusconi piuttosto vuole riallacciare i fili del rapporto con il territorio. Saltate le ultime due riunioni settimanali a palazzo Grazioli dedicate alle Amministrative perché impegnato a Milano, ha chiesto al deputato Sestino Giacomoni di inviare una lettera ai 20 coordinatori regionali per avere una sorta di report-bilancio - da consegnare entro il 6 gennaio - sulla propria attività. L'obiettivo dell'iniziativa è avere spunti di riflessione e una relazione dettagliata su quanto fatto e sui programmi futuri per rilanciare il partito sul territorio in vista delle comunali del 2016, perché da gennaio Berlusconi intende lanciare la cosiddetta «crociata per la libertà» con la quale parlamentari e amministratori forzisti dovranno riconquistare l'Italia del non voto, ovvero quei 26 milioni di astenuti, soprattutto moderati, delusi e indecisi. Ogni coordinatore dovrà fare il punto sul suo operato e indicare anche i cosiddetti sindaci pilota e le «personalità da contattare per poter ripartire». Un modo per aiutare a trovare i migliori amministratori da arruolare nel partito a livello locale o inserire nelle liste per le prossime amministrative.

Annunci

Commenti

GattoBrina

Lun, 04/01/2016 - 08:26

Davvero Renzi può solo scendere? Mi pare davvero una barzelletta!

Ritratto di BIASINI

BIASINI

Lun, 04/01/2016 - 08:29

Perché non fissare addirittura il 51%? Tanto è uguale. Comics.

antipifferaio

Lun, 04/01/2016 - 09:53

Beh...siamo ancora agli annunci del faremo...rimonteremo...tutto al futuro. Intanto la gente crepa! Mi ricorda qualcun'altro che parla anche al futuro facendo annunci mirabolanti...comunque per ora ho visto solo che avete votato a favore della Boschi, occasione persa...oppure no?!...mmmmmh... Sto' aspettando e penso che se aspetto troppo la "rimonta" non la vedrò nemmeno, nessuno la vredrà. Quindi per cortesia sbrigatevi a mandare affanc..o il pagliaccio fiorentino o ci penserà qualcun'altro...

Noidi

Lun, 04/01/2016 - 10:26

Con il suo carisma arriverà sicuramente al 350% dei voti. Dopotutto lui è Silvio.

perSilvio46

Lun, 04/01/2016 - 10:30

SILVIO è incorreggibile! Adotta, ancora una volta, l'artificio retorico di indicare come traguardo "difficile da raggiungere" poi, quello che è già un obiettivo superato e consolidato! La realtà è quella che dicono tutti i sondaggi: il CDU, conteggiando i 10 punti dovuti alla Sua prossima discesa in campo, e ben oltre il 45%.

ex d.c.

Lun, 04/01/2016 - 10:43

Ci speriamo ed aspettiamo questi risultati per ricominciare a spendere ed a investire

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Lun, 04/01/2016 - 11:09

Ancora ai tempi del suo sgoverno, Berlusconi ed Alfano, un giorno si e un giorno no, uscivano con un grande annuncio. E se non gli veniva in mente niente di nuovo annunciavano l'annuncio del annuncio. Insomma ci indottrinavano che avrebbero cambiato l'Italia per i prossimi decenni e balle varie. .....proprio non riesce a perdere il vizio, adesso basta Silvio, ne abbiamo già uno di raccontaballe, questo ci basta e ci avanza.

MEFEL68

Lun, 04/01/2016 - 11:09

Se la miopia e l'incoscienza degli elettori dovesse acuirsi, forse Renzi può anche recuperare. Ma poi che non si lamentino. Chi è causa del suo mal...

MEFEL68

Lun, 04/01/2016 - 11:12

Chi, nonostante tutto, continuerà a votare per la sinistra, con tutto il rispetto, dimostrerà di essere più stupido di un fiammifero che, come dice un vecchio indovinello, si può fregare una volta sola.

giottin

Lun, 04/01/2016 - 13:23

Deve cominciare con il buttare fuori tutti gli ex di qualche cosa gente che in passato, anche a livello locale, ha governato con la sinistra e poi solo per questione di cadrega ha saltato il fosso e pronta alla bisogna a risaltarlo. Ci vo-glio-no li-be-ra-li ve-ri-. T'è capì Silvio!

Filippo_M.

Lun, 04/01/2016 - 14:46

Ma che diamine vuoi arrivare al 40%?? È impossibile...tanto gli italiani sono idioti, basta vedere che il Pd+m5s assieme fanno il 60%, cioè i 2/3 degli italiani già ha in mente di votare sbagliato e da li non li smuovi. L'unica cosa che si può fare al ballottaggio è incentrare sul cdx i voti dei delusi da Renzi, punto. Detto questo vuoi crescere un po nei sondaggi? ?!! Leva dai piedi il signor romani e con lui quelli che hanno nostalgia dell'inciucio con il pentolaio fiorentino, svecchia la classe dirigente, Silvio fai il presidente onorario e dai a qualcun altro la guida del partito.