Berlusconi, giochi riaperti

La Cassazione si esprime con un'assoluzione su un caso analogo a quello del Cavaliere. Ghedini: "Revisione del processo Mediaset". Mattarella e Grasso non possono tacere

Una sentenza della Corte di Cassazione ha stabilito che la condanna per frode fiscale inflitta a Silvio Berlusconi non ha fondamento giuridico. La notizia, svelata ieri da Libero , riguarda un caso identico a quello che ha coinvolto il Cavaliere. I giudici hanno messo nero su bianco che sono passibili di condanna solo coloro che materialmente hanno partecipato alla stesura del bilancio, non chi «non poteva non sapere» e neppure chi eventualmente a indotto in errore.

Siamo di fronte a due sentenze della stessa Corte (lo stesso è anche il giudice relatore) che vanno in corto circuito: giungono a conclusioni opposte ma, soprattutto, la seconda sostiene che la prima (la condanna di Berlusconi) è manifestamente infondata. È vero che sono passate poche ore dalla diffusione della notizia, ma mi fa comunque strano che il presidente della Repubblica, il vice presidente del Csm, il presidente del Senato o il ministro di Giustizia non abbiano chiesto con urgenza gli atti per capire se un errore giudiziario ha davvero potuto alterare il corso della politica e creare grave danno alla democrazia.

Perché i casi sono due. O si è trattato di un errore tecnico (in questo caso i nomi dei responsabili sono noti) oppure la sentenza su Berlusconi è stata emessa in ossequio non alla legge, ma a poteri e disegni oscuri. In ogni caso Silvio Berlusconi ha diritto a una revisione del processo e noi a sapere come sono andate le cose. Chi non pretende sia fatta chiarezza con la massima urgenza rischia di farsi complice di chi ha eventualmente tramato contro la democrazia. A partire dal presidente del Senato, Pietro Grasso, che si ritrova ora nella scomoda situazione di essersi fatto prendere per i fondelli e aver permesso la decadenza di un senatore che era anche leader dell'opposizione, già quattro volte premier oltre che fondatore del partito che per vent'anni ha dominato la scena politica. Mi aspetto che il presidente Mattarella faccia fino in fondo la sua parte per onorare quell'ancora fresco giuramento di fedeltà alla Costituzione, costi quel che costi.

Commenti

Mimmo Marchese

Sab, 18/04/2015 - 17:49

Buonasera Da super masochisti quali siamo noi italiani abbiamo dato - da soli - alla corte di Strasburgo il via libera per fare giustizia a casa nostra; quella che noi non sappiamo - volgiamo amministrare solo per gli "amici degli amici". Tradotto Mafia pura e della peggiore specie. La domanda che pongo è la seguente: i sigg.ri Giorgio Napolitano, Pietro Grasso, Mario Monti, Luigi Bersani, Rosy Bindi,Ezio Mauro, Lilli Gruber, Marco Travaglio (il resto li lascio ai lettori) non dovrebbero essere condannati all'ergastolo per associazione a delinquere finalizzata alla esecuzione di un colpo di stato in danno dell'Italia e degli Italiani tutti a prescindere dalle simpatie e/o antipatie per questo o quell'uomo politico? E' vero che le sentenze si rispettano ma ciò dovrebbe accadere solo per quei magistrati che operano per farsi rispettare; tutti gli altri nelle patrie galere...

Ritratto di aldolibero

aldolibero

Sab, 18/04/2015 - 17:52

Schizzo,alias xgerico deve esere,dato il nick name,molto esperto di SEGHE MENTALI.

Ritratto di gangelini

gangelini

Sab, 18/04/2015 - 23:02

In Italia si sa, la legge "NON E' UGUALE PER TUTTI". Procure con occhio vigile a destra, ma alquanto annebbiato se non oscurato a sinistra. Così è l'Italia, così è il nostro DISASTRATO PAESE, così vincono i malfattori, così il Paese va in rovina. La sinistra ci governa, la sinistra ci distrugge.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Dom, 19/04/2015 - 09:43

Dr. Sallusti, sentirle dire che le fa "strano che il presidente della Repubblica, il vice presidente del Csm, il presidente del Senato o il ministro di Giustizia non abbiano chiesto con urgenza gli atti per capire" e che si aspetta "che il presidente Mattarella faccia fino in fondo la sua parte per onorare quell'ancora fresco giuramento di fedeltà alla Costituzione", mi fa cadere veramente le braccia dinanzi a tanta ingenuità. Ma è possibile che uno come lei sia così ingenuo da non voler assolutamente ricordare che quella stessa gente a cui si rivolge ha avuto forse o sicuramente parte attiva nella condanna di Silvio Berlusconi e nel suo... (1 - continua) 2^ invio.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Dom, 19/04/2015 - 09:44

...defenestramento dal parlamento? E in questi anni di colpi bassi subiti da tutta la sinistra, la dirigenza di FI, compreso il grande ed emerito leader Silvio Berlusconi, ha anche essa agito da ingenua ed è stata fiacca e, quindi, debole nella sua azione politica, per non dire senza zebedei, arrivando addirittura a salire e scendere più volte, insieme a Silvio, le scale del Quirinale, presieduto dall’allora Napolitano, per elemosinare una “Grazia”, stando a quel che si è saputo. Ma fatemi il piacere! Non avete proprio il senso della dignità e dell'onore di essere almeno uomini, se non leaders? (2 - fine) 2^ invio.

Zizzigo

Dom, 19/04/2015 - 11:36

Egregio Direttore, continuiamo ad attribuire a dei personaggi, che non ne hanno diritto, delle qualifiche che non competono loro, in quanto effetto di un evidente colpo di stato. E cosa potremmo mai aspettarci da costoro?

agosvac

Dom, 19/04/2015 - 12:41

Per quanto riguarda il Presidente Mattarella sono d'accordo: lui ,in quanto Presidente del CSM, potrebbe richiedere un'accurata inchiesta su quanto successo tra il tribunale di Milano e la sezione feriale della Corte di Cassazione che, mai, perché non competente, avrebbe potuto giudicare una causa per evasione fiscale. Grasso è una vera nullità, pertanto incompetente, di fatto, per una cosa di questo genere.

ghorio

Dom, 19/04/2015 - 13:25

Siamo sempre alla solite: c'è una sentenza diversa e si riapre la vicenda Berlusconi. Ma per la revisione del processo i tempi si allungano a dismisura. Berlusconi e il suo entourage annunciano da mesi una sentenza da Strasburgo da mesi , poi alla fine non arriva e magari arriva, dopo il 2019.Pertanto occorre una strategia molto diversa dell'attuale, visto che quella in atto ha portato al disfacimento del centrodestra .

ugsirio

Dom, 19/04/2015 - 14:16

Quei figuri si attiveranno solo a babbo morto.