Berlusconi punta al Sud per conquistare l'Italia «Attireremo i delusi»

Il Cavaliere al compleanno della Pascale in Sardegna prepara la campagna d'autunno

Prossima missione: allargare la conquista azzurra del Sud. Silvio Berlusconi vuole il suo partito forte e attivo nel Meridione e lavora intensamente per rinnovare l'impegno di tutto il centrodestra.

A Villa Certosa, in Sardegna, partecipa ai festeggiamenti per il compleanno della compagna Francesca Pascale, ma non smette di lavorare. Prepara il messaggio da inviare domani a Napoli, all'apertura degli Stati generali del centrodestra, si fa intervistare da Il Mattino e il tema è sempre quello. «Il centrodestra - è il succo dell'intervento all'incontro napoletano- è la maggioranza naturale in Italia, nel Sud e in particolare in Campania. Tornerà a vincere proprio cambiando un modo sbagliato di intendere la politica, rivolgendosi ai tanti italiani delusi, che oggi ne sono lontani, talvolta ne sono disgustati».

Anche nell'intervista il leader di Forza Italia insiste sul fatto che, anche al Sud, lo schieramento alternativo a sinistra e M5S si è dimostrato unica vera «alternativa di governo» e per questo deve restare unito. Forza Italia, ragiona il Cavaliere, rimane l'unica forza rappresentativa a livello nazionale e può fare, ora come in passato, da cerniera tra la Lega radicata soprattutto al Nord, Fdi che è forte a Roma ma poco altrove e tutto quel mondo moderato che anche nel Merdione si è espresso alle ultime amministrative nelle più diverse liste civiche.

All'iniziativa organizzata a Napoli dal coordinatore campano di Fi Domenico De Siano e dall'ex ministro Mara Carfagna, in realtà, Lega e Fdi non parteciperanno, ci saranno invece i movimenti che fanno capo a Stefano Parisi, Gaetano Quagliariello, Raffaele Fitto, Gianfranco Rotondi. «È l'avvio di una campagna d'ascolto - spiega la Carfagna- che ha due momenti. Uno politico, perché dobbiamo ricostruire un perimetro delle alleanze del centrodestra, visto che in Campania non abbiamo una colazione con alleati organizzati, ma soggetti civici che hanno raccolto consenso, condividendo i nostri valori. E un momento di ascolto dei rappresentanti della società civile, del mondo del lavoro, della cultura. Raccoglieremo proposte per il manifesto programmatico d'autunno».

Fi lavora anche a livello europeo per ottenere più sostegno al Mezzogiorno. A Brindisi, recentemente, si è discusso del nodo centrale dei trasporti, nel seminario del gruppo Ppe del Comitato europeo delle Regioni, cui ha partecipato il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani. «Il nostro impegno è per il rilancio della rete di trasporto transeuropea, che può far diventare strategici i nostri porti, da Brindisi a Taranto e intercettare la via della Seta», spiega il vicepresidente del gruppo Ue Mauro D'Attis. Vorrebbe dire molto in termini di sviluppo e di occupazione, ma la difficoltà è contrastare un'Europa in cui si affievolisce il principio di «coesione», cioè di aiuti in termini di bilancio ai Paesi e alle regioni in difficoltà. A cominciare dal Meridione d'Italia.

Intanto, continua la campagna acquisti. Dopo un incontro con il Cav, pochi giorni fa, entra in Fi il sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, ex An ed Ncd. «Berlusconi è l'unico che può mettere insieme le diverse anime del centrodestra».

Commenti

Italiano-

Dom, 16/07/2017 - 10:32

Se c'è il reimbarco di ex -An, Ncd- c'è la certezza che noi italiani voteremo altro. Gentilmente lo dovete dichiarare prima. Abbiamo già illustrato i punti sui quali focalizzare l'attenzione, a cui porre rimedio. Ci sarebbero altri motivi di amarezza personali, per giustificare il nostro voto altrove, ma lo spazio è limitato. Auguri, comunque.

Giorgio Rubiu

Dom, 16/07/2017 - 10:49

Se per conquistare il Sud si deve accettare il rientro di Alfano è simili è meglio evitare o si rischia di perdere un bel po' di voti al Nord. Lasciare fuori i transfughi significa vederli sparire poiché la loro share di voti non arriverà mai a superare la soglia minima. O si lascieranno fagocitare de altri partiti o se ne andranno an casa.

VittorioMar

Dom, 16/07/2017 - 10:53

...COMUNQUE TENTARE NON NUOCE.... IL SUD HA CREDUTO UNA VOLTA....E' RIMASTO DELUSO....ORA SI AFFIDA A M5S....O A TOTI ...SALVINI...MELONI...!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 16/07/2017 - 11:06

berlusconi è milanese, ma non dimentica per nulla il sud! lo ha dimostrato moltissime volte, ad esempio con il ponte sullo stretto di messina, ignominiosamente bocciato e rifatto proprio (con pesanti modifiche) dalla sinistra di renzi e di pietro!! siete delinquenti, cre.tini di sinistra!!!! per non dare vittoria a berlusconi, siete stati capaci di mettere in ginocchio l'intero sud italia, sicilia e sardegna compresi !!!!!

diesonne

Dom, 16/07/2017 - 11:18

DIESONNE BERLUSCONI DA SOLO NON BASTA,OCCORRE UNO STAFF DIRIGENZIALE UNITARIO E COORENTE NEI PROGRAMMI E NELLE STRATEGIE.-NON PUO' DIRIGERE UN SOLO UOMO -GUAI ALL'UOMO SOLO AL COMANDO-

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Flex

Flex

Dom, 16/07/2017 - 12:10

Veramente, se non erro, F.I. è nata al Sud con l'aiuto e il sostegno di chi sappiamo bene. Se il PD si è dimostrato un disastro possiamo dire altrettanto di chi l'ha preceduto e di chi cerca di rientrare in gioco. Purtroppo gli Italiani hanno memoria corta e interessi "poco edificanti"

peter46

Dom, 16/07/2017 - 12:59

Giorgio Rubiu...certo,certo...per conquistare il Sud non servono gli Alfaniani o democristi perchè altrimenti si perdono i voti al nord...e dato che a NORD non si sente l'odore della 'loro' presenza,determinante,che permette a Maroni,malgrado i Rizzi di turno,di governare reg.Lombardia ed a Zaia reg veneto e a Toti di 'portare avanti' il teorema reg.Liguria come se non prevedesse l'inserimento dei 'democristi' di tutte le specie.NB:Coerenza mai,vero?E 'conosc(i)enza' di ciò di cui si vuol parlare,neanche, vero?

peter46

Dom, 16/07/2017 - 13:20

Italiano-...non 'reimbarchiamo' ex AN o NCD?Tu conti come il due di picche ed i tuoi 'suggerimenti' altrettanto.Ma leggi gli articoli,o no?E'l'ultimo tentato 'reimbarco',il sindaco Di Primio, un ex AN passato a NCD(forse perchè Berlù aveva voglia di prendere due piccioni con una fava,AN e NCD)ed ora 'conquistato' a FI,o no? Ancora a 'sperare'?Ma chi ca...volo sono stati i sindaci eletti recentemente dal cdx se non ex AN,ex Missini o 'democristi' passati anche da ncd?E se togli i gasparri,i matteoli,le mussolini chi ca...volo resta in fi?Veramente con razzi e brunetta o gelmini si può sperare di vincere?NB:Qualcuno gli spieghi che il proporzionale non prevede che sia chiamato a formare il prossimo governo colui che al massimo prenderebbe il 15%,ma colui che prenderebbe il 30%,e se fallisse l'incarico toccherebbe a quello del 28% e poi a quelli del 19%(lega+FDI)...che ca...volo serve fi se tutti i 'pronostici' non la 'includono' 'determinante' per un governo?

DIAPASON

Dom, 16/07/2017 - 13:29

speriamo che presto ci parli anche dei programmi concreti il conquistatore

antipifferaio

Dom, 16/07/2017 - 15:02

Berlusconi ha capito una cosa che molta gente, politici compresi, del nord ancora non comprendono: la situazione sociale (economica, sanitaria ecc.) è talmente distrutta, inesistente al sud che la maggior parte della gente voterebbe chiunque (che sia di c-destra ovvio) pur di togliersi per sempre dai piedi il PD e i loro governatori autoritari (alla Renzi per capirci...) che hanno disintegrato tutto, persino la speranza di trovare un lavoro. L'unica cosa che hanno fatto aumentare è l'emigrazione di italiani e importazione di africani. Detto ciò, chiaramente per FI sarà molto facile prendersi quasi tutto il sud facendo man bassa di voti.

ukchris

Dom, 16/07/2017 - 16:02

@antipifferaio Hai proprio ragione. Berlusconi ha capito quanto la gente e' stuffa. Proprio come qui, quando il nostro salvatore Farage ha preso l'iniziativo, capendo bene che le gente "working class" non ne poteva piu' dell' UE

elpaso21

Dom, 16/07/2017 - 16:11

Si perchè al Nord c'è ancor qualcuno che vuol votare PD.

WSINGSING

Dom, 16/07/2017 - 17:22

Caro Silvio, dopo la morte di Pinuccio Tatarella, l'ultimo vero meridionalista, il Sud è stato lasciato solo. Anzi, peggio: è caduto nelle mani di amministratori di sinistra. La "riconquista" del Sud si potrà avere SOLO con la creazione di veri posti di lavoro e lotta alla delinquenza. Orbene, lo sai che nel sud non si aprono più attività commerciali per non scendere al patto con il raket delle estorsioni? Che occorre un piano straordinario sulla sicrezza? Sarai capace? Nutro dubbi. Quindi, rimani pure a Villa Certosa a festeggiare onomastici e compleanni.

Ritratto di mortimermouse

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Dom, 16/07/2017 - 18:04

Berlusconi ha perso da tempo il contatto con la realtà del popolo. Ormai è un leader senza più carisma. L'ha perso in gran parte con la vicenda Ruby che rimane una spada di Damocle giudiziaria, è oltre tutto ricattabile ed affondabile a colpi di nuovi processi. Sul Sud rincorre Salvini . Berlusconi esiste ancora grazie alle sue tv ma non è presente sul territorio, avete mai sentito parlare di sezioni di Forza Italia ? Alle scorse amministrative Salvini ha fatto oltre 200 incontri, fino a 8 al giorno (dedicato a chi dice che non ha mai lavorato) , Berlusconi è comparso vagamente in tv alla vigiglia del voto. Ormai Berlusconi è credibile solo a Roma quando và a patti con Renzi. Il vero traino del cdx è la Lega ed i comitati Noi per Salvini al Sud altro che Silvio che pontifica dalla villa in Sardegna .

grandeoceano

Dom, 16/07/2017 - 18:28

Sai che novita? Poi i soliti inciucci con i Masanielli regionali che regolarmente fanno saltare il carrozzone quando cambia la convenienza. Non esiste una Italia unita. Interessi troppo differenti.

peter46

Dom, 16/07/2017 - 23:14

antipifferaio...ottima barzelletta.E con questo 'intervento' 'buttati' al macero un anno di commenti molto 'condivisibili'.Se domani mostra'il naso'...riprendiamo.

mcm3

Lun, 17/07/2017 - 09:38

ma se sono 25 anni che va a braccetto con la lega, ma di che parla, ha esaltato Bossi, spera di ricongiungersi con Salvini e parla di SUD...pur di trovare consensi sarebbe disposto a tutto altro che Politica,